Lars e una ragazza tutta sua

Film 2007 | Commedia, +13 106 min.

Titolo originaleLars and the Real Girl
Anno2007
GenereCommedia,
ProduzioneUSA
Durata106 minuti
Regia diCraig Gillespie
AttoriRyan Gosling, Emily Mortimer, Kelli Garner, Paul Schneider, Patricia Clarkson Nancy Beatty, Doug Lennox, R.D. Reid, Joe Bostick, Liz Gordon, Nicky Guadagni, Karen Robinson, Maxwell McCabe-Lokos, Billy Parrott, Sally Cahill.
Uscitavenerdì 4 gennaio 2008
TagDa vedere 2007
DistribuzioneDNC Entertainment
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,33 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Craig Gillespie. Un film Da vedere 2007 con Ryan Gosling, Emily Mortimer, Kelli Garner, Paul Schneider, Patricia Clarkson. Cast completo Titolo originale: Lars and the Real Girl. Genere Commedia, - USA, 2007, durata 106 minuti. Uscita cinema venerdì 4 gennaio 2008 distribuito da DNC Entertainment. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,33 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Lars e una ragazza tutta sua tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un ragazzo sociofobico e patologicamente timido si presenta a casa di suo fratello dicendo di aver trovato una ragazza via internet, Bianca. Tutto normale, non fosse che la ragazza è una bambola di dimensioni umane. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a Golden Globes, 2 candidature a Critics Choice Award, 1 candidatura a SAG Awards, In Italia al Box Office Lars e una ragazza tutta sua ha incassato 167 mila euro .

Passaggio in TV
mercoledì 27 maggio 2020 ore 0,45 su SKYCINEMADRAMA

Lars e una ragazza tutta sua è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,33/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,07
PUBBLICO 3,69
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Agrodolce e delicato, un film emozionante in bilico tra il coinvolgimento sincero e la banalità.
Recensione di Matteo Treleani
Recensione di Matteo Treleani

Lars Lindstrom vive in un freddo paesino del Wisconsin. Sociofobico e patologicamente timido, un giorno si presenta a casa del fratello dichiarando di aver trovato una fidanzata via internet, Bianca. Tutto normale, non fosse che la ragazza è una bambola di dimensioni umane. La famiglia e a breve l'intero villaggio finiranno per assecondare Lars nella sua follia, trattando Bianca come una ragazza reale.
Nonostante le premesse e un soggetto che poteva far nascere una banale commediola fatta di gag scontate, Lars e una ragazza tutta sua riesce, in maniera più o meno efficace, a farci intravedere i limiti di una comunità basata sui buoni sentimenti e la compassione. Il regista Craig Gillespie, al suo esordio dopo una carriera di spot e videoclip, e la sceneggiatrice Nancy Olivier (che ha scritto diversi episodi della serie Six Feet Under) hanno puntato su uno humour alla Frank Capra, emozionante pur trovandosi spesso in bilico tra il coinvolgimento sincero e la pura banalità. Niente doppi sensi legati alla sex doll, dunque, ma neanche echi al felliniano Casanova che ballava con un manichino. Il sesso non c'entra e la pellicola riguarda la sincera relazione sentimentale che Lars intrattiene con Bianca. Catecumeno e con problemi mentali, Lars schiva le relazioni con le persone, forse a causa di una società che l'ha portato a temere i legami profondi e ad evitare, ignorandone l'importanza, le delusioni. Agrodolce e delicato Lars e una ragazza tutta sua resterebbe tuttavia nient'altro che un ottimo episodio di un serial tv, non fosse per la figura di Ryan Gosling, volto nuovo di un certo cinema americano non troppo mainstream e già candidato all'Oscar per il ruolo del professore in Half Nelson. Gosling ci porta ad aderire al punto di vista di questo personaggio bizzarro che nel suo volto si rende stranamente credibile, e, cosa ben più sorprendente, riesce a rendere altrettanto credibile la bambola Bianca. Un giovane talento capace di dare un segno di novità a una commedia altrimenti innocua.

Sei d'accordo con Matteo Treleani?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Più di un film era già stato fatto su una bambola a grandezza naturale per il sollazzo di maschi adulti. Questa bizzarra commedia, scritta dalla televisiva Nancy Oliver e diretta dall'esordiente Gillespie, 16 anni in pubblicità, appare diversa dalle precedenti: è asessuata, ha un fondo esplicitamente psicoanalitico e non punta sullo scandalo o la provocazione, ma sul lavoro imperturbabile che Lars Lindstrom, il suo affettuoso e dolce acquirente, svolge per farla accettare dai familiari (fratello e cognata) e dalla piccola comunità del Midwest in cui abita. Hanno accettato lui con la sua fobia per ogni contatto fisico e le sue innocue manie. Perché non dovrebbero accettare questa Bianca bellina che, in fondo, è una sua proiezione mentale? È raro che un caso clinico dia luogo a un romanzo o un film riuscito: divertente nella leggerezza del tocco, non privo di un garbato retroterra di metafora sociale, questo piccolo film indipendente a basso costo arriva a segno.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LARS E UNA RAGAZZA TUTTA SUA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
NOW TV
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 25 febbraio 2012
Serena.C

Bisogna avere un gran cuore per vedere questo film ma non basta: bisogna anche averlo pieno di sensibilità. Lars è una persona spettacolare: è timido e insicuro ma è proprio grazie a queste sue caratteristiche che ci si innamora di lui. E' capace di suscitare contemporaneamente sensazioni come tenerezza e compassione senza che si scontrino necessariamente tra loro.

lunedì 28 febbraio 2011
jaky86

Una commedia agrodolce e delicata sulle fobie di Lars, un giovane problematico che si innamora di una bambola ordinata su internet, presentandola al fratello incredulo e agli amici come la propria fidanzata. Dopo un iniziale scetticismo, tutta la comunità accettera Bianca, la "donna" di plastica, fino ad affezzionarsene, per la gioia del timido Lars.

domenica 12 aprile 2009
des_demona

Dolce e toccante parabola sull’arduo mestiere del crescere, firmata dall’esordiente Craig Gillespie ed interpretata da un insolitamente affettato Ryan Gosling - a dir poco irriconoscibile dopo i ruoli tragici in The Believer e Formula per un delitto. Protagonista è Lars Lindstrom, giovane abitante di una piccola cittadina del Wisconsin; un ragazzo di ventisette anni che teme a tal punto il contatto [...] Vai alla recensione »

domenica 19 settembre 2010
giacomotinazzi

diciamo che quando l'ho visto mi aspettavo un altro genere di film, ero convinto infatti che si trattasse di un film comico sulla linea del quasi demenziale, in realtà è un film riflessivo non adatto a tutti, il protagonista del film è un uomo di mezza età emarginato e con chiari disturbi psicologici, in cerca dell'amore ma non in grado di realizzarlo fino in fondo, [...] Vai alla recensione »

domenica 15 maggio 2011
ultimoboyscout

Incredibile Ryan Gosling, come riesce ad essere efficace e credibile nel suo difficile ruolo e a farci entrare nella psicologia del suo personaggio! Psicologia come detto: non è altro che la parte fondamentale di un film che non vuole essere goliardico, spiritoso o volgarotto, bensì fare una critica mirata e ben precisa alla società di provincia americana utilizzando una bambola [...] Vai alla recensione »

martedì 13 aprile 2010
100spindle

Ho iniziato la visione del film pensando che fosse  una stupiaggine. Dopo il primo quarto d'ora sembrava che la mia impressione fosse confermata. andando avanti ho iniziato a sorridere pensando che il film avesse superato le mie aspettative in quanto stupidità, ma più passava il tempo e le scene e più desideravo vedere dove mi stava portando.

sabato 3 ottobre 2009
peppitisio

si puo' vedere

sabato 11 luglio 2009
Ivankio

Lars è più di una semplice storia, non è il classico cinema americano degli ultimi tempi giovanile, in cui troppo spesso si mescola sesso, amore e comicità, e si dimentica troppo spesso si descrivere a pieno i sentimenti. Nella sua imprevedibilità, Lars racconta come spesso i propri problemi vengono creati da noi stessi. Perfetta l'interpretazione di Patricia Clarkson nel ruolo della Dottoressa Dagmar. I [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 gennaio 2015
maggie69

Ogni cosa accade con delicatwzza, senza strafare, ma, come un ruscelli, scava nella profonditá dell'animo umano... assolutamente da vedere...

venerdì 25 ottobre 2013
iankenobi

lars si e' auto isolato da qualsiasi contatto fisico ed anche umano,vive in una casa modesta accanto al fratello e alla moglie.Siamo in un piccolo,modesto paese di provincia dove tutti si conoscono. Lars e' cmq un ragazzo dolce ed e' benvoluto dall'intera comunita'. Ad un certo punto stanco della sua solitudine compra una bambola a grandezza naturale e la presenta come fidanzata [...] Vai alla recensione »

domenica 13 gennaio 2013
Andrea Vareschi

Commedia particolare, delicata, sorretta da una strepitosa interpretazione di Gosling. Sorprendente.

giovedì 17 febbraio 2011
amarolucano

Una commedia originale, delicata e tranquilla. Un film che sa regalare sorrisi ed emozioni.

lunedì 20 settembre 2010
luca r.

concordo un film in bilico tra poesia e banalita.....pero funziona tutto sommato, straordinario l attore principale...e ammetto che nella scena in cui lui balla alla festa con la bambla con i tealkin heads in sotto fondo resta e commuove.....buon film

lunedì 11 maggio 2009
atticus

All'inizio intriga ma pian piano ci si rende conto dell'assurdità dell'insieme. Ok la profondità e la delicatezza, ma ogni tanto mi sono sentito preso in giro come spettatore e la noia ha regnato sovrana. Strepitoso come sempre Ryan Gosling.

lunedì 21 settembre 2009
DONY64

Decisamente un film mediocre perche'banale, assurdo introverso e sopratutto noioso.Voto 5

Frasi
A volte è così rassicurante essere abbracciati da qualcuno, non credi? È così bello! Non è bello-per niente. Fa male.
Come un taglio?
Come un ustione. Come quando sei in mezzo alla neve, non senti più i piedi, rientri in casa e ti si scongelano.
Dialogo tra Lars Lindstrom (Ryan Gosling) - Dr. Dagmar (Patricia Clarkson)
dal film Lars e una ragazza tutta sua
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Lars ha la sua copertina di Linus: azzurro pallido, lavorata all'uncinetto, ricordo di quand'era nella culla con il dito in bocca, viene riciclata come abbigliamento adulto sotto forma di scialletto (dentro casa) o di sciarpetta (fuori casa). Non staccatele gli occhi di dosso, quando vedrete il bellissimo film di Craig Gillespie. Nel cinema visto di recente, nulla più della copertina di Lars possiede [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Un uomo giovane e un po' disturbato, segnato per sempre dalla propria nascita (la madre morì di parto), timoroso delle donne, presenta a fratello, cognata, amici una ragazza incontrata su Internet. In realtà si tratta di una bella bambola bruna di lattice: tutti se ne accorgono, ma la dottoressa li induce a fingere e poco a poco la bambola diventa per tutti una silenziosa e piacevole amica.

Luisa Cotta Ramosino
Il Domenicale

Un giovane uomo e una bambola di plastica anatomicamente perfetta ... una premessa da far venire i brividi a chi sa anche troppo bene quanto oggi sia più facile fare i soldi con il trash che darsi pena di indagare in modo inconsueto l'animo umano. Eppure, la scommessa è vinta da questo film indipendente scritto da una sceneggiatrice della serie cult Six feet under e ambientato in una cittadina del [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

È una dolce pazzia quella raccontata da Lars e una ragazza tutta sua, che si occupa di fornirne anche la terapia in uno dei film simpatici e originali visti da un po' di tempo a questa parte. Il ventisettenne Lars aborre i contatti fisici, vive solitario e campa di un grigio lavoro quotidiano. Un giorno, presenta al fratello e alla cognata la sua ragazza: salvo che si tratta di una bambola in silicone, [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Per Lars, che vive nel garage riadattato di fronte alla casa della sorella, nel Midwest di paesini e deserti di neve, la solitudine è solo apparentemente una scelta di lutto dopo la morte dei genitori. Un flirt con l'allucinazione lo porta a inventare una fidanzata molto particolare, introdotta nel mondo dei parenti sconcertati e, addirittura, tra gli abitanti dell'intero villaggio come una «novità» [...] Vai alla recensione »

Andrea Fornasiero
Film TV

Lars non si lascia toccare. È fobico e il contatto con un altro essere umano gli risulta fisicamente doloroso, insostenibile. La brava gente della tranquilla cittadina del Midwest dove vive ha fatto il callo alle sue stranezze, tanto da accogliere a braccia aperte la compagna che Lars si è ordinato per posta: Bianca, una bambola gonfiabile. Egli sostiene si tratti di una ragazza paraplegica, metà brasiliana [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Incredibile ma vero: dopo anni di commedie nere, di storie acide, di "cattivismo" dilagante, ecco un film tutto buoni sentimenti che è anche un buon film. Quasi a ricordarci che sarcasmo, disperazione e cinismo non sono i soli approcci possibili al nostro mondo. Proprio così: benché scritto da una delle penne della serie tv Six Feet Under, Nancy Oliver, Lars e una ragazza tutta sua è semplice, diretto, [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Uno spunto paradossale, ai limiti dell'assurdo, che però riesce a proporsi con risvolti plausibili e, nella loro semplicità in parallelo con la stravaganza, perfino commoventi. Il Lars del titolo è un giovanotto timido e mite che, in una cittadina nevosa in mezzo alla campagna, vive con il fratello e la cognata, non in casa con loro, però, ma nel loro garage, per meglio coltivare il suo bisogno di [...] Vai alla recensione »

Margy Rochlin
Vogue

IT was a 'what if?' thing,'' Nancy Oliver said one recent morning, explaining how she got the idea for her debut screenplay, ''Lars and the Real Girl.'' ''Like, 'What if we didn't treat our mentally ill people like animals? What if we brought kindness and compassion to the table?''' Those soul-searching questions are perhaps not the ones that spring to mind when you consider the story of a man and [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

A chi crede nell'indiscriminata cordialità di certi film o nel pan-erotismo studentesco di certi telefilm americani, Lars e una ragazza tutta sua di Craig Gillespie - scritto da Nancy Oliver - offre una riproduzione più fedele e talora commovente della loro realtà. In un paese di uno Stato nevoso, dove tutti hanno nomi scandinavi (s'allude al Minnesota), l'impiegato trentenne Lars (Ryan Gosling) vince [...] Vai alla recensione »

Roberto Silvestri
Il Manifesto

Via Internet arriva lo scatolone. Dentro c'è l'amore della vita, l' esotica, bellissima Bianca, una bambola sulla sedia a rotelle. Il miracolo è che tutto il paese, dal chirurgo allo psichiatra, dalla cognata al pastore, dalla parrucchiera a quelli del booling, faranno finta di niente. Ci sta alla finzione. Crede che Lars e l'inanimata ma ben pettinata Bianca siano una coppia vera e felice.

Alberto Castellano
Il Mattino

Craig Gillespie, australiano trapiantato negli Stati Uniti, affermato regista pubblicitario, fa il suo esordio nel cinema con il tipico prodotto indipendente. «Lars e una ragazza tutta sua» è una commedia fiabesca che allude con forza al disagio esistenziale e alla solitudine della provincia americana e porta alle estreme conseguenze la moda (e la malattia) di chattare e «conoscersi» su Internet.

Davide Turrini
Liberazione

C 'era una volta James Stewart a colloquiare con il suo amico immaginario/coniglio antropomorfo Harvey. Se lo portava al bar, a casa, all'ospedale. Nessuno riusciva a scorgerne le sembianze se non seguendo lo sguardo di Stewart intento a parlargli, fino a quando gli psichiatri non pongono in dubbio le loro certezze scientifiche. Lezione di stile ( Harvey è del '51, regia di Henry Costner), sulle orme [...] Vai alla recensione »

NEWS
RUBRICHE
venerdì 4 gennaio 2008
Edoardo Becattini

Orrore e lussuria Dopo una breve pausa dominata da svariati panettoni, da ragioni (Redford) e sentimenti (L'amore ai tempi del colera) per le feste, il primo weekend dell'anno cerca di scuotersi dal torpore natalizio puntando su emozioni e piaceri forti, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati