•  
  •  
Apri le opzioni

Hugh Jackman

Hugh Jackman è un attore australiano, produttore, è nato il 12 ottobre 1968 a Sydney (Australia).
Nel 2013 ha ricevuto il premio come miglior attore in un film brillante al Golden Globes per il film Les Misérables. Hugh Jackman ha oggi 53 anni ed è del segno zodiacale Bilancia.

X-Man

A cura di Fabio Secchi Frau

Wolverine, Leopold, Memphis. Prendetelo da mutante, quando non ha alcuna intenzione di farsi la manicure per entrare nella società degli umani. Prendetelo da nobile ottocentesco, quando cammina spaesato per la grande metropoli americana di oggi. Prendetelo da pinguino, quando balla e canta imitando Elvis Presley per conquistare la sua pinguina. Insomma, prendetelo come e quando voi volete, lui rimarrà sempre quello che è: un interprete colto e motivato, coraggioso e con un filo di incoscienza.
Spiritoso e irriverente, viene fin troppo facile parlar bene di Hugh Jackman che, nonostante quel volto da uomo comune, fa della sua recitazione un autentico colpo di genio. Dall'iniziazione professionale in un letto dalle lenzuola candide e sfatte, con una bionda che gli prepara la colazione, fino a quando è un convincente omosessuale che esplode in danze non appena sente un po' di musica. Decisioni non da poco quelle prese durante la sua carriera. È vero, lo avremmo visto volentieri nei panni di 007, ma lui ha preferito la distrazione, la passione spropositata per la novità e anche un po' di quella totale astrazione dai soliti ruoli cinematografici che lo volevano etichettare nel genere action. Buon per noi! C'è da metterci una X sopra questo "man"! Qualcosa ci dice che, se gli verrà data la possibilità, presto arriverà all'Oscar.

Origini e formazione
Nato a Sidney, ultimo dei cinque figli di una casalinga e di un ragioniere, Hugh Jackman ha vissuto all'età di 8 anni la separazione dei suoi genitori, dato che sua madre abbandonò il tetto coniugale subito dopo la sua nascita (si vocifera che soffrì di una grave forma di depressione post-parto), trasferendosi in Inghilterra e lasciando suo padre solo a crescere i figli. Infatti, i primi 18 mesi della vita dell'attore sono vissuti nella casa dei nonni.
Dopo la laurea in giornalismo alla University of Technology della sua città e il diploma in recitazione alla Western Australian Academy of Performing Arts, gli vengono immediatamente offerti dei ruoli per il piccolo schermo. Infatti, esordirà come interprete nel telefilm Law of the Land (1993-1994) di Ro Hume e Sue Masters, seguito dalla serie tv carceraria Correlli (1995) di Carol Long e Denise Roberts, sul quale set conoscerà l'attrice Deborra-Lee Furness, sposata l'anno successivo. Molto attivo in teatro, avrà il ruolo di Gaston nella produzione australiana de "La Bella e la Bestia", poi apparirà nel ruolo dello sceneggiatore Joe Gillis in "Viale del tramonto", che fu al cinema di William Golden e che gli farà vincere i primi numerosi riconoscimenti. E mentre la sua gavetta si infittisce di pellicole televisive come Halifax f.p - Afraid of the Dark (1998) di Steve Jodrell, una volta entrato alla Royal National Theatre, è nel cast del musical "Oklahoma!" che gli farà avere la sua prima candidatura al prestigioso Laurence Olivier Theatre Award come miglior attore in un musical.

Debutto al cinema
Il primo film sul grande schermo è l'inedito Paperback Hero (1999) di Anthony J. Bowman, seguito da Erskineville Kings (1999) che lo porta sotto l'occhio della critica inglese e oceanica. Purtroppo le soddisfazioni professionali non sono parallele a quelle affettive per via delle difficoltà che lui e la sua consorte incontrano nell'avere un figlio. E, dopo la scoperta che non possono dare alla luce dei bambini, decidono di adottarne due: Oscar Maxilmillian Jackman, nel 2000, e Ava Eliot Jackman, nel 2005.
Adocchiato da Hollywood, l'attore viene scelto per entrare nel cast di Mission Impossible 2 (2000) di John Woo, affiancando Tom Cruise, Thandie Newton e Anthony Hopkins ma, successivamente al forfait di Dougray Scott per il ruolo di Wolverine nel film, del mitico Bryan Singer, X-Men (2000), subentrerà nel cast della pellicola di Singer, lasciando quella di Woo. È stato questo eroe, nato dai fantastici fumetti della Marvel, a donargli il suo successo mondiale. Il suo Wolverine, sempre in bilico fra ambiguità e bontà, fra Bene e Male, è riuscito a conquistare tutto il pubblico, critica compresa, permettendogli di vestire i panni del mutante dalle unghie di adamantio fino alla fine della trilogia.

Un attore completo
Prima della nomination come miglior attore protagonista in una commedia ai Golden Globe per Kate & Leopold (2001) di James Mangold, dove interpreta un nobile inglese dell'Ottocento che finisce nei nostri giorni dopo un viaggio nel tempo, appare nella commedia sentimentale Qualcuno come te (2001) di Tony Goldwyn e nella bellissima pellicola di azione Codice: Swordfish (2001) di Dominic Sena, accanto all'ormai sempre compagna di set Halle Berry. Si concederà anche nel ruolo del cacciatore di mostri, Van Helsing, nell'horror omonimo del 2004 di Stephen Sommers, conquistandosi la sua prima candidatura ai Razzie Award come peggior attore dell'anno. Ma questo non lo spaventa, anzi lo fa sorridere. Ed è proprio con il sorriso sulle labbra che viene scelto (quello stesso anno) per il ruolo del cantantautore gay Peter Allen, protagonista della piéce "The Boy from Oz", vincendo il Tony Award come Miglior Attore in un Musical.

Ruoli d'autore
Diretto dalla moglie in Stories of Lost Souls (2005), nel 2006 è l'attore più presente nelle sale cinematografiche. Prima viene diretto da Woody Allen in Scoop (2006), affiancando Scarlett Johansson, successivamente è un prestigiatore per Christopher Nolan in The Prestige (2006) e infine sarà un amato immortale e sempiternamente giovane nel film di Darren Aronofsky L'albero della vita (2006), senza dimenticare che la sua voce doppia i personaggi animati di Giù per il tubo (2006) e Happy Feet (2006) con quell'insopprimibile senso dell'umorismo che lo rappresenta anche nella vita. Il 2009 è ricco di impegni. Il connazionale Baz Luhrmann lo dirige nel sentimentale Australia accanto a Nicole Kidman, mentre è alle prese con la sua vera identità in X-Men le origini: Wolverine. Nel 2011 recita nel drammatico e commovente Il ventaglio segreto, diretto da Wayne Wang, e nel riuscito action-fantasy Real Steel, con Evangeline Lilly e Dakota Goyo, dimostrando ancora una volta la sua versatilità. A gennaio 2013 riceverà il Golden Globe come miglior attore in un musical grazie al ruolo di Jean Valjean in Les Misérables di Tom Hooper, tornando nello stesso anno a recitare in Wolverine - L'immortale di James Mangold nel thriller Prisoners, accanto a Jake Gyllenhaal. L'anno seguente torna a vestire i panni di Wolverine nel nuovo sequel degli X-Men - Giorni di un futuro passato e ricoprirà nuovamente il ruolo anche in X-Men - Apocalisse (2016), Bryan Singer. Nel 2015 entra nel cast di Humandroid, diretto da Neill Blomkamp e poi interpreta il famoso pirata Barbanera in Pan - Viaggio sull'isola che non c'è. Lo rivedremo anche nel film di Dexter Fletcher Eddie the Eagle - Il coraggio della follia (2016) mentre è Logan nel terzo episodio dedicato a Wolverine.

Ultimi film

Animazione, Avventura, Commedia - (USA - 2019), 94 min.

Focus

INCONTRI
martedì 14 aprile 2009
Marianna Cappi

Le origini di Wolverine È uno dei personaggi più misteriosi di casa Marvel. Nato sulle pagine di Hulk, Wolverine ha presto conquistato il suo spazio nella seconda squadra degli X-men e poi in una miniserie a lui espressamente dedicata. Il film lo presenta bambino, nel momento in cui si scopre addosso gli artigli di osso, e lo recupera adulto, impegnato a tenere a bada la sua parte animale per vivere onestamente al fianco dell'amata Kayla

CELEBRITIES
martedì 13 gennaio 2009
Stefano Cocci

L'australiano che viene dal musical Presenterà la Notte degli Oscar e la scelta è meno azzardata di quel che potrebbe sembrare. Infatti, l'attore australiano Hugh Jackman ha una solida tradizione da presentatore: lo è stato tra i più apprezzati per i Tony Award, l'omologo teatrale del premio cinematografico. Proprio dal teatro, ed esattamente dal musical, arriva la formazione e le prime affermazioni di Jackman

INCONTRI
venerdì 5 dicembre 2008
Tirza Bonifazi Tognazzi

L'Australia al di là dell'arcobaleno Arrivano a Roma Baz Luhrmann, Nicole Kidman e Hugh Jackman per promuovere Australia, un melodramma ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale che affronta il problema delle generazioni rubate. Attraverso la figura di Nullah il regista fa luce su tutti quei bambini "mezzosangue" nati da relazioni tra bianchi e aborigeni che venivano deportati in colonie - una sorta di campi di rieducazione - per essere preparati alla loro nuova vita nella società dei bianchi

News

Regia di Lisa Joy. Un film con Hugh Jackman, Rebecca Ferguson, Thandie Newton, Daniel Wu, Angela Sarafyan. Da...
Regia di Cory Finley. Un film con Hugh Jackman, Allison Janney, Geraldine Viswanathan, Ray Romano, Alex Wolff.
La vicenda del senatore Hart, interpretato da Hugh Jackman, sa far riflettere sul ruolo attuale del giornalismo.
Il film di Reitman affronta la tematica del mutamento del giornalismo e della moralità pubblica, preservando il suo...
Nella scelta del cinema di Sky, il film che ripercorre le idee, gli slanci e la visione di Phineas Taylor Barnum.
Regia di Jason Reitman. Un film con Hugh Jackman, Vera Farmiga, Molly Ephraim, Kaitlyn Dever, J.K. Simmons. Da giovedì...
Regia di Jason Reitman. Un film con Hugh Jackman, Vera Farmiga, Molly Ephraim, Kaitlyn Dever, J.K. Simmons. Da giovedì...
L'opera di Jason Reitman inaugura il festival, in programma dal 23 novembre al 1 dicembre.
Il senatore Gary Hart è in corsa per la presidenza ma la sua relazione con una modella interrompe la sua carriera...
Puro e integro, lo spettacolo circense ha ispirato negli anni grandi titoli. Ora è la volta del film con Hugh Jackman,...
La storia di P.T. Barnum, politico, uomo di spettacolo e imprenditore americano, famoso per il suo incredibile circo. Dal...
Il terzo capitolo della trilogia insiste sul Messico e sul tema della frontiera, ma è stato pensato molto prima...
Il film, presentato Fuori Concorso al Festival e dal 1° marzo al cinema, chiude definitivamente la saga di Wolverine.
Il terzo capitolo dedicato a Wolverine, l'ultimo interpretato da Hugh Jackman. Al cinema dal 2 marzo.
In Prisoners c'è qualcosa di mio. Di A. Hitchcock.
Wolverine e la filosofia del blockbuster.
Torna con Wolverine il regista che ai suoi esordi aveva ambizioni autoriali.
In concorso La religieuse con Isabelle Hupper, sulle repressioni del convento.
Hugh Jackman in una storia di riscatto, tra futuro e tradizione.
Nel 2020 i pugili saranno dei robot metallici altri più di 2 metri.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati