Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (4)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 25 aprile 2017

Scarlett Johansson

La nuova diva

32 anni, 22 Novembre 1984 (Scorpione), New York City (New York - USA)
occhiello
Thor: "È mio fratello!"
Natasha: "Ha ucciso ottanta persone!"
Thor: "È adottato!"

dal film The Avengers (2012) Scarlett Johansson è Natasha Romanoff / Black Widow
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Scarlett Johansson
Roma Film Festival 2013
Premio miglior attrice per il film Lei di Spike Jonze

Golden Globes 2006
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Match Point di Woody Allen

Golden Globes 2005
Nomination miglior attrice in un film drammatico per il film Una canzone per Bobby Long di Shainee Gabel

Golden Globes 2004
Nomination miglior attrice per il film La ragazza con l'orecchino di perla di Peter Webber

Golden Globes 2004
Nomination miglior attrice per il film Lost in Translation - L'amore tradotto di Sofia Coppola



L'intera operazione può essere letta come un disegno divistico di (ri)collocazione della star americana, sempre più orientata verso un certo tipo di personaggio.

Ghost in the Shell, il corpo di Scarlett cambia ancora

sabato 1 aprile 2017 - Roy Menarini cinemanews

Ghost in the Shell, il corpo di Scarlett cambia ancora Le rivendicazioni sociali nel campo della cultura cinematografica sono davvero bizzarre. Vedendo Ghost in the Shell appare abbastanza evidente che Scarlett Johansson rappresenta una immersione divistica occidentale in un mondo completamente orientale quanto a immaginario, gusto, attori, sensibilità. Il cosiddetto whitewashing (appropriazione "bianca" di storie e miti non occidentali) in questo caso non c'entra nulla, anzi dà vita a una sorta di ragionamento interno alla storia sulla impossibilità di incarnare manga e anime senza far emergere inevitabilmente il ricordo di quella tradizione. Una Johansson particolarmente spaesata - e, diciamo la verità, proprio sulla consapevolezza di questa impotente ibridazione si giocano le discussioni tra chi ha amato il film e chi lo ha detestato per la sua debolezza figurativa - tanto che sembra lei stessa, in quanto attrice, invasa dai fantasmi della cultura giapponese e allucinata dai glitch di altre forme di recitazione. La stessa scomposizione del volto in sezioni mobili, la geografia del corpo (esaltato da Rupert Sanders nella sua piccolezza e compattezza), il tema della personalità nascosta nel cyborg ospitante (il ghost nello shell) potrebbero far parte tutti di un disegno divistico di collocazione della star americana, sempre più orientata verso un certo tipo di personaggio.

The Avengers, un collettivo di generi cinematografici.

Supereroi a ritmo di commedia

domenica 29 aprile 2012 - Roy Menarini cinemanews

Supereroi a ritmo di commedia Che Joss Whedon avrebbe fatto suo e plasmato al meglio il delicato mondo Marvel dei Vendicatori era una certezza. Meno ottimismo serpeggiava sulla capacità di creare un vero equilibrio cinematografico tra i supereroi. In fondo, ciò che intriga dell’operazione Avengers è la straordinaria simmetria tra problemi interni all’universo Marvel e difficoltà realizzative: così come ogni supereroe è una prima donna e sgomita con gli altri perché si sente superiore, così anche a livello narrativo era necessario trovare l’alchimia giusta senza deprimere nessuna delle serie preesistenti.
Complice la conoscenza approfondita della lunga storia fumettistica degli Avengers, Whedon è riuscito a fare alcune scelte decisive: isolare Hulk come forza primigenia e incontrollabile, diverso e più pericoloso degli altri proprio per l’assenza di raziocinio nel momento in cui si sprigiona la rabbia; rispettare e proteggere il ruolo vicario di eroi meno potenti eppure affascinanti, come Occhio di Falco; e lasciare interagire, anche nelle differenze inconciliabili, gli altri protagonisti. Continua »

   

L'attrice potrebbe prendere il posto di Emily Blunt.

Iron Man 2: Scarlett Johansson per il ruolo di Black Widow?

martedì 17 febbraio 2009 - a cura della redazione cinemanews

Iron Man 2: Scarlett Johansson per il ruolo di Black Widow? Nuovi rumor per Iron Man 2: sembra che Scarlett Johansson sia stata contattata per interpretare il ruolo della superspia russa Black Widow, e sia la principale candidata a prendere il posto della precedentemente annunciata Emily Blunt, impossibilitata a prendere parte alle riprese perché impegnata contemporaneamente sul set di Gulliver's Travels.
Un ruolo evidentemente molto ambito quello di Natasha Romanoff e del suo doppio Black Widow visto che, tra le possibili attrici che potrebbero interpretarlo ci sono anche Eliza Dushku (Buffy) e Jennifer Tilly che ha dichiarato che sarebbe onorata di interpretare Black Widow. In attesa di sciogliere il dubbio sulla presenza di Emily Blunt, i produttori di Iron Man 2 hanno incontrato la Johansson per proporle il ruolo.

   

La giovane musa di Woody Allen.

Scarlett Johansson, la fotogallery

lunedì 22 dicembre 2008 - Lisa Meacci cinemanews

Scarlett Johansson, la fotogallery Una delle protagoniste femminili più in vista nei prossimi giorni sul grande schermo, è senza dubbio Scarlett Johansson. La aspettiamo il giorno di Natale con l'attesissimo The Spirit, nel quale Scarlett interpreta la parte di Silken Floss.
Nata a New York nel non lontanissimo 1984, e nipote del regista e sceneggiatore Ejner Johansson, fin dalla tenera età sogna di diventare attrice. Se questo l'accomuna a molte altri giovani dive, lei si è sempre distinta per non essere scesa a compromessi. Ha preferito prendere parte a film indipendenti come Ghost World di Terry Zwigoff, piuttosto che partecipare a teen movie che l'avrebbero resa presto celebre. La scalata al successo è stata comunque breve, nonostante i 24 anni ha all'attivo una lunga serie di film tra cui ricordiamo il recente Vicky Cristina Barcelona che l'ha consacrata come la nuova musa di Woody Allen, Match Point, L'altra donna del Re, Il diario di una tata, The Black Dahlia, e il meraviglioso Lost in Translation - L'amore tradotto.

Dopo Madrid, Scarlet Johansson ed Eva Mendes presentano The Spirit a Parigi.

The Spirit sbarca in Europa

mercoledì 10 dicembre 2008 - a cura della redazione cinemanews

The Spirit sbarca in Europa Dopo la premiere madrilena di qualche giorno fa, The Spirit viene presentato a Parigi alla presenza delle due attrici Scarlett Johansson ed Eva Mendes. Scritto e diretto da Frank Miller (Sin City), The Spirit è tratto da un fumetto di Will Eisner e racconta la storia di un ex poliziotto che ritorna dalla morte per combattere il crimine a Central City. Il film uscirà nelle nostre sale il giorno di Natale.

Nei prossimi mesi tante occasioni di ammirare la brava e sexy attrice americana.

5x1: Scarlett Johansson, magnifica ossessione

martedì 27 novembre 2007 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Scarlett Johansson, magnifica ossessione Le doti di attrice di Scarlett Johansson rivelano molto più dei suoi 23 anni. Alcuni momenti della sua carriera la pongono di diritto in una ristretta cerchia, quella dei talenti che non falliranno l'appuntamento del futuro, coloro che rispetteranno in pieno le previsioni di gloria che la stampa internazionale racconta a più riprese di loro. Poi c'è l'aspetto estetico, l'apparire. Scarlett è senza dubbio di una bellezza sconvolgente, non solo perché, sempre i media, la reputano tale: basti pensare che nel 2006 l'edizione a stelle e strisce di FHM ed Esquire l'hanno definita la donna più sexy del mondo, Maxim nel 2007 l'ha classificata terza, mentre la rivista americana AskMen ha posizionato Scarlett Johansson al secondo posto nella classifica delle donne più desiderate del pianeta, preceduta solamente da Beyoncé Knowles. Dietro i riconoscimenti c'è molto di più: la Johansson rappresenta l'alternativa più competitiva al distorto concetto di bellezza in voga in questa travagliata nostra epoca ovvero il fascino filiforme delle modelle. Lei stessa, sexy e formosa, si è spesso lanciata contro questo concetto distorto e ha rivelato a tutto il mondo, oltre al nome affibbiato ai suoi seni, la passione per il formaggio e per il cibo in genere.
La paladina della bellezza "carnosa" arriva nelle sale italiane con Il diario di una tata, in cui fa innamorare di sé la "Torcia Umana" Chris Evans, e presto sarà una delle sorelle Bolena al fianco di Natalie Portman ed Eric Bana in The Other Boleyn Girl, interpreterà Silken Floss nell'adattamento di Frank Miller del fumetto di Will Eisner The Spirit; sarà ancora al fianco di Woody Allen e, infine, sarà "Maria regina degli Scozzesi".

Ghost in the Shell

* * * - -
(mymonetro: 3,24)
Un film di Rupert Sanders. Con Scarlett Johansson, Michael Pitt, Juliette Binoche, Michael Wincott, Pilou Asbæk.
continua»

Genere Azione, - USA 2017. Uscita 30/03/2017.

Sing

* * * - -
(mymonetro: 3,24)
Un film di Garth Jennings. Con Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Tori Kelly, Scarlett Johansson, Seth MacFarlane.
continua»

Genere Animazione, - USA 2016. Uscita 04/01/2017.

Captain America: Civil War

* * * - -
(mymonetro: 3,44)
Un film di Anthony Russo, Joe Russo. Con Chris Evans, Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Sebastian Stan, Jeremy Renner.
continua»

Genere Azione, - USA 2016. Uscita 04/05/2016.

Il libro della giungla

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,72)
Un film di Jon Favreau. Con Idris Elba, Scarlett Johansson, Lupita Nyong'o, Christopher Walken, Giancarlo Esposito.
continua»

Genere Avventura, - USA 2016. Uscita 14/04/2016.

Ave, Cesare!

* * * - -
(mymonetro: 3,17)
Un film di Ethan Coen, Joel Coen. Con Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Scarlett Johansson.
continua»

Genere Commedia nera, - USA 2016. Uscita 10/03/2016.
Filmografia di Scarlett Johansson »

giovedì 20 aprile 2017 - Da Battlestar Galactica a Humans, passando per Westworld: le serie sulle intelligenze artificiali.

Nessuno al mondo ha mai visto il proprio cervello

Lorenza Negri cinemanews

Nessuno al mondo ha mai visto il proprio cervello "Nessuno al mondo ha mai visto il proprio cervello" osservava Motoko Kusanagi in Ghost in the Shell (il film d'animazione del 1995 ispirato ai manga di Masamune Shirow, non il suo remake live-action con Scarlett Johansson), donna che ha scambiato il proprio corpo con uno sintetico e la cui fede nella propria umanità vacilla. In un futuro prossimo, non è così aliena la prospettiva di avere un processore al posto dell'encefalo. La digitalizzazione della mente umana, riversata in un micro-chip, è proprio quello che accade in un'altra pietra miliare del cyberpunk giapponese, il manga "Battle Angel Alita", anch'esso destinato a diventare un live action firmato da Robert Rodriguez e James Cameron.
Non avere quell'organo a conferma della propria natura lascia solo ai ricordi e alle reazioni l'avvaloramento della nostra umanità, ma è una riprova confutabile. Nella serie Humans (attualmente su TIMvision con la seconda stagione) alcuni androidi amano, hanno memorie e vivono esperienze esattamente come gli umani quasi a insinuare che, senza quella prova, le possibilità di essere una macchina o un uomo sono le stesse.

lunedì 10 aprile 2017 - I mostri giganti hanno già superato il mezzo miliardo in America, segno che il film ha ancora un bel po' di strada da fare.

Dagli USA alla Cina è trionfo per Kong: Skull Island

Andrea Chirichelli cinemanews

Dagli USA alla Cina è trionfo per Kong: Skull Island La Bella e la Bestia si avvicina al miliardo di dollari: il film chiude il weekend con un incasso mondiale di 977 milioni e dovrebbe raggiungere l'ambito traguardo prima di Pasqua (il film deve ancora uscire in Giappone, il 21 aprile). Anche Logan si avvicina parecchio ad un traguardo importante, quello dei 600 milioni di dollari, essendo arrivato a quota 595. Obiettivo raggiunto, ed in pochi l'avrebbero pronosticato prima, per Kong: Skull Island che passa nettamente il mezzo miliardo di dollari e arriva a quota 534 milioni, segno che il film ha ancora un bel po' di strada da fare. Negli USA tutto come previsto: secondo le stime anche questo weekend la spunta The Boss Baby che vince il weekend contro La Bella e la Bestia per 26,3 milioni a 25. Il film animato sfiora quota 90 milioni di dollari e passerà i 100 prima di Pasqua. La Bella e la Bestia vola a quota 432 milioni e raggiunge il 104esimo posto nella classifica all-time americana, davanti a The Lost World: Jurassic Park e appena dietro a La Finestra sul cortile.
Male le new entry: I Puffi - Viaggio nella foresta segreta e Insospettabili sospetti chiudono con 14 e 12 milioni a testa. The Case for Christ apre al decimo posto con poco più di 3 milioni di dollari. Grandissima attesa per l'arrivo di Fast & Furious 8, che la prossima settimana farà piazza pulita della concorrenza: si prevede un incasso da minimo 120 milioni di dollari negli USA, ma il film potrebbe fare ancora meglio in Cina, dove il brand è popolarissimo (e anche Vin Diesel, basti vedere il dato di xXx: The Return of Xander Cage).
La Cina dà qualche soddisfazione a Ghost in the Shell, flop in America (appena 30 milioni). Il film con Scarlett Johansson apre con 22 milioni di dollari, dato non eccezionale di per sé, ma interessante in ottica mondiale (il film dovrebbe superare almeno i 100 milioni di dollari complessivi). Clamorosi i 160 milioni raggiunti da Kong: Skull Island: anche ai cinesi piacciono i mostri giganti.

   

domenica 9 aprile 2017 - Il film di Bill Condon è ben messo sulla via del miliardo a livello internazionale.

Testa a testa tra Baby Boss e La bella e la bestia al box office americano

Andrea Chirichelli cinemanews

Testa a testa tra Baby Boss e La bella e la bestia al box office americano Questa settimana pare che gli analisti americani c'abbiano preso: avevano preconizzato un testa a testa tra The Boss Baby e La Bella e la Bestia ed effettivamente, a vedere i dati di venerdì, che vedono i due film appaiati, l'esito del weekend sarà molto incerto. Le due new entry della settimana, Insospettabili sospetti e I Puffi - Viaggio nella foresta segreta aprono con poco più di 4 milioni di dollari e lotteranno per il terzo posto, con il film animato leggermente favorito. Continua a deludere Ghost in the Shell (che però, come vedremo a breve, è partito bene in Cina) mentre Power Rangers supera quota 70 milioni di dollari. Da segnalare l'ottima media per sala, terza assoluta, di Your Name., di Makoto Shinkai che ha aperto in poche sale con ben 627mila dollari. Traguardi internazionali importanti in arrivo per tutti i blockbuster dell'ultimo periodo: La Bella e la Bestia è ben messo sulla via del miliardo (che però non dovrebbe riuscire a passare questa settimana), mentre Logan e Kong entro domenica sera dovrebbero aver passato rispettivamente quota 600 e 500 milioni.
In Cina, come detto, Ghost in the Shell è partito discretamente forte con 16,3 milioni di dollari in due giorni ed è attualmente primo in classifica. Flop invece per il film in "patria": in Giappone il film con Scarlett Johansson ha aperto al terzo posto con soli 2 milioni ed è dietro a Sing e Oceania.

   

lunedì 3 aprile 2017 - La decisione di affidare all'attrice il ruolo di protagonista ha fatto discutere molto, ma è risultata una scommessa vinta.

Ghost in the Shell, la scelta azzeccata di Scarlett Johansson

Mariangela Carbone, vincitrice del Premio Scrivere di Cinema cinemanews

Ghost in the Shell, la scelta azzeccata di Scarlett Johansson Il futurismo cibernetico di Ghost in the Shell, nato dalla mente e dal disegno di Masamune Shirow ormai più di venticinque anni fa, ha conosciuto la trasposizione per il grande schermo con i due anime di Mamoru Oshii, del 1995 e del 2004, mirabile fusione di animazione tradizionale e computerizzata, cui segue ora il live action di Rupert Sanders che riporta al cinema il Maggiore Mira e la sua Sezione 9, impegnata a combattere crimini cibernetici. Affidare l'adattamento di un cult dell'anime a una produzione americana può comportare dei rischi, tra cui deludere fazioni di fan per la presunta poca fedeltà con il testo originario. La scelta di Scarlett Johansson come attrice protagonista, se pur abbia fatto discutere (con accuse di whitewashing), risulta azzeccata: l'attrice, abituata a ruoli d'azione, possiede la fisicità adatta per incarnare l'ibrido umano-cyborg, unico della sua specie, di cui sottolinea il corpo robotico con movimenti meccanici. Mariangela Carbone La presenza della star e lo sforzo del regista di limitare la complessità della trama originaria fanno del film un tentativo riuscito di rendere maggiormente fruibile un'opera ostica e profonda e di sdoganare l'arte animata giapponese al grande pubblico mondiale. Prelevando fedelmente alcuni episodi dalla trama degli anime e tralasciandone molti altri, l'opera di Sanders non dimentica i colori e le ambientazioni che Oshii realizzò avendo ben presente la metropoli ipertecnologica e decadente di Blade Runner, ma li conserva, potenziandoli con grandiosi effetti speciali che, inseme al 3D, regalano un'esperienza cinematografica travolgente.

sabato 1 aprile 2017 - Buoni incassi anche per Ghost in the Shell.

Inarrestabile La bella e la Bestia. Prossimo ai 16 milioni di euro al Box Office

Andrea Chirichelli cinemanews

Inarrestabile La bella e la Bestia. Prossimo ai 16 milioni di euro al Box Office Fatta eccezione per La Bella e la Bestia, che è oramai prossimo a passare i 16 milioni di euro e Ghost in the Shell, che ieri ha nettamente superato i 150mila euro, l'offerta cinematografica attualmente nelle sale italiane non pare soddisfare molto gli spettatori, visto che a Life bastano appena 58mila euro per ottenere il terzo posto. Questa settimana in particolare le new entry, a parte il già citato film con Scarlett Johansson, sono tutte un flop: Il Permesso - 48 ore fuori, La verità, vi spiego, sull'amore e Classe Z (quest'ultimo in leggera risalita rispetto a giovedì) stazionano con 50mila euro a metà classifica, le altre non ci sono nemmeno entrate. Uno scenario davvero desolante che per essere rinvigorito dovrà attendere l'arrivo di The Fast and the Furious, regalo pasquale per tutti gli esercenti. Negli USA Ghost in the Shell apre con 1,8 milioni nelle anteprime serali e notturne, dato che posiziona il film attorno ai 25 milioni di dollari d'incasso entro la fine del weekend. The Boss Baby incassa 1,5 milioni ma le famiglie dovrebbero spingerlo oltre i 30 milioni. Per il primo posto non c'è partita, ma un unico dubbio: La Bella e la Bestia riuscirà a superare i 400 milioni già alla fine di questo weekend? I dati sembrerebbero confermarlo, ma nella peggiore delle ipotesi ci andrà "solo" molto vicino. A livello mondiale il film dovrebbe arrivare a 900 milioni, col miliardo in vista entro la fine della prossima settimana.

Box Office Italia del 31/03/2017
1. La bella e la bestia: Euro 332.444
2. Ghost in the Shell: Euro 154.886
3. Life - Non oltrepassare il limite: Euro 58.372
4. Il permesso - 48 ore fuori: Euro 54.050
5. Classe Z: Euro 48.086
6. La verità, vi spiego, sull'amore: Euro 38.115
7. Elle: Euro 37.315
8. Non è un paese per giovani: Euro 32.527
9. Il diritto di contare: Euro 29.212
10. John Wick - Capitolo 2: Euro 24.486

Altre news e collegamenti a Scarlett Johansson »
Crazy Night - Festa col morto (2017) Ghost in the Shell (2017)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità