Un figlio all'improvviso

Film 2017 | Commedia +13 85 min.

Titolo originaleMomo
Anno2017
GenereCommedia
ProduzioneFrancia
Durata85 minuti
Al cinema116 sale cinematografiche
Regia diVincent Lobelle, Sébastien Thiery
AttoriChristian Clavier, Catherine Frot, Sébastien Thiery, Pascale Arbillot, Eric Larkin Albert Jeunehomme.
Uscitagiovedì 20 settembre 2018
DistribuzioneCinema
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,75 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Vincent Lobelle, Sébastien Thiery. Un film con Christian Clavier, Catherine Frot, Sébastien Thiery, Pascale Arbillot, Eric Larkin. Cast completo Titolo originale: Momo. Genere Commedia - Francia, 2017, durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 20 settembre 2018 distribuito da Cinema. Oggi tra i film al cinema in 116 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,75 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Un figlio all'improvviso tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Patrick si stabilisce dai Prioux dicendo ai genitori di voler far conoscere loro la fidanzata. C'è solo un problema: i due non hanno mai avuto un figlio...

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Gag e situazioni sopra le righe per una pièce che diverte senza dimenticare la riflessione sociale.
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 12 settembre 2018
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 12 settembre 2018

Andrè e Laurence sono una coppia di mezza età che non ha problemi economici e che si è adagiata in una routine quotidiana. Un giorno al supermercato Patrick, un uomo giovane affetto da sordità si avvicina ad André ritenendolo suo padre. Da quel momento la vita per la coppia cambia. Se Laurence non può essere la madre (è sempre stata sterile) ma vorrebbe esserlo André potrebbe essere il padre ma rifiuta assolutamente l'idea e ritiene che Patrick sia un truffatore. La coppia dovrà confrontarsi con delle situazioni fino ad allora impensabili.

Questa commedia ha origini teatrali ma si è trasformata in cinema tout court grazie a un'interessante accoppiata.

Sébastien Thiéry, che è l'autore del testo e che interpreta il ruolo di Patrick, si è fatto affiancare da Vincent Lobelle e può avvalersi, nei ruoli dei due 'genitori' di una coppia rodata come è quella composta da Christian Clavier e Catherine Frot. Ne deriva una commedia costantemente in equilibrio tra osservazione sul piano sociale e gag divertenti con qualche situazione sopra le righe. Innanzitutto va sottolineato come Thiéry prosegua l'opera di sdoganamento dei temi riguardanti la disabilità che, grazie al politically correct portato all'eccesso, aveva congelato (e di fatto discriminato) qualsiasi rappresentazione di un portatore di handicap.

Anche senza fare spoiler in materia (non mancherà infatti una sorpresa) il personaggio di Patrick è tanto tenero quanto disturbante per il borghese André che si mette immediatamente sulla difensiva come molti fanno di fronte alla 'diversità'. Se poi quell''individuo' pretende anche di essere tuo figlio la chiusura a riccio diventa di livello esponenziale.

Sul versante progressivamente opposto si colloca la rigida responsabile del personale Laurence che probabilmente ha riversato la sua insoddisfazione esistenziale sui sottoposti (situazione che si può riscontrare spesso nella realtà) e che ora vede aprirsi la possibilità di coronare un sogno, seppur con modalità inconsuete.

In questo quadro si inseriscono personaggi minori come il medico di famiglia che contribuiscono alla riuscita di una pièce capace di suscitare più di un sorriso ma anche qualche non secondario elemento di riflessione.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Frasi
Mi ha chiamato mamma! ti ha chiamato papà!
Una frase di (Catherine Frot)
dal film Un figlio all'improvviso - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 20 settembre 2018
Valerio Caprara
Il Mattino

Commedia tratta da una pièce teatrale, «Un figlio all'improvviso» prosegue la missione di sdoganare dalla censura del buonismo gli ardui temi della disabilità e riesce a tenersi abbastanza in equilibrio tra gag scacciapensieri e qualche osservazione non banale sulle mentalità e i comportamenti di una borghesia né alta né bassa, né buona né cattiva bensì assolutamente «media».

giovedì 20 settembre 2018
Maurizio Cabona
Il Messaggero

adulti maturi e agiati, i Prioux (Christian Clavier e Catherine Frot), quando -nella loro vita - irrompe un estraneo, anzi uno straniero, forse un mitomane, magari un delinquente (è sempre Thiéry). L'INTRUSO Tutto accade mentre la coppia compie un rito dell'esistenza: la spesa del sabato in un ipermercato, tempio dei consumi, con ritorno a casa, oberati di sacchi di vivande.

giovedì 20 settembre 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Coppia borghese senza prole, un giorno il signor e la signora Prioux si vedono capitare in casa tal Patrick, che sostiene di essere loro figlio. Vestito come un senzatetto, il giovanotto parla per borborigmi e si porta appresso la moglie, cieca e incinta. Mentre Madame si scopre l'istinto materno, Monsieur subodora la truffa: però anche lui comincia a provare uno strano senso di tenerezza.

NEWS
TRAILER
martedì 31 luglio 2018
 

Una sera, rientrando a casa, il signor e la signora Prioux scoprono con costernazione che un tale Patrick si è sistemato nel loro appartamento. Il bizzarro giovane si presenta come loro figlio, deciso a presentare loro la sua compagna.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati