Into Darkness - Star Trek

Film 2012 | Fantascienza +13 132 min.

Titolo originaleStar Trek Into Darkness
Anno2012
GenereFantascienza
ProduzioneUSA
Durata132 minuti
Regia diJ.J. Abrams
AttoriJohn Cho, Benedict Cumberbatch, Alice Eve, Bruce Greenwood, Simon Pegg, Chris Pine Zoe Saldana, Zachary Quinto, Karl Urban, Peter Weller, Anton Yelchin, Noel Clarke, Nolan North, Jason Matthew Smith, Heather Langenkamp.
Uscitamercoledì 12 giugno 2013
TagDa vedere 2012
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,71 su 70 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di J.J. Abrams. Un film Da vedere 2012 con John Cho, Benedict Cumberbatch, Alice Eve, Bruce Greenwood, Simon Pegg, Chris Pine. Cast completo Titolo originale: Star Trek Into Darkness. Genere Fantascienza - USA, 2012, durata 132 minuti. Uscita cinema mercoledì 12 giugno 2013 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,71 su 70 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Into Darkness - Star Trek tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Gli sceneggiatori preannunciano svolte imprevedibili, permesse loro dal grande successo di pubblico del primo episodio. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a BAFTA, In Italia al Box Office Into Darkness - Star Trek ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 2,3 milioni di euro e 1 milioni di euro nel primo weekend.

Into Darkness - Star Trek è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,71/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,23
ASSOLUTAMENTE SÌ
Abrams conferma tutto il buono visto nel primo film e cerca un rapporto più complesso con la serie tv.
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 6 giugno 2013
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 6 giugno 2013

L'insofferenza alle direttive e alla disciplina costano al capitano Kirk il comando dell'Enterprise. La flotta stellare gli leva la nave e lo separa dal suo primo ufficiale Spock, come due bambini troppo indisciplinati. Sarà l'arrivo di una minaccia imprevista e misteriosa e, di nuovo, la capacità di Kirk di mettere in luce le proprie abilità a costringere la flotta a rimetterlo al suo posto. Un uomo che la stessa razza umana ha modificato geneticamente, e poi congelato nel terrore di ciò che aveva creato, si è svegliato ed intende svegliare tutti gli altri 72 esperimenti come lui. Visto che uno solo basta a creare scompiglio e quasi demolire una città, l'obiettivo è renderlo innocuo il prima possibile. Eppure sembra che non sia lui il peggio intenzionato...
Da sempre alla ricerca dei meccanismi infallibili dell'intrattenimento, abilissimo assemblatore di affascinanti macchine calamita sguardi e narratore di gran ritmo, J. J. Abrams con il secondo film di Star Trek conferma di essere all'altezza del proprio nome e del nume tutelare che ha scelto per sè: Steven Spielberg.
Sebbene non dotato della profondità cinefila del maestro, Abrams ne ha appreso la lezione sulla semplicità narrativa e così riesce a ripetere l'ottimo exploit del suo Star Trek precedente senza davvero ripetere se stesso. Into Darkness, a dispetto del titolo, è una divertente corsa in cui la trama è srotolata durante l'azione, in cui le battute sono pronunciate correndo o al massimo camminando veloce e in cui la macchina da presa mobile al massimo riesce ad essere misteriosamente invisibile, mentre i bagliori lenticolari (anche quello un marchio dello Spielberg di fantascienza che Abrams ama enfatizzare) ampliano la prospettiva verso la grande epica.
Proseguendo la linea tracciata con il primo film Abrams si distacca sempre di più dalle caratteristiche della saga storica di Star Trek, non asseconda i fan ma cerca di parlare a tutti, lavora sul sentimentalismo del personaggio non sentimentale per eccellenza (il dr. Spock) e trasforma il western dello spazio in una space opera piena d'umorismo, ammiccamenti e ironia più che di grave austerità. Nonostante il villain scelto per questo secondo film (Kahn, già visto in un episodio della serie e poi in Star Trek II - L'ira di Kahn), sia tra i più letali e cupi mai incontrati dall'Enterprise, lo stesso il film scorre sulla propria leggerezza, lavorando sull'arma fondamentale del cinema d'azione che ambisce a diventare d'avventura: montaggio e ricerca di paesaggi che suonino inediti e vergini (in questo è molto utile il 3D, enfatizzato in tutti gli esterni con frequenti inquadrature a filo di piombo). L'inizio in chiave spielberghiana, diviso tra il furto di un oggetto sacro e il contrappunto di un pericolo imminente, lo dimostra in pieno.
Abrams non solo non ha paura di un confronto o della fedeltà con la serie (con una mano innesta un altro dei personaggi classici e con l'altra tramuta l'amicizia tra Spock e Kirk in un bromance moderno dove, come amanti, i due sovrappongono le mani da parti opposte di un vetro) ma è il primo che in questi anni di film tratti da altri lungometraggi o da materiale televisivo, cerca un rapporto diretto, continuo ed esplicito con il testo di partenza. Con l'esperienza maturata su entrambi gli schermi non si accontenta di una filiazione tra le due saghe e pretende una compenetrazione molto più complessa, perchè sa che la narrazione avviene nella testa degli spettatori, luogo in cui già esiste una mitologia trekkista con cui fare i conti (si sia fan o meno non si può ignorare l'esistenza della serie). E da gran narratore Abrams vuole indirizzare questa relazione.
Infatti non solo questo film rielabora, ribalta e rimescola molti momenti già visti negli scontri con Kahn ma con un salto metacinematografico non da poco e una metafora a questo punto sottilissima, in Into Darkness Abrams riesce effettivamente a far dialogare, nel senso stretto del termine, il suo Star Trek con lo Star Trek classico, lasciando addirittura che il secondo suggerisca al primo come risolvere la minaccia che incombe attingendo alla propria storia.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
Kirk e Spock compagni d'avventura pre-Star Trek.
Recensione di Dario Zonta

La serie di «Star Trek», rivisitata dal tuttologo fantasy J.J. Abrams, ha trovato nel reboot del 2009, Star Trek, e nel sequel, Into Darkness, nuova vita e nuova linfa. L'operazione compiuta dall'autore di Lost, serie che ha segnato l'epoca di quel genere televisivo, è più intelligente e più illuminata di quanto la semplice commissione commerciale potesse prevedere. Abrams è partito dal prima, reinventando la spedizione stellare prima ancora del suo maturo vagare per i cieli televisivi degli anni Sessanta (la serie originale, inventata da Gene Roddenberry, era di quel periodo e risentiva grandemente delle tematiche legate alla guerra fredda e al pacifismo), retrodatando l'inizio dell'avventura, cogliendo cosi i nostri eroi, Kirk, Spock e compagnia nella loro giovane età, non ancora appesantiti dalle troppe fatiche legate alle tante esplorazioni e avventure. In questo modo Abrams torna a far rivivere un grande mito del piccolo schermo senza doversi davvero confrontare con questo, anzi anticipandolo con un simpatico sgambetto. I giovani componenti dell'Enterprise sono molto dinamici e vivono le loro sfide facendo sfoggio più di muscoli che di intelligenza. E questa è la prima differenza. L'azione è necessaria alla rinascita, così perdendo uno dei tratti caratteristici dello Star Trek televisivo. Kirk e Spok nelle loro peregrinazioni spaziali si trovavano sempre a fronteggiare dei nemici in forma di dilemma. La logica e il ragionamento erano le loro principali armi, e questo rendeva la serie davvero originale. Abrams trasforma la logica di Spok in vezzo intellettuale e caratteriale, senza davvero farne ricorso. Into Darkness ne è piena conferma. Spok mena le mani come un ossesso per difendere il suo amichetto Kirk dalla minaccia del tremendo Khan, terrorista dell'ultima generazione, allevato in seno al consesso umano, e poi messo da parte come una vera minaccia. Se Star Trek originale aveva nel suo orizzonte le grandi questioni del Bene e del Male derivate dalla minaccia nucleare, il nuovo Star Trek risente del contingente e dell'evento fondativo di quest'ultima modernità: l'11 settembre. Molti, come vedrete sono i riferimenti.
Da L'Unità, 13 giugno 2013

Sei d'accordo con Dario Zonta?
INTO DARKNESS - STAR TREK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 19 giugno 2013
MiroForti

Ultimamente le spalle di J.J. Abrams sono cariche di enormi responsabilità: gli sono stati affidati infatti due franchise tra i più amati e conosciuti, che hanno plasmato l’immaginario fantascientifico di almeno un paio di generazioni dagli anni sessanta in avanti. Nati per due mezzi mediatici differenti, Star Trek e Star Wars si sono sviluppati con le proprie specificità [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 giugno 2013
Caco_Gioanina

Il bene di molti vale di più del bene di uno solo. E' un po' la logica che gira attorno a tutto il lungometraggio. Da una parte troviamo l'impulsivo capitan Kirk, dall'altra l'impassibile, almeno apparentemente, Spock. Due opposti che si completano. Il capitano menefreghista delle regole, delle limitazioni e sempre pronto ad infrangere qualche direttiva a lui imposta dai superiori.

lunedì 17 giugno 2013
jacopo b98

 Kirk (Pine) e Spock (Quinto) continuano l’esplorazione dello spazio, quando la terra subisce vari attacchi terroristici da parte di Kahn (Cumberbatch), un uomo proveniente da un remoto passato, dotato di capacità eccezionali che metteranno a repentaglio la sicurezza della terra. In questo sequel del film del 2009 ai due sceneggiatori originali Alex Kurtzman e Roberto Orci si è [...] Vai alla recensione »

sabato 15 giugno 2013
jaylee

Secondo episodio della rediviva serie spaziale ideata da Gene Roddenberry quasi 50 anni fa (!) ad opera del del creatore di Lost, JJ Abrams. In effetti l’opera di modernizzazione di questa soap opera fantascientifica era già ben riuscita col primo episodio qualche anno fa: stavolta, e se vogliamo in perfetta coerenza ricostruttiva, il richiamo è al secondo episodio della serie originale, L’Ira di [...] Vai alla recensione »

sabato 22 giugno 2013
MissRoastedSquid

Secondo capitolo della saga a cui J.J Abrams ha dato il via quattro anni fa, operando un vero e proprio ringiovanimento a tutto tondo dei personaggi appartenenti alla Original Series. Un restiling che, a mia modesta opinione, funziona molto bene e che riporta attenzione su un marchio a cui specialmente i più giovani si interessavano poco ( compresa me ).

domenica 6 ottobre 2013
ClaudioFedele93

In Into Darkness – Star Trek, Abrams racconta principalmente la storia, l’amicizia e l’amore tra Spock e Kirk senza porre alcun freno alla sua fantasia vagando in ogni angolo dello spazio a lui consentito; Prende tutto quello che di buono si era visto nel primo capitolo e firma un pop-corn movie capace di stupire tecnicamente e intrattenere ogni tipo di spettatore [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 maggio 2015
Beppe Baiocchi

Premetto che non conosco quasi per niente la saga di Star Trek, so solo dell'esistenza del capitano Kirk, il Vulcaniano Spock e la loro nave, l'Enterprise. Partendo da questo assunto purtroppo mi limitero a valutare questo film non in base alle sensazioni che dava la serie originale, ai rimandi, e alla coerenza con essa, ma parlerò con occhi inesperti e curiosi.

giovedì 3 novembre 2016
Portiere Volante

Non fosse l'ennesimo capitolo di una delle saghe televisive che più mi hanno appassionato nella mia vita,sarei qui a scrivere di un film da almeno quattro stelle. Tuttavia pur volendo considerare la doverosa necessità di dover modernizzare un prodotto,non si deve mai dimenticare l'originale impronta che portò allo straordinario successo dei tempi che furono. Vai alla recensione »

venerdì 21 agosto 2015
kondor17

Premetto di non aver mai seguito in tv la serie. Qualche episodio mi bastò a dire il vero per farmi capire che non era proprio la mia, pur amando già allora la fantascienza. So che hanno fatto poi alcuni film, ma questo è il primo che vedo. Con un rate così alto, non posso proprio trascurarlo, anche se è star trek.

mercoledì 25 febbraio 2015
Spock88

Secondo capitolo di Star Trek per JJ Abrams molto più profondo del primo, e personaggi più scalfiti. Il regista riprende il nemico più "forte" della TOS, ovvero Khan con un Cumberbatch davvero nella parte, espressivo in tutto: sicuro, astuto, intelligente e forte (peccato non sia biondo!). Magistrale l'interpretazione di Pine: smorfie facciali, legame con [...] Vai alla recensione »

martedì 4 marzo 2014
Alexander 1986

Il comandante Kirk (Chris Pine) ne combina una delle sue per salvare la pelle all'amico Spock (Zachary Quinto), finendo degradato e perdendo il comando della nave. Prima che egli possa annegare nell'alcool la sua tristezza, arriva provvidenziale l'attentato di un misterioso terrorista contro il Consiglio della Flotta Stellare. Il suo nome è John Harrison (Benedict Cumberbatch), uomo misterioso e dalle [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 agosto 2013
carlosantoni

Un inutile e ridondante dispendio di effetti speciali che non possono supplire alla pochezza di un film che non inventa niente, si limita a un “copia e incolla” soprattutto utilizzando i film di R. Scott, “Blade Runner” e “Alien”, poi anche “2001 Odissea nello spazio” di Kubrick e direi “Skyfall” di Mendes. Un film farcito di stucchevole retorica patriottarda in salsa 11 settembre.

martedì 2 luglio 2013
johnskandar

Star Trek è sempre stato considerato, a mio parere con un forte pregiudizio, una saga per "pochi", spesso disprezzata da chi non era appassionato di fantascienza. In quest'ottica, non capisco come mai questo film sia così osannato da tutta la critica, visto che, a parte il condimento con qualche scena d'azione alla Star Wars e un inutile bikini, tutto ciò che [...] Vai alla recensione »

sabato 22 giugno 2013
Mickey97

Into Darkness - Star Trek è solo l'inizio di una sequela di film che contribuiranno a rendere la saga di Star Trek come la più longeva della storia. La regia viene affidata a uno dei registi più talentuosi, J.J Abrams, il quale ha prodotto, sceneggiato e diretto insieme a Steven Spielberg il fantascientifico super 8, capolavoro indiscutibile.

mercoledì 19 giugno 2013
metamax

All'altezza della sua straordinaria stradizione, l'ultimo Star Trek ti lascia per oltre 2 ore con il fiato sospeso, isolandoti dal mondo esterno. Consigliatissimo!

lunedì 17 giugno 2013
jlkbest72

Trovo eccezionale anche questo secondo capitolo del nuovo filone Star Trek. Personaggi riusciti ed azzeccati caratterizzati da ironia ed humor tutt'altro che banale. Un action proiettato nella fantascienza con piacevoli dialoghi e battute ironiche. Non manca il puntuale e ben riuscito collegamento ad un mito della serie cinematografica passata ben cucito ed agganciato dal vulcaniano per eccellenza [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 giugno 2013
Grandenagus

Dal mio nickname si può intuire la passione che ho e ho sempre avuto per Star Trek. Vedendo l'ultima fatica dell'era Abramas, non posso che applaudire al risultato ottenuto. Ho apprezzato tantissimo il tentativo di mantenersi nell'ambito della continuità con la serie originale in tanti piccoli riferimenti, pur cercando di creare qualcosa di nuovo e di inaspettato.

mercoledì 19 giugno 2013
gaveyn

martedì 18 giugno 2013
tiamaster

Dopo la visione degli Star Trek di Abrams, non si può che riconoscergli una serie di (grandi) meriti:Egli è riuscito a rinnovare per il grande schermo una serie iniziata più di mezzo secolo fà, rendendola appetibile non solo per i suoi fan più fedeli ma anche per chi,come me, non ha mai seguito la serie.Il film è indubbiamente di qualità:regia fantasiosa,una buona sceneggiatura ma sopratutto alcune [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 giugno 2013
Ciolo

In Darkness riesce nel difficile compito di far rivivere gli eroi di Star Trek senza far rimpiangere gli originali! La storia prende spunto dalla serie classica e dai film passati rivedendoli, delle volte modificandoli (nello scorso film è stato polverizzato Vulcano), ma mantenedo il carattere originale!. Gli effetti sono spettacolari (probabilmente anche il suono se non andate come me in un cinema [...] Vai alla recensione »

martedì 18 giugno 2013
catcarlo

Che Dio stramaledica il 3D, e un po’ anche quelli che non distribuiscono le copie che non abbisognano di occhialini. Quando poi scopri che il film è stato girato per volere del regista in due dimensioni e la terza è stata aggiunta in post-produzione… Meglio lasciar perdere e godersi questa seconda puntata del reboot (o universo parallelo che dir si voglia) della saga dell’as [...] Vai alla recensione »

domenica 16 giugno 2013
Madame Rose

(attenzione: questa recensione contiene spoiler) bene, lo dico fin da subito: questo film mi è proprio piaciuto. perché? iniziamo con la parte più bellina di tutte: la trama. molti dicono che è banale, che è noiosa, che alcune cose sono forzata... ma per me è perfetta. c'è un bellissimo equilibro fra scene di lotta, dialoghi e comicità, ma la cosa che mi impressiona è che è totalmente possibile [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 giugno 2013
enabram tain

Doppia recensione. RECENSIONE TREKKER: io sono un trekker vero che ha visto ogni cosa che ha a che vedere con star trek e che ama questo universo non solo come intrattenimento ma che ne condivide visioni e valori; un po' di quello che piace a noi trekker c'è ma troppo poco, la scienza latita decisamente e la tecnologia si discosta dalla teorica realtà futura per inoltrarsi nell' effetto scenico abbastanza [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 luglio 2013
asrdrubale03

bellissimo anche se sfortunatamente non l'ho potuto vedere in 3d

domenica 16 giugno 2013
Filippo Catani

Una missione svolta senza autorizzazione e in violazione del regolamento interstellare costano al capitano Kirk la guida dell'Enterprise e la separazione dal suo primo ufficiale Spock. I due però si ritroveranno in servizio contro una nuova doppia minaccia interna ed esterna. Il secondo film della saga "riprogrammata" da Abrams delude un po' le attese o quantomeno non riesce [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 giugno 2013
settedicinque

Un film tutto sommato discreto, con belle scene di azione, però con un budget di 190 milioni di dollari c'era proprio bisogno di resuscitare Khan per l'ennesima volta? In pratica è un remake di scene tratte da precedenti film, probabilmente è una scelta dettata dalla necessità di porre l'accento su come in questa realtà alternativa gli eventi possano deviare dal loro corso originale pur mantenendo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 luglio 2013
DarkEnry

Into Darkness - Star Trek è un film fantascientifico del 2013 diretto da J.J. Abrams, sequel di Star Trek (2009). Abrams riesce a colpire nel segno e a regalarci un ottimo seguito con fantastici effetti speciali e ottime scene d'azione. Ottima scelta quella del cattivo, interpretato da Benedict Cumberbatch che si è dimostrato all'altezza del compito.

sabato 22 giugno 2013
the_film_collector

Un film davvero fico , non c'è che dire !   Spettacolari e affascinanti gli effetti speciali ( magari si poteva dare un pò meno intensità all'audio che in alcuni tratti ti spacca in due ) ma non è il solito film intergalattico di effetti e basta , infatti nonostante il genere fantascienza sono riusciti a dargli un'anima.

giovedì 13 giugno 2013
peppe2994

Eh già, se in passato era un capolavoro, in chiave moderna con effetti digitali ai massimi livelli degni di Avatar unito alla storia lineare così chiara ed efficace ed alla scelta del cast cosa si ottiene? La conferma che Star Treck non smetterà mai di stupire, mai una pecca, mai una deviazione dalla trama o scene ridondanti solo per allungare;soltanto più di due ore [...] Vai alla recensione »

domenica 23 giugno 2013
Van Bellaveglien

Dopo un'attesa di 3 anni (iniziata 2 minuti dopo aver finito di vedere Star Trek - Il futuro ha inizio), finalmente è uscito Into Darkness! Purtroppo in Italia è uscito proprio con l'arrivo del caldo (quando l'ho visto io, a una settimana dall'uscita, in sala eravamo solo io, mio fratello e un altro ragazzo) e questo, unito al fatto che è un film che fa parte di un universo per appassionati ha penalizzato [...] Vai alla recensione »

domenica 16 giugno 2013
hollyver07

Ciao. Recentemente "scottato" dalla visione del costoso e mediocre "After earth", ero abbastanza dubbioso sul fatto di non beccare un'ulteriore fregatura guardando il sequel della nuova versione della saga di Star trek. Dubbi a parte, confesso che son  rimasto piacevolmente sorpreso da questo film. A mio avviso... JJ Abrams ha realizzato un divertente film in grado d'intratt [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 aprile 2015
Herry

Un film con così tanti stereotipi nel 2012 era inimmaginabile. Il finale ha una suspance talmente adrenalinica che è inferiore perfino a Biancaneve e Cenerentola. Per far ritornare in vita il comandante Kirk invece di iniettare il siero, guarda la combinazione, appena scoperto (sic) Spock poteva farlo resuscitare dandogli un bacio sulla bocca. Se questi sono i nuovi film di fantascienza, “aridateci [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 settembre 2013
Liuk

« Spazio, ultima frontiera. Eccovi i viaggi dell'astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all'esplorazione di strani nuovi mondi alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare laddove nessun uomo è mai giunto prima. »

sabato 22 giugno 2013
joker 91

J.j Abrams confeziona uno dei sequel più belli mai visti nel genere fantascientifico negli ultimi 10 anni. L'erede di Lucas e Spielberg spinge l'accelleratore sulla spettacolarità tutta americana-fantascientifica con effetti speciali costosi e un 3d da invidiare,forse solo il gigantesco Avatar di Cameron aveva un 3d cosi funzionale e spettacolare. Il film sa intrattenere ma anche far riflettere,il [...] Vai alla recensione »

domenica 2 ottobre 2011
luigi luc 72

Se è possibile come è stato per leonard minoi che non avrebbe più fatto una comparsa nel ruolo si spook e poi sappiamo come è andata afinire per fortuna è ritornato, trovate un modo per far tornare anche Wiliam Shatr sabebe sicuramente una marcia in piu per gli amanti di star trek e per quelli che non hanno mai seguito sia la serie che i film.

giovedì 13 giugno 2013
Jhonny89

Veramente bello

venerdì 25 ottobre 2013
Nicola1

Devo dire che e’ un bel film di fantascienza, almeno per i gusti di adesso. Veramente splendidi effetti speciali, tensione narrativa ben costruita, buona regia, storia … (lasciamo perdere per ora, ci ritornero’ fra poco) bravi attori, montaggio un po’ meglio del precedente. Mancava solo due o tre cose per essere un film perfetto: primo, togliere il logo “Star Trek” dal titolo; secondo cambiare i nomi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 luglio 2013
visualman

nuova ottima prova di j. j. abrams dietro la macchina da presa per questo secondo episodio del reboot della saga dell'enteprise e del suo equipaggio. ben recitato e tecnicamente ai vertici, questo sequel (che a dire il vero è un prequel, considerando l'intera mole delle trasposizioni cinematografiche) si incanala nel solco della serie originale restituendo soprattutto agli spettatori [...] Vai alla recensione »

sabato 22 giugno 2013
Babis

Il capitano Kirk ed il primo ufficiale Spock, alla guida dell'Enterprise, dopo un devastante attacco al centro nevralgico della flotta stellare, hanno il compito di catturare la mente ed il fautore dell'attacco, John Harrison; in realtà i piani di Harrison-Kahn sono molto diversi, ed il suo desiderio è quello di ripagare il nemico con la distruzione dell'equipaggio dell'Enterprise.

sabato 15 giugno 2013
AgerVinx

Ok, vediamo: da trekker di vecchia data mi ero approcciato al primo capitolo del reboot con poca convinzione, uscendone sorprendentemente soddisfatto ma con un sopracciglio inarcato alla vulcaniana. Le eco di Star Trek erano talvolta lontane, il film scorreva bene ma sembrava tradire troppo le origini del brand. Ma visto che in fondo funzionava e anche discretamente, godersi un nuovo capitolo di una [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 giugno 2013
davrick

bel film 

martedì 25 settembre 2018
Sellerone

Questo secondo episodio fà il botto, si conferma l'originalità della linea narrativa tenendo presente dei punti di contatto significativi ma speculari rispetto all'origine. Effetti apocalittici non solo come impatto ma anche come tenuta dell'insieme di questi nuovi Trekkyes che non hanno nulla da invidiare ai loro genieli predecessori. W Star Trek!!! 

mercoledì 19 febbraio 2014
Barolo

Film ricchissimo di effetti speciali, possiede una trama un po' troppo esile, le interpretazioni sono di maniera. Poca cosa rispetto ai suoi brillanti predecessori, che pur disponendo di tecnologie meno avanzate per non dire rudimentali, avevano però il pregio di una suggestione profonda, figlia di una recitazione più convincente e di storie incredibili, meno pirotecniche, ma più pregne di enigmi [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 luglio 2013
Dave69

Pur con qualche simpatica variante (il flirt tra Spock e Uhura), J.J.Abrams riesce a recuperare pienamente lo spirito avventuroso e ironico di una delle serie televisive di maggior successo degli anni '60 e '70. Certo, si tratta di un cinema di pura evasione, ma divertente e avvincente al punto giusto. Enorme successo di pubblico negli USA, poca roba invece in Italia.

sabato 15 giugno 2013
alescio92

Bellissimo,  un ottimo seguito. 

domenica 4 giugno 2017
il ciadiano

Sinceramente dalle recensioni mi aspettavo molto di più: trama discreta ma attori mediocri, colpi di scena prevedibili, incongruenze scientifiche palesi (per esempio atmosfera respirabile su un asteroide …), sentimentalismo melenso … ed anche lunghezza eccessiva (ho sprecato più di due ore!). Insomma, l’ultimo modo di passare una serata di pioggia …

martedì 16 settembre 2014
GianlucaRinaldi

 Decisamente all’altezza del precedente (se non superiore), questo sequel conferma la bravura di Abrams nel riportare in auge la saga di Star Trek, scivolata nel ridicolo involontario con gli ultimi capitoli, grazie ad una piacevole ventata di originalità che ci allontana dai cliché della vecchia serie. Con i personaggi principali già presentati al pubblico, ora [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 agosto 2014
Inesperto

Sorta di remake, ma rielaborato (perchè siamo in una dimensione diversa), sia della puntata della serie originale in cui esordiva Khan, sia del film L'ira di Khan. Il risultato è molto evocativo per chi ha ben presente entrambi: si mescolano le reminiscenze del fan alla nuova creazione. In questo caso, i punti forti del precedente film su Khan sono ribaltati: è Spock, al posto [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 luglio 2014
pessimoelemento

Con l'ottimo primo capitolo dedicato alla saga di Star Trek,  accolto bene dai fan della saga, Abrams si era tolto un peso non indifferente e ha potuto quindi lavorare con maggior leggerezza e più calma a questo secondo film. E si vede. Trama e intreccio sono ridotti all'osso, ma ugualmente risucchiano lo spettatore in un vortice d'azione che non lascia scampo, il tutto condito [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 luglio 2013
pensierocivile

Il passo indietro rispetto al film del 2009 è tutto nelle aspettative tradite; quel film diverso, ma uguale alla saga, sembrava intraprendere una strada nuova, con dei protagonisti "ringiovaniti", a confronto con nuove avventure, nuove minacce, nuovi "spazi". E perché no, anche con psicologie in possibile mutamento, in evoluzione, in maturazione con l'età e di conseguenza con la precarietà dei rapporti [...] Vai alla recensione »

Frasi
"I bisogni di uno contano piu' di quelli dei molti."
Una frase di Capitano James T. Kirk (Chris Pine)
dal film Into Darkness - Star Trek - a cura di luigi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Si può fare un blockbuster con l'anima? Sì, se lo affidate alla persona giusta. Uno come J.J. Abrams, per capirsi, capace di sfidare il mito confezionando, con Star Trek - Into Darkness (da domani in sala), un titolo che piacesse sia ai fan della saga spaziale, sia a chi non digerisca la fantascienza. Lo ha fatto usando le armi che gli sono più congeniali e, in particolare, puntando sulle scene d'azione [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Nato nel 1966, J.J. Abrams rimase folgorato, al pari di milioni di altri piccoli coetanei nel mondo, dalla visione di Star Wars con quella sua sempiterna lotta fra il Bene e il Male, con quella sua divertente miscela di generi, dal fantascientifico all' epico-cavalleresco. E se è vero quanto sostiene Freud - e cioè che felicità significa coronare i propri sogni di bambino - Abrams attualmente sarà [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Il Manifesto

Chissà se i fan della serie, vedendo il nuovo (e attesissimo) film, riusciranno a perdonare al suo regista il fatto di essere già al lavoro al reboot del rilancio di Guerre stellari? Tra «trekkisti» e appassionati delle Star Wars di George Lucas, infatti, la rivalità è notoriamente insormontabile. Anche se l'eclettico Abrams sembra l'unico in grado di conciliare gli opposti, e di concentrare nelle [...] Vai alla recensione »

Chiara Pavan
Il Gazzettino

Quanti dilemmi per il capitano Kirk nella nuova avventura "galattica" diretta da J.J. Abrams: salvare l'amico Spock dalle fiamme di un vulcano o rischiare Enterprise? E ancora: sottrarre il suo equipaggio-famiglia ad esplosione sicura o condannarsi a morte esponendosi a radiazioni letali? La nuova missione stellare dei personaggi "in pigiamino colorato" ideati da Gene Roddenberry nel 1966 è un fantasioso [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Kirk e Spock: la storia d'amore continua, sia pure con un terzo incomodo. Di chi si tratta? Del terribile Khan (nel capitolo della saga originale datato 1982 aveva la faccia e il capello vaporoso in stile Bee Gees di Ricardo Montalbàn), guerriero modificato geneticamente per dotarlo di superpoteri, equipaggiato anche con cappottone stile Matrix, voce tetra, capello militaresco e tanto, tanto rancore [...] Vai alla recensione »

Anthony Quinn
The Independent

Le grida di giubilo che hanno accompagnato il film che quattro anni fa ha rilanciato la saga di Star trek erano più che giustificate. Il regista J.J. Abrarns non solo ha convinto l'esigente base dei fan dell'equipaggio dell'Enterprise, ma ha anche sedotto una nuova generazione di spettatori per cui Kirk e Spock erano degli illustri sconosciuti. Abrams è riuscito a rispettare la tradizione senza diventarne [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

I personaggi della prima serie televisiva, ideata da Gene Roddenberry e iniziata nel 1966, li avevamo accompagnati fino alla pensione. Poi c'è stata la "next generation"; e ancora, nel 2009, il reboot Star Trek, che ha rilanciato la saga con i personaggi ringiovaniti e la regia di J.J. Abrams. Rilancio ampiarnente riuscito: il "nuovo inizio" ha incassato nel mondo 385 milioni di dollari, più di ogni [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Tra i derby più feroci non c'è solo Roma-Lazio, ma anche quello tra i fedelissimi di «Star Wars» e i trekkers ossia i fanatici di telefilm e film originati dalla più famosa saga di fantascienza della storia della tv americana firmata da Gene Roddenberry. Attualmente il quarantasettenne J.J. Abrams sembra essere diventato l'unico in grado di barcamenarsi tra i due fronti, tanto è vero che dopo avere [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Kirk (Chris Pine) e Bones sono in fuga, inseguiti da una incazzosa tribù del pianeta Nibiru. La foresta è rosso sangue, gli indigeni imbrattati d'argilla: se pensate a Indiana Jones non sbagliate, manca solo la musichetta. E Spock (Zachary Quinto)? Il refrain non cambia: sta cercando di gettare un cubo di ghiaccio ipertecnologico nel vulcano che minaccia di distruggere Nibiru.

NEWS
BIZ
lunedì 7 novembre 2011
Robert Bernocchi

Mezza Hollywood (o quasi) sembra voler partecipare al primo film da regista di Akiva Goldsman, Winter's Tale, tratto dall'omonimo romanzo di Mark Helprin e che verrà prodotto dalla Warner Bros. In prima fila, Russell Crowe, che ha buone possibilità di [...]

BIZ
mercoledì 14 settembre 2011
Robert Bernocchi

Non c'è dubbio che sia uno dei titoli più attesi della prossima stagione, un sicuro successo come lo sono stati i precedenti episodi. The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte I sfrutta la stessa idea di Harry Potter: dividere l'ultimo libro in due pellicole [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati