Un'ottima annata - A Good Year

Film 2006 | Drammatico +13 118 min.

Titolo originaleA Good Year
Anno2006
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata118 minuti
Regia diRidley Scott
AttoriRussell Crowe, Albert Finney, Marion Cotillard, Abbie Cornish, Didier Bourdon Tom Hollander, Freddie Highmore, Valeria Bruni Tedeschi, Archie Panjabi, Rafe Spall, Richard Coyle, Ben Righton, Patrick Kennedy, Ali Rhodes, Daniel Mays, Nila Aalia, Stephen Hudson, Giannina Facio.
Uscitavenerdì 15 dicembre 2006
DistribuzioneMedusa
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,88 su 93 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ridley Scott. Un film con Russell Crowe, Albert Finney, Marion Cotillard, Abbie Cornish, Didier Bourdon. Cast completo Titolo originale: A Good Year. Genere Drammatico - USA, 2006, durata 118 minuti. Uscita cinema venerdì 15 dicembre 2006 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,88 su 93 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Un'ottima annata - A Good Year tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Ancora un felice sodalizio per Ridley Scott e Russel Crowe. In Italia al Box Office Un'ottima annata - A Good Year ha incassato nelle prime 11 settimane di programmazione 5,5 milioni di euro e 440 mila euro nel primo weekend.

Un'ottima annata - A Good Year è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,88/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA 2,21
PUBBLICO 3,33
CONSIGLIATO SÌ
Una commedia esistenziale che affronta il tema della reincarnazione, intesa come rinascita ideale e spirituale.
Recensione di Marzia Gandolfi
lunedì 27 novembre 2006
Recensione di Marzia Gandolfi
lunedì 27 novembre 2006

Max Skinner è un abile banchiere specializzato in transazioni finanziarie. Consacrato al denaro nella City londinese, Max ha pochi amici e molti rivali, una vita pubblica in "piazza", una privata inesistente. La morte improvvisa del vecchio zio Henry lo distrae dai guadagni a sette cifre e lo conduce in Provenza nei luoghi della sua infanzia. Tra le vigne della tenuta Max ritrova i sapori del suo passato, gli amici della fanciullezza e il fedele vigneron di zio Henry, e scopre quelli del suo futuro, l'illegittima figlia del defunto e la deliziosa locandiera, Fanny Chenal, che lo inebrierà più di un vino "da boutique". Deciso a rientrare a Londra e ai suoi affari, Max cede la tenuta e l'azienda vinicola al miglior acquirente, quello che corrisponde gli interessi del cuore. Perché niente scalda come il sole e il vino della Provenza. Se la pioggia e l'acqua sono stati a ragione gli elementi naturali della filmografia "bagnata" di Ridley Scott, da Blade Runner al Soldato Jane, se le atmosfere noir e i marciapiedi umidi hanno circondato o segnato il passo dei suoi replicanti e dei suoi soldati declinati al femminile, Un'ottima annata è rivelatore di un identico istinto a correre su piste assolate. Un eccesso di luce che recupera la luminosità dell'esordio "duellante". Niente passaggi scivolosi dunque se non quello galeotto che getta Russell Crowe nella piscina prosciugata della tenuta, mollato e poi ammollato dalla ripicca della bella locandiera. Sotto il sole della Provenza matura l'uva e l'idea di una commedia sentimentale che rinnova il sodalizio artistico tra Ridley Scott e Russell Crowe, dopo il kolossale successo del Gladiatore. Russell Crowe, metà uomo e metà "androide" della finanza sottomesso al capitale, sveste peplum e armature per vestire camicie inamidate e occhiali da nerd. Eppure i due generi, fantastorico e commedia, sembrano corrispondersi nel protagonista, nel nome che lo definisce Max/Massimo, nella terra che calpesta e raccoglie nei filari come il condottiero degradato nei Campi Elisi. Coincidenza o riferimento diretto, la morte e il ritorno a casa sono motivi mutuati dal Gladiatore per confezionare una commedia esistenziale che affronta il tema della reincarnazione, intesa come rinascita ideale e spirituale. Fuggiasco come Thelma & Louise, Max Skinner fa un giro lunghissimo prima di tornare: vede cose e metropoli in rovina, affoga "squali" in naumachia, scende nelle arene sporche della City, salta nel vuoto con una Smart a noleggio ma è la terra rossa e fertile della Provenza, non quella sterile del Grand Canyon, ad ammortizzare la caduta. È ancora l'amore a muovere e agitare i personaggi di Scott e il broker Max Skinner non fa eccezione: Fanny, la donna aliena (intendi anche francese/straniera), soffia sul replicante lavoratore artificiale e lo fa uomo e vignaiolo. All'amore e alla salute.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
UN'OTTIMA ANNATA - A GOOD YEAR
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 2 settembre 2012
matteodis

Max, brillante broker di successo dedito esclusivamente al lavoro, deve affrontare la morte dello zio Henry, che lascia a lui come eredità una tenuta in Provenza, dove da bambino lo stesso Max era solito trascorrere le vacanze. Cresciuto sotto il mito del denaro, l'uomo è deciso a vendere la tenuta al miglior offerente, quando si presenta alla porta una ragazza che afferma di essere la figlia di [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 aprile 2016
SirGient

Cosa darei per avere i soldi e abbandonare tutto, cosa darei per aver un sogno come quello di Max da tenere chiuso nel cassetto, cosa darei per riuscire a ritrovare quella gioia e serenità di vivere che il protagonista ritrova tra le note di questa meravigliosa melodia profumata di lavanda... Già, questo film è un meraviglioso connubbio di emozioni, sensazioni, sapori e profumi... [...] Vai alla recensione »

sabato 31 agosto 2013
rita branca

Un’ottima annata, film (2006) di Ridley Scott con Russell Crowe, Marion Cotil-lard, Abbie Cornish, Albert Finney, Didier Bourdon, Isabelle Candelier, Tom Hollander Film piacevole al punto da sembrare francese nella prima metà per la raffinata ambientazione in Provenza, prevalentemente in un tipico château con dimora circondata da curatissimi vigneti, peccato che verso la fine sia contaminata [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 giugno 2012
ultimoboyscout

Al motto "vincere non è tutto, è l'unica cosa!", Max Skinner, broker di successo, vola in Provenza dall'amatissima Londra per disfarsi di un terreno ereditato da un vecchio zio defunto. Ma proprio i ricordi dello zio e i suoi inascoltati insegnamenti lo porteranno a rivedere la sua vita, a capire che va assaporata e a scoprirne i piaceri, prima fra tutti l'amore [...] Vai alla recensione »

domenica 22 agosto 2010
weachilluminati

Max il protagonista (alias Russel Crowe) è uomo d'affari e ,durante questo viaggio ,dovrà decidere della casa avuta in eredità dalla zio scomparso : con un poco di fatica riesce ad estraniarsi dalla  vita frenetica   del busenes man . Una storia sui flussi della vita e sulle onde del desiderio che riscaldano  i cuori che non sentono più; co [...] Vai alla recensione »

martedì 24 novembre 2009
greg2

Crowe è uno fa i miei attori preferiti però onestamente questo film è di una noia mortale.

venerdì 5 novembre 2010
nick castle

Non che mi piaccia andare controcorrente, ma quando mi si  viene a dire che questo film è irresistibile, storco un po' il naso. Io nick "il corvo" castle, sfornerò un altra recensione non proprio positiva su un film che è stato giudicato come discreto. Allora, la storia poteva anche essere carina e il lato sentimentale della pellicola andava enfatizzato secondo [...] Vai alla recensione »

domenica 7 febbraio 2016
vandamme84

do 5 stelle perchè è uno di quei film che oltre ad essere piacevoli da guardare sanno mixare bene temi come la nostalgia per l'infanzia, l'amore, le priorità della vita. è sicuramente stata una delle commedie romantiche più belle degli ultimi 15 anni. Grande Russel Crowe che in questo film calza a pennello

domenica 9 giugno 2013
pikorra

film banale in tutto: nel descrivere le personalità più che tagliate con l'accetta e zeppe di luoghi comuni, nella trama scontata e banale, nella descrizione del paesaggio... Devo ammettere che Russel C non è un attore che mi va a genio, ma qui si va oltre. Se proprio volete un film semplice sul vino e la Francia, una commedia gradevole e leggera e intelligente, provate con "Racconto d'autunno" di [...] Vai alla recensione »

sabato 19 dicembre 2009
dario

La storia non è certo originale, ma è diretta bene, sceneggiata e fotografata meglio. Gli attori si orestano al gioco con entusiasmo. Prodotto corretto, godibile.

domenica 19 dicembre 2010
daedo23

Romantico, divertente e  non solo; l' unione di molti fattori rende questa pellicola perfetta. Ottimi dialoghi, luoghi bellissimi e grandi attori permettono a Ridley Scott di trasformare una commedia in un film che fa riflettere molto.

sabato 31 ottobre 2009
ROSFER

Ho sei mesi in più di Russel, come età, e lo trovo straordinario. Mi piace moltissimo perchè, credo, sia vero, serio, ama la sua famiglia e non è chiacchierato come tanti altri. In questo periodo lo penso spesso, e mi piacerebbe avere accanto a me una persona come lui, cosi' com'è, esattamente come in STATE OF PLAY. Capello lungo, cicciottello, trasandato.

lunedì 12 luglio 2010
Fabio91

lunedì 28 dicembre 2009
emanuele89

leggero, rilassante e comico...tutto quello che si può chiedere ad un film di questo tipo

domenica 2 maggio 2010
pattie

Robusto e forte è l'aroma del vino francese prodotto dalle vigne ereditate dall'altrettanto vigoroso e massiccio  "Maximilione", protagonista irresistibile del film. Il ritorno alle origini, alla terra, alla vita vera ridanno umanità all'affarista senza cuore, cinico e anaffettivo che conosciamo sin dalle prime scene.

Frasi
Perdona le mie labbra che cercano passione nei luoghi più inaspettati…
Una frase di Max Skinner (Russell Crowe)
dal film Un'ottima annata - A Good Year - a cura di cris
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Federico Pedroni
Film TV

Negli ultimi anni il fascino del vino sembra aver contagiato un buon numero di registi angloamericani. Dopo Sideways, road movie tra le vigne della California diretto da Alexander Payne, ora è la volta di Ridley Scott che ambienta il suo Un'ottima annata nelle placide campagne della Provenza. Scott - regista virile che ha lasciato il segno nell'immaginario collettivo con Blade Runner, Alien e Il gladiatore [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 febbraio 2007
Marco Bertolino
Nick

Non c'è che dire: Ridley Scott è un regista in grado di affrontare tutti, o quasi, i generi cinematografici e di personalizzarli. Se il suo territorio privilegiato è la fantascienza, di cui ha firmato un paio di capolavori come Alien (1979) e Blade Runner (1982), nel corso della sua lunga carriera è passato con disinvoltura dal genere storico (Il gladiatore, 2000) a quello bellico (Black Hawk Down, [...] Vai alla recensione »

Redazione
La Stampa

Ridley Scott ha una proprietà in Provenza, ha un attore prediletto che è Russel Crowe con il quale ha realizzato Il gladiatore e ha un carissimo amico, lo scrittore inglese Peter Mayle, autore del romanzo A Good Year: forse però non è solo per questo che ha deciso di produrre e dirigere Un’ottima annata. In apparenza, la vicenda è piuttosto banale. Un broker di successo a Londra, tenace, scaltro, cinico [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Ancora Russel Crowe con Ridley Scott. Questa volta, però, non combatte nelle arene sotto l'armatura del gladiatore, ma nella City londinese, nelle vesti di un finanziere pronto a sconfiggere i concorrenti con spericolatissimi colpi in borsa, ai limiti della illegalità. Anche da bambino era così, come vediamo quando, in vacanza nella proprietà in Francia di uno zio, voleva e sapeva vincere a tutti i [...] Vai alla recensione »

Tirza Bonifazi Tognazzi
Freequency

Nell'anno in cui i più duri di Hollywood, gli "assassini nati", sembrano essersi rammolliti perdendo il lume della ragione per inscenare film sul buonismo e sul senso di patria verso la bandiera a stelle e strisce, Ridley Scott abbandona l'America, la guerra e il thriller per esplorare la commedia romantica. Si trasferisce nella campagna provenzale insieme al suo Gladiatore per inscenare la storia [...] Vai alla recensione »

Luisa Cotta Ramosino
Il Domenicale

È una lunga tradizione di amore e odio quella che lega le due sponde della Manica, ma ha il suo cuore pulsante tra le colline e i vigneti della Provenza. Divisi dalla politica, dalla storia, dalla cucina e dalla lingua, inglesi e francesi continuano però a firmare trattati di pace annaffiati da bottiglie di vino più o meno meritevoli, capaci di addolcire i gelidi figli di Albione e rendere più tolleranti [...] Vai alla recensione »

Luca Barnabé
Ciak

Dal romanzo di Peter Mayle (ed. Garzanti): la storia del manager londinese Max Skinner (Russell Crowe) che si ritrova in eredità da uno zio una villa con vigna in Provenza. Qui il cinismo di Max si scioglie progressivamente al sole delle bellezze locali, in particolare dal fascino della ristoratrice Fanny (fulgida Marion Cotillard). Nei punti alti, medi e bassi raggiunti da Ridley Scott negli ultimi [...] Vai alla recensione »

Redazione
Il Messaggero

Non è facile per uno che usa il bazooka colpire di fioretto. La commedia sentimentale non è pane per i denti di Sir Ridley Scott, stilista dell’immagine potente alla Alien, Blade Runner e Il gladiatore, considerato un tempo il fratello più bravo di Tony. Attenzione Ridley perché Un’ottima annata potrebbe togliere il titolo. Il film è simpatico ma ammorbante tanto è pieno di elefanti in un solo negozio [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Ridley Scott e Peter Mayle si conoscono da trent'anni. A Londra, prima che uno dirigesse "I duellanti" e l'altro scrivesse "Un anno in Provenza", trafficavano entrambi con la pubblicità. Ora sono vicini di casa nel Luberon, dove Mayle vive tutto l'anno, godendosi le cospicue royalties di un brand – romanzo non è la parola giusta – noto a chiunque sogni un weekend in Provenza (o ci sia già stato, imparando [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Brutto Sotto il sole della Toscana di Audrey Wells (2003)? Più brutto l'analogo Un'ottima annata di Ridley Scott, che potrebbe intitolarsi Sotto il sole della Provenza, tanto vi torna il tema dell'anglosassone che ri-scopre se stesso, a contatto con la natura su uno sfondo latino. Quello di Ridley Scott (I duellanti, Alien, Blade Runner) avrebbe potuto essere un vero film, perché è stato realizzato [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Forse non arriva proprio tutto l'humour britannico del nuovo film di Ridley Scott Un'ottima annata poichè è stato per lo più visto come una commedia sentimentale e trattata come tale con tanto di sex symbol come interprete (Russell Crowe, «il gladiatore») attorniato da una serie di personaggi femminili (Marion Cotillard, Abbie Cornish di Candy, Valeria Bruni tedeschi, Giannina Facio che dal 2000 è [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati