Eva contro Eva

Film 1950 | Drammatico +16 138 min.

Titolo originaleAll About Eve
Anno1950
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata138 minuti
Regia diJoseph L. Mankiewicz
AttoriBette Davis, Anne Baxter, George Sanders, Celeste Holm, Gary Merrill, Hugh Marlowe Gregory Ratoff, Barbara Bates, Marilyn Monroe, Thelma Ritter, Walter Hampden, Randy Stuart, Craig Hill, Leland Harris, Barbara White.
TagDa vedere 1950
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,55 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Joseph L. Mankiewicz. Un film Da vedere 1950 con Bette Davis, Anne Baxter, George Sanders, Celeste Holm, Gary Merrill, Hugh Marlowe. Cast completo Titolo originale: All About Eve. Genere Drammatico - USA, 1950, durata 138 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,55 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Eva contro Eva tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia di un'aspirante attrice che riesce ad affermarsi nel mondo del teatro. Il film ha ottenuto 12 candidature e vinto 6 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha vinto un premio ai Nastri d'Argento,

Eva contro Eva è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,55/5
MYMOVIES 4,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,45
ASSOLUTAMENTE SÌ
L'ascesa di Eva, da ingenua fatina a donna cinica e spietata.

Un'aspirante, dotata attrice di teatro riesce a strappare la parte affidata ad un'affermata ma non più giovanissima diva, che l'aveva accolta come un'amica. Il suo successo è trionfale e la carriera ormai aperta: l'ha ottenuta con mezzi poco puliti e presto sarà ripagata con la stessa moneta. Il cinema stavolta non parla di se stesso ma del teatro; però ci sono molte analogie. L'amarezza e il cinismo sono gli stessi, e molto bravo fu Mankiewicz nel guidare gli attori, che diedero il meglio di loro stessi. E ci fu tanto di riconoscimento ufficiale con ben 6 Oscar (a Sanders, al film, alla sceneggiatura, al regista, ai costumi, al suono). Splendida Bette Davis.

Recensione di Stefano Lo Verme

Margo Channing, una matura diva di Broadway adorata dal pubblico, decide di assumere come assistente personale una sua giovane e fervida ammiratrice, Eva Harrington; ma la ragazza, in apparenza timida e servizievole, si rivelerà ben presto un'avida manipolatrice senza scrupoli, disposta a qualsiasi compromesso pur di raggiungere il successo e rubare a Margo il suo posto sul palcoscenico.
Scritto e diretto dal regista Joseph L. Mankiewicz, Eva contro Eva è uno dei massimi capolavori del cinema hollywoodiano, una straordinaria commedia drammatica sul lato oscuro del mondo dello spettacolo, dominato dalle spietate leggi della carriera e dell'arrivismo. Tratta da un racconto di Mary Orr, The wisdom of Eve, e uscita nelle sale nel 1950 (nello stesso anno dell'analogo Viale del tramonto), la pellicola è diventata immediatamente un autentico classico del grande schermo ed ha ricevuto ben sei premi Oscar (miglior film, regia, attore non protagonista, sceneggiatura, costumi, sonoro), su un totale da record di quattordici nomination.
Attraverso un complesso meccanismo costruito su un sistema di sette flashback, Mankiewicz adotta il punto di vista di tre differenti narratori che, nel corso di un'importante cerimonia di premiazione, rievocano a turno gli avvenimenti riguardanti il personaggio di Eva Harrington (la bravissima Anne Baxter) e la sua inarrestabile ascesa alla celebrità (da qui il titolo originale, All about Eve). In tal senso, il regista utilizza con indubbia efficacia la stessa struttura polifonica basata sull'analessi che aveva già sperimentato in maniera ammirevole in Lettera a tre mogli (1949) e che riprenderà in seguito ne La contessa scalza (1954). Al centro della pellicola c'è l'affascinante mondo del teatro, del quale il film descrive con lucida ironia le falsità e gli inganni, rappresentando al tempo stesso una disincantata allegoria della società moderna, governata dall'etica dell'ambizione e del successo a tutti i costi. E proprio il teatro, inteso come mezzo opportunistico per illudere e raggirare, sarà un tema centrale nell'intera opera di Mankiewicz, da Masquerade (1967) a Gli insospettabili (1972). Così come gli attori, quando sono sulla scena, si trovano ad interpretare una parte, allo stesso modo i personaggi della storia, nella vita reale, indossano di volta in volta una diversa maschera, in un ambiguo gioco di specchi nel quale la recitazione (ovvero la menzogna) costituisce un'arma micidiale per realizzare i propri obiettivi e mettere in trappola l'avversario.
La leggendaria Bette Davis (chiamata all'ultimo momento a sostituire Claudette Colbert), premiata come miglior attrice al Festival di Cannes, dà vita alla sua interpretazione più memorabile nel mitico ruolo di Margo Channing, istrionica ed irascibile star del palcoscenico che dietro a un temperamento da primadonna nasconde la propria fragilità e il terrore della solitudine. La affianca un cast a dir poco superbo: oltre alla già citata Anne Baxter, vanno ricordati anche l'ottimo George Sanders (premio Oscar come miglior attore non protagonista) nella parte del cinico critico Addison de Witt, Celeste Holm (la migliore amica di Margo, Karen Richards), Gary Merrill (il suo fidanzato Bill Sampson) e una strepitosa Thelma Ritter (la burbera cameriera Berta), oltre all'esordiente Marilyn Monroe, che compare in un breve cameo. Meravigliosa la sceneggiatura, capace di miscelare alla perfezione dramma e humor grazie ai suoi formidabili e taglienti dialoghi e a una serie di battute da antologia. Eccellenti le musiche di Alfred Newman e gli eleganti costumi di Edith Head. Nel 1970, dal film è stato tratto un fortunatissimo musical teatrale, Applause, con Lauren Bacall nel ruolo della protagonista.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
EVA CONTRO EVA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 31 luglio 2016
Luigi Chierico

Seconda parte Sovrasta su tutti gli attori maschili George Sanders che ha ampiamente meritato l’Oscar. Bette ed Anne difficile da premiare in coppia, ma sono loro e soltanto loro coloro di cui ci si ricorda ancora dopo oltre 60 anni. Altri elementi essenziali del film sono la gelosia,la spregiudicatezza,la falsità, l’inganno a cui invece risponde la generosità, la commozione,e così alla cattiveria [...] Vai alla recensione »

martedì 10 aprile 2012
Artemisia1593

Un bel film come li facevano una volta: attori che sapevano esprimere tantissimo anche solo con l’espressività del volto, dialoghi chiari, comprensibili ma affatto banali, trama avvincente anche se tratta di un argomento oggi forse un po’ sorpassato (il successo a teatro).

martedì 2 agosto 2016
Luigi Chierico

Prima parte Dopo aver rivisto questo autentico gioiello della cinematografia di tutti i tempi mi sono detto : taci,ogni parola lo profana. Passata la sbornia del piacere e dell’ammirazione, ora mi provo a dire qualcosa chiedendo scusa a tutti coloro che lo hanno realizzato. Ringrazio quindi il grande e notissimo produttore Darryl F. Zanuck, Mary Orr sagace soggettista, il grande regista e sceneggiatore [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 giugno 2013
Luca Scialo

Broadway. Una grande attrice di teatro assume una giovane come assistente. Ma sente oltremodo il peso degli anni e prova forte invidia per la ragazza, che, sebbene appaia timida e servile, è in realtà molto ambiziosa. Al punto da ottenere un provino e finire per sostituire l'osannata interprete. Di qui sarà solo una scalata al successo.

lunedì 26 aprile 2010
il cinefilo

TRAMA:una famosissima attrice di teatro,Margo Channing(Bette Davis più brava che mai)accoglie con sè una sua ammiratrice,Eve Harrington(Anne Baxter) ma presto sorge il sospetto che essa voglia soltanto prendere il suo posto per diventare più famosa di lei...COMMENTO: EVA CONTRO EVA di Joseph L.Mankiewitz si può definire un film riuscito,una scommessa vinta,su tutti [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 settembre 2012
Tiffany85

Sei oscar veramente meritati per questo film geniale per i dialoghi e la brillante recitazione di Bette Davis. La  traduzione italiana "Eva contro Eva" dell'originale "all about Eve" anche se criticata da alcuni perchè non letterale trovo invece, che rispecchi a pieno la trama del film; la lotta tra due donne: l'una Margot, famosa attrice di successo al culmine [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 novembre 2010
Moniquette

Le ambizioni di una sconosciuta ed apparentemente indifesa ventenne  ed il moto di generosità ma anche di autogratificazione della grande attrice che la prende sotto la sua ala e crede anche troppo alla ben messa in scena della storia. Solo che ad un certo punto non è più lei la protagonista. Una storia che parla dei rapporti di potere e della necessità di [...] Vai alla recensione »

domenica 2 ottobre 2016
harrysalamon

Ho dato il massimo punteggio, anche se il film non è un vero capolavoro: qualche finale di troppo e troppo teatrale. Ma attori così non se ne vedono proprio più. La Davis, naturalmente, ma anche Anne Baxter! Anche la regia non è male. Un film che si gusta oggi come allora: il segno della massima qualità.

domenica 8 febbraio 2015
il befe

ottima storia

Frasi
Prendete il salvagente. Stasera c'è aria di burrasca.
Una frase di Margo Channing (Bette Davis)
dal film Eva contro Eva - a cura di Gloria
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mario Gromo
La Stampa

Poche settimane or sono All about Eve si fece una scorpacciata di Oscar. All about Eve significa: tutto di, Eva; Eva contro Eva riassume a modo suo il nucleo più appariscente del film, ideato e diretto dall'americano Joseph Mankiewicz. Ha poco più di quarant'anni. Laureatosi in lettere all'Università d Columbia, nel 1928 è a Berlino, corrispondente della Chicago Tribune.

Gian Piero dell'Acqua

Nel mondo del teatro, una giovane attrice riesce a soppiantare una diva più famosa, ma ormai avviata al tramonto. Ambiziosa ma tradizionale analisi di costume sull’ambiente del teatro e degli attori (cori qualche analogia con Viale del tramonto di Billy Wi!der) il film si giovò specialmente di un’intensa interpretazione delle due attrici principali, la Davis e la Baxter.

winner
miglior film
Premio Oscar
1950
winner
miglior regia
Premio Oscar
1950
winner
miglior attore non protag.
Premio Oscar
1950
winner
miglior scenegg.ra non origin.
Premio Oscar
1950
winner
migliori costumi per film in bianco e nero
Premio Oscar
1950
winner
miglior suono
Premio Oscar
1950
winner
premio speciale della giuria
Festival di Cannes
1951
winner
miglior attrice
Festival di Cannes
1951
winner
miglior attrice straniera
Nastri d'Argento
1952
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati