Il diario di Bridget Jones

Film 2001 | Commedia 97 min.

Regia di Sharon Maguire. Un film con Renée Zellweger, Colin Firth, Hugh Grant, Gemma Jones, Jim Broadbent, Sally Phillips. Cast completo Titolo originale: Bridget Jones's Diary. Genere Commedia - USA, 2001, durata 97 minuti. - MYmonetro 2,78 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il diario di Bridget Jones tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Se la tua bilancia ti manca di rispetto e l’unico uomo che ti ha chiamata negli ultimi mesi ha sbagliato numero: vestiti, accenditi una sigaretta e vieni al cinema. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar e 1 candidatura a Golden Globes. Al Box Office Usa Il diario di Bridget Jones ha incassato 71,5 milioni di dollari .

Il diario di Bridget Jones è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,78/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,67
CONSIGLIATO SÌ
Ritratto dolceamaro dell'attuale generazione di trentenni instabili e insoddisfatte.
Recensione di Bettina Villani
Recensione di Bettina Villani

Il diario di Bridget Jones è l'adattamento cinematografico dell'omonimo bestseller che l'autrice, Helen Fielding, affida all'amica Sharon Maguire sulla quale modella anche il personaggio di Shazzer (amica e confidente femminista di Bridget). Il film narra le vicende di una trentenne londinese che affida alle pagine di un diario le proprie disavventure di single coatta, nevrotica e frustrata, dilaniata dal rapporto compulsivo con sigarette, alcool e cibo. Impossibile non riconoscersi in Bridget, ritratto dolce amaro dell'attuale generazione di trentenni instabili e insoddisfatte. Divertente, per certi versi superficiale ed eccessivamente incline alla banalizzazione, ma forse la forza del film, come del romanzo, è racchiusa proprio in questo sorriso leggero e disimpegnato su una delle tante ragazze over twenty.

Sei d'accordo con Bettina Villani?
Giancarlo Zappoli

Chi non ha più trent'anni e non ha mai sentito parlare del libro omonimo di Helen Fielding, che è diventato un best seller, non si preoccupi. Non si tratta della biografia di qualche nobildonna o avventuriera del Settecento. Niente crinoline, alcove o pizzi. Bridget Jones è una simpatica trentenne, un poco sovrappeso (ma quanto basta per farla sentire non adeguata ai modelli di bellezza che dominano le pagine dei settimanali), con un padre che è stato lasciato dalla madre e si sente sfortunato quanto lei. Legge con attenzione i manuali che dettano le regole della seduzione ma poi si ritrova a sera in casa da sola, con un pigiama comodo e i calzettoni ai piedi. In verità due uomini intorno a lei ci sarebbero: Daniel e Mark. Il primo è uno sciupafemmine arrogante e maschilista che, per di più, lavora nel suo ufficio mentre il secondo è il progressivamente sensibile Mark. Ma Bridget è sì in cerca del principe azzurro ma con molta confusione in testa. A fornirci questo vivace ritratto di giovane donna è Renée Zellwegger. La quale, essendo texana, ha lavorato non poco per calarsi nei panni di un'inglese, panni per di più abbondanti tanto che l'attrice ha dovuto ingrassare di dieci chili con una dieta a base di pizza e gelati. Al suo fianco un Hugh Grant che dopo la parentesi di Criminali da strapazzo torna a un ruolo che gli è più consueto (anche se con una dose di narcisismo notevole) e Colin Firth, che sembra destinato a essere un nuovo "bello" da seguire al cinema. Se lo avete visto nel ruolo di Lord Essex in Shakespeare in Love faticherete a riconoscerlo con indosso il maglione con tanto di enorme renna di Mark

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
IL DIARIO DI BRIDGET JONES
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 11 settembre 2009
revenant44

Comicità:7 1/2, bè se non ci fosse Bridget di umorismo ce ne sarebbe ben poco, come gia detto il film è una semplice commedia un film rilassante da vedere il sabato sera con la famiglia. Trama:6, sicuramente non ti puoi aspettare un film insolito e favoloso un filmotto banale e stupido e si sa gia che nel fil ci saranno alcune scene un po noiose e lente, infatti.

giovedì 20 agosto 2009
NancyB

decisamente uno dei miei film preferiti ma temo che possiamo amarlo solo noi donne..difficilmente un uomo amerà questa commedia!eppure secondo me è vincente..bridget è eccezzionale e tra l'altro c'è un pò di lei in ognuna di noi ( noi ragazze normali) e soprattutto c'è tanto di lei se sognate come me di stare con Colin Firth :-) a parte i dovuti apprezzamenti estetici sul bel Mark Darcy c'è da dire [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 settembre 2017
hellphone97

Trasposizione cinematografica dell'omonimo libro ritrae con ironia il mondo delle zitelle con tanto di canzone All by myself. Lo sforzo della Zellweger di ingrassare per entrare nel personaggio è servito perché assume al suo ruolo alla perfezione regalandoci un mare di risate e le sue due fiamme (Firth e Grant) contribuiscono a dare ancora più sapore a questa ricetta interpretando [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2016
francmente

Ho da poco scoperto questo delizioso film con la altrettanto deliziosa se non accattivante Renee. Vorrei commentare la scena in cui i due protagonisti a fine cena a casa di amici (poco in comune) finalmente si parlano. In realtà, io credo che Darcy si parli allo specchio e Bridget gli rimanda, appunto, la sua immagine che lui vuole cambiare e alla fine.

mercoledì 7 novembre 2012
marzia rosa

cosa dire su bridget jones?è fantastico,uno dei film che rivedrei volentieri,è divertente,ma realistico,la voglia di lei di trovare il suo principe(anche se al giorno d'oggi è un'impresa)di voler perdere chili(un problema con cui facciamo i conti tutti,almeno credo)di volersi realizzare nel lavoro,combattere le nostre insicurezze,avere una mamma o un papà che cerca [...] Vai alla recensione »

domenica 13 dicembre 2009
Cristi

Non voglio fare un commento al film, passato in televisione ormai non so quante volte. Vorrei dire: stasera in tutti i giornali era in programmazione un bellissimo e recente film "La musica nel cuore". Mi sono detta: finalmente non la solita replica e non la solita cretinata. Ma purtroppo mi sono sbagliata. Falso allarme. La televisione non riesce a fare vedere alla gente cose intelligenti.

giovedì 10 dicembre 2009
Ares 1°

Impossibile non apprezzarlo- Ogni uomo rinuncerebbe a metà della propria vita pur d'incontrarla!

martedì 5 gennaio 2016
Aldo Marchioni

Pessima copia al femminile, e brotannica, di Fantozzi, che sarà anche sciocchino, ma, almeno, fa ridere. Questo è scontato, banale, e molto noioso.

domenica 26 febbraio 2012
gegge91

uno dei film più divertenti che io abbia mai visto :)

giovedì 10 settembre 2009
Keanu

Il libro mi era piaciuto un sacco, e stranamente il film non mi ha deluso!!! Proprio una bella commedia, divertente e che non annoia di certo!!! Bravi tutti!!!

Frasi
Decisione numero uno: ovviamente perdere dieci chili. Numero due: mettere sempre a lavare le mutande della sera prima. Ugualmente importante, trovare un ragazzo dolce e carino con cui uscire evitando di provare attrazione romantico-morbosa per nessuno dei seguenti soggetti: alcolizzati, maniaci del lavoro, fobici dei rapporti seri, guardoni, megalomani, impotenti sentimentali o pervertiti. E soprattutto, non fantasticare su una particolare persona che incarna tutti questi aspetti…
Una frase di Bridget Jones (Renée Zellweger)
dal film Il diario di Bridget Jones
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Gran successo, tratto dal romanzo dell'inglese Helen Fielding venduto in oltre quattro milioni di copie. A Londra una ultratrentenne che non riesce mai a dimagrire né a incontrare il vero amore, cioè non raggiunge le aspirazioni di quasi tutte le donne al mondo, tenta attraverso un diario di riprendere il controllo della propria vita oscillante tra due uomini (Hugh Grant, Colin Firth), scopre la propria [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Nato come rubrica del giornale inglese Indipendent il Diario di Bridget Jones (Sonzogno) di Helen Fielding è assurto a immediata popolarità diventando un best seller per un motivo molto semplice: nel redigere la cronaca di un anno iniziato all'insegna di buoni propositi sempre disattesi nella pratica quotidiana, l'ultra trentenne Bridget parla a nome e per conto delle single frustrate di tutto il mondo. [...] Vai alla recensione »

NEWS
CELEBRITIES
mercoledì 8 settembre 2010
Tirza Bonifazi Tognazzi

Nati sotto il segno della vergine Uno è nato il 9 settembre, l'altro il 10. Uno è alto un metro e ottanta, l'altro uno e ottantasette. Uno è scapolo, l'altro sposato. Uno si è specializzato nelle commedie romantiche, l'altro ha saputo entrare e uscire [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati