Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 23 marzo 2017

Sharon Stone

Istinti carnali

59 anni, 10 Marzo 1958 (Pesci), Meadville (Pennsylvania - USA)
occhiello
Lei amava l'uomo che è stato ucciso?
No, mi piaceva scopare con lui.
Allora è una professionista.
No, dilettante.

dal film Basic Instinct (1992) Sharon Stone è Catherine Tramell
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sharon Stone
Golden Globes 2000
Nomination miglior attrice per il film La dea del successo di Albert Brooks

Golden Globes 1999
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Basta guardare il cielo di Peter Chelsom

Golden Globes 1996
Nomination miglior attrice per il film Casinò di Martin Scorsese

Golden Globes 1996
Premio miglior attrice per il film Casinò di Martin Scorsese

Premio Oscar 1995
Nomination miglior attrice per il film Casinò di Martin Scorsese

Golden Globes 1993
Nomination miglior attrice per il film Basic Instinct di Paul Verhoeven (I)



Primo ruolo full-time per Sharon Stone in una serie televisiva (Agent X) che conferma l'istinto biondo e lo charme senza tempo della diva hollywoodiana.

Sharon Stone, l'istinto biondo della Casa Bianca

mercoledì 28 settembre 2016 - Marzia Gandolfi cinemanews

Sharon Stone, l'istinto biondo della Casa Bianca

Dior and I

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Frederic Tcheng. Con Raf Simons, Pieter Mulier, Florence Chehet, Monique Bailly, Hongbo Li.
continua»

Genere Documentario, - Francia 2014. Uscita 03/06/2015.

Un ragazzo d'oro

* * - - -
(mymonetro: 2,46)
Un film di Pupi Avati. Con Riccardo Scamarcio, Sharon Stone, Cristiana Capotondi, Giovanna Ralli, Cristian Stelluti.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2014. Uscita 18/09/2014.

Lovelace

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,98)
Un film di Rob Epstein, Jeffrey Friedman. Con Amanda Seyfried, Peter Sarsgaard, Hank Azaria, Adam Brody, Bobby Cannavale.
continua»

Genere Biografico, - USA 2013. Uscita 08/05/2014. 14

Gigolò per caso

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,96)
Un film di John Turturro. Con John Turturro, Woody Allen, Sharon Stone, Sofía Vergara, Vanessa Paradis.
continua»

Genere Commedia, - USA 2013. Uscita 17/04/2014.

Alpha Dog

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,84)
Un film di Nick Cassavetes. Con Emile Hirsch, Justin Timberlake, Anton Yelchin, Sharon Stone, Bruce Willis.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2005. Uscita 23/02/2007.
Filmografia di Sharon Stone »

giovedì 16 marzo 2017 - Comeback di Paul Verhoeven, Elle è il best of stordente di tutti i registri dell'interprete francese. Dal 23 marzo al cinema.

Isabelle Huppert: Elle

Marzia Gandolfi cinemanews

Isabelle Huppert: Elle È sempre difficile descrivere la performance di un'attrice, dire il perché e il come di una presenza. La forza di Isabelle Huppert è di donarsi completamente, in tutti i ruoli, scrupolosamente scelti, custodendo un enigma. Nelle sue interpretazioni c'è un fervore trattenuto, inquieto che la tiene a distanza. Ma è quel touche froide ad attirare irresistibilmente lo spettatore. Immobile, muta, quasi minerale, Isabelle Huppert è un'artista preziosa, magnetica che polarizza gli sguardi. Regina delle nevi o leggenda vivente, i cliché si sprecano ma la sua immagine resta intatta. Immagine di "grande attrice" che lei domina totalmente. Lei è onnipotente e onnipresente. Cinema, televisione, teatro, festival, cerimonie, è una riserva spettacolare, una campionessa del controllo pronta a prendersi tutti i rischi, un'attrice trapezista che ama rilanciare a ogni ruolo, tuffandosi nel vuoto. Bionda, rossa, dea, star, amante, strega, intellettuale, madre, puttana, Isabelle Huppert ha incarnato tutte le maniere dell'attrice e della donna. Plurale e unica: una donna e tutte le donne, sullo schermo o sulle tavole del palcoscenico. L'attrice più prolifica del cinema francese, a ventotto anni aveva già grandi ruoli alle spalle (Violette Noziére, Loulou, Si salvi chi può (la vita)). Chabrol, Pialat, Godard sono solo alcuni degli autori sedotti dal suo erotismo diafano che rievoca le giovani donne (semi)nude ed enigmatiche di Balthus. Figura maggiore dello schermo (da Cimino a Godard, da Chabrol a Haneke) e del palcoscenico (da Wilson a Warlikowski), la Huppert ha offerto un corpo all'alienazione, sovente glaciale, folle o criminale, sempre trasgressivo, ma in pieno centro, in piena luce. Rappresentare la follia al lavoro è il compito che le viene affidato all'alba della carriera con La merlettaia di Claude Goretta. Comincia lì il lento cammino dalla nevrosi alla psicosi, dalla vita sociale all'istituto psichiatrico di alcuni dei suoi personaggi. Certificare tutti gli stati della disfunzione psichica diventa uno degli assi forti della sua carriera. Con Chabrol la follia si fa più equivoca, maligna, sollecita, sfumando nelle regole del gioco sociale (Violette Nozière, Il buio nella mente, Grazie per la cioccolata), con Werner Schroeter si adorna di orpelli lirici (Malina, Deux), con Krzysztof Warlikowski si rende spazialmente tangibile sulla scena che diventa una vera e propria architettura della psicosi (Un tramway). Impossibile capire se Elle è veramente folle o solamente lucida, Chabrol ha confuso per sempre il confine tra l'una e l'altra.

Altre news e collegamenti a Sharon Stone »
Dior and I (2014) Un ragazzo d'oro (2014)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità