Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 26 marzo 2017

Ewan McGregor

McGregor, re di Scozia

Nome: Ewan Gordon McGregor
46 anni, 31 Marzo 1971 (Ariete), Crieff (Gran Bretagna)
occhiello
Prendete l'orgasmo più bello che avete provato. Moltiplicatelo per mille. Neanche allora ci sarete vicino.
dal film Trainspotting (1996) Ewan McGregor è Renton
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ewan McGregor
Golden Globes 2013
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Il pescatore di sogni di Lasse Hallström

European Film Awards 2010
Nomination miglior attore europeo per il film L'uomo nell'ombra di Roman Polanski

European Film Awards 2010
Premio miglior attore europeo per il film L'uomo nell'ombra di Roman Polanski

Golden Globes 2002
Nomination miglior attore per il film Moulin Rouge di Baz Luhrmann



Il regista potrebbe scegliere l'estradizione.

Ewan McGregor loda la regia di Polanski

giovedì 22 ottobre 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

Ewan McGregor loda la regia di Polanski A poco più di un mese dalla notizia dell'arresto di Roman Polanski in Svizzera, il LA Times ha intervistato l'attore Ewan McGregor sul suo ruolo in The Ghost e sulla sua esperienza con Polanski.
"Ti spinge molto e ti chiede sempre di cercare di essere vero in scena e ti spinge fino a quando non ci arrivi, fino a quando smetti di recitare e cominci a sentire [il personaggio]. Ha delle maniere abbastanza brusche, quindi devi avere la pelle dura. A parte questo, mi piace moltissimo. È uno dei pochi registi brillanti con cui ho lavorato, non sono in realtà tanti, devo dire che è un peccato. Essere un artista per le competenze che si vedono e per ciò che si prova in ogni scena, una specie di maestro della tecnica e dei tecnicismi della cinematografia, un maestro nel dirigere gli attori, che di solito è quello che manca – ci sono molti che non hanno idea di come parlare o tirare fuori il meglio dagli attori – è molto raro. Roman era tutte queste cose".
McGregor ha aggiunto che non sta seguendo la storia dell'arresto del regista perché "Non mi piace pensare a lui seduto in una prigione. Ma non voglio far alcun commento a riguardo perché è un problema piuttosto complicato". Nel frattempo mercoledì uno degli avvocati di Polanski ha dichiarato che il regista potrebbe scegliere di comparire davanti ad un tribunale americano per evitare di rimanere in carcere per mesi o addirittura anni nelle prigioni svizzere in attesa dell'estradizione. Le autorità americane potranno chiedere l'estradizione fino alla fine di novembre, se Polanski deciderà di contestarla, la situazione potrebbe andare avanti per anni prima che il regista si ritrovi di nuovo di fronte alla giustizia. L'avvocato Georges Kiejman ha detto ad una radio francese "Se la procedura verrà protratta avanti ancora per molto tempo, non è impossibile che Roman Polanski decida di andare a spiegare se stesso negli Stati Uniti, dove ci sono alcuni argomenti a suo favore".
Nel frattempo il regista ha continuato a lavorare a The Ghost dalla sua cella e pensa di riuscire a completarlo prima della fine dell'anno. Polanski aveva già consegnato un taglio grezzo della pellicola prima del suo arresto.

George Clooney torna come produttore a Venezia.

The Men Who Stare at Goats: una commedia nera per Ewan McGregor

mercoledì 9 settembre 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

The Men Who Stare at Goats: una commedia nera per Ewan McGregor Giampaolo Letta: Il film uscirà in Italia il 4 dicembre, il titolo lo dovremmo scegliere ma non è facile come potete immaginare, anzi, se avete delle idee ce le potete anche suggerire. L'autore del libro, Jon Ronson ci ha suggerito 'Capre di guerra', vedremo se funziona.
Ewan, come è successo che un ex cavaliere jedi è finito in un film dove non sa che cosa sono i cavalieri jedi?
Ewan McGregor: Ci sono delle persone che non conoscono Guerre stellari e gli jedi e il mio personaggio nel film è uno di loro.

L'attore a Venezia per il suo nuovo film The men who stare at goats.

Ewan McGregor guarda le capre

mercoledì 9 settembre 2009 - Gabriele Niola cinemanews

Ewan McGregor guarda le capre Di tanti che interpretano The men who stare at goats gli unici due che sono venuti a Venezia sono Ewan McGregor e George Clooney (Jeff Bridges e Kevin Spacey sono rimasti a casa). Uno di questi due poi è inavvicinabile se non avete fatto la velina a Striscia la notizia, quindi a parlare del film c'era praticamente solo l'ex Jedi Obi-Wan Kenobi che in questo nuovo film di Grant Heslov curiosamente si sente di nuovo dire che la forza in lui è grande.
Si tratta di una commedia esilarante basata su un fatto vero, cioè che l'America per decenni ha sperimentato la possibilità di allenare i propri soldati a sviluppare poteri paranormali definendoli Jedi. "Si è tutto vero!" conferma McGregor davanti allo stupore generale "Jon Ronson [lo scrittore del libro da cui è tratto il film] ha anche realizzato un documentario su questa storia percui tutti noi abbiamo potuto vedere le persone che poi abbiamo interpretato".
Un fratello militare, un passato da Obi-Wan e una passione per i viaggi hanno fruttato a McGregor la possibilità di avere il ruolo da protagonista anche se americano mentre lui, com'è noto, viene dalla Scozia. Ma gli accenti per gli attori non sono un problema…

Lo scozzese con la passione per le moto e la spada laser da jedi.

5x1: Ewan McGregor, full frontal

martedì 12 maggio 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Ewan McGregor, full frontal Concede molto di sé Ewan McGregor e forse è per questo motivo che piace così tanto al pubblico femminile. Infatti, il giovane Obiwan Kenobi non disdegna di apparire nei suoi film in quella che gli anglosassoni chiamano "full frontal" ovvero la nudità maschile frontale. È accaduto in Trainspotting, Velvet Goldmine, I racconti del cuscino e Young Adam, insomma, tutti film abbastanza importanti, quelli che hanno segnato la carriera di Ewan come attore di spessore. E hanno determinato il ricordo perpetuo negli occhi e nella mente delle donne di tutto il mondo. Questa "attitudine", però, è rimasta certamente da parte quando Ron Howard lo ha scelto per il ruolo del camerlengo Carlo Ventresca per Angeli e demoni, il secondo capitolo – anche se si tratta in tutto e per tutto di un prequel – delle avventure di Robert Langdon.
È certamente un'altra pietra miliare nella sua carriera: dopo essere entrato di diritto nella mitologia di Guerre stellare, dando il volto e il corpo al cavaliere jedi più amato, per McGregor una nuova partecipazione ad una saga destinata a restare negli annali del cinema. Ma lo scozzese ha fatto parlare molto di sé, anche recentemente, quando ha ammesso i suoi problemi con l'alcol, oppure quando ha tenuto incollati al teleschermo gli spettatori di Sky One e BBC (da noi trasmesso su Nat Geo Adventure) con le sue avventure in moto: Long way Round e Long Way Down hanno narrato i viaggi da Londra e New York e dalla Scozia fino in Sudafrica. Insomma, non solo cinema, non solo spade laser e non solo full frontal.

Il regista pubblicitario Marcel Langenegger debutta al cinema con un thriller ingannevole.

Sex list: erotismo a New York

giovedì 28 agosto 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Sex list: erotismo a New York Nel cuore di New York, dove comanda l'alta finanza, esiste un (fantomatico) club dove il sesso non si paga ma si richiede al telefono. Per far parte del club bisogna versare una quota, ma una volta entrati si ha la possibilità di godere di incontri occasionali con altri soci, scelti secondo una tipologia ben delineata (bell'aspetto, età media, classe sociale elevata e, soprattutto, un'alta rendita annuale, sono tra le caratteristiche richieste), per evitare di perdere tempo in primi appuntamenti, cene romantiche e regali. I soci provengono quasi tutti dal mondo di Wall Street dove il lavoro conta più del privato e dove non esistono orari ma solo mercati. Lo sceneggiatore Mark Bomback (Godsend - Il male è rinato, Die Hard - Vivere o morire), dopo essersi imbattuto in un articolo sul New York Times che parlava dell'esclusivo club, ha dato vita alla storia di Sex List, thriller che vede esordire Marcel Langenegger alla regia cinematografica e Hugh Jackman alla produzione. "Ho trovato la sceneggiatura veramente originale" ha dichiarato l'attore che nel film interpreta l'affascinante Wyatt Bose. "Si tratta di una storia intelligente e sexy che ti porta in un mondo mai visto prima. Molti thriller, per quanto possano essere piacevoli, risultano ridicoli. Al contrario Sex List si muove in un ambiente che esiste veramente e nel quale molti possono riconoscersi. Nonostante i cellulari e i Blackberry la gente continua a sentirsi isolata, proprio come Jonathan (interpretato da Ewan McGregor, NdR). Il percorso che fa nel film è incredibile".

La bella e la bestia

* * * - -
(mymonetro: 3,01)
Un film di Bill Condon. Con Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Josh Gad.
continua»

Genere Fantastico, - USA 2017. Uscita 16/03/2017.

T2 Trainspotting

* * * - -
(mymonetro: 3,23)
Un film di Danny Boyle. Con Ewan McGregor, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller, Robert Carlyle, Simon Weir.
continua»

Genere Drammatico, - Gran Bretagna 2017. Uscita 23/02/2017.

American Pastoral

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,74)
Un film di Ewan McGregor. Con Ewan McGregor, Jennifer Connelly, Dakota Fanning, David Strathairn, Uzo Aduba.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2016. Uscita 20/10/2016.

Il traditore tipo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,83)
Un film di Susanna White. Con Ewan McGregor, Stellan Skarsgård, Damian Lewis, Naomie Harris, Jeremy Northam.
continua»

Genere Thriller, - Gran Bretagna 2015. Uscita 05/05/2016.

Mortdecai

* * - - -
(mymonetro: 2,37)
Un film di David Koepp. Con Johnny Depp, Gwyneth Paltrow, Paul Bettany, Ewan McGregor, Olivia Munn.
continua»

Genere Commedia, - USA 2015. Uscita 19/02/2015.
Filmografia di Ewan McGregor »

giovedì 9 marzo 2017 - L'evento si è tenuto nella storica residenza di Palazzo Serbelloni, a Milano. Tra gli ospiti anche Vittoria Puccini.

La bella e la bestia, le foto dell'anteprima italiana del film

a cura della redazione cinemanews

La bella e la bestia, le foto dell'anteprima italiana del film Si è tenuta ieri sera a Milano, nell'elegante cornice di Palazzo Serbelloni, l'anteprima nazionale del film La Bella e la Bestia, al cinema dal 16 marzo, anche in 3D. Ospite speciale della serata la celebre attrice Vittoria Puccini che ha prestato la propria voce alla maga Agata nella versione italiana del film.

All'interno della storica residenza, in una magica atmosfera senza tempo, sul red carpet hanno sfilato molti volti noti del mondo dello spettacolo e dello sport come il vincitore del 67° Festival di Sanremo Francesco Gabbani, Cristina Chiabotto, Javier Zanetti e Chiara. 

Il film Disney La Bella e la Bestia è interpretato da un cast stellare che comprende Emma Watson nel ruolo di Belle, Dan Stevens nel ruolo della Bestia, Luke Evans nei panni dell'affascinante ma superficiale Gaston, che fa la corte a Belle, Kevin Kline nelle vesti di Maurice, il padre di Belle, e Josh Gad nei panni di Le Tont, il piagnucoloso tirapiedi di Gaston. Inoltre Ewan McGregor interpreta il candelabro Lumière, Stanley Tucci è il Maestro Cadenza, un clavicembalo, Audra McDonald interpreta Madame Guardaroba, Gugu Mbatha-Raw è lo spolverino Plumette, Hattie Morahan è la maga Agata, Nathan Mack è la tazzina Chicco, Ian McKellen è l'orologio Tockins ed Emma Thompson interpreta la teiera Mrs. Bric.

venerdì 24 febbraio 2017 - Un programma di grande cinema, in occasione dell'assegnazione degli Academy Awards, che avverrà nella notte tra il 26 e il 27 febbraio.

Un weekend da Oscar su Paramount Channel

a cura della redazione cinemanews

Un weekend da Oscar su Paramount Channel Paramount Channel, il canale di intrattenimento di Viacom International Media Networks Italia, visibile sul 27 del digitale terrestre e in HD sul canale 127 di Tivusat, propone un weekend ricco di grande cinema, in occasione dell'assegnazione degli Academy Awards, che avverrà nella notte tra il 26 e il 27 febbraio. Si comincia sabato 25 febbraio con una serata interamente dedicata ai musical. L'omaggio è al rapporto speciale che regna tra musica e cinema, in attesa di scoprire quanti Premi Oscar finiranno "nelle mani" di La La Land, che ha fatto incetta di nomination (ben 14, raggiungendo il record di Titanic). Paramount Channel trasmetterà per l'occasione due musical molto amati dal pubblico: Moulin Rouge e Dreamgirls, che all'epoca della loro uscita nelle sale cinematografiche hanno ricevuto innumerevoli recensioni entusiastiche, seguite da altrettanto numerose nomination e Premi. Per celebrare il connubio cinema-musica, le due pellicole verranno trasmesse anche da VH1, il canale musicale di Viacom International Media Networks Italia, visibile sul canale 67 del digitale terrestre.

giovedì 23 febbraio 2017 - Cosa possiamo imparare dalle stanze e dalle case del film? Prima di tutto a non diventare mai grandi.

Trainspotting, lezioni di arredamento per eterni spiriti ribelli

Houzz cinemanews

Trainspotting, lezioni di arredamento per eterni spiriti ribelli A vent'anni esatti dalla sua rocambolesca fuga dalla Scozia con sedicimila sterline nella borsa, Mark Renton si ripresenta a Edinburgo e al cospetto dei vecchi amici, Simon "Sick Boy" e Daniel "Spud". Anche "Franco" Begbie, intanto, è evaso di prigione e non vede l'ora di ammazzarlo a mani nude. Renton li ha traditi, si è rifatto una vita, fuori dalla droga e dentro un progetto borghese, ma quella vita si è già sgretolata, mentre l'amicizia dei compagni di siringa dimostra, nonostante tutto, di aver tenuto bene. Molto è cambiato e molto è rimasto lo stesso. Alla fine del primo film, Trainspotting, li avevamo lasciati così, con Rent Boy (Ewan McGregor) che dopo una vendita di eroina scappa col malloppo fregando gli amici Spud, Begbie e Sick Boy. E ora, a distanza di 20 anni, i quattro tornano insieme. T2 Trainspotting è ora al cinema. Come sono diventati i nostri (anti)eroi? Cosa è successo alla loro casa? Abbiamo provato a immaginare un'evoluzione matura dell'appartamento del primo film, individuandone alcuni dettagli "decorativi" e trasportandoli ad oggi. Ecco un piccolo vademecum semiserio per gli eterni spiriti ribelli (da mettere in pratica ascoltando Iggy Pop, ovviamente).

lunedì 20 febbraio 2017 - Ewan McGregor e Ewen Bremner in una scena del film di Danny Boyle. Dal 23 febbraio 2017.

T2 Trainspotting, una clip con Renton e Spud

a cura della redazione cinemanews

T2 Trainspotting, una clip con Renton e Spud A vent'anni esatti dalla sua rocambolesca fuga dalla Scozia con sedicimila sterline nella borsa, Mark Renton si ripresenta a Edinburgo e al cospetto dei vecchi amici, Simon "Sick Boy" e Daniel "Spud". Anche "Franco" Begbie, intanto, è evaso di prigione e non vede l'ora di ammazzarlo a mani nude. Renton li ha traditi, si è rifatto una vita, fuori dalla droga e dentro un progetto borghese, ma quella vita si è già sgretolata, mentre l'amicizia dei compagni di siringa dimostra, nonostante tutto, di aver tenuto bene. Molto è cambiato e molto è rimasto lo stesso. Nella clip Renton (Ewan McGregor) e Spud (Ewen Bremner) parlano fra loro della dipendenza. Per disintossicarsi dalla droga bisogna 'farsi di qualcos'altro'. Questo è il consiglio di Renton. Il sequel T2 Trainspotting, distribuito da Warner Bros Italia, uscirà al cinema giovedì 23 febbraio.

   

Altre news e collegamenti a Ewan McGregor »
La bella e la bestia (2017) T2 Trainspotting (2017)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità