Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 24 agosto 2016

Renée Zellweger

Io, me & Renée

Nome: Renee Kathleen Zellweger
47 anni, 25 Aprile 1969 (Toro), Katy (Texas - USA)
occhiello
Daniel, quello che mi hai appena fatto non è legale in alcuni paesi.
Questo è uno dei tanti motivi per cui sono tanto contento di vivere in Gran Bretagna!

dal film Il diario di Bridget Jones (2001) Renée Zellweger è Bridget Jones
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Renée Zellweger
Golden Globes 2007
Nomination miglior attrice in un film brillante per il film Miss Potter di Chris Noonan

Golden Globes 2005
Nomination miglior attrice in un film brillante per il film Che pasticcio, Bridget Jones di Beeban Kidron

Golden Globes 2004
Premio miglior attrice non protagonista per il film Ritorno a Cold Mountain di Anthony Minghella

Premio Oscar 2003
Premio miglior attrice non protagonista per il film Ritorno a Cold Mountain di Anthony Minghella

Golden Globes 2003
Premio miglior attrice per il film Chicago di Rob Marshall

Premio Oscar 2002
Nomination miglior attrice per il film Chicago di Rob Marshall

Premio Oscar 2001
Nomination miglior attrice per il film Il diario di Bridget Jones di Sharon Maguire

Golden Globes 2001
Premio miglior attrice per il film Betty Love di Neil LaBute



La nostra Bridget Jones compie 40 anni.

Renée Zellweger, la single più ricercata di Hollywood

venerdì 24 aprile 2009 - Paola Monticelli cinemanews

Renée Zellweger, la single più ricercata di Hollywood Molti la ricordano sul divano, con una buona dose di gelato e un pigiamone rosso, mentre intona un All By Myself carico d'intensità. Lei è Renée Zellweger, che di secondo nome fa Bridget Jones, la single incallita e impacciata che ha risollevato l'onore di tutti i non felicemente accoppiati del mondo. L'attrice texana ha vestito due volte i panni di Bridget in maniera così naturale e divertente che è difficile separare il personaggio cinematografico dall'attrice che lo interpreta. Ma da quel trampolino di lancio, che le ha regalato uno stuolo di fan e corteggiatori, ha saputo misurarsi con altri ruoli e altrettanti generi, sempre con ardore, bellezza e professionalità.
Il viaggio attraverso i suoi personaggi più celebri passa per reporter d'assalto, cameriere soap-dipendenti, ballerine in cerca di fama e cowgirls sfrenate. Prima del successo planetario grazie alla single Bridget Jones, si era fatta notare in Io, me & Irene dei fratelli Farrelly, nel ruolo di una donna coinvolta in un caso di corruzione che deve essere scortata dallo schizofrenico Jim Carrey, agente della polizia sui generis, vittima di un divertentissimo sdoppiamento della personalità. Ci pensa Irene a mettere d'accordo le due identità in contrasto, facendole innamorare. Dopo tante partecipazioni a film drammatici, tanto che i critici cominciavano a tenere il conto dei suoi innumerevoli pianti davanti alla macchina da presa, arriva una commedia esilarante. Renée, infatti, ricorda: "Svegliarmi ogni giorno per andare sul set e impegnarmi per non ridere anziché per non piangere è stato un bel cambiamento rispetto ai miei impegni precedenti. Un'esperienza che mi piacerebbe ripetere." Infatti il bis arriva con un'altra commedia Betty Love, dove la Zellweger è una timida e innocente cameriera ossessionata da una soap-opera televisiva, che, scossa dal trauma dell'uccisione del marito, va in cerca del suo attore preferito, convinta che il destino li voglia insieme. Nei panni di Betty l'attrice vince un Golden Globe, peccato che nel momento della proclamazione della vincitrice Renée fosse in bagno… Impacciata e ironica anche fuori dal set! L'episodio divertente era forse un presagio del suo ruolo successivo, quello della consacrazione. Ne Il diario di Bridget Jones, ha l'arduo compito di portare sullo schermo l'eroina londinese nata dalla penna di Helen Fielding. Cosa ha di speciale questa single del grande schermo? "Bridget propone un modello femminile opposto a quello promosso dai media, è un'eroina, una donna capace d'ispirare tutti noi col suo modo di essere, perché in barba ai modelli raggiunge la felicità. Penso che Bridget abbia aiutato molte donne ad accettarsi così come sono". Per rappresentare degnamente l'eroina del libro, Renée non ha esitato a mettere su un bel po' di kg, ad andare in giro con una panciera improponibile per sedurre il bello e impossibile Hugh Grant e ha lavorato per qualche mese in una vera casa editrice per capire il lavoro di Bridget. Una vera e propria perfezionista: "Il mio sistema di valori è basato sul perfezionismo. Non mi accontento mai. Cerco di fare il mio mestiere dimenticando di essere una star. Sono contenta quando faccio bene il mio lavoro e non voglio avere tutto su un piatto d'argento". Lanciata ormai nell'olimpo di Hollywood ottiene una parte importantissima in Chicago, accanto a Richard Gere e Catherine Zeta-Jones. Il film, un inno al musical di Broadway che ritrova nuova linfa sul grande schermo, vede una lotta senza esclusione di colpi tra due star che cercano di sfondare. Renée non frequenta un corso di danza, ma le basta osservare e imparare dalla collega Catherine Zeta-Jones, ballerina di lungo corso, e ci stupisce anche nel canto. La battaglia tra le due attrici finisce in parità: l'Oscar alla Jones come migliore attrice non protagonista e il Golden Globe alla Zellweger.

Clooney e Zellweger ricreano una coppia di memoria grant-hepburniana tra battute al vetriolo e romanticismo d'epoca.

In amore niente regole: la commedia sofisticata di George

mercoledì 9 aprile 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

In amore niente regole: la commedia sofisticata di George Alla terza prova dietro la macchina da presa George Clooney stupisce tutti con una commedia brillante, che si rifà al cinema di Preston Sturges e che lo vede duettare - con ritmo e disinvoltura - con Renée Zellweger, ricreando un modello di memoria grant-hepburniana, tra battute al vetriolo e romanticismo d'epoca. Giunti a Roma per la presentazione di In amore niente regole i due si rimpallano le domande più irriverenti, scherzano sulle difficoltà di aver girato un film insieme, sfoggiano tutto il loro charme e non perdono mai un colpo, neanche dinanzi alla fatidica domanda rivolta a George: il film finisce con un matrimonio, come finisce nella realtà? E lui, con quel fare tra il serio e il faceto, risponde: in Syriana ero un agente della CIA, ma questo non vuol dire che nella vita reale voglia diventarlo.

I "fabbricatori di sogni" della DreamWorks inventano e producono una favola da raccontare a Natale ronzante come un'ape e dolce come il miele.

Bee Movie: l'ape che lavorava troppo

martedì 4 dicembre 2007 - Marzia Gandolfi cinemanews

Bee Movie: l'ape che lavorava troppo Se tutti sanno che le api producono il miele e vestono a righe, nessuno sa che le api, almeno quelle "parlanti" della DreamWorks Animation, lavorano tutta la vita e non vanno in vacanza da ventisette milioni di anni. Se alcune di loro si accontentano di vivere la realtà comune delle api, Barry è una giovane ape "laureata" che ha deciso di sfidare il sistema volando lontano dall'alveare e dall'idea di produrre miele tutta la vita. Fuori dal suo piccolo mondo esagonale le cose si complicano e il film di Simon J. Smith si cimenta con la classicità di un genere propriamente americano, volando insieme a Barry verso Manhattan e un'animata screwball comedy. Una "commedia sociale" che riflette sul sogno di lasciare un lavoro "redditizio" per trovare il vero scopo della vita: vivere un'eterna vacanza accanto alla fioraia del cuore. Se Barry parla con la voce del suo creatore, Jerry Seinfeld, Vanessa trilla e conversa con quella della "pasticciona" Renée Zellweger, che nasconde (finalmente) smorfie e manierismi dietro alla leggiadra perfezione di una donna illustrata.

Mostri contro alieni

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,62)
Un film di Rob Letterman, Conrad Vernon. Con Reese Witherspoon, Seth Rogen, Hugh Laurie, Will Arnett, Kiefer Sutherland.
continua»

Genere Animazione, - USA 2009. Uscita 03/04/2009.

Appaloosa

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,52)
Un film di Ed Harris. Con Viggo Mortensen, Renée Zellweger, Jeremy Irons, Ed Harris, Lance Henriksen.
continua»

Genere Western, - USA 2008. Uscita 16/01/2009.

In amore niente regole

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,85)
Un film di George Clooney. Con George Clooney, Renée Zellweger, John Krasinski, Jonathan Pryce, Stephen Root.
continua»

Genere Commedia, - USA 2008. Uscita 11/04/2008.

Bee Movie

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,83)
Un film di Steve Hickner, Simon J. Smith. Con Jerry Seinfeld, Renée Zellweger, Matthew Broderick, Patrick Warburton, John Goodman.
continua»

Genere Animazione, - USA 2007. Uscita 21/12/2007.

Miss Potter

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,77)
Un film di Chris Noonan. Con Renée Zellweger, Ewan McGregor, Emily Watson, Barbara Flynn, Bill Paterson.
continua»

Genere Biografico, - Gran Bretagna, USA 2006. Uscita 02/02/2007.
Filmografia di Renée Zellweger »
Bridget Jones's Baby (2016) Mostri contro alieni (2009)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità