Colazione da Tiffany

Film 1961 | Commedia +16 115 min.

Titolo originaleBreakfast at Tiffany's
Anno1961
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata115 minuti
Regia diBlake Edwards
AttoriAudrey Hepburn, George Peppard, Patricia Neal, Buddy Ebsen, Martin Balsam, Mickey Rooney Dorothy Whitney, José Luis de Vilallonga, Stanley Adams, John McGiver, Alan Reed, Claude Stroud, Elvia Allman, Orangey, Beverly Powers.
Uscitavenerdì 14 febbraio 2014
TagDa vedere 1961
DistribuzioneNexo Digital
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,88 su 129 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Blake Edwards. Un film Da vedere 1961 con Audrey Hepburn, George Peppard, Patricia Neal, Buddy Ebsen, Martin Balsam, Mickey Rooney. Cast completo Titolo originale: Breakfast at Tiffany's. Genere Commedia - USA, 1961, durata 115 minuti. Uscita cinema venerdì 14 febbraio 2014 distribuito da Nexo Digital. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,88 su 129 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Colazione da Tiffany tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Holly è una provinciale - ma molto sofisticata - che vive a New York. Paul è un giovane scrittore protetto da un'amante più anziana di lui. Si conoscono, diventano amici, e poi qualcosa di più. Il film ha ottenuto 9 candidature e vinto 3 Premi Oscar, ha vinto un premio ai David di Donatello. In Italia al Box Office Colazione da Tiffany ha incassato 277 mila euro .

Passaggio in TV
martedì 1 maggio 2018 ore 16,55 su SKYCINEMACLASSICS

Colazione da Tiffany è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,88/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,48
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un'icona di stile senza tempo per uno dei capolavori intramontabili della commedia americana.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Holly è una provinciale - ma molto sofisticata - che vive a New York. Ha frequentazioni di gente di ogni tipo: artisti, ricchi, malviventi. Paul è un giovane scrittore protetto da un'amante più anziana di lui. Holly e Paul abitano nello stesso palazzo. Si conoscono, diventano amici. La ragazza, che mira a sposare un miliardario, passa da una festa all'altra, rincorre il tempo, è fragile, passa da depressioni profonde a esaltazioni sfrenate. Ma non manca mai, la mattina, rientrando da una festa, di far colazione davanti alle vetrine di Tiffany, la leggendaria gioielleria.
Emergono, dal passato di Holly, scheletri e fantasmi, ma sono solo frutto della sua ingenuità. E comunque, sposare un ricchissimo messicano cancellerà tutto. Ma il magnate si tira indietro. A Holly rimane Paul, che l'ama davvero, e forse anche lei contraccambia. Alla fine i due si abbracciano nella pioggia scrosciante.
Un classico della commedia americana, ma con tanti valori aggiunti, a cominciare da Truman Capote, autore del romanzo. Il film, nei decenni, è diventato un sempreverde. Anche se molti episodi e caratteri sono di maniera e scontati, qualche magia continua ad essere dispensata. A cominciare da Audrey Hepburn, nevrotica e insicura, da proteggere e scusare. Un personaggio certo datato, ma trasferibile decennio dopo decennio anche ai caratteri contemporanei, dove vale più che mai lo smarrimento e la ricerca di un'identità. C'è poi la canzone Moon River di Henry Mancini, diventata uno dei grandi temi abituali del cinema, sempreverde, appunto, e frequentatissimo.
E poi Tiffany: impari, per esempio, che lì puoi comprare anche spendendo solo dieci dollari. Nessuna agenzia pubblicitaria, e nessun budget avrebbero potuto valere la "testimonial" Hepburn, davvero una delle attrici e dei personaggi più significativi del cinema e del secolo, capace, come forse nessuna, di dettare mode e comportamenti, e sogni. Il titolo, in cassetta o DVD, continua ad essere nelle classifiche dei noleggi, e non è davvero frequente per un film di quel periodo. Anche questo è un segnale.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
COLAZIONE DA TIFFANY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 22 agosto 2011
cinemalife

Colazione da Tiffany è un classico per chi voglia vantarsi di aver visto un pezzo di storia del cinema hollywoodiano e, nondimeno, mondiale. Con 4 premi Oscar e un David di Donatello alla straordinaria Audrey Hepburn, il film narra, in poche parole, la vita mondana di una donna negli anni che furono, con un ritmo e un’eleganza che lasciano sbalorditi.

venerdì 19 ottobre 2012
Filippo Catani

Un giovane e aitante scrittore si trasferisce a New York e fa subito conoscenza con l'eccentrica e bellissima vicina. La ragazza, reduce da un passato difficile, è attratta dallo scrittore ma allo stesso tempo scorre le classifiche degli uomini più ricchi perchè ne vorrebbe sposare uno. Quando la ragazza è colta da una di quelle che lei chiama paturnie, si rifugia nella [...] Vai alla recensione »

sabato 13 novembre 2010
Lady Libro

Questo è considerato per eccellenza il film DI Audrey Hepburn. Sì, perchè appena ci si mette a parlare di questa bravissima attrice, la prima cosa che viene in mente è subito il film "Colazione da Tiffany", quello in cui tutti la incarnano. Film assai stupendo, un vero capolavoro e pietra miliare della storia cinematografica: una Audrey nuova e diversa da tutti [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 agosto 2012
step99scream

Holly è andata a new york per cercare un miliardario da sposare ma si innamorerà di uno scrittore! Film bello, leggero e divertente! Holly è un personaggio meraviglioso interpretata da un' attrice altrettanto brava (Audrey Hepburn)! Film che ha rivoluzionato hollywood e che ha aperto al publico un  nuovo genere! Blake Edwards sempre bravissimo alla regia, in mano ad altri [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 settembre 2011
Francesco2

Un pò(Tanto) di tempo fa, Irene Bignardi si soffermava su Edwards sottolineando come taluni, ancora oggi, non lo considerassero un nume tutelare del cinema ma semplicemente un creatore di divertenti commedie. Se oggi questo sospetto può emergere dopo avere visto il pur brillante "A qualcuno piace caldo", diviene più traballante dopo "L'appartamento", che senza spocchia polemizza contro il conformismo [...] Vai alla recensione »

martedì 25 settembre 2012
Tiffany85

Film indimenticabile che ha consacrato Audrey Hepburn a icona di stile e grazia. Holly è la protagonista, una Audrey Hepburn apparentemente svampita e viziata ma che in realtà vuole farsi un'altra vita, vuole scappare dalla vera identità: quella di Lulamy  povera ragazza di campagna e così passa la vita nell'ozio e nel lusso alla ricerca di uomini ricchi [...] Vai alla recensione »

sabato 24 gennaio 2015
enzo70

Il cinema è anche un film del genere che, per quanto scontato, ti affascina. Sarà la fantastica Audrey Hepburn, che per chi ama i fumetti è stata portata a nuova vita dal Julia di Berardi, sarà New York, Tiffany dove puoi entrare anche con dieci dollari, Moon River, ma la storia di Capote in versione super otto rende al massimo.

domenica 14 luglio 2013
emmylemmon XD

New York, anni 60. La stravagante Holly Golightly (Audrey Hepburn)è una splendida bohé-mienne che si guadagna da vivere tenendo compagnia a ricchi "vermi" o "supervermi"; Paul Varjak (George Peppard) è un cinico e apatico scrittore, mantenuto dalla sua arredatrice Liz (Patricia Neal). Le loro vite si incrociano quando Paul viene a vivere nel condominio [...] Vai alla recensione »

lunedì 31 dicembre 2012
DARIO FIREMAN

Dopo ormai più di mezzo secolo si può benissimo affermare che questo film sia stato visto da tutti ed apprezzato sicuramente dalla stragrande maggioranza della gente. Io sono uno dei favorevoli, anche se a mio modesto parere, la pellicola è stata molto sopravvalutata. Si tratta, alla fin fine, di una bella e dolce commediuola, non di un film kolossal o impegnativo.

martedì 30 agosto 2011
Capitan Avena

Trama: Holiday Golightly (Audrey Hepburn) è un'affascinante ed estroversa ragazza texana dai costumi alquanto eccentrici che vive in un piccolo appartamento di New York e che si mantiene facendo la prostituta d'alto borgo o come la chiama lei “fare la toeletta”. Un giorno viene ad abitare nel palazzo un giovane scrittore, Paul Valjak (George Peppard), un po introverso, all'apparenza freddo, che cerca [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 agosto 2011
Diego Campari

Colazione da Tiffany è una confusa commedia brillante che si perde guardandosi troppo allo specchio, senza mai trovare la sua identità di film. Forse perchè un identità non ce l'ha e non ne ha nemmeno bisogno per entrare nell'immaginario collettivo. Si abbozza l'interessante tema dell'emancipazione e della dolce vita newyorkese senza mai andare fino in fondo, [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 dicembre 2009
elenò

film che ti lascia fluttuare nell'aria, ti fa assaporare le bellezze quotidiane, anche con il loro retrogusto amaro. Fuggente, ti rapisce per tutta la durata della storia.

giovedì 20 agosto 2009
NancyB

l'ho visto questa estate per la prima volta..ed è entrato prepotentemente nella top ten dei miei film preferiti!!è fantastico e mi chiedo di continuo perchè ho aspettato di avere 23 anni per vederlo :-) consigliato a tutti!!

sabato 12 dicembre 2009
hollygoli

Quando il mio cellulare comincia a suonare tutti si fermano sbigottiti ad ascoltare, ed ogni volta io non vorrei rispondere per non far cessare quel momento magico. La suoneria del mio cellulare è Moon River. E' straordinario come un piccolo film, diretto da un regista che fu chiamato come seconda o terza scelta dopo Wilder, Wyler e non so chi altro, che girò sotto la costante tensione dei continui [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2009
Granfa

"Mettono ancora le sorprese nei pacchetti di noccioline[..]guarda un po',è una cosa che dà un senso di fiducia direi di continuità tra il passato e il presente." Probabilmente oltre alle sorprese nei pacchetti di noccioline,anche "Colazione da Tiffany" continuerà ,per un tempo indefinito, ad essere considerato uno dei più bei film sentimentali del cinema.

mercoledì 19 agosto 2009
sawsister

Solo Audrey Hapburn può risutare meravigliosamente deliziosa nel dire che ha "le patunie" e può rendere magica una semplice colazione con cornetto e cappuccino davanti alla vetrina di Tiffany. Di creature come lei ne nascono poche. Solo Audrey aveva quella luce che non è data dai bei vestiti o dalle battute di copione, ma che è innata.E solo un film come Colazione da Tiffany poteva catturare questa [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 luglio 2009
giornalina

Una persona splendida,di una dolcezza infinita;un mito che non tramonterà mai nel cuore di molte persone.Ogni volta che riguardo un suo film l'emozione è forte,intensa; trasmette dolcezza,un'infinita dolcezza,allegria nonostante alcuni suoi stati d'animo a volte tristi.La adoro!!!!

giovedì 10 novembre 2011
Lalli

un bel film sicuramente, piacevole, con una Audrey Hepburn eccezionale... ma nn l'ho trovato un capolavoro...4 stelle meno

venerdì 7 ottobre 2011
ultimoboyscout

Sicuramente gradevole ma sopravvalutato. Parte molto bene, una più che discreta commedia sofisticata in cui Edwards eccelle col suo modo di dirigere, così sottile e raffinato. Pian piano però i buoni propositi  si perdono e il film cambia, a mio avviso peggiora, passando alla commedia modaiola per poi finire nel più classico e ovvio sentimentale bello e buono.

mercoledì 23 giugno 2010
tinuccia

sono innamorata di un personaggio, di un`atmosfera,, del disincanto.. di un gatto senza nome... del desiderio di appartenere a qualcuno.. di fare un riposino da buoni amici mentre un campanello antipatico suona ed un cappellino va a fuoco.. lo champagne risolve tutto ...della pioggia che fa ritrovare cio` che si perduto e di cio` che si puo` ancora trovare.

domenica 31 gennaio 2010
esmeralda11028

Ho comprato il DVD di questo film perchè me ne sono innamorata,e ogni volta che sono un pò "giù" me lo riguardo e subito cambio umore!FRED e Holly sono fantastici personaggi nei quali,forse,un pò tutti possiamo riconoscerci.Come sempre,George Peppard è fantastico,credo che qualsiasi donna sogni di incontrare anche solo per un giorno un uomo così!E'meraviglioso quando si svglia e guarda le maschere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 febbraio 2013
g_andrini

Audrey Hepburn è magnifica, da sola vale il 90% del film. La pellicola, in sé, è nella media, con una buona recitazione generale, ma non spicca particolarmente. La durata soggettiva del film è apparsa "rapida", buon indice.

sabato 14 gennaio 2012
ralphscott

Bello soprattutto per il moode coivolgente,il film in se risente di qualche cliché di troppo. E'un po' invecchiato,nella lunga scena della festa,ad esempio. Interpreti glamour,anche la grande Ritter (gustatevela con G.Cooper 11 anni prima). Le musiche sono tra le più belle che si possan contar su una mano,ma Mancini ne compose altre che non abbiam scordato,anche per lo stesso regista (v.

giovedì 10 novembre 2011
hollyver07

Ciao. Ometto la "votazione" perchè si tratta di una pellicola ormai senza tempo ed ancor oggi in grado di suscitare forti emozioni in tantissime persone, da ciò il mio "giudicare" sarebbe a dir poco superfluo ed inopportuno. Personalmente... son dell'idea che il film non fosse di per se stesso memorabile, inteso alla trama ed ad alcune parti della sceneggiatura. [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 maggio 2010
esmeralda11028

Amo talmene questo film che,non ci crederete,ma venti giorni fa mi ha dato la spinta per partire per New York,città che mi ha sempre affascinato e che volevo visitare da anni.Così arrivata là, per prima cosa mi sono fatta portare da un taxi nella 71^ Street al n° 167 dove sono state girate le scene delle uscite ed entrate nell'edificio che ospitava gli appartamenti di Holly e Fred (Paul).

domenica 7 marzo 2010
esmeralda11028

 Ieri sera ,dopo una lunga giornata di slalom tra lavori domestici,spesa,preparare pranzo e cena,fare la suocerasitter ecc.......,finalmente ,alle 23 mi sono potuta rilassare,e quale rilassante migliore per mente e spirito?Colazione da Tiffany,naturalmente!E' un film che mi calma subito è proprio terapeutico! Guardandolo torno indietro col pensiero ai favolosi anni sessanta, vedo per [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 febbraio 2010
esmeralda11028

Ho rivisto il film ieri sera perchè ero un pò agitata e già con le prime immagini mi sono rasserenata perchè,evidentemente,questo film ha il potere di curare le "paturnie" come le chiamava Holly,mi assaporo ogni scena e mi perdo nell'azzurro degli occhi di Lui(George Peppard)e nella serenità che infonde il suo dolce e affascinante sorriso.Credo che questo film si possa veramente considerare un capolavoro [...] Vai alla recensione »

martedì 26 gennaio 2010
paride86

Un po' naive, un po' sfacciata, Holly Golightly è l'elegante e disordinata protagonista di questo classico della commedia romantica. Epurate le parti "scandalose" del romanzo di Truman Capote da cui è tratto, e cambiato il finale, la storia è quella di una giovane ragazza indipendente che non vuole legarsi a nessuno, fino a quando.

mercoledì 20 gennaio 2010
Roberta Gilmore

assolutamente un capolavoro del cinema. un'attrice eccellente (la bellissima, stupenda e meravigliosa audrey), una colonna sonora straordinaria, un romanzo bellissimo che ispira un film che a tratti lo supera addirittura. CAPOLAVORO.

lunedì 11 gennaio 2010
G. Romagna

Una commedia sentimentale leggera, ben diretta, gradevolissima e, pur nella sua semplicità, non banale. Un film pienamente hollywoodiano da apprezzare per le buone interpretazioni, per Audrey Hepburn che, con la sola sua immagine, riesce a riempire lo schermo e per la valenza di culto che, data la sua qualità, ha saputo assumere nell'arco dei decenni, assurgendo al rango, forse, di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 aprile 2015
dariotto

grande film con l amore che trionfa dopo troppo tempo . ma trionfa. la hepburn è strepitosa e il gatto dovrebbe prendere un oscar film da vedere almeno 2 volte per apprezzarlo in pieno .

mercoledì 28 agosto 2013
Gloria307

Audrey Hepburn è semplicemente divina, sempre ma in questo film risalta tutto il suo splendore e la sua classe dalla passeggiata all'alba sulla Fifth Avenue, a quando esce dalla nottata passata in prigione: "Vuoi darmi la mia borsetta tesoro? Lettere del genere non si possono leggere senza rossetto" per non parlare della scena in cui canta "Moon River" (Oscar a H. Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2012
ermione202

tra le tante cose che ricordavo del film c era il gran romanticismo...ma rivedendolo mi sono chiesta ma quale romanticismo, quando mai??' lui e un mantenuto  da una donna in eta' ,lei si presta come piccione viaggiatore della mafia. ed e proprio questo a farlo un film cult ed e' questo a piacermi tanto ben prima del bacio sotto la pioggia.

sabato 17 settembre 2011
tiamaster

in questa gigantesca,magistrale,immensa commedia tiffany,una donna in cerca di ricchezza e gloria inciamperà fino a ritrovare i veri valori rappresentati dal gatto ritrovato sotto la pioggia trama semplice,ma molto ben usata con belle battute e scene memorabili,forse la miglior commedia americana dopo "a qualcuno piace caldo" e "forrest gump",da vedere veramente superiore.

martedì 3 novembre 2009
Lula Mae

Qualcuno sa dove posso trovare il nome del traduttore dei dialoghi in italiano del film? mi serve ler la mia tesi!! grazie.. Silvia

martedì 11 ottobre 2011
gege90

giovedì 10 novembre 2011
ritratto d indiani

audrey hepburn è bellissima e poi fa la parte di una donna che passa dalla depressione al massimo dell euforia, fragile e da proteggere, mentre lui, georgia peppard è bellissimo e si fa mantenere dfa una ricca donna, ma alla fine l'amore trionfa. la colonna sonora è azzeccatissima, malinconica, dolce.

giovedì 18 novembre 2010
paolomiki

 Il questo film i protagonisti bevono e fumano,fumano e bevono dall'inizio alla fine a tutte le ore del giorno e della notte.Sponsor di wisky e negozi nonchè inno alla bellezza e fragilità della donna (quella con la gonna).Secondo me non basta un finale valido (gli ultimi dieci minuti sono eccellenti)  la bravura della Hepburn e una colonna sonora da oscar per metterlo nell'o [...] Vai alla recensione »

sabato 20 novembre 2010
giovanniferri1970

FILM VERAMENTE DI MERDA FILM VERAMENTE DI MERDA Colazine da tiffany non solo fa cagare ma è anche il più brutto film della storia del cinema, con rispetto per tutti gli altri film!! Non guardatelo che delusione

FOCUS
FOCUS
lunedì 28 novembre 2011
Pino Farinotti

È l'alba, la strada è deserta, lei arriva con un taxi, scende, ha in mano un sacchetto di carta con dentro un croissant, cammina verso una vetrina. "Lei" è Audrey Hepburn, la vetrina è quella di Tiffany. Ho scelto questa sequenza perché è uno dei momenti più alti e importanti del cinema. È un sortilegio, il primo motore di una serie infinita di significati. Il film è Colazione da Tiffany (Breakfast at Tiffany's).

Frasi
Vuoi sapere qual è la verità sul tuo conto? Sei una fifona, non hai un briciolo di coraggio, neanche quello semplice e istintivo di riconoscere che a questo mondo ci si innamora, che si deve appartenere a qualcuno, perché questa è la sola maniera di poter essere felici. Tu ti consideri uno spirito libero, un essere selvaggio e temi che qualcuno voglia rinchiuderti in una gabbia. E sai che ti dico? Che la gabbia te la sei già costruita con le tue mani ed è una gabbia dalla quale non uscirai, in qualunque parte del mondo tu cerchi di fuggire, perché non importa dove tu corra, finirai sempre per imbatterti in te stessa.
Una frase di Paul 'Fred' Varjak (George Peppard)
dal film Colazione da Tiffany - a cura di Valentina Hepburn:-)
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo Boschi
Scanner

Paul Varjac, scrittore di belle speranze e mantenuto di lusso, approda nell’appartamentino newyorchese allestitogli dalla sua matura ‘arredatrice’ ed anfitriona. E’ qui che conosce l’inimitabile Miss Holly Golightly, la vicina del piano sottostante, che tira avanti a forza di biglietti da 50 dollari offerti dai suoi maturi accompagnatori per la mancia della toilette nei ristoranti di lusso dove solitamente [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
mercoledì 12 ottobre 2011
 

A cinquant'anni dall'uscita cinematografica, Colazione da Tiffany, l'intramontabile capolavoro di Blake Edwards interpretato da un'indimenticabile Audrey Hepburn, sarà sul grande schermo per la prima volta in Italia nella sua versione restaurata in digitale [...]

winner
miglior colonna sonora per film dram.co
Premio Oscar
1961
winner
miglior canzone
Premio Oscar
1961
winner
miglior canzone
Premio Oscar
1961
winner
miglior attrice straniera
David di Donatello
1962
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati