Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 22 novembre 2017

Julia Roberts

L'attrice più popolare d'America

Nome: Julie Fiona Roberts
50 anni, 28 Ottobre 1967 (Scorpione), Smyrna (Georgia - USA)
occhiello
Come va?
Bene.
E come stai?
Bene.
È da quando siano partiti che mi dici solo bene. Non potresti cambiare parola?.
str***o.
Andava meglio "bene".

dal film Pretty Woman (1990) Julia Roberts è Vivian Ward
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Julia Roberts
Razzie Awards 2017
Nomination peggior attrice per il film Mother's Day di Garry Marshall

BAFTA 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film I segreti di Osage County di John Wells [I]

Golden Globes 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film I segreti di Osage County di John Wells [I]

Premio Oscar 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film I segreti di Osage County di John Wells [I]

Golden Globes 2010
Nomination miglior attrice in un film brillante per il film Duplicity di Tony Gilroy

Golden Globes 2008
Nomination miglior attrice non protagonista per il film La guerra di Charlie Wilson di Mike Nichols

Golden Globes 2001
Premio miglior attrice per il film Erin Brockovich - Forte come la verità di Steven Soderbergh

Golden Globes 2001
Nomination miglior attrice per il film Erin Brockovich - Forte come la verità di Steven Soderbergh

Premio Oscar 2000
Nomination miglior attrice per il film Erin Brockovich - Forte come la verità di Steven Soderbergh

Premio Oscar 2000
Premio miglior attrice per il film Erin Brockovich - Forte come la verità di Steven Soderbergh

Golden Globes 2000
Nomination miglior attrice per il film Notting Hill di Roger Michell

Golden Globes 1998
Nomination miglior attrice per il film Il matrimonio del mio migliore amico di P.J. Hogan

Golden Globes 1991
Premio miglior attrice per il film Pretty Woman di Garry Marshall

Golden Globes 1991
Nomination miglior attrice per il film Pretty Woman di Garry Marshall

Golden Globes 1990
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Fiori d'acciaio di Herbert Ross

Golden Globes 1990
Premio miglior attrice non protagonista per il film Fiori d'acciaio di Herbert Ross

Premio Oscar 1990
Nomination miglior attrice per il film Pretty Woman di Garry Marshall

Premio Oscar 1989
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Fiori d'acciaio di Herbert Ross



Julia Roberts e Javier Bardem tornano nella capitale del "mangia".

Mangia Prega Ama: tre comandamenti per una nuova vita

venerdì 17 settembre 2010 - Edoardo Becattini cinemanews

Mangia Prega Ama: tre comandamenti per una nuova vita Dimenticate le quarantenni tutte edonismo e gioia di vivere di Sex & The City. Alle nuove scrittrici newyorkesi di successo non bastano le avventure con giovani attori off Broadway e una sessione di chiacchiere a colazione per superare una crisi esistenziale. La nuova terapia prevede invece un viaggio intorno al mondo alla riscoperta di se stessi e del piacere legato ai bisogni primari del corpo, dello spirito e del cuore. Mangia Prega Ama sono i tre comandamenti che si è imposta la scrittrice americana Elizabeth Gilbert per trovare la propria identità smarrita in seguito a una crisi di matrimonio. Attraverso il cibo italiano, la spiritualità induista e un amore inatteso a Bali, Gilbert ha trovato non solo se stessa ma anche un grande successo letterario che è poi diventato un film con Julia Roberts, Javier Bardem e Richard Jenkins. I tre protagonisti più il regista Ryan Murphy (Correndo con le forbici in mano, più vari episodi delle serie Glee e Nip/Tuck) sono tornati su uno dei luoghi del "delitto" per presentare la loro visione un po' d'antan dell'italianità, dell'induismo e della società indonesiana al pubblico romano. Il quale, fra corsi di espressioni gestuali e filosofia del "dolce far niente", ne esce davvero come il popolo del "magna".

Terza volta a Roma in cinque anni. Qual è il rapporto con la città?
Julia Roberts: Dopo le riprese di Ocean's Twelve e Duplicity, ormai per me questa città non conserva più il mistero e le curiosità di quando mi ci sono addentrata la prima volta. Tuttavia, in questo film assume un ruolo particolare, diventando il luogo del piacere e della riscoperta dei sapori del percorso di Liz Gilbert. D'altronde il vostro cibo squisito è senza dubbio uno dei protagonisti del film e, anche se non ho preso così tanti chili da potermi definire "cinematograficamente" grassa, ero molto sollevata all'idea che in India avremmo indossato abiti e tuniche larghe. Non posso dire però di conoscere altrettanto bene Napoli, dove abbiamo effettuato il viaggio più veloce della storia: siamo arrivati, mi sono mangiata circa sette pizze e poi siamo ripartiti.

Cosa ha visto nel libro di Elizabeth Gilbert?
Julia Roberts: Lo lessi subito, appena uscito e lo trovai una fantastica lettura fantastica. Leggendolo si impara davvero ad apprezzare gli aspetti umani di questa donna, l'accettazione delle proprie frustrazioni e il coraggio di una scelta radicale che la porta a imbarcarsi in un viaggio di un anno da sola. Il mio coinvolgimento nel film è dovuto a queste emozioni, a una bellissima sceneggiatura all'idea che avremmo girato nei veri luoghi del racconto. È una scelta sempre più rara a Hollywood, ma era assolutamente fondamentale per descrivere realisticamente tutte le emozioni del percorso della protagonista.

Si è immedesimata completamente nella vita della protagonista?
Julia Roberts: Non posso dire di aver vissuto una crisi simile a quella di Liz Gilbert. Ho la fortuna di fare un mestiere che ti permette di essere sempre qualcun altro, di interpretare varie persone e differenti stati d'animo, quindi è davvero difficile stancarsi e perdere passione per questo. Tuttavia ci sono delle tappe nella vita in cui tutti arriviamo a un punto cieco e a porci delle domande esistenziali. Come la fine del percorso di studi, o il momento in cui si compiono trent'anni. Sono momenti in cui viene spontaneo tirare un bilancio, cercare di capire un po' se stessi e intraprendere una sfida esistenziale.
Posso dire però che anche la mia vita si costruita di grandi incontri. Oltre agli incontri personali, ho vissuto di grandi amicizie professionali. Senza dubbio fra queste c'è Garry Marshall, con il quale ormai si è creato un grande rapporto d'affetto. Poi c'è Steven Soderbergh, un grande talento, una persona dotata di una straordinaria sensibilità artistica. Poi senza dubbio direi anche Mike Nichols, uno dei più grandi registi viventi.

Tony Gilroy torna dietro la macchina da presa per mettere in scena una (romantica) storia di spie industriali.

Duplicity: complicità e sospetti

martedì 24 marzo 2009 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Duplicity: complicità e sospetti A cinque anni dalla torbida relazione che li ha visti protagonisti di Closer, Clive Owen (che secondo alcuni è dotato dello stesso fascino e carisma di Cary Grant) e Julia Roberts (una delle cinquanta donne più belle al mondo) tornano ad affiancarsi in un film che mette in luce le intricate vicende del controspionaggio industriale. Duplicity racconta di una guerra fredda che si svolge a Manhattan tra due multinazionali concorrenti. Al centro dello spy caper - firmato dallo sceneggiatore e regista Tony Gilroy - si muovono, a passi felpati, due spie industriali che s'avventurano in una storia d'amore clandestina mentre lottano sui fronti opposti di una battaglia aziendale all'ultimo sangue combattuta con la stessa tenacia e le stesse complessità di una guerra fredda tra paesi rivali.

Mother's Day

* * - - -
(mymonetro: 2,13)
Un film di Garry Marshall. Con Jennifer Aniston, Kate Hudson, Julia Roberts, Jason Sudeikis, Britt Robertson.
continua»

Genere Commedia, - USA 2016. Uscita 23/06/2016.

Money Monster - L'altra faccia del denaro

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,93)
Un film di Jodie Foster. Con George Clooney, Julia Roberts, Jack O'Connell, Dominic West, Caitriona Balfe.
continua»

Genere Thriller, - USA 2016. Uscita 12/05/2016.

Il segreto dei suoi occhi

* * - - -
(mymonetro: 2,30)
Un film di Billy Ray. Con Julia Roberts, Nicole Kidman, Michael Kelly, Chiwetel Ejiofor, Dean Norris.
continua»

Genere Thriller, - USA 2015. Uscita 12/11/2015.

I segreti di Osage County

* * * - -
(mymonetro: 3,48)
Un film di John Wells [I]. Con Meryl Streep, Julia Roberts, Ewan McGregor, Chris Cooper, Abigail Breslin.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2013. Uscita 30/01/2014.

Biancaneve

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,67)
Un film di Tarsem Singh. Con Julia Roberts, Lily Collins, Armie Hammer, Nathan Lane, Mare Winningham.
continua»

Genere Fantastico, - USA 2012. Uscita 04/04/2012.
Filmografia di Julia Roberts »

martedì 21 novembre 2017 - La coinvolgente storia del piccolo Auggie che, nato con una rara malattia, si trova ad affrontare il mondo della scuola per la prima volta. Dal 21 dicembre al cinema.

Wonder, il poster

a cura della redazione cinemanews

Wonder, il poster Wonder racconta la coinvolgente storia di August Pullman, detto Auggie che, nato con una rara malattia, si trova ad affrontare il mondo della scuola per la prima volta. Come sarà accettato dai compagni e dagli insegnanti? Chi sarà suo amico? L'amore della sua meravigliosa famiglia, una grande dose di coraggio e la sua travolgente gentilezza lo aiuteranno a trovare il suo posto nel mondo e nel cuore dei compagni di scuola. I fan di Wonder potranno finalmente vedere il volto di Auggie perché il romanzo, che ha generato anche tre spinoff letterari (e dunque si presta a diventare una minisaga cinematografica), è diventato un film. Paola Casella, MYmovies.it Diretto da Stephen Chbosky, Wonder - di cui presentiamo in anteprima il poster italiano - sarà al cinema dal prossimo 21 dicembre. Nel cast, tra gli altri, troviamo Julia Roberts (nelle vesti di Isabelle), Owen Wilson (Nate) e Jacob Tremblay (August Pullman), il cui nome è ormai famigliare per la sua interpretazione del piccolo Jack accanto a Brie Larson in Room.

   

mercoledì 15 novembre 2017 - I primi episodi sbancano con 261mila euro.

Grandi sorprese al box office: la serie tv Gomorra incassa il doppio di The Place

Andrea Chirichelli cinemanews

Grandi sorprese al box office: la serie tv Gomorra incassa il doppio di The Place Martedì ricco di sorprese al box office: a vincere la giornata non è infatti un film ma una serie tv. La terza stagione di Gomorra, che Sky ha (saggiamente) presentato al cinema, sbanca il botteghino con ben 261mila euro, il doppio di The Place che scende al secondo posto. Ma non è finita, perchè Never-Ending Man: Hayao Miyazaki, documentario "one shot" sul celebre regista giapponese presentato da Nexo Digital, si prende il terzo posto con oltre 100mila euro. Insomma, sembra che l'unico modo per far andare al cinema un certo target sia quello di titillarlo con eventi speciali o opere che abbiano una finestra temporale di programmazione molto ristretta.
D'altra parte il resto della classifica è un pianto: Auguri per la tua morte si salva con 72mila euro e i 64mila di Borg McEnroe (guarda la video recensione) sono ancora soddisfacenti, ma per il resto andiamo sotto ai 50mila euro con tutti gli altri film in classifica, un po' per stanchezza (Thor: Ragnarok), un po' perchè il film è un flop (Addio Fottuti Musi Verdi). Ultimi botti per La ragazza nella nebbia (guarda la video recensione) che chiude la sua corsa restando il miglior film italiano di stagione. Domani arriva Justice League, che non dovrebbe avere problemi a ottenere il primo posto.
Sale la febbre per Justice League, ultimo film con supereroi dell'anno e secondo made in Dc, che, dopo l'inaspettato exploit di Wonder Woman (guarda la video recensione), si aspetta grandi risultati. A giudicare dalle prevendite, sembra che le cose si stiano mettendo molto bene per il film: Fandango, celebre rivenditore di biglietti cinematografici, segnala che le prevendite sono molto maggiori rispetto a quelle ottenute da Wonder Woman a due giorni dall'esordio in sala. Certo, il film con Gal Gadot è partito bene ma poi è cresciuto a dismisura nel corso delle settimane, specie negli USA, dove ha raccolto il 50% del suo incasso complessivo mondiale, ma già così un'apertura superiore ai 120 milioni è quasi certa.
Sempre Fandango premia le prevendite di Wonder, con Julia Roberts, in uscita questo venerdì negli USA, che dovrebbe spiccare come ottimo esempio di contro-programmazione contro il blockbuster DC.
Un film che è partito benissimo a livello mondiale e di cui sentiremo parlare almeno fino a Natale è Assassinio sull'Orient Express, primo in Australia, Lituania, Olanda, Portogallo, Slovacchia e Slovenia. Non certo mercati importanti, a parte il primo, ma segno che il film funziona un po' ovunque (e in Cina è già a 23 milioni, un'inezia viste le potenzialità di quel mercato ma comunque un bel risultato per un titolo del genere).
Ieri su MYmovies.it 754.646 visitatori: +104,82% vs Comingsoon.it  - Fonte Audiweb - dati della giornata di martedì 14 novembre 2017.

Box Office Italia del 14/11/2017
1. Gomorra 3 - La serie: Euro 261.841
2. The Place: Euro 137.553
3. Never Ending Man - Hayao Miyazaki: Euro 102.043
4. Auguri per la tua morte: Euro 72.054
5. Borg McEnroe: Euro 64.317
6. Thor: Ragnarok: Euro 54.381
7. Addio Fottuti Musi Verdi: Euro 40.743
8. Paddington 2: Euro 34.337
9. Saw - Legacy: Euro 32.793
10. La ragazza nella nebbia: Euro 23.096

sabato 28 ottobre 2017 - Nel film The Social Network di Fincher la nascita del social più usato del mondo.

È il 28 ottobre 2003, Mark Zuckerberg lancia FaceMash.com, l'embrione di Facebook

a cura della redazione cinemanews

È il 28 ottobre 2003, Mark Zuckerberg lancia FaceMash.com, l'embrione di Facebook Auguri a
- Gwendoline Christie, nata nel 1978 in Worthing, nel Sussex, UK: è divenuta celebre con il personaggio di Brienne di Tarth nella serie televisiva Il Trono di Spade e come Capitano Phasma nei nuovi film di Guerre Stellari.

- Julia Roberts, nata nel 1967 a Smyrna in Georgia, USA: una delle più celebri attrici degli ultimi trent'anni, divenuta una star con Pretty Woman. È stata candidata quattro volte ai Premi Oscar come migliore attrice.

- Joaquin Phoenix, nato nel 1974 a San Juan in Porto Rico: ha ottenuto tre candidature ai Premi Oscar: come miglior attore non protagonista per Il Gladiatore e come miglior attore protagonista per Quando l'amore brucia l'anima - Walk the Line e The Master.

- Finn Wittrock, nato nel 1984 a Lenox, Massachusetts, USA: divenuto celebre grazie a serie tv quali Masters of Sex e soprattutto American Horror Story: Freak Show. Interpreterà Jeffrey Trail nella seconda stagione di American Crime Story, dedicata all' omicidio di Gianni Versace.
Accadeva oggi
- 1941: Première a New York per Com'era verde la mia valle, tratto dal romanzo di Richard Llewellyn, diretto da John Ford e interpretato da Walter Pidgeon e Maureen O'Hara. Il film vincerà il Premio Oscar come miglior film l'anno successivo.

- 2001: Arriva in sala, ignorato da tutti, Donnie Darko, con Jake Gyllenhaal. La sua fama da allora cresce di anno in anno, trasformandolo in un cult.
- 1962: Erik Lehnsherr, futuro Magneto, uccide Sebastian Shaw ma, dopo aver inavvertitamente causato la paralisi di Charles Xavier, abbandona la Divisione X assieme a Raven in X-Men: - L'inizio.

- 2003: A Cambridge, Massachusetts, Mark Zuckerberg lancia FaceMash.com, l'embrione di Facebook, in The Social Network.

- 2033: Il T-850 che ha ucciso John Connor è catturato, riprogrammato e rispedito indietro nel 2004 in Terminator 3 - Le macchine ribelli.

   

Altre news e collegamenti a Julia Roberts »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità