Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 10 febbraio 2016

Ryan Gosling

Giovane talento indisciplinato

Nome: Ryan Thomas Gosling
35 anni, 12 Novembre 1980 (Scorpione), London (Canada)
occhiello
Gli amori estivi finiscono per i motivi più disparati, ma di solito hanno tutti un elemento in comune: sono stelle cadenti, un attimo di splendore infinito nel cielo, un lampo fugace di eternità che in un istante svanisce.
dal film Le pagine della nostra vita (2004) Ryan Gosling è Noah Calhoun
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ryan Gosling
Golden Globes 2012
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Le Idi di marzo di George Clooney

Golden Globes 2012
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Crazy, Stupid, Love di John Requa, Glenn Ficarra

Golden Globes 2011
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Blue Valentine di Derek Cianfrance

Golden Globes 2008
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Lars e una ragazza tutta sua di Craig Gillespie

Premio Oscar 2007
Nomination miglior attore per il film Half Nelson di Ryan Fleck



In Lars e una ragazza tutta sua il protagonista ama una bambola gonfiabile.

L'amore ai tempi del silicone

venerdì 4 gennaio 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

L'amore ai tempi del silicone Si chiamano Real Dolls e sono state messe per la prima volta in commercio nel 1996 da una nota azienda californiana. Realizzate in silicone e in PVC - che permette all'oggetto dei desideri di assumere le stesse posizioni dell'essere umano - sono le bambole del sesso più realistiche del mondo. Esiste addirittura una rete di consumatori che ammette di portare in vacanza la propria "compagna" in silicone. "Non sapevo dell'esistenza di una vera e propria cultura di queste bambole", ha spiegato Ryan Gosling che nel film interpreta Lars, "e non mi sono voluto informare per non alterare la recitazione visto che il mio personaggio non ne è a conoscenza ed è persino ignaro del fatto che Bianca sia una bambola. Ma una volta finite le riprese sono corso a fare delle ricerche e sono rimasto affascinato da questo fenomeno".

La grande scommessa

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,66)
Un film di Adam McKay. Con Brad Pitt, Christian Bale, Ryan Gosling, Steve Carell, Marisa Tomei.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2015. Uscita 07/01/2016.

Solo Dio perdona - Only God Forgives

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,67)
Un film di Nicolas Winding Refn. Con Ryan Gosling, Kristin Scott Thomas, Tom Burke, Vithaya Pansringarm, Yaya Ying.
continua»

Genere Thriller, - Francia, Danimarca 2013. Uscita 30/05/2013. 14

Come un tuono

* * * - -
(mymonetro: 3,30)
Un film di Derek Cianfrance. Con Ryan Gosling, Bradley Cooper, Eva Mendes, Dane DeHaan, Emory Cohen.
continua»

Genere Thriller, - USA 2012. Uscita 04/04/2013.

Gangster Squad

* * - - -
(mymonetro: 2,41)
Un film di Ruben Fleischer. Con Ryan Gosling, Emma Stone, Sean Penn, Anthony Mackie, Josh Brolin.
continua»

Genere Thriller, - USA 2013. Uscita 21/02/2013.

Blue Valentine

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,60)
Un film di Derek Cianfrance. Con Michelle Williams, Ryan Gosling, Mike Vogel, John Doman, Ben Shenkman.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2010. Uscita 14/02/2013.
Filmografia di Ryan Gosling »

venerdì 8 gennaio 2016 - Riuscirà con Revenant a festeggiare il suo primo Oscar? In attesa della cerimonia del 28 febbraio, ecco i 10 film per cui DiCaprio avrebbe potuto (e dovuto?) essere premiato. Vai allo Speciale »

Gli oscar mancati di Leonardo DiCaprio

Gabriele Niola cinemanews

Gli oscar mancati di Leonardo DiCaprio .Se non ce la fa con Revenant - Redivivo davvero non ce la fa più, se con questo film Leonardo DiCaprio non vince un Oscar forse dovrà aspettare il tramonto della propria carriera e la statuetta onoraria. Revenant è un film dalla lavorazione impossibile, durissimo ma impressionante e sofisticato nel suo impatto visivo, stilisticamente audace e produttivamente ambizioso. C'è tutto per garantire una campagna-Oscar all'altezza delle aspettative. In più va aggiunto che DiCaprio ha lavorato molto accuratamente per far sapere che tutto quello che ha dovuto fare l'ha fatto sul serio: poca computer grafica, molto duro lavoro.
Nei panni di un trapper di inizio ottocento che deve scortare un gruppo di uomini attraverso i ghiacci, Leonardo DiCaprio ha messo in scena la sopravvivenza. Il suo Hugh Glass rimane mortalmente ferito dall'attacco di un orso e quindi abbandonato dai compagni, da solo nell'immensità ghiacciata non morirà ma anzi lotterà per sopravvivere senza niente. Quello di Revenant è un ruolo di pochissime parole e molta durezza, promette di essere un confronto corporale epico tra uomo e natura, praticamente la totale trasfigurazione di un attore che nasceva come teen idol e che si è portato appresso troppo a lungo quell'etichetta. Da tempo ormai Leonardo DiCaprio non sceglie i ruoli più semplici o quelli più leccati, anzi ama sporcarsi le mani quanto più possibile. Lo stesso l'Academy sembra non recepirlo e non amarlo.
Abbiamo radunato le 10 volte in cui poteva ambire all'Oscar ed è rimasto a bocca asciutta, considerando sia quando è stato nominato (i primi 4 casi) sia quando nemmeno era in corsa.

   

lunedì 4 gennaio 2016 - In America Star Wars polverizza il record detenuto da Avatar e raggiunge la cifra di 740 milioni di dollari.
Scopri la classifica »

Nuovi record per Zalone, e i 30 milioni sono vicini

Andrea Chirichelli cinemanews

Nuovi record per Zalone, e i 30 milioni sono vicini Box Office Italia
In Italia Checco Zalone segna nuovi record: 7.770.050 euro incassati solo domenica. L'incasso complessivo del film vola a 22.243.367 euro (nuovo record per il primo weekend) con 3 milioni di spettatori. Il film in tre giorni è già entrato nella top 3 stagionale e la nostra previsione di vederlo primo con più di 30 milioni per la fine del periodo festivo potrebbe rivelarsi corretta. Eppure, nonostante la "piena Zalone", gli altri film reggono. Il piccolo principe chiude il weekend con un altro milione e raggiunge i 2.862.412 euro con 419.131 biglietti staccati, mentre Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della forza aggiunge altri 700mila euro al suo totale e arriva a 22.348.583. Per il 6 gennaio dovremmo quindi assistere ad un doppio sorpasso: di Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della forza sui Minions e di Quo Vado? su Star Wars e Inside Out. Un sorpasso già avvenuto invece è quello di Spielberg ai danni dei cinepanettoni: Il ponte delle spie vola a 7,3 milioni con la terza migliore media per sala del weekend e si tiene dietro Vacanze ai Caraibi - Il film di Natale (7,2) e Natale col boss (7,1). Domani arrivano due film molto interessanti: Macbeth con la supercoppia Fassbender/Cotillard e Carol con la coppia Blanchett/Mara, mentre il 7 gennaio sarà la volta de La grande scommessa con un cast tutto maschile (Pitt, Bale, Gosling) assieme a The Vatican Tapes.

Box Office USA
In America Star Wars - Episodio VII - Il risveglio della forza polverizza il record, detenuto da Avatar con 74 milioni di dollari, per il terzo miglior weekend di sempre con 88 milioni e porta il suo totale all'incredibile cifra di 740 milioni di dollari, dato che lo porta ad essere il secondo miglior film del millennio ed il ventunesimo della classifica all time americana (superando quindi Il laureato). Entro la fine della prossima settimana si prevede, a scapito di Avatar, l'entrata trionfale del film di J.J. Abrams nella top 20 americana di ogni tempo con il concreto obiettivo di entrare nella top 10. Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della forza ha peraltro già superato tutti i film della saga, escluso Episodio IV quanto a "prima release", ossia senza contare le plurime uscite avvenute nel corso degli anni (oggi non capita più molto spesso, ma un tempo era la norma vedere un film di successo rimandato in sala ogni anno o quasi).

Box Office Worldwide
A livello mondiale, il film tocca quota 1,5 miliardi ed entro questa settimana supererà Fast & Furious 7 e Jurassic World. Finalmente poi arriverà anche l'uscita cinese e vedremo che boost darà al film. Tra gli altri film americani continua ad andare bene Daddy's Home, che tocca 93 milioni perdendo solo il 25% rispetto alla settimana scorsa, seguito da Tarantino che incassa 16 milioni e va a 29. Bene anche Le sorelle perfette con 61 e La grande scommessa con 32. Perde quota Joy che va a 38, mentre il remake Point Break è ufficialmente il flop di Natale con appena 22 milioni incassati. La migliore media per sala va ancora a Revenant - Redivivo con 112mila dollari; il film aumenterà le sale questa settimana, che vedrà anche l'arrivo dell'horror The Forest.

   

lunedì 28 dicembre 2015 - Christian Bale è Michael Burry, "il visionario" di Wall Street nel film La grande scommessa. Al cinema dal 7 gennaio. Vai alla clip

Se non puoi battere le banche, fagliela pagare

a cura della redazione cinemanews

Se non puoi battere le banche, fagliela pagare Adattamento cinematografico del libro "The Big Short: Inside The Doomsday Machine" di Michael Lewis (L'arte di vincere, The Blind Side), La grande scommessa racconta la vera storia di alcuni investitori che hanno previsto il collasso del mercato prima del crollo finanziario del 2008 e ne hanno approfittato, facendo a volte precipitare gli eventi e uscendone vincenti. Il film di Adam McKay è la storia della crisi dal punto di vista di personaggi fuori dagli schemi, "eroi" dai caratteri difficili, come "il visionario" Michael Burry (Christian Bale), ritratto in questa clip in esclusiva.
Interpretato anche da Brad Pitt, Ryan Gosling e Steve Carell, La grande scommessa sarà al cinema dal 7 gennaio.

   

Altre news e collegamenti a Ryan Gosling »
The Nice Guys (2016) La grande scommessa (2015)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità