Point Break

Film 2015 | Azione +16 114 min.

Titolo originalePoint Break
Anno2015
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata114 minuti
Regia diEricson Core
AttoriEdgar Ramirez, Luke Bracey, Teresa Palmer, Ray Winstone, Delroy Lindo, Matias Varela Clemens Schick, Tobias Santelmann.
Uscitamercoledì 27 gennaio 2016
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,16 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ericson Core. Un film con Edgar Ramirez, Luke Bracey, Teresa Palmer, Ray Winstone, Delroy Lindo, Matias Varela. Cast completo Titolo originale: Point Break. Genere Azione - USA, 2015, durata 114 minuti. Uscita cinema mercoledì 27 gennaio 2016 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,16 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Point Break tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film è il remake di Point Break - Punto di rottura di Kathryn Bigelow del 1991, interpretato da Patrick Swayze e Keanu Reeves. In Italia al Box Office Point Break ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 3,4 milioni di euro e 1,5 milioni di euro nel primo weekend.

Point Break è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
2,16/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,67
PUBBLICO 2,82
CONSIGLIATO NÌ
Un catalogo di imprese mozzafiato che abbozza un involucro filosofico ma non trova le giuste misure per riempirlo credibilmente.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 26 gennaio 2016
Recensione di Marianna Cappi
martedì 26 gennaio 2016

Johnny Utah è un nome noto tra gli youtubers appassionati di sport estremi. È famoso per non aver mai avuto paura di nulla e per la tragedia che lo ha colpito e allontanato dal giro. Spinto dalla volontà di entrare nel FBI, per dimostrare le proprie capacità investigative, Johnny ritorna nell'ambiente e riesce a farsi coinvolgere dal gruppo di atleti estremi capeggiato da Bodhi. È convinto che siano loro i responsabili di alcune tra le più spettacolari rapine degli ultimi tempi, così come è convinto di aver intuito il loro piano: portare a compimento le "otto prove di Ozaki", un percorso verso l'illuminazione spirituale che spinge la sfida fisica oltre gli umani limiti.
Armato solo di una camicia a scacchi, Johnny parte per scalare a mani nude le Angel Falls venezuelane, acchiappare le onde del decennio a Maui e volare in wingsuit dentro il vuoto pneumatico di una lunga sequenza-chiave. Volendo, non ci sarebbe stato niente di grave se un film come questo, pensato per incontrare un pubblico abituato a surfare in rete alla ricerca delle immagini più vertiginose e per soddisfare la volontà di sfoggio del regista "in macchina" (Core è anche direttore della fotografia, credito di gran lunga più importante nel caso specifico), si fosse limitato ad essere un catalogo di imprese mozzafiato, legate tra loro da una corda narrativa semplice e resistente. Invece, il copione contesta in apertura l'esibizionismo al soldo delle multinazionali, della visibilità e della vanità, e alza un'impalcatura destinata a contenere una filosofia eco-zen che non ha però l'abilità di costruire, lasciando ovunque le tracce pesanti e scomode di un evidente scheletro vuoto.
Del film della Bigelow restano solo i nomi dei personaggi: non c'è davvero nient'altro che possa collegare i due Point Break, ma anche il confronto più rapido e istintivo con i protagonisti dell'originale evidenzia le drammatiche mancanze del secondo. Là dove tra Keanu Reeves e Patrick Swayze vibrava l'incontro tra gli opposti, con la magnifica ossessione che ne seguiva, qui non c'è vibrazione alcuna, perché Bodhi è tutt'al più un Robin Hood confuso e Johnny non è nessuno: il film non gli dà modo di creare alcun legame né di passare per un attimo dall'altra parte o di subirne il fascino.
Quel che più delude, però, è l'incuria con cui, forti delle bravate sulla neve o tra le onde, gli autori trattano l'aspetto narrativo: non c'è dialogo che non urti le orecchie, non c'è ricostruzione più inverosimile delle dinamiche investigative fuori e dentro la sede del Bureau, né alcun gioco di maschere a rinnovare l'illusione e il cinema con essa.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
POINT BREAK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 2 febbraio 2016
J Mnemonic

 Premesso che è sempre difficile fare un remake perché il risultato si dovrà confrontare comunque con un film che ha avuto successo (altrimenti perché farlo?) e che negli ultimi anni questi remake si dividono in “inguardabili” (ad esempio Total Recall), “appena passabili” (ad es. Fright Night) e “non ho capito che l'hanno rifatto a [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 maggio 2016
Ashtray_Bliss

Questo atipico reboot di Point Break, il mini cult degli anni '90 firmato Bigelow, è senza ombra di dubbio spettacolare. Una serie di riprese mozzafiato, di sport estremi, di inquadrature vertiginose e spettacolari che ti trascinano insieme ai protagonisti sulle vette più ripide o si lasciano cadere nelle più profonde acque della terra.

venerdì 24 febbraio 2017
andrej

La maggior parte dei giudizi critici che ho letto su questo film sono a mio parere  troppo severi: a volte l'ammirazione per l' originale porta ad antipatie preconcette (della serie: "Ma come si son permessi di fare il remake di un capolavoro inimitabile?") o ad aspettative esagerate nei confronti di eventuali rifacimenti e questo mi pare proprio il nostro caso.

domenica 27 marzo 2016
V1n97

La pellicola mi è piaciuta molto. L'unico appunto negativo è che il film sarebbe dovuto durare un pò di più inserendo qualche scena extra che scavava nel profondo della personalità dei personaggi e un paio di scene in più che rafforzavano il rapporto tra Utah e Samsara. Purtroppo questo non è stato fatto ma il film mi ha appassionato lo stesso e [...] Vai alla recensione »

domenica 14 febbraio 2016
Luca1960

Le scene sono veramente mozzafiato e nella sala cinematografica si avvertiva chiaramente la tensione che suscitavano. Il tema centrale del film sono gli sport estremi, e le relative scene da brivido che suscitano ; a questo fine sono stati chiamati atleti di spicco di tali sport, che si individuano all'interno del film. Va beh....i temi "filosofici" e "polizieschi" sono un po deboli ; si lo ammetto [...] Vai alla recensione »

sabato 30 gennaio 2016
Alexander 1986

Giovane ex-praticante di sport estremi mette "la testa a posto" dopo un grave incidente e vuole entrare nell'FBI. Arriva il caso che fa per lui: una banda di criminali sportivi come lui, dediti a colpi ad alto tasso di spettacolarità. Vi entrerà come infiltrato rischiando di farsi coinvolgere troppo. Remake a bassissimo tasso di qualità a livello di scrittura e di recitazione per una pellicola forse [...] Vai alla recensione »

sabato 30 gennaio 2016
francesto70

Un catalogo di effetti speciali. Immagini interessanti. Ma un film è altro. la storia praticamente non esiste

venerdì 5 febbraio 2016
ruzzante

L'inevitabile confronto con il Point Break del 1991 interpretato da Patrick Swayze e Keanu Reeves è a dir poco impietoso. A dire il vero sarebbe impietoso anche il confronto con i film di Alvaro Vitali o dei fratelli Vanzina, perché qui siamo veramente oltre la farsa. Attori mediocri che dovrebbero dar vita a una sceneggiatura inesistente, costruita su ipotesi assurde.

domenica 31 gennaio 2016
dakota9

Il peggior remake mai realizzato. Nemmeno una parodia avrebbe ottenuto lo stesso effetto. 

lunedì 26 febbraio 2018
Rocco

Salve a tutti ,ho appena visto.il film in tv. Credo sia davvero furbo usare il titolo di un film del passato , un film cult degli anni 90 con due attori formidabili, solo ai fini promozionali perché questo col film originale non ha niente a che vedere. Anzi non può definirsi nemmeno un film , e uno spot degli sport estremi, senza una trama con dialoghi inutili per dare un senso alla filosofia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 febbraio 2017
florentin

In certe produzioni il ricorso agli effetti speciali è talmente determinante che non sai più fino a che punto può aver travisato l'eventuale realtà. E nemmeno la spettacolare fotografia in campo lungo essendo così pixellata riesce a farti entrare in bellezze naturali laddove rappresentate sembrando alla fine questo tipo di fotografia digitalizzata è fredda [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 maggio 2016
gpb59

Ma come si fa a permettere di rifare un capolavoro come Point break del 1991 di Kathryn Bigelow .....forse chi ha apprezzato questo mediocre film non ha visto l'originale......sceneggiatura regia e recitazione non reggono il confronto ...tutto si regge sulle mirabolanti e improbabili imprese di muscolosi e tatuati (come va molto di moda adesso ) bei ragazzi "cattivelli".

lunedì 4 aprile 2016
brando fioravanti

A PARTE QUALCHE BELLA SEQUENZA DI SPORT ESTREMI CON VERI PROFESSIONISTI LA STORIA è INESISTENTE E PROTAGONISTI DECISAMENTE MEDIOCRI, PER NON PARLARE DEGLI ATTORI DI CONTORNO. Qualche inverosomilianza può esserci in un film d'azione, ma qui sii lanciano da una cascata di quasi mille metri, la più alta al mondo restando quasi illesi

domenica 31 gennaio 2016
dakota9

Il peggior remake mai realizzato. Una sceneggiatura da film Porno. Nemmeno una parodia avrebbe ottenuto lo stesso effetto. Niente di questo film merita di essere salvato, neppure le scene estreme. 

sabato 30 gennaio 2016
Tittiz

Uomo e natura: amore infinito al punto da provare a farne parte e sentirsi tutt'uno con essa. Imprese eroiche o folli a seconda dei punti di vista ma esaltanti perchè sfidanti, meravigliose e soprattutto vere, reali senza effetti speciali. Un film da vedere!

lunedì 30 ottobre 2017
Molla666

Perfettamente daccoro: trasformare uno dei più grandi film sul surf in una palla eco-zen è semplicemente da criminali!

lunedì 20 febbraio 2017
Ma21Kimi

Film abbastanza sotto la media: personaggi assolutamente non caratterizzati, storia minima oltre che spesso inverosimile. Le riprese delle azioni estreme sono al contrario molto spettacolari e i paesaggi fantastici. Il confronto con il film del 1991 non è minimamente fattibile e anzi, rende ancora più mediocre questo film. Unici punti di contatto sono i nomi dei personaggi e il finale [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 febbraio 2017
Ma21Kimi

film abbastanza sotto la media: trama molto semplice, attori assolutamente non caratterizzati (giusto il minimo di storia personale per giustificare le motivazioni). Nulla da dire sulle scene di sport estremi: riprese spettacolari, paesaggi affascinanti. Chiaramente il confronto con il film del 1991 non è assolutamente fattibile e anzi, rende questo ancora più sotto la media di quanto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 febbraio 2016
dariotto

spettacolare è spettacolare ma per il resto ,niente a che vedere con l originale ,anzi fa tristezza che l unica storia che poteva aver significato ,quella romantica finisce tragicamente . mi aspettavo la storia originale ma molto piu spettacolare , la storia non regge ,guardarlo una volta ci stà ,ma 2  .... li si ci vuole coraggio 

sabato 30 gennaio 2016
Flaw54

 La trama è veramente leggera e si perde di vista quasi subito il motivo delle rapine e della presenza del F.B.I. Ci sono ben pochi punti di contatto con l' opera della Bigelow, sicuramente più profonda e con ptratti  perfino filosofici. Però le riprese sono mozzafiato e gli ambienti affascinanti e solo per questo il film merita di essere visto.

sabato 30 luglio 2016
Onufrio

Nulla a che vedere con il primo "Break Point" anni 90, di uguale c'è solo il titolo ma per il resto le due storie sono sviluppate in maniera diversa. In questo remake, se così vogliamo chiamarlo, si da molto spazio alle scene d'azione, alle numerose prove di sport estremo ed un contatto con la natura che ti avvolge talmente tanto che ti accorgi soltanto alle fine che [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 marzo 2016
pier delmonte

Prima parte spettacolare e convincente che ti spalanca cio’ che di bello c’e’ in natura, seconda parte priva di senso a dir poco confusa e improbabile, scene e personaggi buttati li’ alla  rinfusa, comunque credo sia un film da vedere. Credo! Ma non ne sono sicuro!

lunedì 1 febbraio 2016
Luke🔝

Il film è bello ,gli effetti speciali nn sono male e se sei uno che ama lo sport è un film affascinante .L'unica cosa veramente brutta e il fatto che quelli che tolgono i soldi alle multinazionali vengono visti come criminali e vengono demonizzati quando invece dovrebbero essere visti come degli eroi . la banda mostra perfettamente l'attaccamento che hanno gli umani a i soldi e come chi merita di [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 gennaio 2016
no_data

Un film davvero spettacolare, ti lascia senza respiro dalla prima scena all'ultima. Anche la trama ha una sua bellezza.

Frasi
"L'unica legge che conta è quella di gravità"
Bodhi (Edgar Ramirez)
dal film Point Break - a cura di Nicola
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

L'agente Utah si inifitra in un gruppo paraecologista che vuoi raggiungere il Nirvana attraverso otto prove estreme che infrangono la legge. L'inutile remake si apprezza solo (in 3D) quando mostra le spettacolari performance. Da dimenticare, invece, i ridicoli dialoghi, la scelta dei pessimi protagonisti, un noioso filosofeggiare e la mancanza di ironia.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Un gruppo di criminali, cultori di sport estremi, mette a segno colpi così grossi da destabilizzare i mercati finanziari. Allora l'FBI infiltra nella banda l'agente Johnny Utah, leggenda del motocross: il quale si guadagna la fiducia di Body, il carismatico capo dei rapinatori, affrontando una quantità di sfide suicide in moto, snowboard, surf e cadute libere di vario genere.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Nel 1991 uscì Point Break, film diventato di culto sull'arte di cavalcare le immense onde oceaniche, realizzato da una regista, Katherine Bigelow, di talento; e interpretato dall'astro nascente Keanu Reeves e da Patrick Swayze consacrato divo dal successo di Dirty Dancing e Ghost. A distanza di un quarto di secolo arriva il remake a firma di Ericson Core, più noto come direttore di fotografia, che [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
martedì 2 febbraio 2016
Andrea Chirichelli

Buon lunedì per la coppia Verdone/Albanese che raccoglie 187 mila euro e arriva ad un totale di 3,5 milioni dopo 5 giorni di programmazione, dato però inferiore a Sotto una buona stella che nello stesso periodo aveva incassato un milione in più.

NEWS
martedì 11 agosto 2015
 

Online trailer e poster italiani di Point Break, remake dell'omonimo film cult che ha segnato una generazione. Nel film di Ericson Core troviamo l'agente dell'FBI Johnny Utah che per sgominare una gang di ladri spericolati dovrà infiltrarsi tra di loro. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati