Advertisement
I film del 2000

Elenco di 713 film prodotti nell'anno 2000.
L'annuario comprende gli anni dal 1895 al 2018.

Storico, 155 min.
Ridley Scott resuscita l'epica, che mancava al cinema da decenni, e il Maximus di Russel Crowe s'imprime nell'immaginario collettivo, al pari dei grandi nomi della romanità
Il gladiatore
Consigliato assolutamente sì!
3,96/5
Assolutamente Sì
L'imperatore romano Marco Aurelio è malato e prossimo alla fine. Al momento di nominare il proprio successore, però, non sceglie il figlio Commodo, malvagio e inadatto, ma il valente generale Massimo Decimo Meridio, uomo fidato e condottiero coraggioso. Commodo, geloso, non ci sta: soffoca il padre e ordina l'uccisione di Massimo e della sua famiglia. Sfuggito per poco, il generale viene ridotto in schiavitù e allenato come un gladiatore per soddisfare il sadico piacere del popolo. Presto, la sua fama cresce al punto da riportarlo a Roma, dov'è determinato a vendicare la moglie e il figlio e a riportare in auge la dignità e la Repubblica.
 
Thriller, 114 min.
Immagine e Parola convivono e si ingannano reciprocamente
Memento
Consigliato sì!
3,59/5
Consigliato: Sì
Leonard Shelby si sveglia ogni mattina nella stanza anonima dell'Icann Motel con la stessa domanda: dov'ero rimasto? Ad aiutarlo una serie di Polaroid "personalizzate" dal suo inchiostro, tatuaggi indelebili incisi sulla pelle, dossier e appunti scritti di suo pugno. Lenny non soffre di amnesia, ricorda perfettamente chi è il suo passato più lontano, ma dimentica di ricordare la sua "memoria" breve. Una cosa, però, è certa (forse!), sua moglie è stata violentata e uccisa da uno sconosciuto a cui lui vuole dare un volto, un nome e una "sepoltura". La ricerca di Lenny comincia dalla fine, dalla polaroid che "congela" la morte di Teddy.
 
Drammatico, 115 min.
Muccino sa far recitare gli attori rappresentando l'Italia di oggi con onestà
L'ultimo bacio
Consigliato sì!
2,89/5
Consigliato: Sì
Carlo (Accorsi) sta per sposare Giulia (Mezzogiorno), che è incinta. C'è la madre di Giulia (Sandrelli) ossessionata dall'età, c'è Marco (Favino) anche lui sul punto di sposarsi per interesse, c'è Adriano (Pasotti) che odia la moglie. I sentimenti si palesano, poi salgono di tono e tutti alla fine stanno peggio. Carlo, che vede il matrimonio come un cambiamento finale, dopo il quale non si potrà che essere seri e tristi, si concede un'ultima fuga "cedendo" alle grazia di un'avvenente liceale (Stella).
 
Avventura, 110 min.
Un capolavoro metaforico, divertente e citazionista
Fratello, dove sei?
Consigliato assolutamente sì!
4,57/5
Assolutamente Sì
Durante la Grande Depressione (probabilmente nel 1932) tre delinquentelli evadono, incatenati, dai lavori forzati nel Mississippi per recuperare un tesoro che non esiste. Attraversano tragicomiche peripezie, scampano due volte alla forca finché, grazie al successo di una improvvisata incisione del classico "I'm A Man of Constant Sorrow", riescono a cavarsela. Buffonescamente ispirato all'Odissea (Tiresia, le sirene, Polifemo e una Penelope prolifica e ringhiosa che si chiama Penny), l'8° film dei fratelli Coen è una "malincomica", mimetica e centrifuga commedia musicale di viaggio.
 
Drammatico, 100 min.
Un viaggio di rara violenza espressiva nel disperato squallore della droga
Requiem for a Dream
Consigliato sì!
3,44/5
Consigliato: Sì
Regia di Darren Aronofsky Genere Drammatico, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 2000. Durata 100 minuti circa.
A Coney Island si intessono le vicende di Sara Goldfarb, teledipendente con l'assillo di partecipare a uno show televisivo, di suo figlio Harry, tossicodipendente, come la sua ragazza, e con l'aspirazione di avviare una boutique.
 
Drammatico, 160 min.
Un affresco antropologico costruito sul modello altmaniano
 
Drammatico, 114 min.
Un film di impegno civile che si ispira a fatti realmente accaduti
I cento passi
Consigliato sì!
3,56/5
Consigliato: Sì
Alla fine degli anni Sessanta a Cinisi, un piccolo paese siciliano, la mafia domina e controlla la vita quotidiana oltre agli appalti per l'aeroporto di Punta Raisi e il traffico della droga. Il giovane Peppino Impastato entra nel vortice della contestazione piegandola, con originalità, alle esigenze locali. Apre una piccola radio dalla quale fustiga con l'arma dell'ironia i potenti locali fra i quali Zio Tano (Badalamenti). Peppino verrà massacrato facendo passare la sua morte per un suicidio. Se lo si guarda con gli occhiali dell'ideologia I cento passi (che si ispira a fatti realmente accaduti), con la chiusura sulle bandiere rosse e i pugni chiusi del funerale di Impastato, potrebbe sembrare un film di propaganda.
 
Commedia, 102 min.
Film fumettistico dal ritmo incalzante, con gag all'acido muriatico
Snatch – Lo strappo
Consigliato sì!
3,40/5
Consigliato: Sì
Regia di Guy Ritchie Genere Commedia, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 2000. Durata 102 minuti circa.
Franky, Quattrodita, viene spedito da Anversa a New York per consegnare un diamante di ingente valore ad Avi, un boss mafioso. Fa una sosta a Londra per smerciare altre pietre di poco valore. Viene avvicinato da Boris, Lametta, e convinto a puntare su un incontro di boxe illegale. Si tratta di una trappola per poterlo rapinare. Intanto il Turco e Tommy stanno organizzando con Testarossa, il pericoloso boss locale, un incontro truccato. Quando Mickey O' Neil manda al tappeto un loro pugile lo convincono a prendere parte all'incontro.
 
Fantascienza, 120 min.
Capace di guardare al passato della fantascienza orrorifica senza crogiolarsi nella pura e semplice rivisitazione di un genere, un B-movie attento alla qualità dell'immagine e della storia
Pitch Black
Consigliato sì!
3,33/5
Consigliato: Sì
Regia di David Twohy Genere Fantascienza, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 2000. Durata 120 minuti circa.
Un'astronave, una panne causata da una pioggia di meteoriti e un pianeta deserto e surriscaldato su cui atterrare in emergenza. Ci sono tre Soli che, con il loro allineamento, danno luogo a una lunga notte nel corso della quale fanno la loro comparsa animali non precisamente gradevoli.
 
Commedia, 113 min.
Ironia, leggerezza, umorismo, amore, umanità e lieto fine. Uso importante del testo fuori campo di Nick Hornby
Alta fedeltà
Consigliato assolutamente sì!
3,88/5
Assolutamente Sì
Dal best seller di Nick Hornby. Stephen Frears non delude mai. Sa narrare, sa rappresentare, ha i toni giusti per il decennio. Un riferimento importante e rasserenante del cinema. Cusack gestisce un negozio di musica con due fuori di testa. Ha una vita sentimentale complicata: è stato sistematicamente abbandonato dalle donne e viene lasciato anche dall'ultima. Cerca di capire il perché e di riconquistare la compagna. Alla fine ci riesce così come riesce a produrre un disco per uno dei suoi commessi (Black) che rivela davvero un grande talento di cantante. Uso importante del testo fuori campo dello scrittore, che è sempre un valore aggiunto.
 
Commedia, 147 min.
Un mondo violento e infelice sbattuto al centro di un'inquadratura sporca, angustiante, che lascia senza respiro
Amores perros
Consigliato assolutamente sì!
3,85/5
Assolutamente Sì
Città del Messico. Octavio tenta di scappare con Susana, sua cognata, portandosi dietro anche il cane Cofi che può servire per portare a casa qualche soldo in più. Daniel lascia la famiglia per iniziare una nuova vita con la modella Valeria che, nel giorno in cui dovrebbe cominciare a stare con lui, è vittima di un grave incidente. Lì sopraggiunge El Chivo, un ex guerrigliero comunista uscito dal carcere e abile come sicario. L'uomo trova Cofi che sta morendo e lo porta con sé per guarirlo. Presentato nella Settimana della Critica a Cannes dove ha mietuto consensi così come ai Festival di Bogotà, Chicago, Tokio, Los Angeles ed Edimburgo, è giunto ora alla nomination agli Oscar come miglior film straniero.
 
Biografico, 125 min.
Julian Schnabel ci propone in una luce solare e patinata una vicenda anticonvenzionale 'realmente accaduta'
Prima che sia notte
Consigliato sì!
3,40/5
Consigliato: Sì
Regia di Julian Schnabel Genere Biografico, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 2000. Durata 125 minuti circa.
Reinaldo Arenas, scrittore e poeta cubano in esilio, è il protagonista del film. Arenas sin da bambino mostra un grande talento per la poesia. L'avvento della rivoluzione sembra essere estremamente positivo per un giovane che sente emergere in sé l'interesse per il proprio sesso. Ma presto il vento cambia e, dopo aver vinto a 20 anni un premio letterario, nel 1973 viene arrestato perché omosessuale e i suoi lavori vengono confiscati. Nel 1980 Castro autorizza omosessuali, ex carcerati e malati mentali a lasciare Cuba. Tra loro c'è Reinaldo che raggiunge gli Stati Uniti dove però le sue difficoltà non sono terminate.
 
Commedia, 121 min.
Una dolce commedia con un cast di grande livello
Chocolat
Consigliato sì!
3,30/5
Consigliato: Sì
Francia, 1959. In una notte ventosa la misteriosa Vianne e sua figlioletta Anouk giungono nel paesino di Lansquenet-sous-Tannes. Vianne affitta un negozio dalla vedova Armande e pochi giorni dopo apre un raffinato negozio di cioccolata. Il negozio si trova proprio di fronte alla chiesa e desta subito l'attenzione della piccola comunità. Il sindaco, conte di Reynaud, giudice della morale pubblica non vede di buon occhio la novità.
 
Drammatico, 143 min.
Film corale ricco di colpi di scena e glamour targato Soderbergh
Traffic
Consigliato sì!
3,03/5
Consigliato: Sì
Javier Rodriguez e Manolo Sanchez sno due poliziotti impegnati a contrastare il traffico di droga sul confine tra Stati Uniti e Messico. Il loro capo è il generale Salazar, il principale nemico dei cartelli della droga. Ogni giorno i due sono tentati di appropriarsi di parte dei carichi sequestrati e di arricchirsi. Javier è il più resistente alle pressioni. Intanto negli Stati Uniti il giudice della Corte Suprema dell'Ohio, Robert Wakefield, viene incaricato dal Presidente di coordinare un'efficace attività antidroga con i partner messicani. A casa però Robert e la consorte debbono assistere impotenti al precipitare nell'abisso della dipendenza della figlia sedicenne.
 
Drammatico, 115 min.
Un film già visto diretto con abilità da un grande regista
Malèna
Consigliato sì!
3,09/5
Consigliato: Sì
In un immaginario paesino della Sicilia, giovanissimo Renato Amoroso è ossessionato dalle curve della bellissima Malèna (Maddalena), bella e disinibita al punto da destare le antipatie degli altri abitanti del paesino. Le dolorose peripezie della donna si concludono a guerra finita. Renato non la dimenticherà mai.
 

{{PaginaCaricata()}}