Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 28 settembre 2016

Russell Crowe

A Beautiful Gladiator

Nome: Russell Ira Crowe
52 anni, 7 Aprile 1964 (Ariete), Wellington (Nuova Zelanda)
occhiello
Forza e onore
dal film Il gladiatore (2000) Russell Crowe è Massimo Decimo Meridio
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Russell Crowe
Golden Globes 2006
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Cinderella Man - Una ragione per lottare di Ron Howard

Golden Globes 2004
Nomination miglior attore per il film Master & Commander - Sfida ai confini del mare di Peter Weir

Golden Globes 2002
Premio miglior attore in un film drammatico per il film A Beautiful Mind di Ron Howard

Golden Globes 2002
Nomination miglior attore per il film A Beautiful Mind di Ron Howard

Premio Oscar 2001
Nomination miglior attore per il film A Beautiful Mind di Ron Howard

Golden Globes 2001
Nomination miglior attore per il film Il gladiatore di Ridley Scott

Premio Oscar 2000
Premio miglior attore per il film Il gladiatore di Ridley Scott

Golden Globes 2000
Nomination miglior attore per il film Insider - Dietro la verità di Michael Mann

Premio Oscar 1999
Nomination miglior attore per il film Insider - Dietro la verità di Michael Mann



Esce in sala il nuovo film di Ridley Scott, "impegnato" in Medio Oriente contro il terrorismo.

Nessuna verità: American Spies

venerdì 21 novembre 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

Nessuna verità: American Spies Dopo la luce noir di New York e dei sui american gangsters, che l’eroina se l’andavano a prendere direttamente nel Sud-Est asiatico, dopo i poliziotti corrotti e quelli integerrimi, dopo l’affresco iperreale e il documento antropologico della faccia buia del sogno americano, Ridley Scott sposta i suoi (ennesimi) duellanti nell’assolato e luminoso Medio Oriente. Gli “americani” questa volta sono agenti della CIA, uomo in action Roger Ferris e stratega perennemente al telefono Ed Hoffman, che devono fare fronte a una lunga serie di attentati terroristici e stanare Al-Saleem, cuore e motore di una letale cellula islamica. Ispirato al romanzo omonimo di David Ignatius, in Nessuna verità c’è qualcosa che non va, qualcosa che non funziona. Se nella New York nera e noir di Frank Lucas e Richie Roberts, personaggi speculari eppure necessariamente complici, l’osservazione e gli appostamenti diventavano illuminazione e messa a fuoco e il soggetto sfuggente finiva per cadere nella trappola della luce, in Nessuna verità non c’è corpo da riportare alla luce. Dietro al cinema di patina e di solleticamento del nervo ottico non c’è niente (di nuovo). Da vero (ex) pubblicitario, Ridley Scott si illude che si possa vedere meglio e sempre di più ma da molto tempo ad Hollywood girare bene non è più un merito. Nessuna verità è un ottimo blockbuster che si regge su temi e strutture visive tipiche del regista inglese e su due attori, anzi tre, incomparabili ma che riprende, senza reinventare, situazioni stereotipate del genere. Niente di nuovo sul fronte orientale, insomma: l’agente della CIA Di Caprio ha un problema da risolvere in un contesto spaziale, la Giordania, sterminato e disseminato di amici, nemici e antagonisti. Se l’imbolsito Hoffman di Russell Crowe ordisce le sue strategie al computer, il più giovane Di Caprio sviluppa il suo personaggio attraverso l’azione. Scott dimostra in questo senso di aver imparato la grande lezione della serialità televisiva, capace di costruire personaggi tanto profondi quanto costantemente calati nell’azione. Nonostante ciò in Nessuna verità non c’è nulla che non sia già stato visto, non c’è storia che non sia già stata raccontata, non c’è personaggio che non abbiamo già incontrato, senza (però) l’eroismo del gladiatore, senza l’aura epica di Frank Lucas.

Nel film di James Mangold Russell Crowe interpreta il temibile fuorilegge Ben Wade.

Quel treno per Yuma: uomini d'onore nel far west

martedì 16 ottobre 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Quel treno per Yuma: uomini d'onore nel far west Dan Evans (Christian Bale) è un contadino con un passato da tiratore scelto dell'Esercito dell'Unione e una ferita alla gamba che lo ha reso invalido. È un uomo onesto che fatica a tirare avanti con la famiglia perché soggiogato dal detentore dell'atto di vendita del ranch che lo vorrebbe cacciare dalla proprietà in vista della costruzione della ferrovia. La moglie e i figli hanno perso fiducia nei suoi modi dimessi e quando gli si presenta l'occasione di guadagnare i soldi che gli permetterebbero la libertà dal dispotico Glen Hollander e il rispetto agli occhi della famiglia si butta a capofitto nella missione. Ma non sarà semplice portare a Contention il temibile fuorilegge Ben Wade (Russell Crowe) - noto per i suoi feroci assalti alle diligenze e per aver ucciso un numero indefinito di persone - e farlo salire su quel treno per Yuma. Rispolverato il racconto di Elmore Leonard ("3:10 to Yuma") e il film diretto nel 1957 da Delmer Daves, James Mangold riporta sul grande schermo un western che racconta del difficile viaggio di Dan Evans e Ben Wade, due uomini d'onore nel far west.

Che sia un gladiatore o uno scienziato, l'attore australiano vince sempre le sue sfide.

5x1: la fisicità camaleontica di Russell Crowe

martedì 16 ottobre 2007 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: la fisicità camaleontica di Russell Crowe Un attore capace di tutto. Noto per la sua refrattarietà alle "pubbliche relazioni" e all'insofferenza verso quel ruolo da star che la fama sembra avergli adagiato sulle spalle come la porpora su un imperatore, Russell Crowe mostra veramente il meglio di se stesso davanti alla macchina da presa. Probabilmente in pochi, forse solo Sharon Stone che lo volle per Pronti a morire, intuirono che quell'attore proveniente dall'Australia (ma nato in Nuova Zelanda) sarebbe diventato una delle stelle di Hollywood, apprezzato e amato perché capace di stupire grazie alle sue doti camaleontiche. A guardarlo bene, con quella faccia da buttafuori, un po' ingrugnita per le sue lontane origini maori, molti accreditavano Crowe per una carriera da "duro", un Jack Palance un po' ingentilito. Invece oggi, guardando al suo corposo curriculum, comprendiamo come sia un attore capace di tutto: imbolsito ha interpretato un ricercatore che porta su di sé il peso dei segreti delle grandi multinazionali del fumo in Insider; in gonnellino da legionario ha vinto l'Oscar per Massimo, Il Gladiatore che mise in ginocchio l'Impero romano; indossata di nuovo la giacca e inforcati gli occhiali è uno scienziato premio Nobel roso dalla pazzia in A beautiful mind.
Oggi torna al western, come in occasione del suo esordio hollywoodiano, in Quel treno per Yuma, dove incontra sullo schermo un altro degli attori più interessanti della sua generazione, Christian Bale; lo aspettiamo presto, a novembre per l'esattezza, con un nuovo capitolo della collaborazione con Ridley Scott in American gangster, al fianco di un altro grandissimo, Denzel Washington.

The Nice Guys

* * * - -
(mymonetro: 3,08)
Un film di Shane Black. Con Russell Crowe, Ryan Gosling, Angourie Rice, Matt Bomer, Margaret Qualley.
continua»

Genere Commedia, - USA 2016. Uscita 01/06/2016.

Padri e figlie

* * * - -
(mymonetro: 3,03)
Un film di Gabriele Muccino. Con Russell Crowe, Amanda Seyfried, Aaron Paul, Diane Kruger, Quvenzhané Wallis.
continua»

Genere Drammatico, - USA, Italia 2015. Uscita 01/10/2015.

The Water Diviner

* * * - -
(mymonetro: 3,10)
Un film di Russell Crowe. Con Russell Crowe, Olga Kurylenko, Jai Courtney, Yilmaz Erdogan, Cem Yilmaz.
continua»

Genere Drammatico, - Australia, Turchia, USA 2014. Uscita 08/01/2015.

Noah

* * * - -
(mymonetro: 3,18)
Un film di Darren Aronofsky. Con Russell Crowe, Jennifer Connelly, Ray Winstone, Emma Watson, Anthony Hopkins.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2014. Uscita 10/04/2014.

Storia d'inverno

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,62)
Un film di Akiva Goldsman. Con Colin Farrell, Jessica Brown Findlay, Jennifer Connelly, Russell Crowe, William Hurt.
continua»

Genere Fantastico, - USA 2014. Uscita 13/02/2014.
Filmografia di Russell Crowe »

domenica 14 agosto 2016 - 49 vittorie - 0 sconfitte per il grande campione di origini italiane.

Un film su rocky Marciano: il più grande, più di Alì

Pino Farinotti cinemanews

Un film su rocky Marciano: il più grande, più di Alì

Altre news e collegamenti a Russell Crowe »
The Nice Guys (2016) Padri e figlie (2015)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità