Se scappi, ti sposo

Acquista su Ibs.it   Dvd Se scappi, ti sposo  
Un film di Garry Marshall. Con Julia Roberts, Richard Gere, Joan Cusack, Hector Elizondo, Rita Wilson.
continua»
Titolo originale Runaway Bride. Commedia, Ratings: Kids, durata 116 min. - USA 1999. MYMONETRO Se scappi, ti sposo * * 1/2 - - valutazione media: 2,52 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Julia Roberts
Julia Roberts (46 anni) 28 Ottobre 1967 Interpreta Maggie Carpenter
Richard Gere
Richard Gere (64 anni) 31 Agosto 1949 Interpreta Ike Graham
Joan Cusack
Joan Cusack (51 anni) 11 Ottobre 1962 Interpreta Peggy
Hector Elizondo
Hector Elizondo (77 anni) 22 Dicembre 1936 Interpreta Fisher
Rita Wilson
Rita Wilson (57 anni) 26 Ottobre 1956 Interpreta Ellie Graham
Paul Dooley
Paul Dooley   Interpreta Walter Carpenter
   
   
   
Lo spunto di cronaca di una ragazza che fugge sempre dall'altare al momento del sì serve a riempir le tasche alla produzione in modo gradevole.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La squadra di Pretty Woman si orienta nella tradizione della screwball con risultati mediocri
Edoardo Becattini     * * - - -

Il reporter newyorkese Ike Graham è in cerca di un'idea interessante cui dedicare il nuovo articolo della sua rubrica sul USA Today. Al pub dove solitamente trova ispirazione, fa la conoscenza di un uomo sconsolato che gli racconta di una donna che ha sistematicamente abbandonato all'altare ogni suo sposo nel giorno delle nozze. Il pezzo sulla "sposa in fuga" riceve un grosso richiamo e provoca le ire del suo stesso soggetto, Maggie Carpenter, che per pronta risposta scrive una lettera di protesta in cui denuncia le bugie e lo sciovinismo di Ike. Licenziato dalla sua editrice nonché ex moglie, Ike decide così di vendicarsi a suo modo, indagando sulle precedenti relazioni di Maggie e trasferendosi nella piccola cittadina del Maryland dove lei vive in attesa di sposarsi per la quarta volta.
Alla favola di Pretty Woman mancavano solo scene da un matrimonio e marchio conclusivo "e vissero per sempre felici e contenti" per essere a tutti gli effetti una "Cenerentola a Los Angeles". Dieci anni dopo, questo complesso da fede nuziale porta a riunire la squadra per dare sfogo alla carenza di confetti, fiori d'arancio e successi commerciali. Nozze di stagno, quindi, per la triade Garry Marshall, Julia Roberts e Richard Gere (con partecipazione collaterale di Hector Helizondo), e nuova commedia romantica che stavolta mette da parte Cenerentole e Pigmalioni, prostitute e My Fair Lady, per orientarsi nella tradizione screwball.
La distanza sociale fra il mondo sotterraneo della prostituzione dell'Hollywood Boulevard e quello superattico dei finanzieri diviene distanza culturale fra cittadini newyorkesi e abitanti della campagna, mentre in primo piano assistiamo all'instaurarsi di una guerra dei sessi fra un cinico giornalista newyorkese e una country girl goffa e piena di insicurezze, ma capace di far breccia nel cuore di ogni uomo. Quel che Marshall purtroppo dimentica nel passaggio da un sottogenere rom-com all'altro, sono i principi della comicità: né il conflitto culturale, né quello amoroso hanno abbastanza verve e freschezza per uscire dai luoghi comuni della farsa, ed entrambi calano visibilmente man mano che le schermaglie lasciano il posto ai sentimenti. Ciò che funzionava in Pretty Woman è dunque esattamente quello che non funziona in Se scappi, ti sposo: la sofisticata leggerezza del primo, capace di rendere ironica e sognante anche la situazione più scabrosa, diviene sciatta faciloneria nel secondo.
I due protagonisti vengono chiamati a sopperire performativamente alle debolezze dello script e ad esibire un'inedita fisicità (Gere si fa colorare i capelli e si cimenta in smorfie piacione, mentre Roberts si reinventa in comiche slapstick). L'aspetto deteriorato delle dinamiche di coppia si riflette anche negli altri invitati alla cerimonia (comprimari più validi con poco spazio come Joan Cusack e Helizondo e meno validi senza il senso del ridicolo come la nonna erotomane) e soprattutto in una serie di mediocri scelte formali che culminano nel rimontaggio finale di alcune inquadrature, brutto video di nozze di un matrimonio già in crisi.

Stampa in PDF

Premi e nomination Se scappi, ti sposo MYmovies
il MORANDINI
Incassi Se scappi, ti sposo
Incasso Totale* Italia: € 16.599.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 29 agosto 2010
Primo Weekend Usa: $ 35.056.000
Incasso Totale* Usa: $ 35.056.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 11 luglio 1999
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
32%
No
68%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Maggie (Julia Roberts) a Ike (Richard Gere)
Garantisco che per noi ci saranno tempi duri…garantisco che uno di noi due o tutti e due alla fine si stancherà…ma garantisco anche che se non ti chiederò di essere mia per sempre lo rimpiangerò a vita, perché sento nel mio cuore che sei l’unica per me.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ike (Richard Gere) a Maggie (Julia Roberts)
Tu vuoi un uomo che ti accompagni sulla spiaggia con una mano sugli occhi…per farti sentire la sensazione della sabbia sotto i piedi.
Vuoi un uomo che ti svegli all'alba perché muore dalla voglia di parlarti … e non può aspettare per sentire cosa di vuole dire.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
La nonna di Maggie (Julia Roberts) al giornalista (Richard Gere)
Le ragazze innocenti sono terrorizzate dal serpente con un occhio solo...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

di Paolo Boschi Scanner

Ike Graham è un popolare giornalista newyorchese: redige un'apprezzata rubrica su “Usa Today”, anche se non sa mai cosa scrivere fino all'ultimo minuto. In una classica crisi d'ispirazione viene a sapere di una ragazza del Maryland con l'hobby di mollare il suo promesso all'altare, una sposa che scappa, insomma. Nulla di meglio per innescare la naturale vocazione misogina del giornalista, che stavolta però gli costa il lavoro, perché questo è il prezzo richiesto al suo giornale da Maggie Carpenter, la centimetrista dal matrimonio facile. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Dieci anni fa Julia Roberts e Richard Gere interpretarono insieme un film-commedia di Garry Marshall, Pretty Woman, ed ebbero gran successo. Da dieci anni Hollywood prova e riprova a rinnovare quell'evento fortunato, senza mai riuscirci e dando agli spettatori che inevitabilmente cadono in trappola il senso di ripetizioni scolorite. Questa volta la coppia romantica è composta da una commessa terrorizzata dal matrimonio che fugge regolarmente dall'altare all'ultimo minuto e da un giornalista incuriosito da questo strano caso. »

Se scappi, ti sposo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità