Bridget Jones's Baby

Film 2016 | Commedia +13 125 min.

Titolo originaleBridget Jones's Baby
Anno2016
GenereCommedia
ProduzioneGran Bretagna
Durata125 minuti
Regia diSharon Maguire
AttoriRenée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson Celia Imrie, James Callis, Ed Sheeran, Lasco Atkins, Daniel Stisen, Enzo Cilenti, Sally Phillips, Brooke Dimmock, Joelle Koissi.
Uscitagiovedì 22 settembre 2016
TagDa vedere 2016
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,87 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Sharon Maguire. Un film Da vedere 2016 con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson. Cast completo Titolo originale: Bridget Jones's Baby. Genere Commedia - Gran Bretagna, 2016, durata 125 minuti. Uscita cinema giovedì 22 settembre 2016 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,87 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Bridget Jones's Baby tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Ancora una volta la protagonista sarà Renée Zellweger, affiancata da Colin Firth e da una new entry: il dottor Stranamore Patrick Dempsey. In Italia al Box Office Bridget Jones's Baby ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 5,6 milioni di euro e 1,6 milioni di euro nel primo weekend.

Bridget Jones's Baby è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,87/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 3,12
CONSIGLIATO SÌ
Una formula perfetta non si corregge, si replica. Ecco perché quello di Bridget Jones è un vero ritorno..
Recensione di Marianna Cappi
martedì 20 settembre 2016
Recensione di Marianna Cappi
martedì 20 settembre 2016

Bridget è più magra, più professionale, più sicura di sé e soprattutto più vecchia, quando spegne in pigiama, sola in casa, la candelina del suo quarantatreesimo compleanno. L'amica Miranda la trascina allora in un weekend di musica, alcool e programmatico sesso occasionale, dove Bridget s'imbatte, in maniera a suo modo romantica, nell'aitante Jack. Il weekend dopo, invece, è la volta di Mark Darcy, mai dimenticato, e ora incrociato sulla via di un altro divorzio, pronto al ritorno di fiamma. È così che Bridget Jones si ritrova felicemente incinta, senza certezze rispetto a chi possa essere il padre: Jack o Mark? Ognuno a proprio modo, i due uomini accompagnano la pasticciona verso il termine della gravidanza e il misterioso responso.
Non è un paragone fondato sul merito, di nessun tipo, è piuttosto una constatazione: in fondo, l'operazione "Bridget Jones dodici anni" dopo non è dissimile, per la modalità in cui è stata portata a termine, dal recente ritorno di "Star Wars". In entrambi i casi, gli autori devono aver pensato o capito che una formula perfetta non si corregge: si replica. Il tempo trascorso da allora a oggi, nell'universo filmico così come in quello reale, extrafinzionale, non potrà che aggiungere un contributo positivo, fatto tanto di goliardica nostalgia quanto di sopraggiunta ironia.
Ecco allora tornare le goffaggini della protagonista, le faccette buffe, l'attitudine un po' masochista. Soprattutto, ecco tornare il triangolo: non solo Patrick Dempsey prende il posto che fu di Hugh Grant nel duello (la genesi dei personaggi di Helen Fielding attingeva, ricordiamolo, al capolavoro di Jane Austen) con Colin Firth, ma ne prende anche l'attitudine alla vanità e alla bugia detta al momento giusto, capace di ribaltare le sorti della competizione. Stavolta, però, la rivalità è ben mascherata, costretta addirittura a passare per collaborazione, e ne saltano fuori delle belle.
Tornano anche certi capi d'abbigliamento, per strappare il cuore a chi ha l'età anagrafica per ricordarsi la loro prima apparizione come se fosse ieri, e la sfumatura impegnata della causa su cui lavora l'avvocato Darcy, che ha a suo modo a che fare con la trama del film e non è mai puro pretesto. Anzi, una delle scene più belle di questo capitolo è probabilmente la corsa contromano di Bridget all'ospedale, mentre la marcia femminista va nella direzione opposta: stiamo pur sempre parlando di un'eroina d'altri tempi, che sogna il matrimonio in chiesa e un figlio a tutti i costi. È giusto ribadirlo, per poterla eventualmente amare "così com'è".
Il finale debole debole, gli eterni ritorni e qualche scivolone (letterale) fuori tempo massimo, difficilmente assicureranno a questo terzo film il posto nella memoria che ha raggiunto il primo, però anche questo capitolo ha i suoi personaggi memorabili (la ginecologa Emma Thompson, la nuova boss Kate O'Flynn, con i suoi giovani assistenti dalle "barbe ironiche") e una serie di situazioni di fronte alle quali è davvero impossibile mantenersi seri.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
BRIDGET JONES'S BABY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 26 settembre 2016
Kira85

Sono passati anni da quando abbiamo lasciato Bridget felicemente fidanzata con il suo Mr. Darcy. Oggi ritroviamo una "primifera attempata", dimagrita e ovviamente single. Ma Bridget non molla, tra contrattempi e delusioni si giunge al finale tanto agoniato dai fan di questo buffo personaggio. Il film non merita quattro stelle, ma va premiata la Zellweger che, nonostante l'indubbia metamorfosi fisica, [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 ottobre 2016
cinemarptvstaff.eu

 Terzo film che vede la simpatica protagonista Bridget Jones alle prese con il suo quotidiano caotico, come sempre contesa e confusa tra due uomini, in pieno marasma sentimentale. Per di più si aggiunge l'arrivo di un bebè. Bridget Jones è ancora buffa, goffa, "profondamente sbagliata" come l'ha definita in una recente intervista Renée Zellweger, spesso [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 settembre 2016
Flyanto

Continua la saga delle avventure della pasticciona Bridget Jones, personaggio femminile creato dalla penna di Helen Fielding. Questa volta, come si evince dal titolo, l' "eroina" inglese si trova alle prese con i problemi della maternità o, meglio, col fatto di non essere all'età di quarantatré anni ancora divenuta madre. Dall' ex-compagno (interpretato sempre da Colin Firth) si è ormai separata e [...] Vai alla recensione »

martedì 27 settembre 2016
Maria Elena P.

Bridget Jones Ok, qualcuno ha detto "Per la smania di voler piacere a tutti, la banalità è diventata la lingua più parlata nel mondo." Ebbene si, tanto clamore per l'uscita del III sequel di Bridget Jones, tanta pubblicità, tanta attesa. Se avete visto i primi due film la trama la conoscere già perché è la stessa, gli attori? pure, [...] Vai alla recensione »

domenica 25 settembre 2016
Daminax14

Bridget Jones è una donna che all'alba del suo 43esimo compleanno si rende conto di essere ancora una zitella, soprattutto perché tutte le sue amiche le danno buca a causa dei loro figli. Qualche tempo dopo non meglio precisato assieme ad un'amica (Miranda) vanno ad una specie di "Tomorrowland" con sezione dedicata alla zona tende. Obiettivo il sesso occasionale, l'alcool e i festeggiamenti.

giovedì 13 ottobre 2016
Tonino1991

Bridge Jones’s Baby non ricorda ontanamente originalità del Diario di Bridge Jones. Davvero una delusione sotto molti aspetti: primo fra tutti le molteplici volgarità gratuite inserite nel film.

venerdì 18 novembre 2016
pier delmonte

Dopo una mezz’oretta avevo voglia di alzarmi e sgusciare via, poi la situazione e’ migliorata e poi ultima parte di nuovo banale e noiosa, ergo per un terzo buona commedia. Troppo poco mi dispiace. Alla favola di una donna goffa e non bellissima che piace a uomini belli intelligenti e ricchissimi non ci crede nemmeno la bocca spalancata di un bambino. Mi riguardo Indiana Jones, mi diverto di piu’. Vai alla recensione »

lunedì 26 settembre 2016
carla banfi

Abbastanza scontato e ripetitivo, ma se si vogliono passare 2 ore spensierate si può guardare.

mercoledì 14 settembre 2016
Wwiwa

Ho visto l'anteprima du questo film e l'ho trovato meglio sei primi due della serie Divertente frizzante fa passare due ore piacevoli Lo consiglio

venerdì 29 settembre 2017
hellphone97

Richiamando l'umorismo "fine e complesso" del primo capitolo e quindi non scadendo nel banale come nel secondo, il terzo film della zitella preferita da tutto il mondo condisce con ironia e modernità(collocato a distanza di 15 anni dal primo) non solo il mondo delle zitelle (a cui è dedicata la prima parte del film)  ma anche delle mamme in attesa (per la seconda parte) [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 settembre 2017
hellphone97

Richiamando l'umorismo "fine e complesso" del primo capitolo e quindi non scadendo nel banale come nel secondo, il terzo film della zitella preferita da tutto il mondo condisce con ironia e modernità(collocato a distanza di 15 anni dal primo) non solo il mondo delle zitelle (a cui è dedicata la prima parte del film)  ma anche delle mamme in attesa (per la seconda parte) [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 gennaio 2017
Liuk

Torna Bridget, molti anni dopo, parecchi lifting dopo ed anche un po' incinta. Personaggio positivo, pazzo e divertente, che non mancherà di intrattenere ancora una volta lo spettatore inglese e non. Gli anni si sentono, senza dubbio, e la mancanza nel cast di Hugh Grant è pesantissima, ma la pellicola scivola via allegramente, con meno battute del solito ma con un pizzico in più [...] Vai alla recensione »

martedì 1 novembre 2016
Eva

un solito film americano, molto stupido e per niente interessante. due ore a vedere che bridget e incinta e non e sicura di chi ha il figlio. 

domenica 9 ottobre 2016
Emanuele 1968

Non ben capito chi è il padre?

venerdì 23 settembre 2016
Sunsea

Sono una fan di Bridget Jones, ho visto i due fim precedenti decine di volte, pensavo che il terzo poteva deludere e annoiare, che ci fosse poco da raccontare, invece è divertentissimo, per niente scontato, ho sorriso veramente con la leggerezza nell'anima. Lei è incredibilmente favolosa, la storia mi è piaciuta tanto e anche l'effetto sorpresa alla fine.

martedì 3 gennaio 2017
Filomelania

Che posso mai dire dell'ultimo film di Bridget Jones? Unico!. Per quale motivo? Semplice: affronta uno dei momenti più belli e vivi ma al tempo stesso difficili e complicati della vita della donna grazie alla sua caparbietà e al suo sorriso. Ammetto che solo di recente mi sono interessata al suo personaggio vedendo tutti i suoi film e,posso solo dire che l'adoro! I suoi atteggiamenti, le situazioni [...] Vai alla recensione »

martedì 27 settembre 2016
lullaby7589

Bridget è sempre Bridget! Donna quarantenne più matura e consapevole ma sempre gioiosa di vivere, ci ha fatto trascorrere 2 ore splendide tra sane risate seguendo le sue vicissitudini di donna single in carriera, che conquista il cuore di 2 uomini entrambi affascinanti e che deve fare i conti con la maternità improvvisa. Tra colpi di scena e gag esilaranti, resterete colpiti dalla maestria degli attori [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 settembre 2016
ettavi

se volete andare in discoteca allora è proprio il film Brigit baby, a differenza che dovete stare incollati alla poltrona , saranno anche i dj Brigit, Mark e Derek ( non mi ricordo neanche il nome di terzo prottagonista). é proprio cosi questo rimake di tutti i film precedenti . Renèe è inguardabile e tutto il resto è noia prevedibile . 

domenica 2 ottobre 2016
Rebe24

Come film ci sta tutto, forse é stato uno dei miei film preferito di bridget, storia divertente e non banale, soddisfatta.

Frasi
"Nel bene o nel male il destino ci ha fatti incontrare"
Una frase di Jack Qwant (Patrick Dempsey)
dal film Bridget Jones's Baby - a cura di Claudia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Dodici anni dopo l'ultima puntata delle avventure dell'eroina di Helen Flelding, Bridget Jones è più matura nel corpo, ma non nei sentimenti. Uscito di scena Daniel Cleaver causa forfait di Hugh Grant, in questo episodio Bridget se la gioca tra Mark Darcy-ma i due si sono lasciati-e un bel piacione americano di nome Jack. Col secondo è l'incontro di una notte; però la ragazzona ritrova quasi subito [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Destinata alla solitudine, come Paperino nella nuova avventura, la Jones soffia la candelina della primipara tardiva, anzi "geriatrica" (battuta di una brillante Thompson ginecologa), con due partner: Firth il british anaffettivo e Dempsey l'americano ricco e bio. Chi è il padre? Con chi farà famiglia? Bridget 3 non è come riportare "Star Trek"o "Batman" La ragazza insicura e maldestra del "diario" [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

La trentenne goffa e paffuta dai mutandoni sexy è cresciuta ma fino a un certo punto, giacché a poco più di 40 anni non ha smarrito la simpatia e l'ossessione di una vita: trovare il principe azzurro. Già, perché è nel giorno del suo 43° compleanno che si accorge di esser nuovamente zitella, dopo un decennio di fidanzamento all'algido ma fascinoso Mark Darcy.

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Altro giro, altra riesumazione. Dodici anni dopo, ecco Bridget Jones 3. Soffre di solitudine, finché in un camping per vip incontra un fascinoso Jack. La notte di passione ha un immediato seguito quando rivede l'antico fidanzato Mark. Pancione e padre dubbio. Tutto qui, per due ore. Se l'umorismo è altalenante, il linguaggio rivaluta Pierino. Renée Zeliwegerr e Colin Firth ripetono se stessi.

NEWS
INFINITY
mercoledì 28 febbraio 2018
 

Bridget è più magra, più professionale, più sicura di sé e soprattutto più vecchia, quando spegne in pigiama, sola in casa, la candelina del suo quarantatreesimo compleanno. L'amica Miranda la trascina allora in un weekend di musica, alcool e programmatico [...]

BOX OFFICE
giovedì 6 ottobre 2016
Andrea Chirichelli

Continua il "trend positivo" del cinema italiano. Secondo i dati gennaio-settembre diffusi da Audimovie i primi nove mesi del 2016 fanno registrare un incoraggiante +10,1% relativo alle presenze rispetto allo stesso periodo del 2015.

BOX OFFICE
sabato 1 ottobre 2016
Andrea Chirichelli

Crescono gli incassi ma non cambia il podio della classifica italiana, con Bridget Jones's Baby che resiste al primo posto con 254mila euro (sono quasi 3 i milioni complessivi, il film è sesto nella classifica generale di stagione), davanti a Alla Ricerca [...]

BOX OFFICE
giovedì 29 settembre 2016
Andrea Chirichelli

In Italia resiste in testa Bridget Jones's Baby, che aggiunge 321mila euro per un totale che ha oramai abbondantemente superato i 2 milioni di euro. Resta dietro, anche se non è detto che accada anche nel weekend, tradizionalmente favorevole ai film [...]

BOX OFFICE
mercoledì 28 settembre 2016
Andrea Chirichelli

Sembrava essere un martedì tranquillo al boxoffice italiano e invece ieri c'è stata una grossa sorpresa: Bridget Jones's Baby ha superato (nettamente) Alla Ricerca di Dory e si è insediato al primo posto! 240mila euro contro 201mila segnano un sorpasso [...]

BOX OFFICE
venerdì 23 settembre 2016
Andrea Chirichelli

Bridget Jones's Baby va vicino all'impresa, ma è sempre Alla ricerca di Dory a mantenere la prima posizione nella classifica italiana, anche se nella giornata di ieri il film Pixar accusa un netto ribasso e raccoglie "solo" 292mila euro.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati