Interstellar

Film 2014 | Fantascienza +13 169 min.

Regia di Christopher Nolan. Un film Da vedere 2014 con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2014, durata 169 minuti. Uscita cinema giovedì 6 novembre 2014 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,87 su 375 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Interstellar tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Le avventure di un gruppo di esploratori che fanno uso di un buco nero appena scoperto per superare le limitazioni sui viaggi spaziali. Il film ha ottenuto 10 candidature e vinto 4 Premi Oscar, 2 candidature a Golden Globes, 8 candidature e vinto 4 BAFTA. In Italia al Box Office Interstellar ha incassato nelle prime 7 settimane di programmazione 10,6 milioni di euro e 2,9 milioni di euro nel primo weekend.

Interstellar è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,87/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,57
PUBBLICO 3,90
ASSOLUTAMENTE SÌ
Uno dei film più ambiziosi degli ultimi anni in cui una vivacità narrativa e un'originalità registica fortissime costringono lo spettatore al piacere della concentrazione.
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 5 novembre 2014
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 5 novembre 2014

Un piaga sta uccidendo i raccolti della Terra, da diversi decenni l'umanità è in crisi da cibo e quasi tutti sono diventati agricoltori per supplire a queste esigenze. La scienza è ormai dimenticata e anche ai bambini viene insegnato che l'uomo non è mai andato sulla Luna, si trattava solo di propaganda. L'ex astronauta Cooper, mai andato nello spazio e costretto a diventare agricoltore, scopre grazie all'intuito della figlia che la NASA è ancora attiva in gran segreto, che il pianeta Terra non si salverà, che è comparso un warmhole vicino Saturno in grado di condurli in altre galassie e che qualcuno deve andare lì a cercare l'esito di tre diverse missioni partite anni fa. Forse una di quelle tre ha scoperto un pianeta buono per trasferire la razza umana e in quel caso è già pronto un piano di evacuazione. Andare e tornare è l'unica maniera che Cooper ha di dare un futuro ai propri figli.
Questa volta c'è 2001: Odissea nello spazio nel mirino di Christopher Nolan. Interstellar non fa mistero di volersi misurare in quel campo da gioco e lo dice più volte con le immagini in quelle che sarebbe riduttivo chiamare citazioni ma sembrano più dichiarazioni d'intenti, come se il film di Kubrick fosse un genere a sè e Interstellar ne stesse solo rispettando le regole. La differenza tra i due sta però nel fatto che il regista di Inception e Memento è il massimo esempio di cineasta-ingegnere, un abile costruttore di ingranaggi dalla complessità impressionante che con invidiabile chiarezza corrono verso una risposta finale. Le domande poste dai suoi film non rimangono quasi mai appese (la trottola di Inception è una delle poche eccezioni in un film che comunque è pieno di risposte) e anche Interstellar, arrivato là dove Kubrick si fermava, avanza per fornire delle risposte che inevitabilmente risultano più povere di un indeterminato mistero. Per Nolan i misteri non sono nella fine del viaggio ma nelle situazioni che l'hanno messo in moto, sono da rintracciarsi nei molti errori e nelle molte menzogne dei personaggi (quasi tutti sbagliano qualcosa, quasi tutti ad un certo punto mentono a se stessi o agli altri) e nelle intuizioni sentimentali che hanno, tutto comunque parte di un puzzle perfetto.
Quel che ogni volta questo autore ci fa riscoprire è il piacere dell'audacia. Non c'è nessuno oggi capace di osare così tanto, nessuno così determinato a non voler essere come gli altri. Il futuro messo in scena da Interstellar non somiglia a nessuno dei molti già visti, è uno in cui una società di diverse decine di anni avanti a noi vive in un passato recentissimo (sembra la fine degli anni '90), apparentemente idilliaco ma intimamente disperato. L'uomo ha smesso di osare e, essendo a rischio estinzione, ha cominciato a conservare ma in questo ritorno alla vita bucolica, tutta cieli blu e campi coltivati, è collegato un profondo senso di sconfitta, tanto quanto uno di esaltazione è invece legato alle potenzialità della scienza e della tecnologia (mai nemica ma quasi più amica ed empatica dei propri simili), un assunto che già da solo ribalta i luoghi comuni del cinema per ambire ad un senso di meraviglia ed avventura che non siano figli solo dell'eroismo individuale del cinema americano (che comunque non manca) ma della semplicità spielberghiana, quella capacità invidiabile di suscitare i sentimenti più basilari quali meraviglia, desiderio e stupore.
In maniera non diversa è audace la tecnica con cui il regista, già da Inception, mostra di avere un'idea propria dell'uso narrativo del montaggio parallelo, lavorando sulla suspense tra due linee di trama nello stesso momento (quella dell'astronauta Cooper e della figlia Murph o in certi casi quelle degli eventi che stanno accadendo contemporaneamente ai diversi astronauti) o come intenda il tempo. In quasi ogni suo film Nolan ha dimostrato che il cinema può raccontare storie intrecciandone la trama a partire dalla sovrapposizione di temporalità diverse, trovando così percorsi nuovi anche per parabole canoniche. In Interstellar il tempo degli astronauti non è quello sulla Terra, i loro eventi si svolgono in momenti differenti ma lo stesso comunicano di continuo e in maniere sempre nuove, rinfrescando espedienti di suspense ormai usurati. È parte del fascino da puzzle dei film di Nolan ma più in grande è anche la dimostrazione di una vivacità narrativa e un'originalità registica fortissime che impongono un passo diverso ai suoi film e costringono lo spettatore al piacere della concentrazione. I tempi del film seguono un ritmo tutto proprio, con uno stacco vengono saltati diversi mesi, piazzando ellissi là dove altri avrebbero indugiato (gli astronauti non si preparano? Cosa succede tra l'accettazione della missione e la partenza?) e in altri casi vengono allungati a dismisura momenti su cui altri avrebbero sorvolato.
Che tutto questo accada in un kolossal hollywoodiano è forse la sorpresa più grande che il pavido cinema di questi anni, contento solo delle proprie sicurezze, poteva regalarci.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
INTERSTELLAR
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 7 novembre 2014
Antonio Montefalcone

“Interstellar”, l’ultimo spettacolare film firmato da quel grande prestigiatore cinematografico che è Christopher Nolan, è un’apprezzabile opera che, tra pregi e difetti, riesce almeno in uno dei suoi obiettivi: meravigliare e regalare stupore allo spettatore. Le potenti immagini e il forte spettacolo visivo riescono a oscurare almeno in parte i suoi limiti e trasportare lo spettatore in una vera e [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 novembre 2014
ardoedo

Sarò breve: questo film entra di diritto nel club dei film "unici" da riguardare più e più volte. la storia, almeno inizialmente, non appare imprevedibile e ricca di sorprese: Terra che sta diventando inabitabile, quindi serve un altro mondo dove abitare, quindi ecco il progetto dell viaggio interstellare. Ma ecco la rivoluzione: non ci si sofferma più nel mostrare [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 novembre 2014
Ilpoponzimo

Era il più atteso. Era l'uomo e il film che tutti aspettavano al varco. Stretto e soffocato, per più di due anni, dalle pretese e le aspettative di chi non vedeva l'ora o di gridare al capolavoro o di annichilirlo sotto il peso delle critiche. Fin dal primo giorno di produzione si sono sprecati paragoni, spesso azzardati, spesso no, sulla natura di questo film e sulla natura artistica [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 novembre 2014
jacopo b98

 La Terra sta morendo. L’unica coltura ancora coltivabile è il mais e l’umanità muore di fame. Cooper (McConaughey) è un ex-pilota, ora agricoltore vedovo con due figli, Murphy (Foy da bambina, Chastain da adulta e Burstyn da anziana) e Tom (Chalamet da bambino, Affleck da adulto). Un giorno per caso entra in contatto con la NASA e viene a conoscenza di una missione [...] Vai alla recensione »

sabato 22 novembre 2014
Ashtray_Bliss

Interstellar si stacca decisamente dalla miriade di sci-fi e kolossal che mirano al botteghino. Pur essendo un film estremamente ambizioso, supera a testa alta ogni aspettativa posta dal pubblico e giustamente riesce a confermarsi una pellicola che trascende spazio e tempo si catapulta direttamente nel cuore e nella mente dello spettatore, lo rapisce, lo trascina nel suo universo galattico [...] Vai alla recensione »

martedì 2 dicembre 2014
parieaa

Sicuramente è un film che ha fatto e che farà discutere molto in futuro, sia nel bene che nel male. Considerando che solo un numero relativamente basso di lungometraggi possono vantare tanto, questo mi pare sia già un buon indizio di longevità e quantomeno di particolarità in un mondo in cui il cinema in genere ha un disperato bisogno di rinnovarsi e trovare-creare [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 novembre 2014
The Jester

Mirando a 2001 Odissea nello spazio a livello registico e ricavando spunti dal suo genio narrativo, Nolan riesce a creare un colosso che trascende qualsiasi pellicola già vista, unendo abilmente scienza e fantascienza, realtà e sogno, facendo si che l'amore diventi una grandezza fisica tanto quanto il tempo e lo spazio. Interstellar è un capolavoro che oltre ad intrattenere per quasi tre ore lo spettatore [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 novembre 2014
38ogeid

A volte riuscire a soddisfare aspettative troppo alte è controproducente, sarebbe meglio "sbattere" contro al cinema "nudi" senza preconcetti o pre-opinioni. Tre ore di pellicola non sono mai facili per nessuno, mantenere alta l 'attenzione 180 minuti è un impresa veramente ardua che Nolan, a mio modo di vedere, riesce a gestire molto bene. Il film, pur non avendo repentini colpi di scena, non annoia [...] Vai alla recensione »

domenica 16 novembre 2014
Alessiok

 Quando un film diventa ricerca , lo spettro delle nostre emozioni viene stimolato, la nostra anima viene raccontata , la nostra mente cerca i colegamenti tra scienza amore e tempo . E questo film ci fa capire e  ci fa avvicinare all'arte e ci fa sentire protagonisti di un paradosso che in realtà non viviamo e che invidiamo, ci rende  vunerabili ma fornendoci i mezzi  per [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 agosto 2017
FrancescoM94

Senz'ombra di dubbio il film più chiacchierato (e, dati alla mano, più piratato) del 2014. Il motivo? Aver osato. La trama? Nulla di particolarmente innovativo o rivoluzionario, il cliché dell'astronauta NASA "deus ex" e del suo equipaggio che in un futuro prossimo abbandonano la Terra in cerca di altri mondi abitabili.

venerdì 21 novembre 2014
Mattia Li Puma

"Tutto quello che può accadere , accadrà" ed ecco che accade . Christopher Nolan realizza uno dei film più spettacolari del genere , un capolavoro , che lascia lo spettatore dall'inizio alla fine col fiato sospeso o se volessimo restare in tema , col fiato tra le stelle . Quasi in apnea , come se noi , ben accomodati dall'altra parte dello schermo sulle poltrone del cinema , siamo invece tra i protagonisti [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 aprile 2015
Tetsuya

Ci sono davvero pochissimi film in grado di trasmettere ininterrottamente brividi costanti dalla prima scena fino ai titoli di coda, e quei pochi sono detti capolavori. Ebbene, definire "capolavoro" un film come "Interstellar" appare, almeno al sottoscritto, riduttivo. L'ultima fatica di Christopher Nolan (perfettamente paragonabile al sontuoso capolavoro fantascientifico [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 maggio 2015
Kronos

Dopo aver firmato il capolavoro "The Prestige", il cui script era tratto da un romanzo preesistente, Nolan è in preda a una sorta di bulimia filmica che lo porta ogni volta a tentar di superare, in complessità narrativa e suggestioni visive, i migliori esiti d'inizio carriera. L'ambizione, appunto, è quella del prestigiatore [...] Vai alla recensione »

sabato 27 dicembre 2014
Marce84

Nolan si conferma uno dei registi più interessanti della sua generazione e, dopo Inception e la trilogia de Il Cavaliere Oscuro, confeziona un altro filmone, entrando di diritto nella storia del genere fantascientifico. Per chi è da sempre affascinato ai viaggi interplanetari, ma soprattutto ai viaggi spazio-temporali, Interstellar è il film perfetto perché riesce ad unire le due cose su base scientifica [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 novembre 2014
misterwinter

      “INTERSTELLAR” di Christopher Nolan Esaurita l'epica saga del “Cavaliere Oscuro”, Christopher Nolan torna sugli schermi con “Interstellar” confermando, ammesso ve ne fosse bisogno, uno straordinario talento narrativo e registico degno di paragonarsi al Ridley Scott della “magica” trilogia “I duellanti”, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 novembre 2014
parisioclaudio88

Non si può che rimanere estasiati dalla tecnica di questo regista, in grado di creare trame ad incastro tanto complicate da confondere anche i più attenti ai dettagli. Sono molteplici i film che mi tornano alla mente pensando a Nolan...Memento, The prestige, Inception, il più commerciale Cavaliere Oscuro.Questa volta, però, non si tratta solo di aver dato alla luce un film [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 novembre 2014
jaylee

"Non andartene docile in quella buona notte..." è l'incipit e il leit motiv dell'ultimo lavoro del titanico Christopher Nolan, e del poema di Dylan Thomas, che incita l'essere umano ad andare oltre ai confini imposti dalla sua natura: lo spazio, il tempo, la mortalità. Allo stesso modo, Interstellar racconta dell'incredibile viaggio di Cooper e del suo equipaggio alla ricerca di un mondo alternativo [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 novembre 2014
Fedson

9° film di Christopher Nolan. Sotto una sceneggiatura altamente dettagliata, scritta dal fratello Jonathan e basata sulle teorie di uno dei maggiori esperti della relatività, Kip Thorne, il regista inglese ritorna con quella che può essere considerata la sua opera più ambiziosa. Sono pochissimi, oggi, i registi che osano come lui.

domenica 21 agosto 2016
Willywillywilly

Interstellar è senza dubbio un capolavoro. Non piacerà a tutti. Chi sta cercando un film tutto azione e movimento ne rimarrà probabilmente deluso e pure tanto. Ciò in quanto indubbiamente è intanto molto lungo, a tratti lento nello scorrere della trama. Ma a chi è alla ricerca un sogno, di un futuro verosimile eppure fantastico, di una trama complessa ed intensa, [...] Vai alla recensione »

martedì 30 dicembre 2014
Snozzillo

L’uomo si sentirà sempre vulnerabile di fronte all’incapacità di concepire un universoche lo circonda e che l’ha creato, di concepire l’idea di più dimensioni e il tempo come una di esse, ma anche e soprattutto di comprendere la forza dell’amore. Sono i misteri che più ci rendono inquieti, sono i confini che non riusciamo a varcare.

mercoledì 12 novembre 2014
catcarlo

Vestita con i sontuosi panni di una space-opera in cui ogni dollaro speso si fa notare, il nuovo lavoro di Cristopher Nolan va ben al dilà del banale film di fantascienza, intrecciando una serie di temi e interrogativi in una struttura complessa che non può non riportare alla memoria il monumento del genere, ovvero '2001: odissea nello spazio' (omaggiato a partire dalla forma [...] Vai alla recensione »

sabato 8 novembre 2014
IuriV

Nolan fa le cose in grande e chiede allo spettatore quasi tre ore, dimostrando di credere molto nelle proprie capacità. E' una sfida, anche perchè l'impatto con la pellicola è molto difficile da sopportare. Il regista si prende tutto il tempo per disegnare il contesto in cui ambientare la sua storia. Osservando la terra in rovina, il rapporto tra i personaggi e i primi passi verso lo spazio, si ha [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 agosto 2015
rustincohle

Quando esce un film di quel genietto di nolan ci aspettiamo sempre che sia un capolavoro. Interstellar tuttavia non penso che lo sia ma comunque è  un gran bel film. Dico ciò, e supporto la mia riflessione assegnando quattro e non cinque stelle, perchè penso che con un cast così si sarebbe potuto fare di meglio e inoltre tratti del film sono un pò vuoti .

sabato 21 febbraio 2015
degiovannis

Il film ha un primo grande merito: fa discutere; quindi, non fosse che per questo, vale la pena di vederlo. Ma non è solo per questo. Infatti si rimane attaccati alla poltrona per quasi tre ore perché le immagini sono belle, la storia scorre con ritmo, si rimane affascinati e un po' sconcertati dai problemi scientifici che il film pone e affronta come se fossimo in un futuro molto prossimo.

martedì 2 dicembre 2014
gadoraid

Interstellar è un pretesto. Definirlo un film di fantascienza non sarebbe sbagliato. Ma rimane un pretesto. Qui si parla di fisica allora ? Corretto ma rimane sempre un pretesto. Per capire il senso di Interstellar bisogna aver capito Inception e aver visto gli altri film di Nolan. La ricerca di quel qualcosa dentro noi stessi. I meandri della nostra mente, i fantasmi multidimensionali [...] Vai alla recensione »

martedì 25 novembre 2014
mardou_

Quando in The Prestige venivano spiegate le parti in cui si divide un numero di magia, in realtà il regista Christopher Nolan ci stava raccontando la sua poetica. Con titoli che hanno lasciato il segno nella storia recente del cinema come Memento e Inception e la leggendaria trilogia di Batman, quasto inglese classe 1970 è diventato a pieno titolo il miglior cineasta della sua generazione. A [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 novembre 2014
Dave69

Opera nr 9 per il celebre cineasta inglese, "Interstellar" è il primo film da lui realizzato che puö esser dichiaratamente inserito nel genere fantascientifico. Per un regista che come Nolan ama "inventare mondi" (vedi "Inception"), l'esplorazione dello spazio è probabilmente il campo di gioco ideale.

sabato 22 novembre 2014
Sandy Halles

Uno dei film più belli dell'ultimo anno. Bello, non solo,per gli effetti speciali, per l'accuratezza di alcuni dettagli, per la bravura che, alcuni componenti del cast mostrano nel trasmettere allo spettatore, le emozioni del personaggio da loro interpretato, ma bello SOPRATTUTTO per il messaggio che il film vuole comunicare: un messaggio innovativo di amore inteso come unico elemento che trascende [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 novembre 2014
forgy

E' difficile dare un giudizio obiettivo su questo film che infatti ha diviso la critica. C'è chi lo vede come un prodotto sensato, in grado di mischiare ottimamente avventura, effetti visivi e sentimentalismo (in maniera positiva) ; chi invece lo vede come il solito blockbuster americano e sentimentalismo (negativo). Per me racchiude entrambi i punti di vista.

mercoledì 12 novembre 2014
GabryHope95

Ammettiamolo,tutti quando abbiamo saputo dell'uscita di un nuovo film di Christopher Nolan abbiamo avuto una marea di sensazioni forti e contrastanti:-Sarà sicuramente un capolavoro- -Ma sarà all'altezza?- -Ma sarà troppo pesante?- e via dicendo;ormai il regista con la trilogia di batman amata dal pubblico e il tanto apprezzato inception(che personalmente avevo trovato [...] Vai alla recensione »

martedì 11 novembre 2014
TonyRuggiero

Interstellar è il nono film di Nolan.. io ho un rapporto un pò particolare con questo regista e non posso non parlarne. Innanzitutto, è il più amato in assoluto degli ultimi anni e quando la massa glorifica qualcuno a me sta antipatico a prescindere, sò fatto così, non posso farci nulla. Soggettività a parte, l’ho sempre sopportato poco perchè [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 novembre 2014
Filippo Catani

Nel futuro la Terra è sconvolta da una piaga che si manifesta sottoforma di tempeste di sabbia. L'umanità per sopravvivere si sta quasi completamente dedicando all'agricoltura ma più passa il tempo più calano i raccolti e la popolazione. Un ex ingegnere scopre per caso che la NASA è ancora operativa e sta allestendo delle spedizioni per cercare nuovi pianeti [...] Vai alla recensione »

domenica 9 novembre 2014
Angelo Bottiroli - Giornalista

E’ tipico di Christopher Nolan, regista di Inception e della Trilogia del Cavaliere oscuro, cercare il colpo di scena  in tutti modi, a volte persino esageratamente. Lo fa anche qui, in questo splendido film di fantascienza, specie nell’ultima scena, forse un tantino esagerata. Chiudere il film alla penultima, sarebbe stato perfetto, ma Nolan abusa della sua teatralità nel [...] Vai alla recensione »

sabato 8 novembre 2014
yurigami

Hai ragione sul buco nero, hai ragione su alcuni nessi che a fine film ho dovuto collegare con la logica, ma il film non li precisa, la sceneggiatura non mi è sembrata malaccio, però non dirmi che in quasi tre ore di film ti aspettavi di vedere 2000 pianeti diversi, e altrettanti buchi neri? Non è come andare a spasso nel proprio quartiere, io ho appunto apprezzato che il regista [...] Vai alla recensione »

sabato 8 novembre 2014
Gian_90

  L’uomo si è sempre contraddistinto per la sua capacità nel superare l’impossibile , nell’infrangere le barriere, arrivando a compiere imprese memorabili… Ma ormai l’Uomo è dimentico di tutto ciò. Una misteriosa piaga flagella l’intera umanità e non vi è spazio per cose “futili “ come il college, l’in [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 novembre 2014
PaulNacci

Bellissimo film di Nolan , nel quale si mischia la scienza la fantascienza e la psicologia umana !Nonchè un avvertimento sullo sfruttamento delle risorse del nostro pianeta . Molto curati gli effetti speciali soprattutto le scene nello spazio , belle le citazioni di 2001 ad esempio il rapporto tra uomo e robot nonchè la sua forma di monolite .

venerdì 16 ottobre 2015
Lo_polpo_ideale

Un film senza dubbio ambizioso, caratterizzato da quella nota di genialità che ha ormai reso celebri i film di Nolan. Chi si aspetta di vedere immagini mozzafiato dell'universo, effetti speciali di spessore e mondi inesplorati verrà largamente ricompensato. Un film da vedere sul grande schermo, per poter apprezzare appieno sia le fantastiche inquadrature quanto l'azzeccata ma [...] Vai alla recensione »

domenica 16 agosto 2015
Fabal

In un futuro imprecisato una piaga costringe gli agricoltori a coltivare mais, unica coltura in grado di sopravvivere. La Nasa non esiste più, il pianeta è vittima di tempeste magnetiche e di sabbia, ben presto diventerà inospitale. Cooper, ex pilota, compirà un viaggio attraverso un buco nero alla ricerca di un nuovo mondo da abitare.

giovedì 30 luglio 2015
Great Steven

INTERSTELLAR (USA/UK, 2014) diretto da CHRISTOPHER NOLAN. Interpretato da MATTHEW MCCONAUGHEY, ANNE HATHAWAY, JESSICA CHASTAIN, MICHAEL CAINE, JOHN LITHGOW, MACKENZIE FOY, ELLEN BURSTYN, CASEY AFFLECK, MATT DAMON, TOPHER GRACE, WES BENTLEY, WILLIAM DEVANE Uno dei film più originali del 2014. E finalmente un’opera di science-fiction che riesce ad abbracciare uno scenario distruttivo [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 giugno 2015
enrimaso

Interstellar a molta critica non è piaciuto: troppi buchi neri nell'odissea interstellare di Nolan. Così era stato per Inception e per la trilogia del Cavaliere Oscuro. Eppure, con questo film, Nolan si conferma come il nuovo Spielberg: forse, uno dei pochi cineasta del nuovo Millennio capace di realizzare filmoni di puro entertainment proponendo uno stile personale ed originale e contribuendo ad [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 maggio 2015
WillParry

 Come già anticipato dalla recensione di MyMovies, Christopher Nolan non è solo un regista ma un “ingegnere cinematografico”.   Ho sempre apprezzato moltissimo la sua capacità di gestire una storia complicatissima ed estremamente poco lineare che comunque, inevitabilmente, arriva ad un finale nitido, chiaro e determinato.

venerdì 6 marzo 2015
TheGa

Quando ci si avvicina ad un film di Nolan ci si dovrebbe attrezzare mentalmente come quando ci si avvicina ad un'opera d'arte. Con quest'ottica le inesattezze e le mancanze di questo film non hanno più il ruolo centrale, ma diventano accessorie all'aspetto artistico di questa opera. L'apparato scientifico del film è debole senza dubbio, Il personaggio interpretato [...] Vai alla recensione »

martedì 3 marzo 2015
KillBillvol2

 Si esce frastornati dopo la visione dell'ultimo film di Christopher Nolan. A causa delle tre ore di film, dall'accumularsi infinito di eventi e colpi di scena, dalle immagini meravigliose che ci opprimono solo come lo spazio (ovvero l'unico luogo senza fine che conosciamo) riesce a fare. Intrattenimento, digressioni a volte futili, ma, soprattutto, ambizione spropositata.

martedì 3 febbraio 2015
miranbaricic

Chiariamoci subito: Interstellar è un film bello. Bello anche esteticamente, dato che anche qui il soberrimo Nolan ci ha regalato i suoi scorci dall'aspetto magnificamente severo e pulito, si è infatti adattato molto bene al genere fantascentifico. Interstellar è un film che cattura, che piace e che mostra fra i primi un futuro in cui il mondo di ingegneri ne ha le tasche piene; [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 novembre 2014
Andreafalci

I quasi 160 minuti del film scorrono sul velluto; Un ex astronauta vedovo a riposo che fa l' agricoltore con due figli ma la cocca del babbo è la figlia di circa 7 anni; la NASA che opera in modo occulto perchè troppo costosa, in un mondo ormai ostle all' uomo sia climicamente che per alimentare l' umanità; quindi la NASA manda nel cosmo lì agricoltore insieme [...] Vai alla recensione »

domenica 23 novembre 2014
Jayan

Un altro ottimo film del grande regista Christopher Nolan. Bellissime le immagini e gli effetti speciali. Buona l'interpretazione e originale (in parte) la sceneggiatura, anche se è chiaramente ispirata a "2001 Odissea nello Spazio" di Stanley Kubrick. Il primo tempo del film è abbastanza lineare, nel secondo tempo, e specialmente alla fine, diviene un po' confuso.

mercoledì 19 novembre 2014
Nineteen

Da tempo non si vedeva un film così, fantascientifico ma allo stesso tempo scientifico. Un film che procede con un ritmo crescente: si parte da un genere umano destinato all'estinzione a causa di un pianeta che non riesce più ad offrire cibo in abbondanza per tutti a causa di varie piaghe che affliggono i frutti della terra. L' uomo ritorna all' agricoltura ma è troppo tardi e serve una soluzione [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 novembre 2014
Savio 86

Una delle grandi regole che ha insegnato Hitchcock, maestro assoluto non solo dell’ horror ma del cinema, è che non bisogna mai badare alla verosimiglianza. In effetti se uno volesse analizzare ogni virgola del film, a partire dai continui ed imperfetti enunciati fisici, passerebbe le ore solo a considerare gli errori e gli sviluppi narrativi altamente improbabili.

mercoledì 19 novembre 2014
Luca CineManiacs

Siamo sulla Terra in un futuro prossimo in cui una piaga uccide i raccolti. La società è devoluta e con essa l’ambizione della gente che non cerca più di progredire ma di sopravvivere. Al mondo non servono più ingegneri, spiega il preside di un liceo al protagonista Joseph Cooper, interpretato dal grande Matthew Mcconaughey, ma agricoltori.

martedì 18 novembre 2014
Giak96

Interstellar si presenta come un film molto ambizioso e , come raramente nel suo genere , riesce quasi alla perfezione . Ottimo mix di relazioni sociali , fantascienza e fantasia del regista nel voler rispondere e far capire parte dell'ignoto del nostro universo. Davvero originale rappresentazione della quinta dimensione , con spezzoni di coscienza umana inseriti spesso al momento giusto .

FOCUS
INCONTRI
domenica 2 novembre 2014
Paola Casella

Matthew McConaughey è a Roma per presentare il nuovo kolossal di Christopher Nolan, Interstellar, di cui è protagonista nei panni di un ex pilota della Nasa che, in un futuro prossimo venturo, si ritrova a viaggiare fra le dimensioni dello spazio e del tempo, nella speranza di salvare il mondo e assicurare un avvenire ai suoi figli. Disinvolto, alla mano, Matthew risponde con la sua parlata velocissima dall'accento texano, senza dimenticare di guardare dritto negli occhi chi gli parla.

Frasi
"l'amore è l'unica cosa che trascende il tempo e lo spazio "
Una frase di Brand (Anne Hathaway)
dal film Interstellar - a cura di Luciana
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un kolossal fantascientifico che, nella sua essenza, è principalmente un film sulla paternità. Christopher Nolan è uno degli autori più intelligenti (sempre più rari, purtroppo) del panorama cinematografico mondiale. Pur con alle spalle capolavori come The Prestige (il suo film migliore), mai, come in questa occasione, il regista era riuscito a toccare le corde emotive dello spettatore, pur immergendo [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Il viaggio spazio-temporale definitivo è la cosmologia dell'Amore. Perché di questo di tratta. Il resto è solo un pretesto, come un po' tutto il cinema di Nolan, il suo rifugiarsi continuo negli scompensi seduttivi delle tante realtà, il suo camminare nel labirinto della mente, dei corpi, delle anime, dell'universo, un fluttuare scomposto, un ritrovarsi sempre altrove, in un altro spazio, in un altro [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Interstellar prende avvio su un pianeta Terra consunto e devastato da ricorrenti tempeste di sabbia dove vive con gli amati figlioletti Matthew McConaughey, ingegnere e astronauta ridotto a coltivare campi, che continua a sognare il tempo in cui l'uomo soleva alzava gli occhi al cielo a interrogar le stelle. E, infatti, appena gli si presenta l'occasione il nostro intraprenderà un ardimentoso viaggio [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Dopo tanti film sullo Spazio, eccone finalmente uno sul Tempo. Dopo tanti voli nel buio, ecco un viaggio che ci porta in remote galassie solo per domare la quarta e più inconoscibile dimensione: quella del Tempo. Anche se Nolan la prende alla larga e apre Interstellar addirittura come un western. Con McConaughey, ex cosmonauta costretto dalla carestia in corso sul pianeta a fare l'agricoltore, che [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Nell'enorme impresa di conciliare le nuove scoperte di astrofisica e le tecnologie dell'immagine digitale l'autore di "Memento" e "Inception" sfida il cinema di fantascienza con un kolossal estremo, impegnativo e spettacolare, che riparte dall'archetipo, "2001 Odissea nello spazio". Capitano di una missione "sopravvivenza dell'umanità", Cooper (McCoriaughey) e la sua squadra devono raggiungere la galassia [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

In un futuro imprecisato la nostra vecchia Terra è ridotta in polvere; nonché condannata alla fame, perché un virus uccide i raccolti. È questa la premessa dell'attesissimo kolossal di Christopher Nolan, da prender su senza tante spiegazioni. Come pure bisogna accettare, evitando di farsi troppe domande, che misteriose entità abbiano predisposto nei paraggi di Saturno un "wormhole", una specie di buco [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Più Matarazzo che Kubrick. Più un amorazzo padre-figlia - tranquilli, nulla di incestuoso: a scopare sono solo le astronavi - che una "fantasofia" degna di spartire qualcosa con quegli illustri predecessori cinematografici che non guardavano il dito né la luna, ma l'ignoto spazio profondo. No, Interstellar non è 2001: Odissea nello spazio, tantomeno il Solaris di Lem/Tarkovskij, resta solo da capire [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 9 febbraio 2017
 

Un piaga sta uccidendo i raccolti della Terra, da diversi decenni l'umanità è in crisi da cibo e quasi tutti sono diventati agricoltori per supplire a queste esigenze. La scienza è ormai dimenticata e anche ai bambini viene insegnato che l'uomo non [...]

winner
migliori eff. speciali
Premio Oscar
2015
winner
migliori eff. speciali
Premio Oscar
2015
winner
migliori eff. speciali
Premio Oscar
2015
winner
migliori eff. speciali
Premio Oscar
2015
winner
migliori eff. speciali visivi
BAFTA
2015
winner
migliori eff. speciali visivi
BAFTA
2015
winner
migliori eff. speciali visivi
BAFTA
2015
winner
migliori eff. speciali visivi
BAFTA
2015
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati