Australia

Acquista su Ibs.it   Dvd Australia   Blu-Ray Australia  
Un film di Baz Luhrmann. Con Nicole Kidman, Hugh Jackman, David Wenham, Bryan Brown, Bruce Spence.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 165 min. - USA, Australia 2008. - 20th Century Fox uscita venerdì 16 gennaio 2009. MYMONETRO Australia * * * - - valutazione media: 3,08 su 214 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
jayan walter giovedì 22 gennaio 2009
grandioso, spettacolare, romantico Valutazione 5 stelle su cinque
71%
No
29%

Un altro capolavoro di Baz Luhrmann, dopo il bellissimo Moulin Rouge, anche se questo è un film un po' diverso. Il regista vuole rappresentare la sua terra, l'Australia dell'interno, dell'outbush, con i suoi spazi sconfinati, i soliti buoni contro i cattivi, il grande messaggio dell'alta tradizione degli aborigeni, per troppo tempo trattati come animali, senza alcun diritto a vivere in mezzo ai bianchi se non come loro servi. Per la prima volta ha affrontato il problema dei bambini meticci, che venivano tolti alle loro madri e portati nelle Missioni dei preti bianchi, "per toglier loro quella parte di nero che hanno...". E poi trionfa una grande storia d'amore, ambientata ai tempi della seconda guerra mondiale, fino al bombardamento aereo di Darwin da parte dei giapponesi, non molto dopo Pearl Arbour. [+]

[+] è brutto ! (di il cavaliere)
[+] bellissimo (di gianfryp)
[+] polpettone (di francesco2)
[+] lascia un commento a jayan walter »
d'accordo?
sara cremaschi domenica 18 gennaio 2009
luhrmann torna al classico Valutazione 4 stelle su cinque
68%
No
32%

Opportuna premessa: ho sentito definire da più parti Australia un polpettone. Lo è: un polpettone lungo tre ore. Quindi, se pensate che il film classico sia ormai morto e sepolto e sia inutile riesumarlo nel 2009, se non siete disposti a vedere una lunga storia romantica, se non avete almeno un pochino di tenerezza nel cuore, non andate a vederlo. Se invece siete un pochino meglio disposti e vi sedete al cinema consapevoli che dovrete stare su quella poltroncina parecchio tempo e che potreste aver bisogno di un po' di pazienza, allora benvenuti e buona visione. Forse però un'altra premessa è dovuta: a voi amanti del Baz Luhrmann di Moulin Rouge!, non aspettatevi altrettanto scoppiettante fantasia. [+]

[+] 10 e lode per la recensione!!! (di stefania)
[+] ... (di chiara)
[+] quando la sensibilità e l'intelligenza... (di romifran)
[+] hai colto l'essenza del film (di francesco2)
[+] lascia un commento a sara cremaschi »
d'accordo?
nudles martedì 20 gennaio 2009
baz appena sulla linea di galleggiamento Valutazione 0 stelle su cinque
63%
No
37%

Sono passati più di 8 anni da Moulin Rouge, l'attesa era tanta. Ancora una volta, quando ci si aspetta molto, quando si è in trepida attesa per un evento così enfatizzato dai media, si hanno delle delusioni. E una mezza delusione è stata. Il film è tutto sommato godibile, ma scontato, incapace di colpire la ns. sfera emotiva, cose già viste, da Luhrmann ci aspettavamo qualcosa che ci facesse saltare dalle poltroncine, che ci emozionasse e fatto parlare per settimane; ma non è stato così. Prima di tutto la seconda parte dell'opera è a mio avviso inutile, tutto il periodo bellico della storia è avulsa e disarticolata rispetto al nucleo centrale della vicenda. La sceneggiatura non caratterizza opportunamente i personaggi, qualche attore è fuori posto o la sceneggiatura non gli ha permesso di incidere nella trama. [+]

[+] hai sbagliato tutto. (di chica)
[+] le corde emotive non sollecitate... (di romifran)
[+] lascia un commento a nudles »
d'accordo?
pietro berti domenica 1 febbraio 2009
dedicato a chi è nostalgico di "via col vento" Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

ambientato subito prima dello scoppio della 2^ guerra mondiale in Australia settentrionale. Sarah, inglese di famiglia aristocratica, eredita dal marito morto ammazzato il suo ranch in Australia. Recatasi sul posto, si accorge che i magnati del bestiame inglese tentano di impadronirsi della sua terra e decide insieme a Drover di unire la sue forze a quelle di questo mandriano ed un ristretto gruppo di altri tre aborigeni sangue misto per portare attraverso centinaia di kilometri di terra desolata 1.500 capi di bestiame destinati all’esercito britannico come viveri per combattere una guerra contro la Germania nazista, mentre loro poco dopo avranno a che fare con i bombardamenti degli aerei dell’esercito imperiale del Sol Levante . [+]

[+] concordo (di mr no)
[+] finalmente! (di l'autonomista romagnolo)
[+] prossimo ritorno in australia (di il druido)
[+] mi è piaciuto (di aloise)
[+] romantico (di mary grace (full of))
[+] epico (di wwf)
[+] australia (di giulio)
[+] australia, terra lontana (di gilly)
[+] davvero appropriati (di jennifer)
[+] nuove terre, nuovi miti (di ginger)
[+] film culturale (di giko)
[+] australia, per un nuovo inizio (di lady hawk)
[+] dogmatico (di edipo)
[+] le vacche:nostalgia del vecchio west (di countryboy)
[+] il commento è meglio del film (di forumnauta)
[+] lascia un commento a pietro berti »
d'accordo?
gregory giovedì 21 gennaio 2010
una storia tutta da scoprire !!!!! Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

Una regia davvero magistrale, fa da guida a due attori sicuramente molto in sintonia fra loro, (Nicole Kidman-Hugh Jackman) uno dei tanti ingredienti per una buona resa interpretativa. Interpretazione da 8+ sicuramente per la grande Nicole Kidman, che rende il suo ruolo di "lady" di facile lettura, calandosi perfettamente nel personaggio (cioè una nobile inglese). Di contro non si può non giudicare da 7 la splendida interpretazione di Jackman, che si identifica con quella del rude ma giusto mandriano. Insomma il copione sembra, anzi è sicuramente intuitivo; sebbene la storia, o i personaggi non siano del tutto un’innovazione, i veri punti di forza di Australia, sono la struttura e le sfaccettature che fanno da cornice alla storia "primaria". [+]

[+] lascia un commento a gregory »
d'accordo?
arvin martedì 24 marzo 2009
out of australia ??? Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

Baz Luhrmann torna sette anni il successo di Moulin Rouge, e lo fa con un film che ci racconta la "sua" Australia. Una storia romantica, emozionante, avvincente e avventurosa, che per molti doveva segnare la rinascita dei Kolossal romantici alla via col vento o alla casablanca, ma che in realtà ha avuto uno scarso riscontro al botteghino. Le vicende che vedono protagonisti Lady Sarah Ashley (Nicole Kidman), e Dover (Hugh Jackman) mi ricordano molto quelle di Karen Blixen (Meryl Streep) e Denys Finch Hatton (Robert Redford) in La mia Africa. Ci sono profonde analogie tra i due film a mio modo di vedere. Due storie diverse, ma anche molto simili allo stesso tempo. Due donne che si trovano per varie vicissitudini a cambiare vita e che sono catapultate in un mondo completamente diverso, un mondo che finirà per cambiarle nel profondo e che finiranno per amare. [+]

[+] lascia un commento a arvin »
d'accordo?
divas domenica 18 gennaio 2009
quando l’identità non nasce dall’uguaglianza Valutazione 4 stelle su cinque
58%
No
42%

“Australia” è un kolossal. E come tale va giudicato. E se lo spettatore accetta di andare a vedere un kolossal sa già che come ogni kolossal che si rispetti ci sono dei cliché: c’è la storia d’amore (le cui battute sono ovviamente prevedibili), c’è il contesto storico (bombe ed effetti speciali), ci sono i grandi paesaggi e le grandi ambientazioni. C’è un melange insomma: amore e avventura, sentimento e suspence moltiplicati per 147 milioni di dollari. Baz Lurhmann vuole raccontare la “storia d’identità di un continente”. Non è impresa da poco. Ma… c’è riuscito? Storia – identità – continente. Se vogliamo dare questo taglio ad “Australia” dobbiamo ricordare velocemente i cliché (Nicole Kidman, perfetta English lady in corsetto e ombrellino, che atterra nella selvaggia Australia popolata da buoni e civili aborigeni e sporchi mandriani bianchi, belli come Hugh Jackman, che ubriachi fanno a cazzotti nell’unica osteria del villaggio – e state pur certi che Hugh Jackman li stenderà a terra tutti!), metterli da parte e accettare che ogni storia di identità è una storia di violenza. [+]

[+] lascia un commento a divas »
d'accordo?
blackcoraline domenica 18 gennaio 2009
la dichiarazione d'amore di luhrmann all'australia Valutazione 4 stelle su cinque
62%
No
38%

Opportuna premessa: ho sentito definire da più parti Australia un polpettone. Lo è: un polpettone lungo tre ore. Quindi, se pensate che il film classico sia ormai morto e sepolto e sia inutile riesumarlo nel 2009, se non siete disposti a vedere una lunga storia romantica, se non avete almeno un pochino di tenerezza nel cuore, non andate a vederlo. Se invece siete un po' meglio disposti e vi sedete al cinema consapevoli che dovrete stare su quella poltroncina parecchio tempo e che potreste aver bisogno di un po' di pazienza, allora benvenuti e buona visione. Forse però un'altra premessa è dovuta: voi amanti del Baz Luhrmann di Moulin Rouge!, non aspettatevi un altrettanto scoppiettante fantasia. [+]

[+] lascia un commento a blackcoraline »
d'accordo?
gabry martedì 3 marzo 2009
non è il moulin rouge.... ma Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Luhurman ci aveva abituato a un cinema esagerato, debordante e visionario, per cui sorprende un pò la scelta rigrosamente e stilisticamente dal taglio classico, film generoso si, nelle inquadrature e nella lussurreggiante fotografia, negli spazi immensi e nei paesaggi spettacolari, ma dal contenuto abbastanza prevedibile. Nicole Kidman è convincente nel ruolo dell'ingessata donna inglese che si trasforma in una missis boss e guida una mandria attraverso il deserto, con un bambino , un simpatico ubriacone e un mandriano, fin troppo macho e palestrato per un rude custode di bestiame. Battibechi, malintesi e schermaglie tra i due , preludio a quello che diventerà un grande amore che renderà entrambi più maturi e consapevoli, dove ognuno troverà la salvezza nelle braccia dell'altro. [+]

[+] povero hugh (di wall-e)
[+] lascia un commento a gabry »
d'accordo?
marco padula (scrittore) mercoledì 16 marzo 2011
un kolossal un pò annacquato... di marco padùla Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Certi film come questo o li ami o li detesti, non v'è una via di mezzo... Spettacolari sono le scenografie, eccellenti le riprese panoramiche dall'alto. I colori della fotografia sono densi e pregnanti. Eppure, nell'insieme, alla fine, c'è qualcosa che lascia lo spettatore un po' perplesso, quasi questo fosse un grande film... senz'anima. Di certo trapela l'encomiabile amore che il regista Luhrmann (australiano naturalmente) trasmette attraverso la narrazione per immagini, ma la sensazione globale che si avverte è che il film risulti complessivamente "annacquato" da troppe micro-vicende slegate e rilegate talvolta forzatamente e che rendono poco lineare il tessuto narrativo della storia. Nuoce invero anche una certa lentezza con la quale il regista in alcuni passi si compiace forse un po' troppo e si sofferma senza grandi esigenze in particolari di importanza relativa. [+]

[+] lascia un commento a marco padula (scrittore) »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Australia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | jayan walter
  2° | sara cremaschi
  3° | nudles
  4° | pietro berti
  5° | arvin
  6° | gregory
  7° | divas
  8° | blackcoraline
  9° | gabry
10° | yris2002
11° | marco padula (scrittore)
12° | daniele
13° | dylandave.wordpress.com
14° | wall-e
15° | nino p.
16° | geppi
17° | franco
18° | darklogan
19° | rutilio
20° | rorig
21° | jack the rabbit
22° | mario
23° | alessandro vanzaghi
24° | carmine antonello villani
25° | whoopy
26° | andrea
27° | mel
28° | ciccio capozzi
29° | carlitos
30° | darius
31° | serena from london
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 gennaio 2009
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità