Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (7)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 29 marzo 2017

Marilyn Monroe

Marilyn o Norma Jeane?

Nome: Norma Jean Baker
Data nascita: 1 Giugno 1926 (Gemelli), Los Angeles (California - USA)

Data morte: 5 Agosto 1962 (36 anni), Los Angeles (California - USA)
occhiello
Ricorda, cara, nel giorno del matrimonio si può anche dire sì.
dal film Gli uomini preferiscono le bionde (1953) Marilyn Monroe è Lorelei Lee
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Marilyn Monroe
David di Donatello 1958
Premio miglior attrice straniera per il film Il principe e la ballerina di Laurence Olivier

David di Donatello 1958
Nomination miglior attrice straniera per il film Il principe e la ballerina di Laurence Olivier



Love, Marilyn - I diari segreti

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Liz Garbus. Con Marilyn Monroe, F. Murray Abraham, Elizabeth Banks, Adrien Brody, Ellen Burstyn.
continua»

Genere Documentario, - USA, Francia 2012. Uscita 30/09/2013.

A qualcuno piace caldo

* * * * 1/2
(mymonetro: 4,79)
Un film di Billy Wilder. Con Jack Lemmon, Billy Gray, Joan Shawlee, Marilyn Monroe, Tony Curtis.
continua»

Genere Commedia, - USA 1959. Uscita 03/07/2012.

Eva contro Eva

* * * * -
(mymonetro: 4,41)
Un film di Joseph L. Mankiewicz. Con Bette Davis, Anne Baxter, George Sanders, Celeste Holm, Gary Merrill.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1950.

Gli uomini preferiscono le bionde

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,52)
Un film di Howard Hawks. Con Jane Russell, Marilyn Monroe, Charles Coburn, Elliott Reid, Tommy Noonan.
continua»

Genere Commedia, - USA 1953.

Quando la moglie è in vacanza

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,93)
Un film di Billy Wilder. Con Marilyn Monroe, Tom Ewell, Evelyn Keyes, Sonny Tufts, Robert Strauss.
continua»

Genere Commedia, - USA 1955.
Filmografia di Marilyn Monroe »

lunedì 6 marzo 2017 - Nessuna come lei, tra le First Lady un'eroina perenne, Jacqueline è al cinema.

Jackie, first per sempre fra leggenda e realtà

Pino Farinotti cinemanews

Jackie, first per sempre fra leggenda e realtà Natalie Portman, nel ruolo Jacqueline Kennedy nel film Jackie, ha conteso l'Oscar a Emma Stone che lo ha vinto, meritatamente, per la sua performance in La La Land. Il film, evocando Jackie, ha smosso tutta una letteratura e la vedova Kennedy è stata rivisitata ancora una volta. In uno dei servizi è emersa una Jacqueline che non era quello che sembrava. E così ecco il racconto di questa donna "mascherata", fredda e calcolatrice, della sua collezione di amanti: dai massimi divi come Holden, Brando, Sinatra, Newman ai cognati, soprattutto all'amatissimo Teddy. Era la donna più famosa del mondo, e c'era uno scotto da pagare, che di solito viene pagato postumo. Scotto come "grande pettegolezzo", certo con buone ragioni. Ma dico che ha poca importanza. In chiave di modello per il mondo resiste l'immagine della leggenda. E' la solita storia della leggenda che si scontra con la realtà. Il quesito che risolse John Ford in un suo film. La realtà perde. Il film di Pablo Larrain, racconta la vicenda della first lady nei giorni successivi l'assassinio di suo marito John Kennedy. Il promemoria riferito a Jacqueline Lee Bouvier Kennedy Onassis è quasi superfluo, trattandosi di eroina perenne. Non c'è letteratura o cinema adeguati alla vicenda della ragazza, donna, predestinata. Nata in una famiglia di alta condizione sociale di New York era amazzone di vaglia, "debuttante dell'anno" nel 1948, studentessa alla Sorbona, padrona delle lingue più importanti, collaboratrice del Washington Times e dunque inserita nell'ambiente politico. Era la principessa pronta per l'incontro col principe ereditario. E infatti non si fece scappare Kennedy. Poi tutto il resto, enorme, come la tragedia. Jackie significa, di fatto, first. Nessuna come lei, appunto. E dopo tanta "Jackie" mi sembra corretto, e storicamente opportuno dedicare piccole storie alle sue colleghe. Stazionando nell'era recente e andando a ritroso.

lunedì 27 febbraio 2017 - Se Trump non fosse stato il Presidente degli USA, il movimento americano del cinema avrebbe premiato il film che meritava, La La Land.

Moonlight, Oscar perfetto... per la politica

Pino Farinotti cinemanews

Moonlight, Oscar perfetto... per la politica Moonlight è un buon film che sarebbe stato perfetto per una sezione di Cannes o per il Sundance. È diventato perfetto per l'Oscar per via della politica e del momento contingente. Se Presidente degli USA fosse stata la Clinton, il movimento americano del cinema non avrebbe dovuto dare una lezione all'amministrazione, e avrebbe premiato il film che lo meritava, La La Land. L'occasione per mandare un messaggio a Donald Trump era troppo ghiotta e puntuale. Moonlight presenta tutti i contenuti e i codici che... non sono congeniali, diciamo così, al Presidente, ma sono argomenti del cartello progressista, vasto, prevalente, che lo contesta: la vicenda di Chiron, dall'infanzia alla maturazione è un modello sociale completo ed efficace di una certa America: le minoranze, la povertà, l'omosessualità, la violenza, la droga, la città nemica, la quasi impossibilità di integrazione e realizzazione. Il tutto in chiave di totale africanità. Un film buono ed efficace, con attori-non-divi buoni ed efficaci e con un regista Barry Jenkins, premiato con l'Oscar per la Sceneggiatura Non Originale, che, dopo aver firmato solo dei "corti", vede il suo film collocato nella storia del cinema. Ci vedo una certa ... sproporzione. Moonlight ha dunque goduto di vantaggi potenti a scapito di titoli migliori. Poi ci sono state compensazioni, ma erano dovute. Il premio alla regia, strameritato, è toccato a Damien Chazelle, che ha firmato La La Land.

Altre news e collegamenti a Marilyn Monroe »
Love, Marilyn - I diari segreti (2012) A qualcuno piace caldo (1959)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità