Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 23 gennaio 2019

Gary Cooper

Nome: Frank James Cooper
Data nascita: 7 Maggio 1901 (Toro), Helena (Montana - USA)

Data morte: 13 Maggio 1961 (60 anni), Los Angeles (California - USA)
occhiello
Cosa diresti se scoprissi che non sono una contessa?
Ti sposerei anche se fossi una principessa o una regina.

dal film Desiderio (1936) Gary Cooper è Tom Bradley
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gary Cooper
Premio Oscar 1952
Premio miglior attore per il film Mezzogiorno di fuoco di Fred Zinnemann

Premio Oscar 1952
Nomination miglior attore per il film Mezzogiorno di fuoco di Fred Zinnemann

Premio Oscar 1943
Nomination miglior attore per il film Per chi suona la campana di Sam Wood

Premio Oscar 1942
Nomination miglior attore per il film L'idolo delle folle di Sam Wood

Premio Oscar 1941
Premio miglior attore per il film Il sergente York di Howard Hawks

Premio Oscar 1941
Nomination miglior attore per il film Il sergente York di Howard Hawks

Premio Oscar 1936
Nomination miglior attore per il film È arrivata la felicità di Frank Capra



martedì 22 gennaio 2019 - L'American Psychological Association critica la figura dell'attore.

John Wayne, da eroe americano a modello dannoso per i giovani

Pino Farinotti cinemanews

John Wayne, da eroe americano a modello dannoso per i giovani L'American Psychological Association ha decretato che John Wayne, che rappresenta una "visione tradizionale della mascolinità" e che pone le donne in un ruolo insignificante e di subordine, è psicologicamente dannoso. Cita anche alcune delle frasi storiche di Wayne nei film "Un uomo deve fare ciò che deve fare". E ancora "Mai dare spiegazioni, mai chiedere scusa: sono segni di debolezza". Sono indicazioni, secondo quell'"Associazione", nocive all'equilibrio delle nuove generazioni. Dico che è certo possibile che Wayne rappresenti un modello antico, ma dannoso... I puntini pongono un quesito al quale cerco di rispondere raccontando una parte di John Wayne, dei film naturalmente. Ne I Comanceros Wayne, ranger del Texas, cattura un bandito che gli offre del denaro perché lo lasci andare. Gli risponde: "Io ho quella che tu forse consideri una debolezza, sono onesto". È bene ricordare anche quella qualità, non banale. Ed è vero, il suo personaggio rappresenta(va) una sorta di giustiziere che raddrizza torti individuali, collettivi e nazionali. Non ha le sfumature di un Gary Cooper, ma non è neppure il portatore monocorde di un unico messaggio. Che Wayne declinasse lo spirito dell'eroe non è roba solo di questa epoca. Nella pratica corrente degli Anni Settanta, quando tutto si era capovolto e nel western i buoni erano diventati gli indiani, di Wayne si cominciava a dire che non aveva mai indossato una divisa in vita sua, che era fascista e reazionario. Tutte idiozie. È vero che John stava sistematicamente dalla parte del candidato repubblicano, è vero che credeva nei valori della patria e della famiglia e può essere che identificasse se stesso coi propri ruoli. Ma tutto ciò va inteso come elementare, apolitica, magari ingenua espressione di uno yankee tutto d'un pezzo. Ideologie, nessuna.

sabato 15 dicembre 2018 - Old Man & the Gun segna l'ultima cavalcata dell'attore prima del definitivo ritiro dalla scena. Dal 20 dicembre al cinema.

Robert Redford, l'ultimo colpo dell'eroe per eccellenza

Marzia Gandolfi cinemanews

Robert Redford, l'ultimo colpo dell'eroe per eccellenza Robert Redford ha promesso, addirittura giurato in un'intervista sul magazine "Entertainment Weekly", che Old Man & the Gun sarà il suo ultimo film da attore. Dopo sessant'anni di onorevole servizio, il divo fa un inchino e si congeda con la commedia di David Lowery, in cui incarna Forrest Tucker, ladro gentiluomo celebre per le sue rapine e per le sue evasioni (diciotto riuscite, dodici fallite). L'attore resta fedele alla sua galleria di personaggi irresistibili, anche quando si tratta di gangster e truffatori (Butch Cassidy, La stangata), e mette il punto su una carriera grande come il suo Gatsby. il misterioso e ambiguo milionario di Francis Scott Fitzgerald che lo consacrò seduttore sovrano degli anni Settanta. Difensore dei grandi miti e degli spazi americani, Robert Redford ha qualcosa di Gary Cooper, la tranquillità dell'uomo dell'Ovest, la lealtà dello sguardo azzurro, l'eleganza e l'innocenza perduta dell'America. È forse la mancanza di difetti a donare ai suoi personaggi e ai suoi film quella distanza sospesa, quell'esitazione a bruciarsi le ali, quell'impertinenza misurata che fa vibrare lo schermo. Nato nel 1937 in California, cresce a Santa Monica in un quartiere povero e a forte maggioranza ispanica. Ammesso all'università del Colorado, grazie al suo talento di giocatore di baseball, alza il gomito e viene espulso. A vent'anni si imbarca per l'Europa e si sogna pittore all'ombra di Modigliani e Goya. Di ritorno a New York si iscrive alla Dramatic Arts Academy, debutta a Broadway e poi al cinema nel 1961 ma è nel 1969, nel western solare di George Roy Hill che diventa Robert Redford.

A trentatré anni e a fianco di Paul Newman, suo idolo e suo doppio, interpreta Sundance Kid in Butch Cassidy, ballata fraterna e passaggio di testimone tra due generazioni di playboy dall'allure imperturbabile. Eroe per eccellenza, incarna il sogno americano in tutta la sua grandezza e il suo splendore biondo. Da Come eravamo a Tutti gli uomini del presidente, dalla Stangata a I tre giorni del Condor, passando per La mia Africa e L'uomo che sussurrava ai cavalli, Robert Redford ha marcato un numero impressionante di classici col suo senso dello spazio e della bellezza dei sentimenti.

Altre news e collegamenti a Gary Cooper »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità