Greenland

Film 2020 | Thriller, Azione, +13 119 min.

Anno2020
GenereThriller, Azione,
ProduzioneUSA
Durata119 minuti
Al cinema239 sale cinematografiche
Regia diRic Roman Waugh
AttoriGerard Butler, Morena Baccarin, David Denman, Hope Davis, Roger Dale Floyd, Scott Poythress Chip Carriere, Randal Gonzalez, Gary Weeks, Claire Bronson, Joshua Mikel.
Uscitagiovedì 8 ottobre 2020
DistribuzioneLucky Red, Universal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,08 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ric Roman Waugh. Un film con Gerard Butler, Morena Baccarin, David Denman, Hope Davis, Roger Dale Floyd, Scott Poythress. Cast completo Genere Thriller, Azione, - USA, 2020, durata 119 minuti. Uscita cinema giovedì 8 ottobre 2020 distribuito da Lucky Red, Universal Pictures. Oggi tra i film al cinema in 239 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,08 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Greenland tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La minaccia di una cometa distruttrice si abbatte contro l'umanità e John, insieme all'ex moglie Allison e al giovane figlio Nathan, compiranno un viaggio impossibile e pieno di insidie nel tentativo di mettersi in salvo. Greenland è 3° in classifica al Box Office. mercoledì 21 ottobre ha incassato € 22.357,00 e registrato 4.135 presenze.

Consigliato no!
2,08/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,15
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un disaster movie familista, concentrato più sui buoni sentimenti che sulla catastrofe da scongiurare.
Recensione di Andrea Fornasiero
mercoledì 30 settembre 2020
Recensione di Andrea Fornasiero
mercoledì 30 settembre 2020

Un ingegnere edile in crisi con la moglie torna a casa per la festa del figlio e cerca di riconquistare la compagna ma lei, pur apprezzandolo come padre, rimane fredda verso il marito. Nel mentre una cometa si avvicina alla Terra e l'uomo è raggiunto da un'allerta presidenziale al telefono, che gli dice di recarsi presso un aeroporto militare con la famiglia. La festa del bambino viene così interrotta, i vicini si allarmano per non aver ricevuto la stessa allerta e la Florida viene colpita e devastata da un frammento della meteora, grande come uno stadio da baseball. Arrivare all'aeroporto militare non sarà però facile e a complicare ulteriormente le cose c'è la condizione diabetica del figlio...

Greenland è un disaster movie concentrato sulla riunione di una famiglia più che sulla catastrofe, più sui sentimenti che sull'azione e in sostanza più stucchevole che spettacolare.

Sembra di essere tornati ai tempi di Deep Impact con l'armageddon che ineluttabile si avvicina dal cielo, mentre le persone bloccate in mezzo a grandi ingorghi, terrorizzate dalle informazioni contraddittorie del governo. Ma il taglio è meno corale e ancora più familista, inoltre da Gerard Butler ci si aspetta altro e la scrittura del personaggio di Morena Baccarin lascia ben poco soddisfatti.

Per esempio ci si chiede cosa passasse nella testa di sceneggiatori e regista quando hanno deciso che, nel prepararsi a partire verso l'aeroporto militare per scampare a un evento di estinzione di massa, avesse il compito di spalmare marmellata sui sandwich. Un momento di comicità involontaria come ce ne sono purtroppo diversi. Non mancano nemmeno passaggi gratuitamente reazionari: per esempio il protagonista che commenta «non hanno perso tempo» di fronte ai saccheggiatori di negozi nella notte. Un commento fatto dall'alto del privilegio di essere stati scelti per sopravvivere, mentre gli altri lasciati a morire dovrebbero farlo con decoro, secondo il protagonista, rispettando la proprietà privata anziché accumulando risorse e magari cercandosi un bunker.

Al film di loro però non importa niente, del resto li ha destinati alla tragedia: c'è infatti un solo modo di salvarsi ed è arrivare in aereo in Groenlandia (in inglese Greenland, come il titolo del film, che sarebbe stato utile magari tradurre o a cui forse era il caso di aggiungere un sottotitolo). La famiglia, separata da un assalto all'aeroporto militare cerca quindi di ritrovarsi e di sopravvivere, ma pure di raggiungere altri aerei che li portino alla nazione che Trump si voleva comprare.

Ci sono esplosioni e combattimenti corpo a corpo, corse in macchina e un assedio alla farmacia, ma sono lampi nelle due ore di durata che accumulano più momenti di dramma famigliare che di tensione. Oltretutto la crisi di coppia tra marito e moglie non viene mai davvero approfondita, quindi il pubblico non può nemmeno prendervi parte ed è costretto a subirla come un evento cosmico, allo stesso modo dell'arrivo della meteora.

Mentre il film si arrovella sulla possibilità che la donna possa o meno perdonare chissà quale condotta del marito, e mentre il figlio piagnucola o perde la propria insulina, succede che anche i passaggi più tesi vengano buttati alle ortiche. Per esempio c'è un'inquadratura dall'alto dell'assalto alla base militare, con una vera e propria orda di persone armate che sembra uscita da un film d'apocalisse zombie o da una serie come Black Summer, ma il protagonista non viene davvero travolto dal caos se non per pochi attimi e tutto si risolve repentinamente.

Anche quando poi combatte su un camion, contro altri disperati, la regia abusa di stacchi di montaggio in modo caotico e manca completamente di dare un contesto all'azione - tanto che non si capisce perché il conducente non riesca ad accostare, visto che la strada non sembra nemmeno così trafficata. L'unico passaggio spettacolarmente davvero riuscito arriva sul finale, con un aereo in volo tra i canyon verdi della Groenlandia. Troppo poco, troppo tardi.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 11 ottobre 2020
Molly10

Un film semplicemente fantastico con un Butler superlativo, una trama eccezionale unica picca si potevano mettere un pò più di effetti speciali.Questo film merita di essere visto tante e tante volte.BELLISSIMO!!!!

mercoledì 14 ottobre 2020
Rossella Muscas

Scontato, lento, privo di regia, senza suspance, in alcuni tratti addirittura ridicolo. Es tutti sanno ormai di essere destinati alla distruzione globale ma, scene di panico? Praticamente inesistenti; l'apoteosi si raggiunge quando ai due terzi del film viene inquadrata questa scena:  Supermarket, una donna esce tranquillamente reggendo una busta di carta con dentro la spesa mentre beatamente [...] Vai alla recensione »

Frasi
Giuro che porterò la mia famiglia in quel bunker!
Jeff (Gerard Butler)
dal film Greenland - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 12 ottobre 2020
Massimo Causo
Duels.it

Non fosse per il periodo disgraziato in cui arriva sugli schermi, lascerebbe il tempo che trova. Ma Greenland viene rilasciato nell'autunno del nostro scontento pandemico e come oggetto in sé ha un valore che inevitabilmente travalica quello, davvero scarso, che avrebbe come film. Un disaster movie fa sempre i conti con il piacere ludico della distruzione, con l'euforia infantile che rade al suolo [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 ottobre 2020
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Probabilmente l'unico momento vitale prima della possibile fine del mondo è nella scena in cui scott Glenn Fordda un fucile in mano a Gerard Butler e gli dice "Prenditi cura di loro" riferendosi alla moglie e al figlio del protagonista. Non siamo dalle parti del disaster-movie ma di una possibile traccia western. È solo un frammento, velocissimo, di un cinema epico, prima che la forsennata corsa alla [...] Vai alla recensione »

domenica 11 ottobre 2020
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

La fine del mondo (o di gran parte di esso) è alle porte, per cui anche la marginale Groenlandia può diventare terra promessa. Era da un bel po' che non giungeva sul grande schermo un disaster-movie di quelli potenti: ora pone rimedio «Greenland» di Ric Roman Waugh. Chi poteva interpretarlo se non il granitico Gerard Butler, abituato sin dai tempi di «300» (quando fu l'eroe spartano Leonida) a districarsi [...] Vai alla recensione »

sabato 10 ottobre 2020
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

La famiglia ha le sue crepe - non in generale, quella del film - ma appena arriva l' annuncio della fine del mondo si ricompatta, capisce quali sono i valori veri, assegna a Morena Baccarin, la femmina di casa, il compito di preparare i panini per la scampagnata. Non è un modo di dire, per essere un film catastrofico le persone hanno comportamenti bizzarri.

sabato 10 ottobre 2020
Paolo Zelati
La Voce di Mantova

Dopo averci regalato - si fa per dire - l'indescrivibile "At tacco al potere 3", l'ex stuntman Ric Roman Waugh torna a dirigere Gerald Butler in "Greenland", pessimo disaster movie che riesce nell'incredibile impresa di farci rimpiangere "Geostorm" (2017), ovvero uno degli abissi raggiunti da questo genere di cinema. La trama si struttura attorno a una cometa di enormi dimensioni che minaccia di distruggere [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 ottobre 2020
Jeanmarie Tan
The New Paper

Con Greenland sembra di essere tornati nel 1998, quando gli asteroidi gemelli di Deep impact e Armageddon si abbatterono sui botteghini di tutto il mondo. Con la differenza che di questi tempi la fine del mondo sembra un po' più vicina. In questo tipico action thriller catastrofico che corre contro il tempo, una coppia in crisi cerca di salvarsi insieme al figlio diabetico da una meteora grande come [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 ottobre 2020
Alessandra De Luca
Avvenire

Durante la festa di compleanno del figlioletto un ingegnere edile viene allertato sul rischio che una cometa possa abbattersi sulla Terra e insieme alla famiglia tenta di raggiungere l'aeroporto militare, mentre il pianeta comincia a essere bersagliato da frammenti stellari. Nel disaster movie diretto da Ric Roman Waugh, Greenland, e interpretato da Gerarg Butler, l'imminente armageddon è l'espendiente [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2020
Claudia Ferrero
La Stampa

Con quel fisico imponente che si ritrova, Gerard Butler è destinato a salvare o a opporsi sempre a qualcuno. C' è stato Butler-Leonida contro i Persiani in 300, Butler contro i terroristi nei tre Attacchi al potere, Butler contro le catastrofi climatiche in Geostorm. Ora, in Greenland, il pericolo di un' estinzione di massa arriva dalla galassia. Il nostro eroe, in lotta contro tutti, deve portare [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2020
Stefano Giani
Il Giornale

Per aggiustare il matrimonio di Gerard Butler serve addirittura... un asteroide, generato dalla coda di una cometa rarissima. E siccome il Pentagono non sa che tra moglie e marito non si deve mettere il dito, ce lo mette eccome e convoca la coppia con bimbo - naturalmente malato, altrimenti che disaster movie sarebbe? - tra gli americani selezionati per la salvezza in un bunker super protetto.

martedì 6 ottobre 2020
Rocco Moccagatta
Film TV

(Attenzione, spoiler). Gerard Butler è un attore che si fatica a immaginare non opporsi a qualcosa o a qualcuno, sempre pronto a caricare a testa bassa. Solo tra gli ultimi, senza pretese d'esaustività, dopo il fondante Butler vs i Persiani (300), ci sono stati Butler vs i terroristi (nordcoreani, yemeniti, americani, rispettivamente nei tre Attacco al potere), Butler vs le catastrofi climatiche (Geostorm), [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
lunedì 19 ottobre 2020
 

Buona domenica per il box office italiano: anche se i contagi continuano ad aumentare, forse il cinema viene considerato un posto più sano e controllato di altri, fatto sta che il pubblico premia ancora Greenland, che ottiene altri 115mila euro [...]

BOX OFFICE
domenica 18 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Intanto a livello globale, il mercato fa segnare -19% rispetto alla scorsa settimana. Guarda la classifica »

BOX OFFICE
sabato 17 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Al 2° posto La vita straordinaria di David Copperfield debutta con 32mila euro. Guarda la classifica »

BOX OFFICE
venerdì 16 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Il film di Vanzina esordisce con poco meno di 4mila spettatori e 21 mila euro. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
lunedì 12 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Greenland stravince il weekend e grazie ad una domenica da ben 271mila euro sale a 725mila euro complessivi, segno che i blockbuster americani funzionano ancora (o meglio, funzionerebbero, se non ci fosse il Covid).

BOX OFFICE
domenica 11 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Tanta Italia, presente con ben sei film, incassi più o meno stabili e Greenland ancora in testa al boxoffice italiano. Il film con Gerard Butler incassa 246mila euro e sale a 453mila complessivi, secondo posto per Lacci, che ottiene 62mila euro e tocca [...]

BOX OFFICE
sabato 10 ottobre 2020
Andrea Chirichelli

Greenland si conferma in testa con 113mila euro ed un totale di 206mla euro, oggi dovrebbe ulteriormente migliorare, anche se l'aumento dei contagi mette in pericolo anche il boxoffice. Incassi piuttosto scarsi per gli altri titoli in classifica: Lacci, [...]

BOX OFFICE
venerdì 9 ottobre 2020
 

Per il disaster movie quasi 15mila presenze e 91mila euro. Disney intanto annuncia l'uscita di Soul su Disney+. Scopri la classifica »

NEWS
venerdì 25 settembre 2020
 

La minaccia di una cometa distruttrice si abbatte contro l'umanità e John, insieme all'ex moglie Allison e al giovane figlio Nathan, compiranno un viaggio impossibile e pieno di insidie nel tentativo di mettersi in salvo. Vai all'articolo »

TRAILER
lunedì 14 settembre 2020
 

Regia di Ric Roman Waugh. Un film con Gerard Butler, Morena Baccarin, David Denman, Hope Davis, Roger Dale Floyd. Da giovedì 8 ottobre al cinema. Guarda il trailer e il poster »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati