Money Monster - L'altra faccia del denaro

Film 2016 | Thriller +13 98 min.

Titolo originaleMoney Monster
Anno2016
GenereThriller
ProduzioneUSA
Durata98 minuti
Regia diJodie Foster
AttoriGeorge Clooney, Julia Roberts, Jack O'Connell, Dominic West, Caitriona Balfe Giancarlo Esposito, Lenny Venito, Emily Meade, Olivia Luccardi, Chris Bauer, Katrina E. Perkins, Aly Mang, Dennis Boutsikaris, Joseph D. Reitman, Christopher Denham, Darri Ingolfsson.
Uscitagiovedì 12 maggio 2016
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,56 su 29 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Jodie Foster. Un film con George Clooney, Julia Roberts, Jack O'Connell, Dominic West, Caitriona Balfe. Cast completo Titolo originale: Money Monster. Genere Thriller - USA, 2016, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 12 maggio 2016 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,56 su 29 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Money Monster - L'altra faccia del denaro tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

L'attrice e produttrice Jodie Foster torna dietro la macchina da presa per dirigere un film con George Clooney e Julia Roberts. In Italia al Box Office Money Monster - L'altra faccia del denaro ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2,1 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Money Monster - L'altra faccia del denaro è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,56/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,25
PUBBLICO 2,92
CONSIGLIATO NÌ
Un film che coniuga interesse e intrattenimento, minato da qualche ingenuità di troppo. Buono il lavoro delle star, Clooney e Roberts, a cavallo tra piccolo e grande schermo..
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

Lee Gates è il conduttore di uno show televisivo che si occupa di finanza, commenta l'andamento della borsa e consiglia investimenti, il tutto in un clima ridicolo e urlato, fatto di siparietti con le ballerine in paillettes e jingle al limite del volgare. In fondo, dei soldi che possono guadagnare o perdere i telespettatori, a Gates non importa niente. Almeno fino a quando un giovane investitore, Kyle Budwell, che ha perso tutto quello che aveva, irrompe in trasmissione, si barrica nello studio durante una diretta, gli punta una pistola alla testa e lo costringe dentro un gilet imbottito di esplosivo.
Da quel momento, quel giorno, parte un programma diverso da quello di tutti gli altri giorni, in cui la sola possibilità che il vacuo Gates ha di rimanere in vita è legata al fatto di dare delle risposte all'attentatore, di capire con lui, e con chi lavora dietro la porta per salvarlo, cos'è accaduto e chi ne è responsabile. Insomma, sembra dire Jodie Foster, per fare del buon giornalismo televisivo bisogna proprio esservi costretti, minacciati di morte. Scherza? Solo in parte. L'ombra di cinismo che attraversa il film, e che lo chiude come lo chiude, è in realtà la sua parte più illuminata, la migliore.
Attratta da una sceneggiatura impegnata in un tema di stringente attualità, la Foster regista individua in essa anche la possibilità di costruire un film quasi in tempo reale, che lanci un ponte tra due mondi, quello dei pochi che stanno dentro il piccolo schermo e dei tantissimi che gli stanno davanti e racconti la grande illusione che avvicina chi produce un racconto media(tizza)to e chi vive la quotidianità: un'illusione, spesso un trucco, del tutto simile a quello del capitale sempre più virtuale dei moderni transiti finanziari.
Il rapporto tra Lee Gates e la sua regista Patty Fenn s'ispira a quello tra Will McAvoy e la sua produttrice esecutiva MacKenzie McHale, dell'ultracitato The Newsroom sorkiano, mentre, a livello di immagine, la regista rispolvera qualcosa della sua esperienza d'interprete sul set di Spike Lee per Inside Man. E però non ci sono né Sorkin alla scrittura né Lee alla regia: il film arriva dopo le loro esplorazioni ed è un genere, questo, in cui l'arrivare tardi, anche di poco, non paga. Se si aggiunge che uno dei personaggi principali, ovvero quello di Kyle, anziché essere il più vero risulta il meno credibile, si può smettere di inseguire la perfezione e godere di un film d'intrattenimento che, malgrado qualche ingenuità, ha il merito di piazzare più di una buona battuta al punto giusto e il pregio di offrire un bel ruolo a Clooney. Sono proprio lui e la Roberts a fare il lavoro migliore: Clooney nel tratteggiare la parabola di un idiota che si scopre a fare la cosa giusta (parabola esagerata di per sé ma gestita con grande mestiere) e lei nel fargli da spalla.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
MONEY MONSTER - L'ALTRA FACCIA DEL DENARO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 9 dicembre 2016
ANDREA GIOSTRA

 Jodie Foster si cimenta quale regista già ben collaudata – sono già quattro i Film diretti! - in un'Opera cinematografica assai difficile, ma al contempo assai attuale e contemporanea: cosa accade quando a fare , con le relative conseguenza che possono innescarsi, sono principianti, avventurieri, giocatori d'azzardo, truffatori, poveri speranzosi, analfabeti informatic [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 gennaio 2017
florentin

Storie già viste. La finanza è sporca come la politica, si sa. E la tv è lo specchio di entrambe: deve fare business spesso con la scusa di 'dover' dare le notizie e sempre con l'occhio attentissimo all'audience, ché se quella è scarsa o non c'è   la pubblicità non arriva; le notizie sono presentate e 'montate' spesso  [...] Vai alla recensione »

sabato 21 maggio 2016
vanessa zarastro

“Money Monster” è un film ben confenzionato, di maniera, del tutto prevedibile. Sembra di vederci almeno un centinaio di film americani degli ultimi quarant’anni: da “Tre giorni del condor” di Sidney Pollack del 1975 e “Quinto potere” di Sidney Lumet del 1976, passando attraverso tutti quelli che trattano di un sequestro, come lo splendido “Inside [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 maggio 2016
Filippo Catani

Un giovane ragazzo che ha perso tutti i suoi risparmi nel crollo di un titolo in borsa, decide di prendere in ostaggio il conduttore della trasmissione economica che gli aveva consigliato l'acquisto facendo irruzione in diretta. La Foster torna dietro alla macchina da presa e ci regala un buon film che se vogliamo potrebbe essere un fratello minore dell'Inside Man che la vide co protagonista [...] Vai alla recensione »

martedì 1 agosto 2017
Portiere Volante

I temi trattati sono abbastanza profondi,con truffe ai danni di povera gente,che ricercando l'affare della propria vita,si ritrova,magari ad affogare ancora di più a livello economico. E qui comincia la sete di giustizia del giovane Kyle,che rivendica chiarezza per sé stesso e per le altre vittime del sistema. Tutto molto interessante,tuttavia ,ad un certo punto,la pellicola propende [...] Vai alla recensione »

martedì 24 gennaio 2017
elgatoloco

Forse anche rispetto alla serie su"Wall Street", non siamo proprio al top, con questo film, ma... Peccato che il rapporto con la finanza, qui, sia abbbastanza ambiguo, quasi autori e regista(la brava Jodie Foser, non per la prima volta dietro la macchina da presa), volessero dirci che: A)esiste la finanza buona, quella onesta; B)c'è anche quella"cattiva", corrotta e tra [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 novembre 2016
Shub!

Il film quasi c'e', secondo me. Premetto che non mancano certo i manierismi (detti anche noiosi cliché di Hollywood dai piu' schietti, o anche peggio, dai cinefili di un certo livello, elite cui purtroppo non appartengo). Manierismo onnipresenti nelle attuali pelicole made in USA, che non si vogliono sbilanciare e vogliono invece il binario sicuro e la pista sgombra verso il botteghino. [...] Vai alla recensione »

sabato 14 maggio 2016
Alex2044

Una bella sorpresa . Mi apettavo un film giocato tutto sul sarcasmo e sulla satira di un mondo , quello della televisione che vende soldi e paura insomma un dejà-vu qualche volta anche un po' retorico e ripetitivo . Invece mi sono trovato , dopo un inizio di quel tipo,  piacevolmente colpito da un film che molto presto ha virato verso il thriller in modo serio , forse perfino [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 maggio 2017
Onufrio

Lee Gates è un noto conduttore televisivo di un programma settimanale dal titolo "Money Monster" in cui fornisce delle dritte ai telespettatori in quali azioni investire il proprio denaro. Il crollo inatteso della Ibim, società da Gates fortemente sponsorizzata in qualche puntata precedente, scatena le ire di un'investitore, il giovane Kyle che irrompre in diretta negli [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 maggio 2016
DHANY CORAUCCI

Con la giusta dose di amarezza e prevedibilità che accompagna tutti i film di denuncia sociale nei quali, alla fine, i perdenti continuano a perdere e i vincenti a vincere, l’ultimo film di Jodie Foster regista per me è bellissimo. Siamo in un Network televisivo. L’utilizzo dello schermo come mezzo non solo di denuncia ma addirittura di “verità” mi ha ricordato [...] Vai alla recensione »

sabato 14 maggio 2016
Mario Nitti

Lee Gates (George Clooney) conduce una trasmissione sugli investimenti di borsa diretta da Patty Fenn (Julia Roberts). Il programma è una vera “americanata” con balletti di cattivo gusto, slogan e immagini ad effetto: nulla di davvero serio, fino a quando Kyle Budwell, un giovane investitore che ha perso tutto i suoi risparmi seguendo un consiglio sbagliato di Lee, fa irruzione nello [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 maggio 2016
Flyanto

"Money Monster", l'ultimo film diretto da Jodie Foster, propone un tema che è già stato  ampiamente trattato in altre pellicole precedenti, e cioè quello in cui un individuo disperato per sue motivazioni personali, perde la ragione e, minacciano, tiene in ostaggio con le armi un gruppo di persone ritenute responsabili della propria situazione disperata.

domenica 15 maggio 2016
ROBERT EROICA

  Arriva direttamente dal Festival di Cannes (dove è stato presentato Fuori Concorso) l’ultimo lavoro da regista dell’attrice americana Jodie Foster, che quest’anno festeggia anche il quarantesimo anniversario dal suo clamoroso ruolo di baby prostituta in “Taxi Driver” di Martin Scorsese. “Monster Money” è prodotto da George Clooney, [...] Vai alla recensione »

martedì 1 novembre 2016
thecooler

odio le sceneggiature irreali e questa ne è un esempio : più della metà del film sarebbe impossibile nella vita reale, peccato perchè l'idea di fondo era carina. Senza parlare dei momenti sdolcinati nel bel mezzo di una situazione drammatica e pericolosa. 

mercoledì 21 febbraio 2018
Vepra81

L'inizio del film è un pò lento quasi da commedia americana. Poi lentamente il film inizia a mescolare azione e thriller e guadagna punti. Diciamo che la credibilità non è al top però è un film e ci sta tutto. Da consigliare per una serata.

domenica 15 maggio 2016
maracaibo

Ancora un film americano sull'economia e sui soldi ma questa volta si capisce tutto e non vi sono sermoni incomprensibili alla "grande scommessa". Il film fila liscio creando una perfetta empatia con il " terrorista" che tiene in pugno la squadra televisiva. Egli diventa il nostro paladino contro i soprusi della finanza.Il film ha si qualche "già visto o incongruenza ma ha il giusto ritmo, tensione [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 settembre 2016
rondo17

Tema trattato interessante che rivela ancir di più un problema dei giorni nostri....però mi viene da chiedere una cosa: negli Stati Uniti la sicurezza è sempre così incapace?

mercoledì 1 giugno 2016
pier delmonte

Hai capito la Jodie (la Foster, intendo, alla regia)? Dopo il niente assoluto si scatena in questo thriller che azzecca in pieno, giusta la storia, perfetti i protagonisti, tranne il ragazzo, ovviamente, io avrei fatto su di lui un casting piu’ “sporco”! un film che ha ritmo e non ti da riferimenti di come andra’ a finire, inoltre il tema e’ di stretta attualita’ [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 maggio 2016
albydrummer

Bello ..Da vedere..George Clonney,anche questa volta un bel film interessante. Giornalista comico..e una vicenda drammatica..la realtà che colpisce tante persone...!!!

venerdì 1 dicembre 2017
LBavassano

Ricco di colpi di scena, che alternano con grande efficacia dramma e commedia, veloce assai nei ritmi visivi e narrativi, non particolarmente originale nel soggetto, tutt'altro, ma con un retrogusto amaramente graffiante che lo distanzia dagli stereotipi cui esplicitamente si richiama (il rapporto fra sequestratore e ostaggio, con il debito contorno, la diretta televisiva, il cinismo della finanza [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 giugno 2016
simo8788

Ho soltanto una battuta: è un film che lascia tutti senza parole!

mercoledì 25 maggio 2016
elpiezo

Jodie Foster affronta uno scottante tema corrente e offre una vicenda che mira all'intrattenimento senza rinunciare ad una buona dose di etica morale dovuta all'attualità della vicenda. Un'intera rete televisiva tenuta in ostaggio da un giovane disperato in precarie condizioni economiche, una film girato in tempo reale, una diretta nella diretta, supportata dalla navigata coppia Clooney Roberts che [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 maggio 2016
marezia

Ma, soprattutto, DOPPIATO MALISSIMO. La voce italiana di Clooney FA SCHIFO ED E' ORA CHE SCEGLIE LO CAPISCA. Non ho altro da aggiungere.

venerdì 13 maggio 2016
serranda

Se non ci fossero Clooney e la Roberts sarebbe da buttare, comunque non bastano a salvare una sceneggiatura inconsistente e inaccettabile anche per il pubblico più sprovveduto. Il resto del cast - inadeguato e' dir poco - contribuisce solo per la parte comica, anche non volendo.

Frasi
"Non pensavo fossi tu quello calmo della coppia"
Lee Gates (George Clooney)
dal film Money Monster - L'altra faccia del denaro - a cura di Alessio
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Emiliano Morreale
La Repubblica

Money Monster è il titolo di una trasmissione tv sulla finanza, condotta dal carismatico anchor-man George Clooney, che invita a investire su questo o quel titolo in borsa. Durante la diretta irrompe però un ragazzo (Jack O'Connell) che, seguendo i consigli del presentatore, ha investito i propri guadagni su un'azienda i cui profitti sono appena crollati, e ha perso tutto.

Michele Anselmi
Il Secolo XIX

Prevedibile, ma da vedere. Nelle sale in contemporanea con Cannes, "Money Monster - L'altra faccia dei soldi" fila via tutto d'un fiato, non si guarda mai l'orologio. Già molto. Alla sua quarta regia, Jodie Foster rinchiude George Clooney e Julia Roberts nello studio tv in cui da anni si mette in scena lo show "Money Monster", pilotato da un imbonitore milionario, Lee Gates, che, tra balletti e canzoncine, [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Che bidone, fresco di Cannes. Un thriller, firmato Jodie Foster, che più scontato non si può. Durante la diretta di un popolare show tv, irrompe un giovane armato vittima degli investimenti suggeriti dal programma. Tenendo in ostaggio il conduttore, pretende 800 milioni. Julia Roberts in regia finge di spaventarsi, George Clooney è un campionario di smorfie.

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Un film in stile anni '70 per lo scontento dell'America che dato vita alle impennate di Bernie Sanders e Donald Trump. Se non fosse per la fotografia elettrica, iper-contemporanea di Matthew Libatique, Money Monster, il ritorno alla regia (e a Cannes) di Jodie Foster dopo The Beaver, sulla carta, potrebbe essere stato diretto, quarant'anni fa, da Sidney Lumet.

NEWS
BOX OFFICE
sabato 14 maggio 2016
Olivia Fanfani

Nessuna battuta d'arresto per Captain America: Civil War, che domina ancora la classifica con 398 mila euro. Invariata la seconda posizione per l'horror The boy che si riconferma la miglior uscita della settimana con 182 mila euro.

GALLERY
venerdì 13 maggio 2016
 

Sono due attori di primissimo piano - George Clooney e Julia Roberts - quelli che Jodie Foster ha riunito per il suo Money Monster. I due hanno animato ieri il red carpet di Cannes tra i flash dei fotografi e di numerosissimi fan presenti.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati