Harry Potter e il calice di fuoco

Film 2005 | Fantastico +13 153 min.

Regia di Mike Newell. Un film Da vedere 2005 con Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Bonnie Wright, Robert Pattinson. Cast completo Titolo originale: Harry Potter and the Goblet of Fire. Genere Fantastico - Gran Bretagna, USA, 2005, durata 153 minuti. Uscita cinema venerdì 25 novembre 2005Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,29 su 271 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Harry Potter e il calice di fuoco tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Torna Harry Potter nel più interessante e complesso dei film a lui dedicati. Harry e gli altri maghetti Ron ed Hermione stanno crescendo e con loro i dubbi e le certezze di una vita non proprio "normale". Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar. In Italia al Box Office Harry Potter e il calice di fuoco ha incassato 20,1 milioni di euro .

Harry Potter e il calice di fuoco è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,29/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,91
CONSIGLIATO SÌ
Harry Potter alla ricerca di risposte difficili nel più interessante dei film a lui dedicati.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Hogwarts anno quarto. Harry Potter e i suoi amici Ron ed Hermione stanno crescendo e con loro crescono le consapevolezze e i dubbi.
È questo il perno attorno a cui ruota il film di Mike Newell in perfetto equilibrio tra dramma e commedia. Perché il dolore pesa terribilmente sulle spalle di questo Eletto che vorrebbe essere solo un mago "normale" e tutte le assenze del passato (i genitori morti) e le incombenze del futuro si fanno pressanti. La tensione non è quindi tanto affidata ai draghi o alle prove da superare quanto a una sofferenza interiore che non ha bisogno di attendere l'evidenza dell'incontro con Voldemort per divenire percepibile. Ma Newell (sempre più apprezzabile l'idea di cambiare regista per ogni film) è però abilissimo nel farcela "sentire" come tema portante distraendo però la nostra attenzione grazie alle pagine della festa da ballo che la Rowling gli offre e che lui sa giostrare con la sapienza consumata di un realizzatore di commedie brillanti.
I piccoli slittamenti del cuore, le rivalità e i tremori dell'inizio dell'adolescenza diventano materia per un'ampia parentesi di alleggerimento. Che non basta però a distrarci dall'esigenza (divenuta per Harry ormai imprescindibile) di distinguere la realtà dall'apparenza, il bene da ciò che bene non è. Se gli amici restano tali nonostante le incomprensioni, il mondo intorno a lui si sta facendo sempre più "adulto" e, quindi, sempre più ambiguo e temibile.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Francesco Rufo

Harry Potter e il calice di fuoco è la trasposizione del quarto dei sette romanzi che compongono la saga letteraria scritta da Joanne Kathleen Rowling. Ciascuno dei film-romanzi della saga rappresenta uno stadio della crescita di Harry: Harry Potter e il calice di fuoco ritrae l’adolescenza. I temi generali della saga di Harry Potter sono: la famiglia, l’amore e l’identità filiali, la celebrazione dell’unità familiare, della casa, del focolare; l’orfanità, il dolore derivante dall’assenza della famiglia, i genitori come figure dell’assenza; il passato come radice e base dell’identità; l’acquisizione del sapere e dell’identità; il desiderio e la paura di crescere; l’iniziazione (sociale, culturale, sentimentale); l’esaltazione dell’amicizia e dell’amore come aperture all’altro, che si oppongono alla spenta chiusura in sé della solitudine; l’elogio del coraggio, della lealtà, della generosità, dello spirito di gruppo; l’accettazione e il rispetto delle differenze sociali, razziali, culturali (in Harry Potter e il calice di fuoco compaiono studenti di diverse nazionalità); gli scontri e i contatti tra Bene e Male, la difficoltà insita nel combattere e nel riconoscere il Male; il rapporto tra identità naturale (data dalle capacità innate che abbiamo e che dobbiamo scoprire, imparare a usare), e identità morale (data dalle scelte che compiamo); la figura dell’eroe, la sua solitudine, la sua natura messianica (Harry come sopravvissuto, come eletto); le debolezze e il lato oscuro dell’eroe; le metamorfosi magiche, da vedere come affermazioni della libertà della forma, oppure come mezzi per nascondere la verità dietro l’apparenza; il volo come espressione di libertà, e come metafora della separazione dal mondo degli adulti mirata a conquistare una individualità autonoma; la dimensione dello sguardo, la riflessione sulla visione. Da un film all’altro, l’atmosfera della saga si fa sempre più tetra: man mano che Harry si avvicina all’età adulta, la linea d’ombra attraverso cui si muove si fa sempre più cupa. In Harry Potter e il calice di fuoco, più che negli altri film della serie, «le avventure magiche rappresentano la compensazione allucinata di un’adolescenza reale vissuta come limitativa e problematica» (Enrico Terrone): così i rivali di Harry nel Torneo sono i ragazzi che portano al ballo la sua amica, Hermione, e la sua amata, Cho; e alla fine Cedric, il rivale in amore di Harry, muore: «nella sua fantasia narcisista, il maghetto fa sparire l’ostacolo reale che si frapponeva fa la soggettività desiderante e l’oggetto del desiderio» (idem). Sul piano visivo, Harry Potter e il calice di fuoco è caratterizzato – come gli altri film della saga – dalla mobilità della camera, segnata da ariosità e leggerezza di movimenti.

Sei d'accordo con Francesco Rufo?
HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €5,90
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 27 febbraio 2011
peppe97

Sia la lunga durata,sia le varie scene ricche di effetti speciali,hanno contribuito a rendere il suddetto film,una pellicola attiva,piena di colpi di scena e con un ordine scenografico perfetto,che segue quello del romanzo da cui l'intero film è tratto. Molti pensano che Newell abbia "rovinato"o più semplicemente,peggiorato molti aspetti della saga,ma io non sono d'accordo,penso infatti che sia tipico [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 agosto 2011
Bella Earl!

- Avada Kedavra! L'anatema che uccide. Si sa che una sola persona è sopravvissuta ad esso ed è in questa stanza. - Anche quest'anno Harry Potter, ormai mago quattordicenne, si reca ad Hogwarts per il suo quarto anno. Non sa che quest'anno lo attende una delle più complesse prove della sua vita: Il Torneo Tremaghi.

giovedì 6 gennaio 2011
sofi_rad

 Mike Newell, grande mago! Sarà perchè tratto dal libro migliore dei sette, sarà perchè la storia è avvincente già di suo, ma Newell con il suo primo (e purtroppo ultimo) film della saga del giovane maghetto, firma un vero capolavoro. Scene avvincenti fino all' ultimo, trama chiara anche per chi non ha avuto il piacere di leggere il libro del Calice [...] Vai alla recensione »

sabato 10 gennaio 2015
Great Steven

HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO (USA/GB, 2005) diretto da MIKE NEWELL. Interpretato da DANIEL RADCLIFFE, MICHAEL GAMBON, RUPERT GRINT, EMMA WATSON, BRENDAN GLEESON, RALPH FIENNES, JASON ISAACS, ALAN RICKMAN, ROBERT PATTINSON, MAGGIE SMITH, ROBBIE COLTRANE, MARK WILLIAMS, MIRANDA RICHARDSON Il quarto capitolo delle avventure cinematografiche del maghetto, fenomeno letterario a partire dalla fine [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 marzo 2011
dellos

Questo capitolo lo ritengo (insieme ai doni della morte) il più importante della saga, dato che alla fine Voldermort torna in vita. Bellissima la storia, con il torneo tremaghi che fa da sfondo al quarto anno di Harry a Hogwarts. Film movimentato con la buona regia di Newell, perfetta la scena del ritorno di Voldemort, questo film è uno dei migliori Harry Potter...

sabato 3 marzo 2018
rmarci 05

Questo film è tra i miei preferiti nella saga insieme al 2°, al 3° e al 7 parte 2. Gli assegno 3 STELLE E MEZZO. Le atmosfere "infantili" dei primi due film sono ormai acqua passata, ma Mike Newell (regista di "4 matrimoni e un funerale") riesce a miscelare le atmosfere dark con una trama appassionante, una buona dose di mistero e dei bravi attori.

venerdì 19 marzo 2010
Miss_Manson

Ottimo film,fatto a dir poco favoloso!!!! Complimenti! Effetti speciali bellissimi e poi soprattutto interpretato divinamente! Voto 10!

martedì 29 dicembre 2009
lestrange96

no comment... strabiliante !

mercoledì 9 settembre 2009
Pegg94ful

Questo film,secondo me,è uno dei migliori dell'intera saga...stupendo... Trama avvincente e mai noiosa,personaggi che ora sono(quasi)adolescenti,musiche "fiabesche" e finalmente viene mostrato il vero lord Voldemort! 5 stelle meritatissime!!

domenica 16 febbraio 2014
SUPREMO2000

Fantastico molto bello effetti speciali stupendi lo consiglio a tutti voi. Io ai primi 4 gli do queste valutazioni: La pietra filosofale 5 stelle, La camera dei segreti 4, Il prigioniero di Azkaban 5,Il calice di Fuoco 5

venerdì 18 marzo 2011
peppe97

Per quanto riguarda la trama,il cast,gli ambienti e la locandina non ho nulla da ridire: essi sono fatti benissimo. Magari,avrei soltanto qualcosa da chiarire sul titolo: perchè,invece di "Harry Potter e il calice di fuoco",non utilizzare "Harry Potter e il torneo tremaghi"; oltre al fatto che suona meglio,contiene più inerenza nei confronti della vicenda,maggioredel titolo originale.

venerdì 23 ottobre 2009
Dany/Joker

Questo è stato il più bel film della saga di Harry Potter...poi è arrivato David Yates e l'ha rovinato. Voto: 3,5.

mercoledì 19 febbraio 2014
SUPREMO2000

 Fantastico molto bello effetti speciali stupendi lo consiglio a tutti voi. Io ai primi 4 gli do queste valutazioni: La pietra filosofale 5 stelle, La camera dei segreti 4, Il prigioniero di Azkaban 5,Il calice di Fuoco 5

martedì 16 agosto 2011
tiamaster

forse il migliore...spettacolare,coinvolgente ben fatto divertente e finalmente una seria caretterizzazione dei personaggi,approfonditi.grandi attori come ralph fiennes recitano bene,ottimi colpi di scena!

mercoledì 6 luglio 2011
davrick

veramente bello

domenica 21 novembre 2010
joker 91

ho sempre trovato questo capitolo il più forte di tutti,Newell da questo momento farà fatica ad convincere in questo modo ed il film concilia appieno messaggio,commercialità e scenografia strepitose in un modo bellissimo per non parlare delle interpretazioni su tutti il Voldemort del geniale Ralph fiennes veramente strepitoso solo come lui sa fare,radcliffe in questo film regala [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2011
Fierror

Questo è un bellissimo film da uno sfondo magico,con ambientazioni,oggetti,modi di fare che riportano al passato,a me la serie di Harry Potter piace molto,specialmene dal 3°film in poi. La trama si fa avvincente e i personaggi sono molto azzeccati personaggi staralunati,eccentrici,crudeli...

mercoledì 18 gennaio 2017
Denis

Il più divertente, il più adolescenziale (nell'accezione più buona del termine) e finalmente Voldemort è tornato. Che bellissima saga, ragazzi. Siamo stati veramente fortunati ad esser nati in questa generazione.

mercoledì 23 novembre 2016
Francis Metal

I film di harry potter sono belli, emozionanti, travolgenti, sono ottimi ai fini dell'intrattenimento, ma non si possono chiamare "capolavori" della storia del cinema. Le sceneggiature hanno dei buchi, anche nei libri, ma nessun film, tranne il secondo, rende giustizia al romanzo perché molte cose non si capiscono senza avere letto il romanzo stesso, e questa è una gran [...] Vai alla recensione »

domenica 16 agosto 2015
JackPug

Harry Potter cresce e diventa adolescente finendo per scontrarsi anche con il perfido Voldemort ( interpretato magistralmente da Ralph Fiennes ). Anche stavolta non manca il successo al box-office e le emozioni con un bel tocco di avventura evidente soprattutto nelle scene del Torneo Tremaghi. Il cast si amplia ancora e sempre con bravi attori e particolari personaggi ( arrivano la falsa giornalista [...] Vai alla recensione »

domenica 21 luglio 2013
Lawrence92

Altro cambio di regia (da Cuaron a Newell), altro film interessante. Poca trama veramente degna di nota (soltanto nel finale succede qualcosa di veramente importante, un po' come capiterà con "Il Principe Mezzosangue"), tanta azione, ironia, sentimenti, e ormoni. Le quasi due ore e mezza del film scorrono via con piacere, anche se molto scene sono un po' troppo allungate ed [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 maggio 2013
Renato C.

Harry Potter, Ron ed Hermione diventano sempre più adolescenti ed inzia l'attrazione sentimentale di Hermione verso Ron. Perchè non verso Harry Potter? Forse perchè si sentono troppo come fratello e sorella quasi cresciuti insieme! Harry sembra invece interessato ad una cinesina! L'intreccio della storia va un po' sull'intrigo mediovale e, per la prima volta appare [...] Vai alla recensione »

domenica 21 novembre 2010
Arby96

Wow. è stato davvero migliore di come me lo aspettassi!!! Le tre prove sono tutte bellissime stupende e piene di effetti speciali. Il drago è stato il più bello. E  finalmente Voldemrot ha rifatto la sua ricomparsa!! Bellissimo Harry Potter XD

martedì 14 settembre 2010
MARVELman

Di sicuro non è nè il peggiore ma nemmeno il migliore Harry Potter!! I primi due sono ineguagliabili in atmosfera, accuratezza e fedeltà ai libri!! Sebbene siano meno maturi sono fatti veramente bene e si capiscono perfettamente...questo invece è fedele al libro solo nelle parti in cui bisogna gonfiare l'azione e pomparla per fare il blockbuster dell'anno!! L'inizio [...] Vai alla recensione »

Frasi
Arriva per tutti il momento in cui scegliere tra ciò che è giusto, e ciò che è facile.
Una frase di Albus Dumbledore (Michael Gambon)
dal film Harry Potter e il calice di fuoco - a cura di MarkoPuff
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvia Bizio
La Repubblica

Il perfido Lord Voldemort rinasce in tutta la sua potenza e assume le sembianze di Ralph Fiennes, Cedric muore tra le braccia di Harry Potter che piange come Achille con Patroclo. Gli ormoni adolescenziali danno il via ai primi goffi sussulti dell’eros, Harry e Ron Weasley litigano e poi fanno pace, come tutti gli amici della loro età, mentre i giovani maghi di Hogwarts combattono dragoni in labirinti [...] Vai alla recensione »

Fulvia Caprara
La Stampa

Sul derby di Quidditch tira un'aria tesa e violenta e, quando appaiono i seguaci di Voldemort, spaventosi Mangiamorte molto simili a hooligan, è subito chiaro che nel torneo delle scope volanti si è insinuato il germe del vero terrore. L'avventura, stavolta, è altamente pericolosa, roba da grandi, insomma, visto che gli anni sono passati e per i maghetti è finito l'allegro tempo dell'apprendistato. [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Harry Potter n. 4. Ormai ha 14 anni (e Daniel Radcliffe, l’attore che lo interpreta da sempre ne ha 16), così quando incontra qualche ragazza comincia a sentire certi turbamenti. Ben altro che dei turbamenti, però, lo aspettano al suo ritorno dopo le vacanze nella sua ben nota scuola di magia a Hogwarts perché lo si vedrà coinvolto, suo malgrado, in un torneo detto dei Tre Maghi in cui tre fra i migliori [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

In Harry Potter e il calice di fuoco diretto da Mike Newell, quarta puntata delle avventure dell'allievo mago inglese ideato da J.K. Rowling, c'è la migliore performance mai offerta da un attore senza naso: è Ralph Fiennes nella parte del funesto Voldemort, pure senza capelli, con vesti nere fluttuanti e con i suoi seguaci, i Mangiamorte. C'è la magnifica Miranda Richardson truccata da bionda stupida [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

La Pottermania non conosce tregue, forte di una sinergia creativa e soprattutto di una macchina commerciale senza precedenti nel campo delle operazioni cineletterarie e di una diabolica strategia che evita crisi di astinenza ai numerosi fan lanciando il nuovo romanzo in attesa del nuovo film. I milioni di giovanissimi che in tutto il mondo hanno appena preso d'assalto le librerie in occasione dell'uscita [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Sempre più difficile, sempre più rischioso. Gli anni passano e gli apprendisti maghi di Hogwarts devono vedersela con sortilegi più insidiosi che mai. Non ci sono solo il perfido Voldemort, che prima di trascinare Harry Potter nel suo regno lo sprofonda in terribili incubi. Non bisogna solo vincere il Torneo Tremaghi, irto di prove terribili e riservate, in linea di principio, ai ragazzi più grandi. [...] Vai alla recensione »

Emanuela Martini
Film TV

I ragazzini di Hogwarts crescono, entrano nell’adolescenza e arrossiscono, guardano, si nascondono, fuggono quando incontrano le ragazze. «Perché si muovono tutte in branco?», si chiedono Harry e Ron davanti alle loro compagne di college, tutte risolini e occhiatine. E Ron a Harry, dell’inseparabile amica Hermione: «Fanno paura quando crescono». La parte più divertente di Harry Potter e il Calice di [...] Vai alla recensione »

Enrico Magrelli
Film TV

L’apparizione, nel cielo, del marchio nero e l’arrivo incandescente dei mangiamorte annunciano che yoldemort è pronto a tornare. Passati tredici anni da quando ha ucciso i genitori di Harry Potter, la resa dei conti si avvicina. Harry è più inquieto del solito, i suoi incubi sono più angosciosi, la cicatrice a forma di saetta brucia spesso e non è un buon segno.

Francesca Scorcucchi
Il Mattino

Anche i maghi crescono. Potrebbe essere questo il sottotitolo del quarto episodio delle avventure del maghetto nato dalla fantasia di J.K. Rowling, «Harry Potter e il calice di fuoco», in uscita, in contemporanea in tutto il mondo, a fine novembre. La prossima avventura della ormai famosissima saga vede infatti i ragazzi della scuola di magia di Hogwarts impegnati nel difficile compito di affrontare [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Piccoli maghi crescono. E affrontano problemi sempre più grandi ma soprattutto - peggio - sempre più sfuggenti. Ci sono ancora i draghi, le creature orribili e gli incubi calamitosi dell’infanzia, ma i pericoli maggiori si nascondono ormai sotto apparenze familiari. Difficile non è solo combattere il Male: è identificarlo. Ma ancora più arduo può essere controllare i propri poteri.

Francesca Scorcucchi
Il Mattino

Quarto anno di scuola, ma una scuola di quelle che non si trovano più se non nella fantasia di milioni di ragazzi. Scuola di magia. La scuola della fantasia, quella in cui più o meno tutti vorrebbero avere studiato. Privilegio per pochi. O si è maghi, figli di maghi, oppure a Hogwarts nemmeno ci si può avvicinare. E forse, tutto sommato, meglio un classico liceo, almeno lì non si rischia di essere [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

La professionalità salva i film, quando l’ispirazione declina. Quarto della serie tratta dai romanzi della Rowling (Salani), Harry Potter e il calice di fuoco di Mike Newell - ovviamente non può più contare sulla sorpresa. Ogni magia computerizzabile è stata ormai computerizzata e proiettata; le minacce mortali ci sono sempre, ma si somigliano e poi, a priori, si sa che saranno eluse; per giunta i [...] Vai alla recensione »

Giorgio Carbone
Libero

Harry Potter numero quattro. Sono passati quasi cinque anni dal primo “Potter”. Per gli spettatori ma anche per l’occhialuto maghetto. Che ora non sembra più il fratellino piccolo di Luca Campedelli il presidente del Chievo, ma Campedelli in persona un adulto con faccia di bambino. Anche i piccoli stregoni arrivano alla pubertà, e difatti vediamo all’inizio Harry soffrire (o gioire?) per i primi turbamenti [...] Vai alla recensione »

Natalia Aspesi
La Repubblica

Il 6 gennaio 2006 arriva finalmente anche nelle nostre librerie Harry Potter e il principe mezzo sangue, (Salani editore) sesta e penultima avventura letteraria dell'occhialuto studente in magia: il cinema invece è rimasto indietro di due libri, e infatti venerdì uscirà da noi la versione cinematografica del quarto episodio: Harry Potter e il calice di fuoco, 623 pagine il libro, 156 minuti il film. [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Cento milioni di dollari incassati nel primo weekend. Secondo la malalingua di David Letterman: “La cifra più alta mai incassata da un adolescente senza denunciare Michael Jackson”. Si sente un po’ molestato lo spettatore, al pensiero che con il Calice di fuoco siamo al quarto film, e ancora ne mancano tre per finire la saga. La sciagura non prevede risarcimenti.

NEWS
NEWS
venerdì 2 ottobre 2009
Marlen Vazzoler

Domani dopo la conclusione della cerimonia di chiusura di I've seen Films, la manifestazione dedicata ai corti creata da Rutger Hauer, si terrà un party aperto al pubblico durante il quale i fan di Harry Potter potranno vedere Miranda Richardson, interprete [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati