Star Trek - Il futuro ha inizio

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Star Trek - Il futuro ha inizio   Dvd Star Trek - Il futuro ha inizio   Blu-Ray Star Trek - Il futuro ha inizio  
Un film di J.J. Abrams. Con Chris Pine, Zachary Quinto, Eric Bana, Simon Pegg, Winona Ryder.
continua»
Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 127 min. - USA 2009. - Universal Pictures uscita venerdì 8 maggio 2009. MYMONETRO Star Trek - Il futuro ha inizio * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 129 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,54/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
I Romulani trovano un modo per tornare indietro nel tempo, in questo modo potranno vendicarsi della Federazione e del loro più acerrino nemico il capitano Kirk.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
J.J. Abrams concepisce le origini di Kirk e Spock, gira il timone del tempo e naviga verso un futuro da inventare
Marzia Gandolfi     * * * * 1/2

James Tiberius Kirk è nato tra le stelle ed è cresciuto nell'Iowa, ribelle e ostinato vuole conoscere il nome della bella Uhura, onorare la memoria del padre, servire una causa, esplorare nuovi mondi e arrivare là dove nessun uomo è giunto prima. Spock è nato sul pianeta Vulcano da madre umana e padre vulcaniano, razionale e controllato pratica la disciplina del Kolinahr per purificarsi dalle emozioni, ama con virtuoso trasporto Uhura, domina la sua metà umana e si arruola nella Flotta stellare. È sull'Enterprise, prestigiosa nave spaziale governata dal Capitano Christopher Pike, che i due giovani si incontrano e si scontrano per affrontare un temibile nemico venuto dal futuro. Nero, diabolico Capitano Romulano, ha infatti deciso di distruggere tutti i pianeti della Federazione per mettere a tacere il dolore di una perdita incommensurabile. Tra passato, presente e futuro, Kirk e Spock si arrenderanno a una grande amicizia e curveranno lo spaziotempo, salpando verso l'ultima frontiera.
Non è mai facile adattare un'opera letteraria per lo schermo, rielaborarla e conformarla alle esigenze e alle restrizioni del mezzo filmico, figuriamoci realizzare la versione cinematografica della più celebre serie di fantascienza della storia della televisione americana. Eppure, tre stagioni e dieci film dopo, J.J. Abrams ha accettato la sfida Star Trek e ha varato una nuova nave stellare, esplorando nuovi mondi e nuove possibilità narrative, nel rispetto del culto e del mito e nell'osservanza della tradizione. Tele-trasportata dal passato e radicalmente trasformata da un trucco tecnologicamente più avanzato, torna l'Enterprise, carica del "suo" equipaggio: l'istintivo capitano Kirk, l'alieno Spock, l'ufficiale medico Leonard McCoy, l'ufficiale delle comunicazioni Uhura, l'ingegnere dei miracoli Montgomery Scott, il guardiamarina russo e adolescente Pavel Checov e, al comando dell'acceleratore nei viaggi spaziali, lo schermidore Sulu. A non tornare sarà invece il già dato della saga e il già vissuto dai personaggi, perché il regista newyorkese li farà implodere come il pianeta Vulcano, alterandone per sempre i destini, girando il timone del tempo e dirigendosi verso un sequel ancora tutto da inventare.
Star Trek è anche e soprattutto, dunque, una sorprendente dimostrazione della natura del racconto, che offre una prestazione in maggiore dei più antichi meccanismi della gestione dell'attenzione spettatoriale. Così, con la magnifica esagerazione di chi ritiene che nessun'altra storia come questa sia stata mai raccontata, il narratore Abrams stabilisce un'identità (autoriale) e una paternità al film e gira un prequel (che prequel non è) che introduce i personaggi (Kirk e Spock) e l'ambito di azione che gli compete (la Federazione Unita dei Pianeti e la Frontiera). L'autore concepisce letteralmente le origini dei "figli delle stelle", eroi e avversari precipitati in una dimensione spazio-temporale anomala, riflessi al presente di un passato già accaduto. Kirk e Spock sono giovani eroi contrastati, bisognosi di confrontarsi con se stessi oltre che con l'impresa da portare a termine. Il riscatto riguarda un percorso insito nelle insicurezze dell'individuo: essere degno erede di un padre eroico (il primo) e dominare il dissidio interiore vulcaniano-umano (il secondo). Il conseguente superamento della crisi fornirà la misura della loro grandezza, perché il potere non si dà senza spiegazione, un passaggio obbligato, un ingresso che definisca l'eroe e segnali l'ipotesi di un destino al di là di ogni rotta conosciuta.
Per Abrams le storie sono sempre profondamente legate al tempo che la storia impiega a raccontare il proprio tempo. Non c'è mondo (o spazio) di finzione che una scrupolosa narrazione non possa estendere, espandere, rilanciare, curvare indefinitamente, ovviando al naturale invecchiamento del personaggio (e dell'attore). Star Trek by J.J. Abrams fa rivivere Kirk e Spock, attingendo a un passato enorme la rotta per il futuro. Il presente intanto ha la perfezione di un algoritmo, una successione (in)finita di atti d'amore organizzati in ordine logico, dove l'Enterprise incrocia il Millennium Falcon, due irriducibili ricercatori incorrono in due prodi cavalieri Jedi, la Forza circonda la Federazione, mantenendo unita la galassia. Quella trekkista e quella starwarista.

Premi e nomination Star Trek - Il futuro ha inizio MYmovies
Star Trek - Il futuro ha inizio recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Star Trek - Il futuro ha inizio
Primo Weekend Italia: € 852.000
Incasso Totale* Italia: € 2.270.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 giugno 2009
Primo Weekend Usa: $ 72.500.000
Incasso Totale* Usa: $ 257.703.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 settembre 2009
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Star Trek - Il futuro ha inizio

premi
nomination
Premio Oscar
1
4
* * * - -

Bel film...ma non è star trek

sabato 9 maggio 2009 di Mr. Jones

Quando ci si accinge a parlare di Star Trek ci si deve rendere conto che si sta per parlare di una delle maggiori saghe cinematografiche di fantascienza del nostro tempo. Con Star Trek la fantascienza si dà per la prime volta delle regole, una linea storico-narrativa che si evolve episodio dopo episodio, serie dopo serie e film dopo film, concetto, è il caso di dirlo, del tutto alieno a J.J. Abrams. Il bravo regista di "Lost" e "Alias", nella foga di fare colpo con un tantinello di spocchia e continua »

* - - - -

Non ho parole

sabato 3 marzo 2012 di gianfrancomazzei

  Ieri sera ho visto su Italia 1 STAR TREK, prequel della nota saga, con i "giovani" Kirk, Spock, Sulu, Checkov e gli altri personaggi. Sono sempre stato un AMANTE del genere, non perché mi riempio la fantasia di astronavi, alieni, cannoni laser, come in un videogioco mentale, quanto perché il grande Gene Roddenberry usava la ovvietà dei travestimenti e delle maschere di gomma, per raccontare la sua contemporaneità. Nella serie classica degli continua »

* * * * *

Meraviglioso....abrams trionfa!!!

venerdì 8 maggio 2009 di The Joker

bellissimo, stupendo, meraviglioso, incantevole, geniale..... Sembra reale da quanto fatto bene è il nuovo film di Abrams... A confronto, gli altri della serie, se pur belli, sono patetici. il capolavoro di J.J, è uno dei migliori film del secolo, senza dubbio il miglior film di Abrams, e anche se si tratta di fantascienza è girato tanto bene da poter essere benissimo candidato all' oscar per la fotografia,quello del miglior trucco, e senza dubbio all' oscar per gli effetti visivi e sonori, e continua »

* * * * *

Epico

sabato 9 maggio 2009 di bubocchio

Premetto che sono un appassionato di Star Trek, ma ritengo questo film il migliore di tutti i precedenti, se non uno dei migliori film di fantascienza degli ultimi anni, fantascienza con la F maiuscola. Diverso da tutti i film della saga (con questo sono bel 11, iniziata nel 1979), questo film ieri sera (8 maggio, anteprima mondiale) mi ha emozionato, come da molti anni nessun film riusciva a fare. Sceneggiatura, Colonna Sonora, Humor, Tragedia, tutti gli elementi di un film di successo ci continua »

Spock (Zachary Quinto)
Vivere insieme, morire da soli.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Spock (Zachary Quinto)
Affascinante
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nero (Eric Bana)
James T. Kirk era un gran uomo… ma era un'altra vita.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Star Trek - Il futuro ha inizio

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 24 novembre 2009

Cover Dvd Star Trek - Il futuro ha inizio A partire da martedì 24 novembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Star Trek - Il futuro ha inizio di J.J. Abrams con Chris Pine, Zachary Quinto, Eric Bana, Simon Pegg. Distribuito da Paramount Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Star Trek (1 DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Star Trek - Il futuro ha inizio

SOUNDTRACK | Star Trek - Il futuro ha inizio

La colonna sonora del film * * * * -

Cover CD Star Trek - Il futuro ha inizio È disponibile in tutti i negozi la colonna sonora del film Star Trek - Il futuro ha inizio del regista. J.J. Abrams

INCONTRI | Intervista esclusiva con il regista che riportò in vita la navetta spaziale di Star Trek.

L'acting director dell'enterprise

venerdì 8 maggio 2009 - Tirza Bonifazi Tognazzi

JJ Abrams: l'acting director dell'Enterprise Affascinante è la parola che uso per l'inatteso, direbbe il vulcaniano Spock; una dichiarazione che si presta all'undicesimo lungometraggio basato sulla più celebre serie televisiva sci-fi di tutti i tempi. Affascinante, perché inatteso, è lo Star Trek di JJ Abrams che arriva là dove nessun uomo (o regista) era giunto prima: fornire ai personaggi tanto amati dal pubblico un passato e rimescolarne le sorti in un viaggio nel tempo e contro il tempo. A bordo di una fantomatica navetta spaziale (il telefono) abbiamo raggiunto JJ Abrams nella galassia lontana lontana (gli Stati Uniti d'America) per farci raccontare i retroscena del suo Star Trek.

APPROFONDIMENTI | Scambi temporali tra presente, passato e futuro della serie.

Il capitano abrams assume l'incarico

giovedì 7 maggio 2009 - Marianna Cappi

Il capitano Abrams assume l'incarico Ciò che il mito di Star Trek guadagna consegnando la poltrona del capitano a J.J. Abrams è evidente e vale molto: una genesi, un'origine forte, una giustificazione morale e drammaturgica. Abrams non si limita a fare due passi fra le stelle, nemmeno aggiunge. Riscrive le basi e le riscrive a suo modo, a colpi di conflitti enormi, che investono i sentimenti primari. Alla sintesi, rappresentata dall'equipaggio dell'Enterprise come lo ricordiamo in una sorta di flashback universale al momento dell'entrata in sala, con Jim Kirk capitano e Spock primo ufficiale, si arriva attraverso l'illustrazione di tesi e antitesi: da un lato l'infanzia di Kirk, adombrata dall'assenza del padre, che è morto eroicamente lasciandogli una responsabilità e lanciandogli una sfida; dall'altro l'infanzia di Spock, illuminata dal grande amore per la madre terrestre, che lo rende diverso e deficitario agli occhi della propria gente.

CELEBRITIES | Il bambino che sognava i film sale a bordo dell'Enterprise.

Il piccolo genio

martedì 5 maggio 2009 - Stefano Cocci

5x1: J.J. Abrams, il piccolo genio J effrey Jacob Abrams non sbaglia un colpo. Si è costruito una solida reputazione con clamorosi successi televisivi, poi, è sbarcato sul grande schermo: ha portato nuova linfa alla serie delle Mission: Impossibile, ha fatto parlare – e molto! - di sé con il disaster movie Cloverfield e, oggi, cerca di rianimare il cadavere ormai in decomposizione di una mitica saga televisiva nell'ormai undicesimo capitolo della sua letteratura cinematografica. Star Trek è l'ultima avventura di J.J. Abrams, l'uomo dei giovani al collage dall'ispirazione indie (Felicity), delle spie invischiate in un doppio anzi triplo gioco (Alias), dei dispersi in un'isola dai mille misteri (Lost).

APPROFONDIMENTI | Un'icona della moderna cultura pop.

Il film

martedì 5 maggio 2009 - Pressbook

Star Trek, il film L'incredibile avventura di "Star Trek" inizia con la storia del viaggio inaugurale di un giovane equipaggio a bordo della più sofisticata nave spaziale di tutti i tempi: la U.S.S. Enterprise. Nel corso di un viaggio ricco d'azione, comicità e pericoli cosmici, le nuove reclute dovranno trovare un modo per impedire ad un essere malvagio di portare a termine la sua folle missione di vendetta, che minaccia l'intera umanità. Il destino della galassia è nelle mani di due accaniti rivali, provenienti da mondi assai diversi fra loro.

INCONTRI | Il creatore di Lost presenta il nuovo capitolo di Star Trek.

L'ultima frontiera di j.j. abrams

venerdì 14 novembre 2008 - Marianna Cappi

Star Trek XI: l'ultima frontiera di J.J. Abrams Jim Kirk è un problema ambulante, non sa cosa sia una vita tranquilla ma sa bene cos'è un naso rotto. Di botte ne ha prese e ne ha date, prima e dopo essersi arruolato. Quando scoppia l'emergenza non è tra i nominati per salire sull'Enterprise del capitano Pike, perché è già nei guai di suo, però il dottore di bordo ha il diritto di portare con sé un paziente e McCoy pensa bene di iniettare un potente vaccino nell'amico James e di lasciarlo raggiungere la sala comandi: solo lui può sventare l'imboscata dei Romulani, anche se questo significa dover discutere con un certo Spock.

Star Trek, il mito è tornato giovane

di Roberto Nepoti La Repubblica

Amata da legioni di "trekkers", ma anche da raffinati intellettuali come il nostro Franco La Polla (che le dedicò un libro), la saga Star Trek sonnecchiava da qualche anno. La celebre creatura di Gene Roddenberry pareva aver dato tutto: cicli di telefilm, sei episodi per grande schermo, poi uno di transizione e altri tre con la "next generation" di eroi dello spazio, l' ultimo dei quali risalente a sette anni fa. Quando la Paramount annunciò un nuovo lungometraggio per l' inizio del 2009, c' era di che essere scettici: ai nuovi spettatori rischiava di sembrare archeologia, quasi "cinema di papà". »

J.J. Abrams rischia tutto e vince. Il suo prequel è una bomba

di Boris Sollazzo Liberazione

Quarantatré anni, sei serie e dieci film. Ecco gli avversari praticamente invincibili che doveva affrontare Jeffrey Jacob Abrams. Al cinema, infatti, l'Enterprise è quasi sempre andata in panne: se si esclude, forse, L'ira di Khan e Primo Contatto , secondo e ottavo capitolo della saga, la nuova frontiera l'astronave interstellare l'ha vista solo da lontano. E d'altronde, nonostante le legioni di fan sparsi per il mondo (i famosi Trekkers, leggendari per i loro raduni mascherati) il problema di un'innovazione-rivoluzione di quel piccolo universo di esploratori dello spazio se lo pose quasi subito anche il suo ideatore, il mitico Gene Roddenberry, a cui peraltro è dedicato quest'ultimo capitolo. »

"Star Trek", il mito torna a volare alto

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Confessione n° 1: non siamo tra i fans di Star Trek, anzi la parola “fan” ci piace poco. Confessione n° 2: dei film tratti dalle serie tv diffidiamo da tempo, mentre le 10 versioni cinematografiche precedenti di Star Trek non hanno certo lasciato il segno. Confessione n° 3: dopo 5 minuti di film abbiamo cominciato ad ammirare il look “biologico” delle scenografie, dopo altri 10 abbiamo riconosciuto l’umorismo e il gusto del paradosso di J.J. Abrams, il creatore di Lost ormai consacrato “nuovo Spielberg”. »

Super Star Trek

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Phaser. Motore a curvatura. Allarme impatto. Sistema laurenziano, smorzatori iniziali, propulsori accesi, deviare la potenza ausiliaria. Sensori gravitazionali. Invertitore degli scudi. Valvola rilascio turbina. Xenolinguistica. Un simile vocabolario, persino peggiore dei gerghi politici, rispecchia una caratteristica di "Star Trek". è il film di Fantascienza che più appassionatamente aspira alla scientificità e che è il più totalmente inventato, immaginario. Ha 43 anni: dal 1966, data di nascita del primo serial televisivo di 79 puntate popolate dai personaggi ideati da Gene Roddenberry, si sono aggiunti un altro serial televisivo quasi infinito e dieci film. »

Star Trek - Il futuro ha inizio | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (5)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Video
1| 2| 3| 4| 5| 6| 7|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità