Il mai nato

Film 2009 | Horror, V.M. 14 87 min.

Titolo originaleThe Unborn
Anno2009
GenereHorror,
ProduzioneUSA
Durata87 minuti
Regia diDavid S. Goyer
AttoriOdette Yustman, Gary Oldman, Cam Gigandet, Meagan Good, Jane Alexander (I) Idris Elba, Rhys Coiro, Carla Gugino, James Remar, Odette Annable, Atticus Shaffer, C.S. Lee.
Uscitavenerdì 27 febbraio 2009
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,12 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David S. Goyer. Un film con Odette Yustman, Gary Oldman, Cam Gigandet, Meagan Good, Jane Alexander (I). Cast completo Titolo originale: The Unborn. Genere Horror, - USA, 2009, durata 87 minuti. Uscita cinema venerdì 27 febbraio 2009 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,12 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il mai nato tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Casey è tormentata da un incubo premonitore di infausti eventi. Quando le visioni cominciano a manifestarsi anche di giorno la giovane inizia a indagare sul suo passato scoprendo una terribile verità che la riguarda. In Italia al Box Office Il mai nato ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,9 milioni di euro e 776 mila euro nel primo weekend.

Il mai nato è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
2,12/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 1,80
PUBBLICO 2,43
CONSIGLIATO NÌ
Un horror intricato che apre innumerevoli spiragli e sparge (in)decifrabili simboli cabalistici.
Recensione di Tirza Bonifazi
martedì 17 febbraio 2009
Recensione di Tirza Bonifazi
martedì 17 febbraio 2009

Casey è tormentata da un incubo premonitore di infausti eventi. Quando le visioni cominciano a manifestarsi anche di giorno, temendo per la sua incolumità la giovane inizia a indagare sul suo passato e sulla morte della madre finendo per scoprire una terribile verità che la riguarda.
La dimensione parallela, che sia di carattere fumettistico o intesa come universo sospeso tra il mondo reale e quello extra-terreno, è il fil rouge che percorre la filmografia di David S. Goyer, sceneggiatore dei due Batman di Christopher Nolan (nonché de Il corvo 2, Dark City e della trilogia di Blade) e regista del tiepido fanta-thriller The Invisible. Affascinato dai meccanismi genetici e dai misteri della gemellologia, Goyer confeziona uno script che sfugge la scienza per focalizzare l'occulto. Il mai nato è un horror intricato, sulla falsariga di Ju-on: Rancore, che si svela lungo la narrazione aprendo innumerevoli spiragli e spargendo (in)decifrabili simboli cabalistici. Al centro di una scena vestita di scuro e d'inverno si muove confusa la giovane protagonista, figlia di madre morta suicida e gemella ignara di un bambino che non è mai venuto al mondo. L'attrice Odette Yustman dà alla sua Casey il giusto sguardo spaventato e un corpo tonico (mostrato sovente) pronto ad affrontare il male. L'eccelso Gary Oldman si libera dalla divisa da alto ufficiale della polizia di Gotham City per entrare in quelli di Sendak, un Rabbino progressista che tenterà di liberare la giovane dalla maledizione che la perseguita. Se il misticismo ebraico - con i suoi Dybbuk, i suoi libri degli specchi e i suoi amuleti - conduce la trama ai giorni dell'Olocausto, l'esorcismo che viene messo in atto si ispira all'opera di William Friedkin e riaggiusta il tiro sull'horror pur non raggiungendo elevati gradi di tensione.
Sebbene qua e là si odano gli echi lontani de L'esorcista, citato volutamente ma con scarsi risultati, a fare davvero centro è l'accento (cercato o fortuito) posto sul tema della paura. Il concetto del demone che si nutre della paura della sua vittima non può non far venire in mente il flagello del post-11 settembre e i tempi che stiamo vivendo. Forse però questa lettura tra le righe è un po' troppo sgangherata per riuscire a fare de Il mai nato un horror da raccomandare.

Sei d'accordo con Tirza Bonifazi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Non si può mai stare tranquilli. Versato nel fantastico fumettistico e orripilante, dopo 2 trascurabili film come regista, lo sceneggiatore Goyer alza il tiro e le ambizioni con la 3ª regia in cui attinge: 1) alla complessa tematica dei gemelli (e se uno dei 2 muore prima del parto?); 2) ai Dybbuk del folclore fantastico yiddish; 3) agli esperimenti genetici praticati nei lager nazisti di sterminio; 4) ai rituali degli esorcisti; 5) all'entomologia delle ripugnanti dorifere. Il tutto al servizio della storia, ambientata a Chicago, della giovane Casey (la Yustman dal corpo atletico e sexy che sa anche recitare), perseguitata da un demone che minaccia ed elimina tutte le persone che la amano, oltre a penetrare nei corpi dei vivi, controllandone il comportamento. L'hanno maltrattato in molti, accusandolo di essere una galleria di stereotipi dello spavento orrorifico senza tener conto che, nella decadenza del cinema horror anglofono degli ultimi 20 anni, questo Unborn ha una logica narrativa che lo sostiene, frutto di un sapiente amalgama. Fotografia: James Hawkinson. Prodotto da Rogue Pic.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL MAI NATO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 6 agosto 2010
mattia

"IL MAI NATO" quale appassionato di cinema horror non guarderebbe un film con un titolo così accattivante?? penso nessuno; il titolo è una parte molto importane ed per questo che molti film orrendi ottengo grandi incassi al botteghino. Fin qui goyer ha fatto centro ma no ha fatto centro solo in questo, perchè l' omonima pellicola gode di una trama ricca di colpi di scena, capace di impaurire lo spettatore [...] Vai alla recensione »

martedì 8 febbraio 2011
Everlong

Il Mai Nato è l'ennesima dimostrazione di come il cinema horror d'oltreoceano stia attraversando una crisi profonda. Poca fantasia, poche idee, regie sempre uguali, canoni "americani" sin troppo invadenti e uniformanti. Eppure Il Mai Nato nei primissimi minuti sembra un buon film. Inizia e va subito al sodo, senza troppi preamboli.

sabato 28 agosto 2010
Mr. Andrew The Photographer

IL MAI NATO è un film che si lascia guardare, anche se contiene qualche scena irrealistica, resta tuttavia un discreto film. La storia realizzata è idonea per il tipo di film che si è voluto realizzare, naturalmente includendo il fatto che le narrazioni nei film, spesso sono enfatizzate e quindi si esce un po fuori dal confine della realtà.

lunedì 11 maggio 2020
elgatoloco

David S.Goyer, regista e autore del soggetto e della sceneggiatura di "The Unborn"(2009)riesce a riproporre un tema, quelo del sogno-incubo ma anche del sogno.incubo "profetico"che, anche in psicoanalsi-ma nella scuola junghiana, diremmo dunque meglio di"psicologia del profondo"(TIefesprychologie)è giustamente al centro.

martedì 9 febbraio 2016
elgatoloco

Molti i motivi di interessa per questo"The Unborn": è un film capace, alternando il climax(crescendo di tensione) e l'anticlimax(decrescendo della stessa)di creaare quella suspense altrimenti imprensabile, alteranndola con un mix, necessario di"effetti sorpresa"che, in un horror che si rispetti, non possono mancare; 2)la tematica dell'esorcismo, secondo, però, [...] Vai alla recensione »

martedì 29 settembre 2015
elgatoloco

Pur se con qualche zeppa(sequenze inutili), con qualche incertezza, il film si segnala per meriti indubbi: non tanto la tematica dell'esorcismo(trattata comunque con originalità sia rispetto al film di Friedkin sia rispetto a film più recenti), quanto quello della leggenda ebraica dell'"unborn", collocato e collocabile "altrove"sia soprattutto la sua fusione [...] Vai alla recensione »

sabato 26 settembre 2015
Peer Gynt

Horror di sottogenere esorcistico che risente fin troppo l'influenza del cult-movie di Friedkin, questo film vede la sua unica nota originale nella scelta di un armamentario ebraico (al posto del solito cristiano-cattolico) per la scena finale del rito esorcistico. Altro non c'è da dire, se non che i primi inquietanti venti minuti vengono rovinati da tutto il resto, che spiega la storia [...] Vai alla recensione »

domenica 16 agosto 2015
EVILDEAD

Il dybbuk ,lo spirito inquieto della religione ebraica,e' qui piu' un demone che scorrazza in lungo in largo ,fina dai tempi dell'olocausto. Questo mette troppa carne al fuoco ,e ,come spesso succede,tanta ne esce bruciata e immangiabile. La protagonista ,molto somigliante ad una Jennifer Connelly piu' giovane ,puo' distrarre troppo i maschietti spettatori ,forse una ragazza piu' [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2011
Spezzialoid

Un bimbo malefico,cani posseduti,esorcismi,scarafaggi,mostri,vecchietti impazziti e poca suspence.Dicendo così,chiunque penserebbe ad un Bmovie qualsiasi.Invece,Il Mai Nato si dimostra di più,e nonostante il regista abbia mescolato troppi elementi,riesce a risultare veramente molto inquietante.Belle le chiappe di Odette Yustman nella locandina!

giovedì 10 febbraio 2011
Sinphi

per gli amanti dei posseduti...non per me. l'ho trovato anche di cattivo gusto con finale esorcistico andato a male....tanto si era capito che lei aspettava il.....vabbè non dico, non posso dare pochissimo ma a me non è piaciuto

domenica 20 marzo 2011
ipno74

Esorcismi, demoni che cercano di ritornare nella nostra dimensione, mostri, qualche scena da brivido, eco che cosa troverete in questo film, che ha in se qualcosa di originale. Le scene sono ben dirette, e la sceneggiatura, non è male. Gary oldman, attore da dieci e lode, qui poteva avere una parte più tenebrosa, invece gli è stato affibiato il ruolo di insegnante sfigato. Vai alla recensione »

domenica 20 dicembre 2009
LUCIDO71

Non c'è tanto entusiasmo x questa pellicola, che invece a noi è piaciuta e che CONSIGLIO agli amici del forum. Storia originale, che prende come trampolino di lancio le sevizie naziste dell'innominabile dottore dei gemelli che nemmeno voglio nominare: quindi storia originale e ben architettata. Certo, le scene di paura vengono armonizzate dalle curve (davvero paurose) di Casey, ma se cerchiamo tensione [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 luglio 2009
Vittorio

Banalissimo, con pochissime scene di paura, qualche faccetta che esce da uno specchio e poco altro!! Decisamente mediocre con una storia scontata e un finale stupido!! Fate voi...se volete vederlo...fate voi!!

domenica 13 marzo 2011
JohnKramer91

L'idea del film non era affatto male, e una buona parte di film era godibile, non era perfetto, ma ho visto di peggio, c'èra lo scopiazzamento da almeno tre film di culto, ma si poteva sopportare; l'unica nota veramente negativa è il finale: a partire dalla scena dell'esorcismo sembra girato da videoamatori.

martedì 25 ottobre 2011
alexia86

Carino il film di Goyer, che riprende una leggenda israeliana per metterla in film. Ansiolitico e con scene decisamente paurose, è un film da guardare. Non rimarrà certo nella storia del cinema, ma è godibile per una serata all'insegna dell'horror.

domenica 12 aprile 2009
Dj Riki

Film gia visto.....ricorda tantissimo "Riflessi di paura". Attori mediocri che per tutto il film non mi hanno trasmesso una minima emozione. Cmq finiamola con questi film su bambini indemoniati,ormai sono film gia visti perchè le storie sono tutte uguali cambia solo il titolo del film. Voto: 3

mercoledì 31 luglio 2013
orson welles

Brutto Film,in poche parole una boiata,guarda caso è prodotto da Michael Bay,l'unica idea "originale" (per modo di dire...) è stata quella di tirare in ballo il dottor Mengele, che era un ufficiale medico delle SS che durante gli ultimi anni della guerra era solito fare esperimenti proprio sui gemelli (ebrei) nei campi di concentramento, perchè era ossessionato nella [...] Vai alla recensione »

domenica 19 giugno 2011
Fierror

Questo film non ha senso perchè non si capisce perchè lo spirito dopo essersi impossessato del fratello della nonna e dopo essere stato ucciso,visto che aveva molto bisogno di un corpo invece di perseguitare la nonna e la protagonista non prende quello di qualche altro morto come aveva fatto la prima volta. Inoltre gli effetti speciali non fanno paura sono solo raccapriccianti.

domenica 15 novembre 2009
Viper_xxL

sinceramente a me e piaciuto..ho notato però che nn ha fatto tanto scalpore..col finale che ne è venuto spero che ci cia un secondo capitolo...

domenica 21 giugno 2009
ibracadabra 8

......mi aspettavco molta piu paura,dai trailer vari,sembrava piu interessante,originale devo dire, ma mi lascia quell'amaro in bocca....xro' rispetto ad atri horror spazzatura,si puo vedere.

martedì 2 giugno 2009
DONY64

Film del genere horror occulto interpretato magistralmente dalla bellissima attrice Odette Yustam.Il film e' interessante sin dall'inizio ed e' adatto agli amanti del genere occulto.Nel complesso film piu' che simpatico.Voto 7+

giovedì 14 maggio 2009
Elizabeth

Sarà che mi aspettavo la solita boiata, ma a me questo film è piaciuto! non avrei speso i soldi al cinema per vederlo, ma per fortuna esiste a-mule! :-) naturalmente ci sono molti spunti già visti, ma lo consiglio vivamente a chi piace il genere...

martedì 7 aprile 2009
Fluturnenia

Ma vi leggete? Venite qua a fare scaramucce e battibecchi vari e le chiamate recensioni...mah!? Se vi piace tanto far baldoria ci sn così tante chat in giro per il web che fanno al caso vostro, non aspettano altro che voi. Ma probabilmente siete abituè anche là. Ancora non l'ho visto sto cavolo di film ma di sicuro a leggervi non ne traggo nessun utile consiglio se non i vostri sproloqui e zuffe di [...] Vai alla recensione »

martedì 7 aprile 2009
Fluturnenia

"...a fare centro è l'accento (cercato o fortuito) posto sul tema della paura. Il concetto del demone che si nutre della paura della sua vittima non può non far venire in mente il flagello del post-11 settembre e i tempi che stiamo vivendo. Forse però questa lettura tra le righe è un po' troppo sgangherata per riuscire a fare de Il mai nato un horror da raccomandare.

domenica 5 aprile 2009
Dj Riki

è la copia esatta di "Riflessi di Paura". Oltre ad essere una copia è abbastanza noioso con la protagonista che non mi coinvolge per niente. Cmq questi film su bambini posseduti mi stanno scocciando perchè ne fanno molti e le storie finiscono per ripetersi.......mi chiedo chi li produce???? Voto:3

giovedì 1 febbraio 2018
Inesperto

Parte piccola per Gary Oldman; particina ancor più piccola per Idris Elba; Odette Yustman è un fiorellino, davvero incantevole. Gli effetti speciali sono un po' scadenti ed il film nel suo complesso non fa molta paura. Tipico prodotto tv da canale secondario.

venerdì 12 luglio 2013
no_data

Se ci fosse il voto 0 probabilmente l'avrei cliccato. Questo obbrobrio non è degno di essere chiamato film. Secondo me un horror dovrebbe riuscire a spaventare lo spettatore, non a schifarlo!! Questo film fa davvero pena e mi vergogno di averlo visto. se avete intenzione di noleggiare o comprare un film horror, non prendete questo!!!

venerdì 29 marzo 2013
toty bottalla

La trama è interessante anche perchè ispirata a una storia vera, ma la sceneggiatura incerta, la suspance debole e un cast scadente ripreso da lontano dalla regia insufficiente, rende il film poco interessante, un pò noioso e buono ad impressionare adolescenti appena svezzati. Saluti.

giovedì 28 marzo 2013
no_data

Vedendo questo film mi sono resa conto che chiamarlo "film" è troppo, non merita questo nome che racchiude capolavori come "Titanic" o "Shakespeare in Love". Quest'obbrobrio non ha una trama, fa letteralmente schifo (per le immagini esageratemente crude) ed in più il regista, prima di girarlo, non ha neanche pensato di fare una piccola ricerca a proposito delle tradizioni ebraiche (che comprendono [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 agosto 2009
rufolo

si devo ammettere che e stato bello questo film si puo vedere sinceramente io mi aspettavo la solita boia ma invece no

domenica 10 maggio 2009
Fluturnenia

Nn capisci nemmeno i film che guardi, nn è un bambino indemoniato tant'è che manco è "mai nato", è un dybbuk demone che etc etc... Il bimbo è solo un pretesto per parlare di fantasmi appunto nippon style. E se proprio deve assomigliare a qualcosa semmai nominerei qualke capitolo di "the eye" esempio il terzo.

giovedì 17 settembre 2009
Kyotrix

Lasciate stare e passate ad altri horror o simili.

mercoledì 26 agosto 2009
rufolo

bel film devo dire io pensavo che era la solita cosa ma invece e bello

mercoledì 26 agosto 2009
rufolo

e un bel film si si puo vedere anche i ragazzi lo possono vedere

domenica 29 marzo 2009
astromelia

decisamente improponibile,gary oldman il nonno di se stesso il soggetto non ha un senso

sabato 24 ottobre 2009
vicenko

dai è un film stupendo...nn si può dire niente...stop

venerdì 11 settembre 2009
vary82

Il titolo del film era davvero invitante,pensavo ad uno di quegli horror-thriller stile "The Others" che ti lasciano col fiato sospeso dall'inizio alla fine.E invece?!Gia dopo appena dieci minuti di proiezione iniziavo ad avere il timore di aver sbagliato film, ho immaginato di trovarmi davanti ad una parodia del vero "The Unborn",(magari un nuovo Scary Movie) e invece purtroppo era davvero quello [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 febbraio 2011
ALEXLABY

Non mette paura neanche per un istante. Succede sempre così quando il registra vuole strafare con troppe scene ad effetto. In più, nessun protagonista è convincente.  Convince solo il sedere di Odette Yustman in quei pochi secondi in cui si vede.

Frasi
credi che sia possibie essere perseguitati da qualcuno che non è mai nato
Casey Beldon (Odette Yustman)
dal film Il mai nato - a cura di lilli
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Francesco Alò
Il Messaggero

Giovane americana (Odette Yustman) vive con il terribile sospetto di essere tormentata da uno spettro. Scoprirà che il fantasma è vero e che proviene dalla sua famigliola. Chi sarà? Il mai nato è un horror di notevole mestiere da parte di uno degli sceneggiatori più bravi del fantastico hollywoodiano. Si tratta di quel David Goyer soggettista de Il cavaliere oscuro e penna acida della saga vampiresca [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

La vita regolare della studentessa Casey viene sconvolta da una serie di apparizioni demoniache. La giovane comincia ad essere perseguitata da segreti familiari, dalla verità di un gemello mai nato e dalla scoperta di esperimenti nazisti del passato. David S. Goyer, sceneggiatore di «Batman Begins» e «Il cavaliere oscuro» e autore della trilogia di «Blade», per rigenerare l'horror con «Il mai nato» [...] Vai alla recensione »

Filippo Brunamonti
Il Manifesto

Parto demoniaco già visto, ma da salvare. Il Mai Nato di David S. Goyer, qui anche sceneggiatore, è un viaggio allucinato nei canoni del cinema sovrannaturale. Basti dare un'occhiata a Imdb per capire tutto: le parole chiave che identificano l'opera (distribuita da Rogue Pictures) sono esorcismo, squartamenti, incubi, bimbo maledetto. Insomma, un concentrato di archetipi noti.

Isabelle Regnier
Le Monde

"Unborn" : mic mac mystique d'un goût douteux En proie à des visions, une jeune femme comprend qu'elle est hantée par l'esprit d'un petit garçon. Alors que sa mère, qui s'est suicidée à la suite d'une longue dépression, n'est plus là pour répondre à ses questions, elle mène une enquête dans l'histoire de sa famille pour tenter de se libérer de ce sortilège, et fait ainsi la connaissance d'une grand-mère [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

This well-named, fitfully and presumably unintentionally funny mess may be the first horror flick to contain the assurance that “no actual Torah scrolls were destroyed or damaged in the making of this motion picture.” Written and directed by David S. Goyer, “The Unborn” does inflict harm elsewhere, notably on its hapless lead, the wincingly thin Odette Yustman as a hapless college student, Casey [...] Vai alla recensione »

Glenn Whipp
The Los Angeles Times

Perhaps unhappy that Catholics get to throw all those exorcism parties in the movies, David Goyer gives us a demon story in "The Unborn" infused with Jewish folklore, the Kabbalah and, gulp, the memory of Auschwitz. By that description, you'd think the result would be unintentionally funny, deeply offensive or some combination of the two. Mostly, though, the movie is something of a snooze, a gabby [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Non se ne può più dei gialli travestiti da horror con sconfinamenti nel paranormale. Ottimo pretesto per infinocchiare lo spettatore più ingenuo con storie di rara assurdità. Come quella alla (traballante) base di Il mai nato, scritto e diretto dallo sfrontato David Goyer, già autore tra gli altri di Batman Begins e Il cavaliere oscuro. La tiepida novità in questo sconclusionato pastrocchio è la presenza [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 27 febbraio 2009
Lisa Meacci

Quando lo shopping diventa ossessione Con i film celebrati agli Oscar ormai alle spalle, diamo il via a un fine settimana un po' più "leggero" ma comunque denso di uscite che toccano praticamente tutti i generi.

GALLERY
lunedì 22 dicembre 2008
Marlen Vazzoler

Odette Yustman interpreta Casey Bell Il film, che uscirà in America il 9 gennaio, è l'ultima opera scritta e diretta da David S. Goyer e prodotta dalla Rogue Pictures. La storia racconta di Casey Bell (Odette Yustman), perseguitata da un fantasma dalle [...]

NEWS
venerdì 12 dicembre 2008
Marlen Vazzoler

Il nuovo poster The Unborn Uno degli horror più attesi del 2009, è l'ultima pellicola scritta e diretta da David S. Goyer, sceneggiatore della trilogia di Blade e dei due Batman firmati da Chris Nolan.

VIDEO
giovedì 11 dicembre 2008
 

Con Odette Yustman, Gary Oldman e Cam Gigandet Arrivano in anteprima due clip di The unborn, il film diretto da David S. Goyer (sceneggiatore degli ultimi due Batman) in uscita a febbraio 2009. La pellicola, che vede protagonisti Odette Yustman, Gary [...]

GALLERY
giovedì 11 dicembre 2008
Alessandro Regoli

Un 2009 di demoni e zombie Il prossimo anno si annuncia ricco di novità per gli appassionati del filone horror con numerose pellicole già annunciate in uscita e altre in lavorazione. Diretto da Patrick Lussier e ispirato al cult del 1981, uscirà a gennaio [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati