Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 24 maggio 2017

Audrey Hepburn

Una diva che non volle mai essere diva

Nome: Andrey Kathleen Ruston
Data nascita: 4 Maggio 1929 (Toro), Bruxelles (Belgio)

Data morte: 20 Gennaio 1993 (63 anni), Tolochenaz (Svizzera)
occhiello
Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany, comprerei i mobili e darei al gatto un nome!

dal film Colazione da Tiffany (1961) Audrey Hepburn è Holly Golightly
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Audrey Hepburn
Premio Oscar 1967
Nomination miglior attrice per il film Gli occhi della notte di Terence Young

David di Donatello 1965
Premio miglior attrice straniera per il film My Fair Lady di George Cukor

David di Donatello 1965
Nomination miglior attrice straniera per il film My Fair Lady di George Cukor

David di Donatello 1962
Nomination miglior attrice straniera per il film Colazione da Tiffany di Blake Edwards

David di Donatello 1962
Premio miglior attrice straniera per il film Colazione da Tiffany di Blake Edwards

Premio Oscar 1961
Nomination miglior attrice per il film Colazione da Tiffany di Blake Edwards

David di Donatello 1960
Premio miglior attrice straniera per il film La storia di una monaca di Fred Zinnemann

David di Donatello 1960
Nomination miglior attrice straniera per il film La storia di una monaca di Fred Zinnemann

Premio Oscar 1959
Nomination miglior attrice per il film La storia di una monaca di Fred Zinnemann

Premio Oscar 1954
Nomination miglior attrice per il film Sabrina di Billy Wilder

Premio Oscar 1953
Premio miglior attrice per il film Vacanze romane di William Wyler

Premio Oscar 1953
Nomination miglior attrice per il film Vacanze romane di William Wyler



Compie cinquant'anni il film-modello del secolo.

Audrey fa sempre colazione da Tiffany

lunedì 14 marzo 2011 - Pino Farinotti cinemanews

Audrey fa sempre colazione da Tiffany Nella primavera del 1961 usciva, nelle sale di tutto il mondo Breakfast at Tiffany's. È un film da molte stelle, anche se non è un titolo che la critica pone nella storia nobile del cinema. In realtà Colazione è molto di più, più della critica, della storia (del cinema), della nobiltà e di tutto il resto. È un modello-prodotto che fa parte delle storie, del costume, della cultura, del sentimento, del mercato, dell'estetica. E avanti. Holly Golightly la protagonista del film, è Audrey Hepburn. Oggi, se entri in una profumeria, o in una boutique, o anche in un ipermercato, oppure in un negozio di quadri e illustrazioni, non puoi non imbatterti nell'immagine della Hepburn: tubino nero di Givenchy, guanti neri lunghi, bocchino, diadema, collana di perle con fermaglio importante, capelli raccolti, eye-liner di quell'epoca. E il sorriso seduttivo-Holly&Audrey. Forse solo Marilyn presenta quel segnale di divismo eterno. In chiave opposta naturalmente. Ma quel film aggiustò qualcosa che c'era ancora da aggiustare. Audrey era sempre stata un delicato gioiello da proteggere, senza sesso. I suoi partner, Astaire, Bogart, Grant, Cooper, avevano tutti l'età per esserle padri. La mondana Golightly amata dal giovane scrittore, diventava un modello con un suo erotismo. Era particolare, era da scovare, ma il sesso c'era. Così il prodotto diventava prezioso-completo. Certo la Hepburn non sarebbe mai stata la Monroe, tuttavia il simbolo era stato rotto e arricchito.

   

Colazione da Tiffany

* * * * 1/2
(mymonetro: 4,54)
Un film di Blake Edwards. Con Audrey Hepburn, George Peppard, Patricia Neal, Buddy Ebsen, Martin Balsam.
continua»

Genere Commedia, - USA 1961. Uscita 14/02/2014.

Vacanze romane

* * * * -
(mymonetro: 4,11)
Un film di William Wyler. Con Gregory Peck, Eddie Albert, Audrey Hepburn, Artley Power, Hartley Power.
continua»

Genere Commedia, - USA 1953.

Sabrina

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,92)
Un film di Billy Wilder. Con William Holden, Humphrey Bogart, Audrey Hepburn, Martha Hyer, John Williams [II].
continua»

Genere Commedia, - USA 1954.

Always - Per sempre

* * * - -
(mymonetro: 3,30)
Un film di Steven Spielberg. Con Richard Dreyfuss, Holly Hunter, Brad Johnson, John Goodman, Audrey Hepburn.
continua»

Genere Commedia, - USA 1988.

My Fair Lady

* * * * -
(mymonetro: 4,30)
Un film di George Cukor. Con Rex Harrison, Gladys Cooper, Wilfrid Hyde-White, Audrey Hepburn, Stanley Holloway
Genere Commedia musicale, - USA 1964.
Filmografia di Audrey Hepburn »

mercoledì 3 maggio 2017 - In Adorabile nemica, al cinema dal 4 maggio, l'attrice è protagonista assoluta e splendidamente autoreferenziale.

Shirley MacLaine, il fascino della franchezza

Marzia Gandolfi cinemanews

Shirley MacLaine, il fascino della franchezza Nessuna è come lei: piedi a terra e testa in aria, nota androgina e vitalità femminile, controllo comico del pathos e disposizione a incrinare la maschera. Shirley MacLaine debutta al cinema a metà degli anni Cinquanta nella commedia nera di Alfred Hitchcock (La congiura degli innocenti) rimasto orfano di Grace Kelly. Sfalsata rispetto alle pin-up sofisticate degli anni Cinquanta, indossa con insolente fotogenia il colore rosso e un carattere vulcanico che trova la sua cifra cinematografica nel 1958 sul set di Vincente Minnelli (Qualcuno verrà). Ragazza sbandata, più toccante che patetica, con Ginnie Moorehead impone un nuovo tipo di eroina, ancora bollata dagli stereotipi misogini ma piena di profonda umanità. Proprietaria di un tabarin in Can Can o entraîneuse in Sweet Charity, passando per la prostituta di Irma la dolce, Shirley MacLaine tesse sottili variazioni intorno a donne che la società qualifica come sventurate e lei volge in regine cariche di joie de vivre. Irma e le sue sorelle sono l'incarnazione di un principio vitale, un fiore di strada sbocciato a dispetto della cattiveria del mondo. Praticare il vizio non impedisce alle sue eroine di continuare a credere in maniera ostinata e naïf a una vita en rose, affollata di uomini gentili e grandi amori sempre in attesa dietro l'angolo. Charity Hope Valentine la conosciamo bene, con le sue illusioni disilluse è la sorella musicale della Cabiria felliniana, che Bob Fosse abbiglia vivacemente e converte in taxi girl newyorkese dentro imprevedibili e fantasiosi momenti di danza. Negli anni i ruoli si avvicendano emergendo la stessa dolcezza, lo stesso pudore, lo stesso dolore davanti a un destino che scoraggia l'aspirazione all'innocenza. Un modello ripreso trent'anni dopo da Julia Roberts in Pretty Woman, versione bassomimetica che celebra il denaro nel momento stesso in cui ne enuncia la volgarità.

Altre news e collegamenti a Audrey Hepburn »
Colazione da Tiffany (1961) Vacanze romane (1953)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità