Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 29 luglio 2016

Sean Connery

Il mio nome è Connery. Sean Connery

Nome: Thomas Sean Connery
Altri nomi: Sir Sean Connery
85 anni, 25 Agosto 1930 (Vergine), Edinburgo (Gran Bretagna)
occhiello
Adesso come si sentirà, meglio o peggio!?!?
dal film Gli intoccabili (1987) Sean Connery è Jimmy Malone
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sean Connery
Golden Globes 1990
Nomination miglior attore non protagonista per il film Indiana Jones e l'ultima crociata di Steven Spielberg

Golden Globes 1988
Premio miglior attore non protagonista per il film Gli intoccabili di Brian De Palma

Premio Oscar 1987
Premio miglior attore non protagonista per il film Gli intoccabili di Brian De Palma



L'attore scozzese compie gli anni.

Gli 80 anni di Sean Connery

mercoledì 25 agosto 2010 - Pino Farinotti cinemanews

Gli 80 anni di Sean Connery Ci sono personaggi che fanno parte dell'estetica, della cultura, del sentimento… un incipit un po' enfatico ma l'enfasi si addice a Sean Connery. L'amatissimo. Allo scozzese appartiene un'esclusiva assoluta. Ci sono … meglio ci sono stati, attori con carisma anche maggiore.. estraggo di getto Gary Cooper, Marlon Brando, Paul Newman… ma nessuno come Connery ha incrementato il suo appeal, anche sessuale, decennio dopo decennio, fino alla fine dell'ottavo. Un'affermazione di tutte le signore, di tutte le età, che ormai è una formula accreditata è: "Sean è più sexy adesso di quando era giovane". Pronunciata, appunto, a partire da molti decenni fa. Tu puoi obiettare "Ma ha ottant'anni, sono davvero tanti, troppi. Cede da tutte la parti. Non era meglio quando faceva Marnie o il primo Bond?" La risposta delle signore è "No, è meglio adesso". Si può, ribaltando l'affermazione, intenderla come positiva e benemerita rispetto ai coetanei, o quasi, di Connery, che, per via del solito meccanismo dell'identificazione, vedono recedere l'età sessualmente attiva. Connery ti permette di sorpassare la senilità, o per lo meno, visto che di cinema trattasi, dunque di fiction, di credere di sorpassarla.

Il celebre attore compie 80 anni. I nostri migliori auguri!

Sean Connery: la leggenda di un uomo straordinario

mercoledì 25 agosto 2010 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Sean Connery: la leggenda di un uomo straordinario Verrà sempre ricordato per come indossava l'abito e impugnava la pistola di Bond, James Bond, un ruolo che – come lui stesso ha ammesso – si porterà nella tomba. D'altronde nessuno come Sean Connery ha saputo dare alla celeberrima spia britannica quello sguardo affascinante, il passo felpato e il sorriso beffardo che l'ha contraddistinta nei film in cui era l'attore scozzese ad avere la licenza d'uccidere. Quella di 007 è stata una performance che, tra le altre cose, è valsa al Nostro la quinta posizione nella top 100 dei migliori personaggi cinematografici di tutti i tempi. E dire che inizialmente Ian Fleming non aveva visto in lui il physique du rôle. Secondo l'autore della famosa serie spionistica l'attore era troppo poco raffinato per quel ruolo che, invece, sarebbe stato perfetto per Cary Grant. Chissà quale sarebbe stata la sorte di Connery (e di James Bond) se gli avessero preferito il collega. Agenti segreti a parte, Sean Connery ha saputo indossare con autorità e magnificenza gli abiti di quattro sovrani per altrettanti registi che lo hanno reso re, almeno per il grande schermo. Oggi, che è il suo ottantesimo compleanno, lo celebriamo ricordando le parole che utilizzò Harrison Ford nel discorso di consegna del premio alla carriera da parte dell'American Film Institute nel 2006. "John Wayne ci ha dato il vecchio West. James Stewart la nostra città. Tu ci hai dato il mondo".

La riscoperta di tre eroi.

Eastwood, Connery, Wayne: eroi del dvd

lunedì 8 settembre 2008 - Pino Farinotti cinemanews

Eastwood, Connery, Wayne: eroi del dvd Il dvd sta riproponendo nuove serie che poi nuove non sono, e questo è interessante. In edicola parte una proposta su Sean Connery; la Warner ripresenta, in edizione preziosa, tutti e cinque i titoli dell'ispettore Callaghan, con Clint Eastwood; ancora in edicola stanno uscendo alcuni dei titoli fondamentali con John Wayne. Le ragioni per queste scelte editoriali sono molte, legate a variabili magari complesse, ma la prima opzione naturalmente è il marketing, dunque il gradimento, e quei tre nomi sono in testa a quella hit parade, per numero di titoli e per gradimento, appunto. Il segnale va rilevato: nel mezzo di tanta proposta, nella televisione, fra fiction più o meno sentimentali e banali, fra film violenti o tristi o "effettistici", il mercato del dvd, che è sempre più importante in termini di numeri e che dunque sempre più rappresenta la scelta popolare, riscopre l'eroe. Eastwood è del '30, come Connery. Nasce come eroe, certo non senza macchia, del nuovo western di Leone che diede indicazioni che cambiarono il genere. E anche diretto da altri, il "westerner" di Clint aveva sempre quella personalità. Terminata quella stagione, in qualche modo Eastwood non volle dilapidare quell'eredità e continuò a operare, questa volta in un ambiente che non erano i boschi, le pianure o le rocce, ma a San Francisco nei panni dell'ispettore Callaghan che altri non è che uno sceriffo metropolitano. Quando Callaghan ha di fronte un criminale non sta a leggergli i suoi diritti, lo ammazza ritenendo di fare un favore alla collettività. Nel west si faceva così.

La leggenda degli uomini straordinari

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,84)
Un film di Stephen Norrington. Con Sean Connery, Stuart Townsend, Peta Wilson, Shane West, Jason Flemyng.
continua»

Genere Azione, - USA, Germania 2003. Uscita 10/10/2003.

Gli intoccabili

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,95)
Un film di Brian De Palma. Con Kevin Costner, Sean Connery, Robert De Niro, Andy Garcia, Charles Martin Smith.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1987.

Il nome della rosa

* * * - -
(mymonetro: 3,39)
Un film di Jean-Jacques Annaud. Con Sean Connery, Christian Slater, F. Murray Abraham, Kim Rossi Stuart, Ron Perlman.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Francia, Germania 1986.

Scoprendo Forrester

* * * - -
(mymonetro: 3,33)
Un film di Gus Van Sant. Con Sean Connery, Rob Brown, F. Murray Abraham, Anna Paquin, Busta Rhymes.
continua»

Genere Commedia drammatica, - USA 2000.

Robin Hood principe dei ladri

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,49)
Un film di Kevin Reynolds. Con Kevin Costner, Morgan Freeman, Mary Elizabeth Mastrantonio, Christian Slater, Alan Rickman.
continua»

Genere Avventura, - USA 1991.
Filmografia di Sean Connery »

lunedì 18 luglio 2016 - A 30 anni dal film, il regista ricorda i retroscena curiosi e divertenti.

Jean-Jacques Annaud: «A pagina 66 de Il nome della rosa mi ero già innamorato»

Pino Farinotti cinemanews

Jean-Jacques Annaud: «A pagina 66 de Il nome della rosa mi ero già innamorato» Nel quadro della Milanesiana il Teatro Parenti ha ospitato Jean-Jacques Annaud, il regista de Il nome della rosa, tratto dal bestseller di Umberto Eco. Il cineasta francese ha raccontato retroscena curiosi, e divertenti, della genesi del progetto. Ha dichiarato di essersi innamorato del romanzo arrivato a pagina 66, di aver chiamato il suo agente e di avergli ordinato di acquisirne i diritti. Era il 1985 e il regista non era ancora il maestro che si sarebbe accreditato, anche se vantava un precedente molto importante, e più che promettente. Col suo Bianco e nero a colori aveva vinto l'Oscar come miglior film straniero. Era il 1977, Annaud aveva solo 34 anni. Ma Eco era già un autore, un maestro, un modello già entrato nel vertice della cultura europea. La Bompiani aveva pubblicato "Il nome della rosa" nel 1980. Il libro era già stato tradotto in molte lingue, e aveva già venduto centinaia di migliaia di copie. Ma le 40 lingue e i 60 milioni di copie furono i numeri successivi all'uscita del film nella sale di tutto il mondo. Le Monde, una piattaforma che fa testo, lo inserì nei cento libri del secolo. I due autori: Annaud, col cuore in gola attese che Eco si presentasse all'appuntamento all'aeroporto di Parigi, erano le cinque del mattino. Eco arrivò "truccato" da Sherlock Holmes. Le ragioni c'erano naturalmente. La prima era il senso spettacolare e paradossale che apparteneva allo scrittore, l'altra erano le numerose connessioni col plot del romanzo che presenta radici storiche e richiami letterari diversi, per esempio col giallo, quello nobile di Doyle: il frate francescano protagonista si chiama Guglielmo di Baskerville, richiamo decisamente esplicito al più noto dei racconti di Doyle, "Il mastino dei Baskerville", il suo assistente si chiama Adso, un nome che certo evoca quello del dottor Watson. Il resto sono citazioni, storia, cultura e misteri. Annaud si pose sottotono, disse che riteneva un grande privilegio la semplice attenzione dell'italiano e che sarebbe stato un trionfo se gli avesse concesso la fiducia per il film. Così avvenne e Annaud fece un buon film.

Altre news e collegamenti a Sean Connery »
La leggenda degli uomini straordinari (2003) Gli intoccabili (1987)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità