The Island

Film 2005 | Fantascienza +13 127 min.

Anno2005
GenereFantascienza
ProduzioneUSA
Durata127 minuti
Regia diMichael Bay
AttoriEwan McGregor, Scarlett Johansson, Steve Buscemi, Sean Bean, Michael Clarke Duncan Djimon Hounsou, Skyler Stone.
Uscitavenerdì 26 agosto 2005
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,65 su 101 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Michael Bay. Un film con Ewan McGregor, Scarlett Johansson, Steve Buscemi, Sean Bean, Michael Clarke Duncan. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2005, durata 127 minuti. Uscita cinema venerdì 26 agosto 2005Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,65 su 101 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Island tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Lincoln e Jordan vivono in un pulitissimo e organizzatissimo impianto, sognando di essere scelti per visitare l'isola, l'ultimo angolo incontaminato del pianeta. Succede, ma non è come pensano. In Italia al Box Office The Island ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 3,1 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

The Island è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,65/5
MYMOVIES 1,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,97
CONSIGLIATO NÌ
Action di fantascienza con personaggi stereotipati e poco credibili.
Recensione di Andrea Chirichelli
Recensione di Andrea Chirichelli

Siamo intorno alla metà del ventunesimo secolo: Lincoln vive in un pulitissimo e organizzatissimo impianto, sognando di essere scelto per visitare "l'isola", l'ultimo angolo incontaminato del pianeta. Ben presto scoprirà che tutto ciò che lo circonda è completamente falso a partire dalla sua stessa esistenza. Lui e suoi compagni non sono altro che cloni destinati a fornire organi ai rispettivi "originali". Dopo aver compreso che ormai è soltanto questione di tempo, prima di essere utilizzato, pianifica una fuga.
The Island segna il tentativo di Bay di sganciarsi, almeno sulla carta, dai copioni da basso quoziente intellettivo proposti finora e sfiorare temi più complessi e attuali, quale è quello della clonazione, chiave di volta di quest'avventura. Purtroppo il tentativo è riuscito a metà e, spiace dirlo, stavolta non solo per colpa di Bay. The Island ha diversi pregi rimarchevoli: propone alcune sequenze action da mozzare il fiato (la scena sul camion è stupefacente), altre più convenzionali ma coreograficamente riuscite (il finale nel deserto), un cattivo da bacio (il solito Sean Bean gelido come un iceberg), il meraviglioso Steve Buscemi in una piccola, troppo piccola performance, che da sola vale tutto il film ed infine cerca, senza riuscirci, ma almeno il tentativo va premiato, di riflettere su un argomento che nel prossimo futuro potrebbe diventare di stretta e fondamentale importanza. Basta? Perché la lista di difetti è altrettanto lunga, se non di più.
La coppia di protagonisti principale è inadeguata e, nonostante gli sforzi economici profusi siano stati, as usual, giganteschi, alcune sequenze di volo appaiono ancora poco credibili e "posticce", mentre il ritmo, serrato ma con pause non necessarie, lo schematismo eccessivo di alcuni personaggi, la presenza di incongruenze come se piovesse e un'eccessiva durata, minano alla base le potenzialità della pellicola. Tirando le somme possiamo affermare che The Island riesce tutto sommato a divertire, anche se la sensazione preponderante che albergherà nello spettatore alla fine della visione sarà, molto probabilmente, un leggero mal di testa.

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
THE ISLAND
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€Scopri
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 25 ottobre 2011
Dano25

Ad Hollywood lo definiscono un Diavolo, lui si definisce un mago che crea mondi; Michael Bay è fra i più giovani ed i interessanti registi del panorama americano, adorato però più dal pubblico che dalla critica. Lanciato da Bad Boys nel 1995, dopo 10 anni di apprezzabili pellicole, ci regala questo thriller fantascientifico dove la clonazione è il tema principale.

domenica 22 agosto 2010
weachilluminati

Il regista Michael Bay modestamente dice di se: " io creo mondi".... umile l'affermazione ... perchè lui non è Kubrick ne tanto meno   Ridley Scott, e neppure molti altri , ma  solo un medio regista commerciale  che si crede troppo  e che ha  avuto a disposizione ottimi copioni sviluppati così cosi.

mercoledì 18 novembre 2009
Giorpost

Come in ogni creazione artistica, anche quando questa non è eccelsa, qualcosa da salvare c'è sempre. The Island (USA, 2005) è un film che offre interessanti spunti tematici ed affronta argomentazioni di irrevocabile attualità con un discreto esito visivo il quale, tuttavia, finisce per lasciare spazio al solito frullato fatto di virtuosismi inutili ed effetti speciali a go-go da capogiro (letteralmente [...] Vai alla recensione »

martedì 9 settembre 2014
GianlucaRinaldi

Salve a tutti e benvenuti a "Cucina al Cardiopalma", il nuovo coloratissimo programma creato nientemeno che dal celebre regista americano Michael "NuovoLinguaggio" Bay. Oggi assisteremo a come il nostro carissimo ospite prepara il suo piatto migliore, "The Island".   Ingredienti: 1) 500gr di Minority Report 2) 1Kg di "L'uomo che fuggì [...] Vai alla recensione »

sabato 23 gennaio 2016
crab2k

Cosa cercate da un film? Verità. emozione, cultura, intrattenimento, cos'altro? Ogni film appartiene ad un genere, non si può parificare "L'ultimo imperatore" con i film di Swatzenegger, ad ogni genere il suo. E questo è un action film con derivati etici e psicologici non invadenti ma gratificanti, in un sabato sera fa pensare ma non troppo, ma diverte molto.

domenica 5 maggio 2013
Renato C.

In un mondo sotterraneo esistono esseri umani che non hanno mai visto la luce del sole perchè hanno detto loro che il mondo esterno è tutto contaminato. Unica via d'uscita è essere estratti a sorte in una lotteria che ti fa andare a vivere in un'isola meravigliosa dove passare felicemente il resto dei tuoi anni. Due di questi umani scoprono che in realtà l'isola [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 ottobre 2011
ultimoboyscout

Mi piace Michael Bay, ma stavolta prende un vero abbaglio, il flop è piuttosto chiaro, non solo al botteghino. A cominciare dalla ricostruzione della futuristica Los Angeles che non è altro che Detroit. Lincoln e Jordan sono due cloni di altrettante persone, ma non lo sanno. Vivono in un mondo asettico, fatto di ordine e regole, non possono sgarrare e vivono filocomandati, nella speranza [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 agosto 2010
G2i3o4

Secondo me un gran film. Bravi gli attori, ottima la storia e grande il regista Michael Bay. Spettacolari le scene d'azione sopratutto gli incidenti con la polizia. Unica pecca è dal mio punto di vista la prima ora del film forse troppo noiosa che però viene ripagata da un'incredibile seconda parte. Da vedere. Voto 9+

mercoledì 3 novembre 2010
ALBERTO PEZZI

CERTO, SE CI SI FERMA DAVANTI A QUALCHE SEQUENZA D' AZIONE E AD UN "DISCRETO" NUMERO DI EFFETTI SPECIALI, NON SI PUO' CAPIRE QUESTO FILM. E' CARATTERISTICA DI MICHAEL BAY ESSERE UN "GENIACCIO" IN FATTO D' AZIONE, LE SCENE CHE RIESCE A GIRARE LUI NON LE GIRA NESSUNO, CHI HA VISIONATO BENE IL DIETRO LE QUINTE DI QUESTO FILM CAPISCE PERFETTAMENTE COME BAY LAVORI [...] Vai alla recensione »

martedì 8 novembre 2011
Dragonia

Recensioni contrastanti mi hanno convinto a desistere dal prendere The Island in DVD, e solo dopo averlo visto in TV mi sono reso conto di quanto avevo fatto male: infatti, questo è sicuramente il miglior film di Michael Bay insieme a Transformers. Con questo riuscitissimo lungometraggio, il regista di Bad Boys, ingiustamente snobbato, cerca non solo di avvincere ma anche di emozionare e far [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2009
DomCobb91

Michael Bay regista di film patinati e ricchi di azione si cimenta con una pellicola sulla carta più consistente e interessante.Il tema della clonazione è suggestivo e dà vita a una storia godibile ma spesso un po' eccessiva e poco credibile.Lo stile da videoclip del regista si nota soprattutto nelle scene più movimentate con grandi movimenti di macchina e un montaggio frammentato.

domenica 8 novembre 2009
dian71cinema

FILM CHE VA APPREZZATO PER IL TENTATIVO ABBASTANZA RIUSCITO DI PORRE IN VISIONE UN TEMA SCOTTANTE QUALE LA MODIFICAZIONE GENICA E IL CLONE CHE DALLA PECORA DOLLY VA AD INTERESSARE IL GENERE UMANO.. OTTIMA LA FOTOGRAFIA E SUGGESTIVA L'AMBIENTAZIONE DEL LUOGO OVE I MALCAPITATI SONO RINCHIUSI IGNARI DEL MONDO ESTERNO. UNA INTERPRETAZIONE NON PROPRIO INFALLIBILE DEI PROTAGONISTI CON UN MC GREGOR CHE RIVESTE [...] Vai alla recensione »

sabato 22 settembre 2012
PointBreak

Idea "intrippante", solido il plot (chiari i riferimenti a Matrix e The Truman show), grande Ewan McGregor, non è solo bella la Johansson, confermato il solito talento di Steve Buscemi, regia un po' debole, effetti speciali alla Armageddon/Minority Report, immensa la colonna sonora finale di Steve Jablonsky - My name is Lincoln -  ripresa poi da altri film e dal [...] Vai alla recensione »

sabato 6 settembre 2014
avvocatoasimov

....imperdonabilmente visto e disapprezzato ieri sera su IRIS. Grave per un appassionato di f/s come me. Dunque, ipertrofico minestrone sui seguenti temi e film: distopia/futuro (riferimento visivo a Metropolis di Lang); rapporto Creatore-Creatura e ribellione (basta, x fortuna e nel senso buono la 'chicca' Blade Runner); società perfetta-inganno (.

sabato 6 settembre 2014
avvocatoasimov

....imperdonabilmente visto e disapprezzato ieri sera su IRIS. Grave per un appassionato di f/s come me. Dunque, ipertrofico minestrone sui seguenti temi e film: distopia/futuro (riferimento visivo a Metropolis di Lang); rapporto Creatore-Creatura e ribellione (basta, x fortuna e nel senso buono la 'chicca' Blade Runner); società perfetta-inganno (.

sabato 6 settembre 2014
avvocatoasimov

....imperdonabilmente visto e disapprezzato ieri sera su IRIS. Grave per un appassionato di f/s come me. Dunque, ipertrofico minestrone sui seguenti temi e film: distopia/futuro (riferimento visivo a Metropolis di Lang); rapporto Creatore-Creatura e ribellione (basta, x fortuna e nel senso buono la 'chicca' Blade Runner); società perfetta-inganno (.

sabato 14 giugno 2014
pessimoelemento

Dico subito che mettendo tre stelle sono stato di manica larga. Michael Bay prova a fare del cinema "adulto" ma ci azzecca solo in parte. Lo spunto di partenza è intrigante ma viene sprecato su una sceneggiatura banale e personaggi tagliati con l'accetta. Il talento visivo  debordante di Bay prende come sempre il sopravvento e tutto sommato è meglio così, perchè [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 maggio 2014
kondor17

Non sono un gran fan di Michael Bay, nè amo particolarmente i blockbuster adrenalinici, ma questo l'ho visto e rivisto, e mi piace sempre. Ad un inizio lento e noioso, che segue il plot trito e ritrito dei sopravvissuti la cui unica speranza è quella di andare su una poco credibile isola, fa infatti riscontro una seconda parte tutta da godere, in cui pian piano [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 novembre 2012
1962thor

Una parabola dei sogni e delle aspirazioni genuine dell'uomo trasposta attraverso la storia di alcuni  cloni di personaggi famosi creati in laboratorio per essere "pezzi di ricambio" dei loro sponsor quando questi si fossero  ammalati. The island è un film che suggestiona molto lo spettatore facendolo riflettere sulla giustezza o no  della possibilità di [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 agosto 2012
adware11

Ero piccolo quando l'ho visto,ma ricordo che mi aveva affascinato tantissimo 

giovedì 16 agosto 2012
superteo68

uno splendido film di fantascienza che spazia da blade runner a gattaca senza scimmiottere nessuno....etereo come i 2 bravi protagonisti.....forse con un leggero eccesso di azione ma ben controbilanciato dalla introspezione del protagonista....e con un finale perfettamente adeguato.....sembra un futuro lontanissimo....ma forse non lo e'!

martedì 17 novembre 2009
Hal10000

Visto stasera, me l'ero perso ma sarei campato lo stesso. Posso dare meno di tre stelle a un film costato un patrimonio, con un cast che rientra nei sogni notturni degli adolescenti e che per più ha anche il solito fondo ruffiano di riflessione sociale? Certo che no, anche se sono convinto che qualcuno mi massacrerà già così. Che dire? Mi sembra di essere uscito dalla stanza di mio nipote che gioca [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 agosto 2012
fab_y

Un eccesso di azione caratterizza questo film che, a mio parere, dovrebbe avere una tonalità più pacata e riflessiva, centrata più che su inseguimenti e sparatorie, sulle emozioni e i pensieri dei due cloni protagonisti che, scoprendo all'improvviso la verità sull'atroce destino che li attende, non hanno mai neanche il tempo di fermarsi a riflettere prima che qualcosa [...] Vai alla recensione »

sabato 14 settembre 2013
stefano bruzzone

si parla di clonazione umana con lo scopo di vendere organi a cittadini facoltosi. grandi effetti speciali e ottima fotografia. tutto qui. la storia è parecchio contorta, e solo la prima parte è godibile e intrigante con bellissimi effetti e scenografie mozzafiato. la seconda parte scade nel più classico degli action movie americani, tutto fughe e sparatorie e il film, oltre a [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 settembre 2011
paride86

Film d'azione e bioetica, molto più sbilanciato sulla prima. Diretto e montato come un videoclip, non sfrutta le potenzialità degli attori e rimane molto superficiale a livello psicologico. E' piuttosto prevedibile nello svolgimento e anche nelle scene d'azione si trovano più stereotipi e scopiazzature che invenzioni originali. Alla lunga stanca.

martedì 23 agosto 2011
cianoz

Un altro filmetto tutto azione dalla potente inconsistenza. Un plot che poteva essere interessanto sviluppato in maniera insipida e noiosa. Dialoghi banali oltre misura, senso della logica totalmente assente, attore protagonista piatto e poco carismatico. Il film si regge su due sole cose: inseguimenti in auto-moto-aereo-treno con acrobazie e incidenti e la presenza di Scarlett Johansson.

Frasi
Che cos’è Dio?
Sai quando vuoi tantissimo una cosa, e allora chiudi gli occhi e esprimi quel desiderio? Dio è quello che ti ignora.
Dialogo tra Lincoln Six-Echo (Ewan McGregor) - Mccord (Steve Buscemi)
dal film The Island
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabrizio Liberti
Film Tv

L’ossessione della donazione si sta sempre più impadronendo di Hollywood e The Island rappresenta il grido più avanzato di questa paranoia. Prodotto dalla DreamWorks e diretto dal dinamico e superficiale Michael Bay, il film inizia e termina con delle precise citazioni di La fuga di Logan, un cult degli anni 70. Nel mezzo ci sono due film; il primo è impregnato di una fantascienza quasi filosofica, [...] Vai alla recensione »

Dina D'Isa
Il Tempo

In un’epoca in cui i progressi scientifici sono rapidissimi ed esponenziali, anche la clonazione umana sta diventando una questione sempre più reale e temibile che infrange regole morali, legali ed etico-religiose. Ma cosa succederebbe se si potesse duplicare un essere umano allo scopo di utilizzare i suoi organi, una volta che quelli del suo proprietario diventassero vecchi o malati? È questo il dilemma [...] Vai alla recensione »

Antonio Mustara
Tv Sorrisi e Canzoni

Trama: Luglio 2019. Lincoln 6 Echo è uno dei pochi sopravvissuti a un cataclisma che ha reso inabitabile la Terra. Vivono tutti in una grande struttura sterile nella speranza di essere scelti per andare sull’Isola, l’unico luogo del pianeta ancora abitabile. La verità è un’altra: non esiste alcuna Isola e i prescelti vengono uccisi. Lincoln lo scopre e quando la sua ragazza Jordan 2 Delta viene selezionata, [...] Vai alla recensione »

Andrea Alfieri
Avvenire

Michael Bay, già regista di Armageddon e The rock non ha dubbi: «Il mio film racconta una storia d'amore. Ma non è la classica commedia. Semmai è un film d'azione molto diverso dai miei precedenti». Credetegli, visto che il suo The Island - nei cinema italiani dal 26 agosto - pur senza andare troppo in profondità, tocca un tema che da anni fa discutere e spaventa: la clonazione umana.

Marco Consoli
Ciak

Lincoln Six-Echo (Ewan .McGregor) e Jordan Two-Delta (Scarlett Johansson), vivono, come altre centinaia di sopravvissuti alla catastrofe che ha contaminato la Terra, in un’area sicura. Ma la loro esistenza è controllata: c’è chi decide per loro la dieta, gli abiti, il lavoro. Il motivo è che sono i prescelti, destinati prima o poi a vincere la Lotteria e ad andare nell’ultimo angolo di Paradiso incontaminat [...] Vai alla recensione »

Federica Lamberti Zanardi
Il Venerdì di Repubblica

Secondo Steven Spielberg, che lo ha prodotto, questo è il miglior film di Michael Bay, il regista degli spettacolari Armageddon e Pearl Harbor. Di certo è il più raffinato, affiancando l’azione a una certa dose di introspezione psicologica e a qualche riferimento letterario per esempio a Philip K. Dick. La storia è appassionante, anche perché tocca un problema che, se prima sembrava davvero futuribile, [...] Vai alla recensione »

Giorgio Carbone
Libero

Come si starà nella seconda metà del secolo ventunesimo? Mica tanto bene, almeno a giudicare da quel che vediamo all’inizio del film. La Terra al 99% sembra ormai contaminata, come neanche nelle più tetre previsioni del più portajella degli ambientalisti. Unico posto ancora pulito e vivibile sembra una favolosa isola, abitata da pochi privilegiati. Tra questi di certo non ci sono Lincoln (Ewan Me Gregor) [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
L'Espresso

Scarlett Johansson e Ewan Mc Gregor vengono scelti per andare a vivere sull’isola, luogo che viene descritto come “perfetto’ (ancora una situazione da reality show). La realtà si rivela però molto differente da quanto i due erano stati portati a immaginare. Gli attori formano una coppia medita abbastanza attraente; il regista corretto è lo stesso che ha diretto “Pearl Harbour” e “Armageddon”.

Dario Zonta
L'Unità

Con The Island siamo nel futuro, ma non troppo lontano. Il mondo immaginato dal regista Michael Bay è una proiezione pessimistica di ciò che già è possibile e reale, ma non totalmente compiuto nelle sue derive. «Distopia», ovvero utopia negativa, è il termine che definisce in letteratura tali proiezioni negative. Desunto dal vocabolario medico («maI posizione o situazione anomala di un organo o di [...] Vai alla recensione »

Enrico Magrelli
Film TV

Lincoln Six-Echo e Jordan Two-Delta sono tra i pochi fortunati sopravvissuti ad una catastrofe che ha sconvolto il mondo rendendolo una landa inospitale e ha sterminato l’umanità. Insieme ad altre decine di uomini e donne, i due protagonisti abitano e lavorano in un’area protetta, costantemente monitorata. I divieti sono numerosi e la disciplina è rigidissima.

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Lincoln Sei-Eco e Jordan Due-Delta sono giovani, belli e innamorati, ma non lo sanno. In realtà non sanno quasi nulla (il quasi è fondamentale, ma non diremo la ragione) perché vivono reclusi con altri come loro in uno strano mondo artificiale. C’è stata una catastrofe, fuori, e ora i superstiti vivono al riparo in quel confortevole quanto soffocante microcosmo high-tech, anno domini 2019.

Michele Anselmi
Il Giornale

A saperlo, Giuliano Ferrara ne avrebbe fatto di sicuro il film-manifesto della sua diuturna campagna sul Foglio (da lui ribattezzato Il Soglio o anche Il Figlio) contro il referendum sulla procreazione assistita, l'uso delle cellule staminali, la clonazione terapeutica eccetera. Poi le cose sono andate come sono andate, il fronte dell'astensione ha stravinto e non sono serviti più testimonial d'eccezione. [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

Esemplare per come gira, monta e per l'impatto audiovisivo, Michael Bay si compiace troppo della sua abilità tecnica e lascia spesso a desiderare sul piano della compattezza narrativa. The Island, per esempio, è tanto intrigante per il suo plot da fantascienza filosofica quanto semplificativo nello sviluppo dell'ambiguità e frettoloso nello scioglimento della trama.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati