Australia

Acquista su Ibs.it   Dvd Australia   Blu-Ray Australia  
Un film di Baz Luhrmann. Con Nicole Kidman, Hugh Jackman, David Wenham, Bryan Brown, Bruce Spence.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 165 min. - USA, Australia 2008. - 20th Century Fox uscita venerdì 16 gennaio 2009. MYMONETRO Australia * * * - - valutazione media: 3,05 su 170 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Nel nord dell'Australia durante la seconda Guerra mondiale un'aristocratica inglese eredita un allevamento della grandezza del Maryland. Quando cercano di prenderle la terra, chiede a malavoglia aiuto a un rude allevatore.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Baz Luhrmann esplora l'Australia con sentimento smisurato, denunciando lo scandalo delle "generazioni rubate"
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Australia, 1939. Sarah Ashley, un'aristocratica inglese, lascia Londra alla volta di Darwin, decisa a ricondurre a casa e al talamo coniugale il proprio consorte. Scortata da un mandriano brusco e attaccabrighe alla tenuta di Faraway Downs, Sarah scopre con sgomento la morte di Lord Ashley e la crisi in cui versa il ranch. L'incontro con una terra orgogliosa e selvaggia e l'affetto per Nullah, un orfano nato da madre aborigena e padre inglese, la convincono a restare e a risollevare le sorti della proprietà. Con l'aiuto di un mandriano innamorato (e ricambiato), di un contabile ubriaco, di un misterioso stregone e di un piccolo meticcio, Sarah condurrà la propria mandria a destinazione attraverso un territorio impervio, vincerà una concorrenza sleale, sopravvivrà a un attacco aereo giapponese e vivrà una spettacolare favola d'amore.
Il cinema di Baz Luhrmann è musica per gli occhi. Tutti i suoi film, a ben guardare, sono dei musical: Ballroom si insinuava nel mondo ortodosso del ballo di sala sconvolgendolo con un paso doble esagerato, Romeo+Juliet si consumava in un melodramma virato in incubo acido, Moulin Rouge si esibiva in un rock-mélo imbellettato che guardava alla tradizione hollywoodiana e a quella indiana, mescolando in un ensemble colorato e iperreale azione, dramma, canto e coreografie. Senza essere propriamente un musical, accade anche in Australia che i personaggi parlino con una canzone. "Over the Rainbow" è intonata dalla Lady Sarah della Kidman, indugia sulle labbra di Nullah, suona nell'armonica di un contabile finalmente sobrio, esplode nel cuore del mandriano di Jackman. L'aria più celebre del Mago di Oz è il fil rouge di un kolossal in cui nulla è ritenuto più importante dell'amore, della cura e dei bisogni degli esseri umani.
Il tema dell'amore che si oppone alle regole possessive di un potere contrario è un altro elemento ritornante del cinema di Luhrmann, nascosto dietro i divieti familiari che irretiscono gli adolescenti shakespeariani, fra le bizze di un duca smanioso di una "traviata" Satine o dietro la smoderata ambizione di un barone del bestiame. Nel meraviglioso mondo di Oz, collocato nel cuore dell'Australia, si realizza l'estremismo emotivo, l'eccesso formale e il gigantismo espressivo di un melodramma epico prossimo a Via col vento. Se il kolossal firmato da Fleming, avviato da Cukor e concluso da Wood si dimostrò un prodotto da venditore a dispetto della creatività e dell'autorialità, Australia non smentisce il suo autore e il suo cinema totale e totalizzante, che può essere riempito di qualsiasi storia e di qualsiasi citazione filmica, letteraria, musicale. Sotto il sole e in fondo all'arcobaleno troverete allora una pentola di monete d'oro, di immagini già viste, di accumuli selvaggi, di stridenti (ma mai stonati) accostamenti. Mentre sulla superficie dello schermo si agita una storia tutta cinematografica e si esibisce la materia del narrare, nel secondo piano della visione si denuncia lo scandalo delle "generazioni rubate", un piano governativo del Commonwealth per assimilare gli indigeni nella dominante comunità bianca. Dietro ai mulini a vento, l'autore australiano "protegge" e rivela i bambini (quasi tutti meticci) sottratti alle famiglie e consegnati a istituzioni assistenziali religiose per "sbiancarne" il colore e la cultura. Dichiarando la propria poetica imitativa, che finge di mostrare cose mai viste, Baz Luhrmann esplora la sua terra con sentimento smisurato, smascherando i colonizzatori inglesi che "epurarono il nero" e annullarono il tempo del Sogno degli antenati. Uomini magici che facevano esistere il mondo cantandolo.

Premi e nomination Australia MYmovies
Australia recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Australia
Primo Weekend Italia: € 1.890.000
Incasso Totale* Italia: € 5.099.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 8 marzo 2009
Primo Weekend Usa: $ 14.815.000
Incasso Totale* Usa: $ 48.334.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 gennaio 2009
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Australia

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
* * * * *

Grandioso, spettacolare, romantico

giovedì 22 gennaio 2009 di Jayan Walter

Un altro capolavoro di Baz Luhrmann, dopo il bellissimo Moulin Rouge, anche se questo è un film un po' diverso. Il regista vuole rappresentare la sua terra, l'Australia dell'interno, dell'outbush, con i suoi spazi sconfinati, i soliti buoni contro i cattivi, il grande messaggio dell'alta tradizione degli aborigeni, per troppo tempo trattati come animali, senza alcun diritto a vivere in mezzo ai bianchi se non come loro servi. Per la prima volta ha affrontato il problema dei bambini meticci, che continua »

* * * * -

Luhrmann torna al classico

domenica 18 gennaio 2009 di Sara Cremaschi

Opportuna premessa: ho sentito definire da più parti Australia un polpettone. Lo è: un polpettone lungo tre ore. Quindi, se pensate che il film classico sia ormai morto e sepolto e sia inutile riesumarlo nel 2009, se non siete disposti a vedere una lunga storia romantica, se non avete almeno un pochino di tenerezza nel cuore, non andate a vederlo. Se invece siete un pochino meglio disposti e vi sedete al cinema consapevoli che dovrete stare su quella poltroncina parecchio tempo e che potreste aver continua »

* - - - -

Baz il mercante di sogni

mercoledì 21 gennaio 2009 di Mel

In questo film pieno zeppo di citazioni grafiche da"L'ultima tentazione di Cristo" a "il gladiatore" a "Tora Tora Tora",il regista cerca,come dire,di venderci emozioni fabricate a tavolino; la trama in fatti é prevedibilissima e banale e fatta di scene clou che in teoria prevederebbero una cospicua erogazine di lacrime.I due personaggi principali sono la più classica coppia di eroi hollywoodiani,nel film c'é persino il cattivo come ai vecchi tempi completamente cattivo senza nessun approfondimento continua »

* * * * -

Quando l’identità non nasce dall’uguaglianza

domenica 18 gennaio 2009 di Divas

“Australia” è un kolossal. E come tale va giudicato. E se lo spettatore accetta di andare a vedere un kolossal sa già che come ogni kolossal che si rispetti ci sono dei cliché: c’è la storia d’amore (le cui battute sono ovviamente prevedibili), c’è il contesto storico (bombe ed effetti speciali), ci sono i grandi paesaggi e le grandi ambientazioni. C’è un melange insomma: amore e avventura, sentimento e suspence moltiplicati per 147 milioni di dollari. Baz Lurhmann vuole raccontare la “storia continua »

Nullah e Lady Sarah Ashley
-Io ti canto a me miss. boss...
-E io ti sentirò!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nullah e Lady Sarah Ashley
-Io ti canto a me miss. boss...
-E io ti sentirò!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Lady Sarah Ashley
Vuoi sentire una storia…
C'è una ragazza e c'è una specie di… un uomo magico…
Questa storia si svolge in una... in una terra lontana
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Australia oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Australia

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 maggio 2009

Cover Dvd Australia A partire da mercoledì 6 maggio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Australia di Baz Luhrmann con Nicole Kidman, Hugh Jackman, David Wenham, Bryan Brown. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Australia è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Australia

APPROFONDIMENTI | Arriva in sala l'onda australiana di Baz Luhrmann, che travolge i cuori e vagheggia gli echi del cinema che c'era una volta.

N wave

giovedì 15 gennaio 2009 - Marzia Gandolfi

Baz Luhrman: australian wave C'era una volta l'emigrante cinematografico. Con un cappello e una valigia piena di cinema da girare bussava alle porte di Hollywood, dove veniva velocemente globalizzato, trasformando il proprio immaginario nell'immaginario di un popolo che non conosceva, o dove magari resisteva alla corte americana, proseguendo una personale ricerca sull'immagine. C'erano una volta auttori (e attori) australiani "esiliati" da una cinematografia "agli Antipodi" e di passaggio e addestrati alla cultura americana.

INCONTRI | Incontro con il regista e i protagonisti del Via col vento australiano.

Magica e selvaggia di baz luhrmann

venerdì 5 dicembre 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

L'Australia romantica, magica e selvaggia di Baz Luhrmann Arrivano a Roma Baz Luhrmann, Nicole Kidman e Hugh Jackman per promuovere Australia, un melodramma ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale che affronta il problema delle generazioni rubate. Attraverso la figura di Nullah il regista fa luce su tutti quei bambini "mezzosangue" nati da relazioni tra bianchi e aborigeni che venivano deportati in colonie - una sorta di campi di rieducazione - per essere preparati alla loro nuova vita nella società dei bianchi. A segnare la relazione tra il piccolo Nullah e la Lady Sarah Ashley di Nicole Kidman è una canzone occidentale, quella "Over the Rainbow" cantata da Judy Garland ne Il mago di Oz.

CELEBRITIES | È una delle colonne della colonia australiana di Hollywood.

Aussie doc

martedì 13 gennaio 2009 - Stefano Cocci

5x1: Hugh Jackman, aussie doc Presenterà la Notte degli Oscar e la scelta è meno azzardata di quel che potrebbe sembrare. Infatti, l'attore australiano Hugh Jackman ha una solida tradizione da presentatore: lo è stato tra i più apprezzati per i Tony Award, l'omologo teatrale del premio cinematografico. Proprio dal teatro, ed esattamente dal musical, arriva la formazione e le prime affermazioni di Jackman. Fu Wolverine, però, a lanciarlo nel grande mondo del cinema: il personaggio degli X-men, a cui sta per tornare in un film completamente dedicato al personaggio dalle lame retrattili, lo lanciò prepotentemente nella Mecca del cinema come uomo in grado di dare spessore al proprio personaggio con una buona dose di atletismo.

NEWS | Pressioni sul regista a causa della reazione del pubblico degli screenings.

Baz luhrmann costretto dalla produzione a cambiare il finale

mercoledì 12 novembre 2008 - Marlen Vazzoler

Australia: Baz Luhrmann costretto dalla produzione a cambiare il finale Altri problemi per Australia, l'ultimo film scritto e diretto da Baz Luhrmann, autore di Moulin Rouge, Romeo + Giuliet e Ballroom – Gara di ballo. Il film, in cui doveva partecipare all'inizio Russel Crowe nel ruolo di Jackman e al quale ha poi rinunciato, ha subito diversi ritardi a causa delle condizioni meteorologiche peggiori degli ultimi cento anni e a un'influenza equina. A complicare la situazione, la pellicola non è stata accolta molto bene durante le proiezioni di prova. Il film che ha un budget di $130 milioni ed è considerato un blockbuster ai livelli di Titanic, doveva uscire verso metà Novembre, ma la 20Th Century Fox ha chiesto a Luhrmann di cambiare delle scene e creare un finale positivo, ipotizzando che il nuovo finale possa avere un miglior successo al box office.

   

GALLERY | Madrid e Roma accolgono la bella Nicole.

La fotogallery della premiere a madrid

giovedì 4 dicembre 2008 - Lisa Meacci

Australia: la fotogallery della premiere a Madrid Eccola Nicole Kidman in tutto il suo indubbio splendore, che si concede agli scatti dei fotografi. Prima a Madrid poi a Roma, a distanza di poche ore l'attrice australiana ha preso parte alle due premiere del suo ultimo film Australia, accompagnata dall'altro ptoganonista del film Hugh Jackman e dal marito Keith Urban. Il film diretto da Baz Luhrmann, ispirato a capolavori epici come Via col vento e Lawrence d'Arabia, è ambientato nel nord dell'Australia durante la seconda Guerra Mondiale e racconta la storia di un'aristocratica inglese che tenta di salvare le sue proprietà.

   

Quando gli sbagli sono Kolossal

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

La bella e il mandriano. L'inglese repressa e l'australiano forza-della-natura. Nicole Kidman e Hugh Jackman. Con due protagonisti così, un continente intero e 140 milioni di dollari, il regista di Moulin Rouge doveva fare "il" kolossal degli antipodi cucendo insieme i paesaggi più strepitosi, le gesta più epiche e le pagine più buie della Storia australiana (la questione aborigena, i piccoli di sangue misto deportati "per non inquinare la razza"). Invece il fluviale Australia mixa ambizioni e registri senza un perché. »

Così kolossal, così banale

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Passione, violenza, guerra, paesaggi grandiosi, bisticci, romanticismo, avventura. Si capisce che Baz Luhrmann, l'entusiasmante regista australiano, l'autore originale di Romeo + Giulietta di William Shakespeare» e di Moulin Rouge, ha voluto fare a ogni costo un grosso film popolare, scrupolosamente ricalcato sul modello di Via col vento: Australia è riuscito, è solido e ben fatto, ma la banalità lo schiaccia. La storia di una aristocratica inglese che alla vigilia della seconda guerra mondiale arriva in Australia per salvare la proprietà ereditata dal marito e ricorre all'aiuto (poi all'amore) di un rude mandriano, riporta sentimenti e livelli, la cultura, il conflitto di classe e l'amore a oltre mezzo secolo fa: troppo tardi per essere contemporaneità, troppo presto per essere Storia. »

Romeo e Juliet sono invecchiati e vivono stancamente in Australia

di Boris Sollazzo Liberazione

Over the rainbow e Il mago di Oz . Il colonialismo, come sempre, è tutto nella cultura popolare, anzi pop. Saremo anche vecchi moralisti, ma vedere il piccolo aborigeno mezzosangue (figlio di un bianco sfruttatore e un'aborigena schiava) Nullah, faccia da cinema e da schiaffi, strimpellare all'armonica il successo sentito dalla soave bocca di Judy Garland, francamente, qualche brivido lo fa venire. Meglio comunque del goffo tentativo di cantarla della "aussie" (che qui però interpreta una lady inglese che pensa d'esser cornuta e scopre d'esser mazziata) Nicole Kidman. »

«Australia», kolossal turistico

di Valerio Caprara Il Mattino

Bellissima la fotografia: ecco una lode capace di demolire qualsiasi pellicola. Peccato che sia la prima cosa che viene in mente dopo i titoli di coda di «Australia», con cui l'estremista visionario Baz Luhrmann ambisce a decuplicare il successo di «Moulin Rouge». Anche in questo caso la scommessa è imperniata sul carisma di Nicole Kidman, ancora vivido nonostante s'intravedano sul suo incarnato i segni di qualche intervento (per noi) superfluo di chirurgia estetica; ma è come se il regista, in pieno trip titanico, avesse voluto soverchiarlo con una serie infinita di variazioni, citazioni, ibridazioni, certo congeniali alla propria vocazione di prestigiatore di immagini, ma a conti fatti dannose per l'«anima» e la «carne» del suo kolossal. »

Australia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | jayan walter
  2° | sara cremaschi
  3° | nudles
  4° | pietro berti
  5° | arvin
  6° | gregory
  7° | blackcoraline
  8° | divas
  9° | gabry
10° | yris2002
11° | marco padula (scrittore)
12° | daniele
13° | dylandave.wordpress.com
14° | wall-e
15° | nino p.
16° | geppi
17° | franco
18° | darklogan
19° | rutilio
20° | rorig
21° | carmine antonello villani
22° | jack the rabbit
23° | mario
24° | alessandro vanzaghi
25° | whoopy
26° | andrea
27° | mel
28° | ciccio capozzi
29° | carlitos
30° | darius
31° | serena from london
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Backstage
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 gennaio 2009
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità