Il talento di Mr. Ripley

Film 1999 | Drammatico 139 min.

Regia di Anthony Minghella. Un film con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman. Cast completo Titolo originale: The Talented Mr. Ripley. Genere Drammatico - USA, 1999, durata 139 minuti. - MYmonetro 3,64 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il talento di Mr. Ripley tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Ripley, un ladro d'identità, si innamora di un elegante americano in Italia. Ma verrà respinto e le consegue saranno tragiche. Il film ha ottenuto 5 candidature a Premi Oscar e 5 candidature a Golden Globes. Al Box Office Usa Il talento di Mr. Ripley ha incassato 81,3 milioni di dollari .

Passaggio in TV
lunedì 20 agosto 2018 ore 21,00 su CINESONY

Il talento di Mr. Ripley è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,64/5
MYMOVIES 2,88
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,15
CONSIGLIATO SÌ
Giallo raffinato da Patricia Highsmith.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Il grande Minghella di Il paziente inglese si misura con un soggetto memorabile tratto da un romanzo di Patricia Highsmith, la miglior giallista, se la definizione ha un senso, del Novecento - dopo Christie naturalmente-. A lei si deve, nell'ambito della stessa saga, il grande L'amico americano di Wenders. Matt Damon è Ripley, un eroe negativo, un ladro d'identità. Si innamora di un elegante transfuga americano in Italia. Respinto, lo uccide. È solo l'inizio di una spirale sempre più inquietante e violenta. Tensioni alte e immagini magnifiche. Davvero si sente "sotto" il grande scrittore. Il film é ambientato negli anni Cinquanta.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Recensione di Stefano Lo Verme

A New York, il giovane e spiantato Tom Ripley viene incaricato dal milionario Herbert Greenleaf di recarsi in Italia per convincere il suo viziato figlio Dickie a tornare in America. L'uomo accetta la proposta e arriva a Mongibello, dove conquista la fiducia e l'amicizia di Dickie e della sua fidanzata, Marge Sherwood; ma con il passare del tempo, Ripley finisce per insinuarsi sempre più nelle loro vite...
Il talento di Mr. Ripley è l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo della celebre scrittrice americana Patricia Highsmith, il primo libro del ciclo dedicato al personaggio di Tom Ripley, dal quale nel 1960 il regista René Clément aveva già tratto il film Delitto in pieno sole, interpretato da Alain Delon. Questa volta, a cimentarsi con il magnifico thriller della Highsmith è il regista e sceneggiatore Anthony Minghella, vincitore del premio Oscar per Il paziente inglese, che mantiene una discreta fedeltà rispetto alla fonte letteraria e ricostruisce in maniera molto accurata l'Italia degli anni '50, con location distribuite fra Roma, Ischia e Venezia. Ad interpretare il ruolo-chiave di Tom Ripley, l'antieroe di tanti romanzi della Highsmith, è l'attore Matt Damon (Will Hunting), che presta il suo viso sorridente da bravo ragazzo ad un personaggio quanto mai ambiguo e sgradevole. L'intera pellicola è incentrata proprio sulla figura di Ripley, in apparenza un giovanotto timido e perbene, ma che nasconde in realtà un insospettabile "talento": il suo talento è la capacità di mentire, di annullare se stesso per fingersi qualcun altro, fino a "diventare" qualcun altro. Il tema centrale della vicenda di Ripley è proprio l'assenza di un'identità: un'assenza causata da un senso di inadeguatezza esplicato su vari livelli - sociale, psicologico, affettivo. Ed è proprio su questo versante che il film di Minghella si distacca maggiormente dal testo di partenza: nel libro della Highsmith il protagonista era un criminale cinico e calcolatore, che pianificava con precisione i propri delitti spinto da un feroce desiderio di arricchirsi e dalla prospettiva di una vita agiata. Nel film, al contrario, Ripley è un ragazzo insicuro e schiavo dei suoi complessi d'inferiorità, che tenta con ostinazione di spezzare la propria solitudine e, quando si scopre tradito e respinto, si trasforma in uno psicopatico e dà libero sfogo alla sua furia repressa.
Matt Damon è estremamente convincente nel portare alla luce l'intima sofferenza del proprio personaggio, il quale riversa il suo disperato bisogno di affetto nell'attrazione omoerotica per Dickie Greenleaf (Jude Law), il giovane rampollo bello, vanesio e superficiale che prima concede a Ripley la sua amicizia e poi, quando si stanca di lui, non esita a metterlo da parte, nello stesso modo in cui è solito mettere da parte la fidanzata Marge Sherwood (Gwyneth Paltrow) per inseguire le sue amicizie frivole e le sue avventure libertine. Nella prima parte, dunque, il film rende esplicita l'omosessualità di Ripley (che invece rimane sottaciuta nel libro), mentre nella seconda assume i toni serrati di un thriller scandito dalle azioni criminose del protagonista, rese necessarie dal succedersi degli eventi, in un processo di reiterazione che corrisponde alla progressiva distorsione della realtà di una mente malata. Ottimo il cast: oltre a Damon e la Paltrow, si segnalano Jude Law, perfetto nella sua parte, e in ruoli secondari Philip Seymour Hoffman e Cate Blanchett.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
IL TALENTO DI MR. RIPLEY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 22 aprile 2009
natasha rostova

Ieri sera ho visto il film per la seconda volta. La prima non conta, dato che ero abbastanza piccola. Forse accecata da quello che per me è l'uomo più affascinante della terra, Jude Law, forse colpita in prima persona da certe tematiche sui demoni interiori, dico che il film è bellissimo. Lunga la prima parte (ante omicidio), ma necessaria per svolgere bene tutte le sfaccettature dei complessi personaggi, [...] Vai alla recensione »

sabato 25 dicembre 2010
weachilluminati

Trasposizione cinematografica di  un giallo della scrittrice  Patricia  Highsmith, è notevole rappresentazione per la sua complessità. E’ un giallo introspettivo dove la complessa rappresentazione  dell’essere assurge a protagonista: si può  essere ciò che si è ma anche ciò che si desidera  divenire .

martedì 22 marzo 2011
Dandy

Versione sostanzialmente fedele del romanzo omonimo di Patricia Highsmith,che era già stato all'origine di "Delitto in pieno sole".Il regista,anche sceneggiatore,accentua l'attrazione omosessuale da aggiungere all'invidia di classe che divide Tom da Dickey.Ma non riesce a rendere il senso di inadeguatezza e inferiorità pscicologica(nonchè economica)che sono [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 ottobre 2013
ClaudioFedele93

Il Talento di Mr. Ripley è un film godibile, indubbiamente da vedere, ma non indispensabile. Una pellicola, dunque, con forti alti e bassi, che non sfrutta appieno il potenziale a cui attinge e si manifesta solo come l’ombra del romanzo della Highsmith da cui prende ispirazione. Con una regia ordinaria, eccezion fatta per alcune sequenze, e non particolarmente ispirata la [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 maggio 2011
Renato C.

Preferisco decisamente "Delitto in pieno sole" (1959) di Renè Clément interpretato da Alain Delon e Marie Laforet. tratto dallo stesso romanzo. Quello è un vero giallo un po' alla Hitchcock con Alain Delon che interpreta un Mr. Reply calcolatore, sicuro di se che uccide e prende il posto del suo amico per vivere da ricco e perchè innamorato della [...] Vai alla recensione »

domenica 12 maggio 2013
moviesaddicted

la storia, tratta dall'omonimo libro non è male però scusatemi intanto ho trovato la presenza dei due "fiorelli" posticcia come un toupè, poi città con nomi di fantasia che manco Topolinia, in più mi fa piacere che in località del napoletano si celebrino riti siciliani. Vabbè avrete capito che a livello di attendibilità geografico/culturale non ci siamo.

giovedì 24 giugno 2010
ivan91

bellissimo, un gialo inqiuetante interpretato bene da tutti gli attori. spendidi  i paesaggi taliani davedre e rivedere!!!

Frasi
Questa è la faccia di Dickie. Questa è la mia faccia.
Una frase di Tom Ripley (Matt Damon)
dal film Il talento di Mr. Ripley - a cura di frenky 90
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo Boschi
Scanner

L'ultima fatica cinematografica del pluripremiato regista de Il paziente inglese è tratta da Deep Water di Patricia Highsmith, di cui lo stesso Minghella ha curato la sceneggiatura: un romanzo già traslato sul grande schermo nel 1959 dal regista francese René Clement in Delitto in pieno sole, interpretato da un giovane Alain Delon. Il film di Anthony Minghella ha riportato il regista americano in Italia, [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Patricia Highsmith, nata in Texas, vissuta a New York, in Messico, Italia, Inghilterra, Francia, scrittrice straordinaria di gialli spesso divenuti film ( Delitto in pienosole, L'amico americano, Diario di Edith) nel 1956 ambientò Il talento di Mister Ripley (editore Sonzogno) a Napoli negli Anni Cinquanta. Il protagonista arriva in Italia per convincere un ricco ragazzo americano, su incarico del [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati