Ambulance

Film 2022 | Azione, Drammatico, +13 136 min.

Anno2022
GenereAzione, Drammatico,
ProduzioneUSA
Durata136 minuti
Regia diMichael Bay
AttoriJake Gyllenhaal, Yahya Abdul-Mateen II, Eiza González, Garret Dillahunt A. Martinez, Moses Ingram, Keir O'Donnell.
Uscitamercoledì 23 marzo 2022
TagDa vedere 2022
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,01 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Michael Bay. Un film Da vedere 2022 con Jake Gyllenhaal, Yahya Abdul-Mateen II, Eiza González, Garret Dillahunt. Cast completo Genere Azione, Drammatico, - USA, 2022, durata 136 minuti. Uscita cinema mercoledì 23 marzo 2022 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,01 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ambulance tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 23 marzo 2022

Nell'arco di una giornata sulle strade di Los Angeles, il corso di tre vite cambierà per sempre. In Italia al Box Office Ambulance ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 411 mila euro e 213 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,01/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 2,54
PUBBLICO 2,50
CONSIGLIATO SÌ
Il cinema di Bay si tinge meravigliosamente di Mélo con una tesissima fuga in ambulanza senza precedenti.
Recensione di Pedro Armocida
mercoledì 23 marzo 2022
Recensione di Pedro Armocida
mercoledì 23 marzo 2022

Il decorato veterano di guerra Will Sharp è alla disperata ricerca di soldi perché la moglie è malata di cancro e ha bisogno di un urgente intervento chirurgico sperimentale che costa più di 230.000 dollari. Chiede aiuto a Danny, il fratello adottivo, il quale, per aiutarlo, gli propone una rapina in banca da a 32 milioni di dollari, la più grande nella storia di Los Angeles. Quando però la loro fuga va clamorosamente storta, i fratelli disperati prendono un'ambulanza con a bordo, in ostaggio, un poliziotto ferito che lotta tra la vita e la morte e l'esperta paramedico Cam Thompson.

Michael Bay mette per 24 ore a ferro e a fuoco Los Angeles in una tesissima fuga in ambulanza senza precedenti. Anche per il suo cinema, che si tinge meravigliosamente di mélo.

Qualcuno pensava che la complessità non si addiceva a Michael Bay e al suo cinema tutto muscoli e sragionevolezza. Tutto vero se ci si fermava alla patina superficiale che lo stesso regista ha sempre amato spalmare sul suo cinema sempre profondamente politico. Probabilmente chi è cascato in questo equivoco non si risolleverà neanche con questo Ambulance, ultimo capitolo della splendida filmografia di Michel Bay che sembrava aver detto tutto con il precedente 6 Underground, particolarmente sottovalutato forse perché scambiato per un mero prodotto Netflix mentre invece era un film a tutti gli effetti 'sperimentale'.

La macchina cinema di Bay è anche questo, riflettere su se stessa, se serve anche autocitandosi, magari guardando (come in questo caso) con ironia amorosa al manniano Heat - La sfida, per aggiungere sempre qualcosa di originale all'idea di intrattenimento contemporaneo.

In questo senso Ambulance, (falso) remake dell'omonimo e mediocre film danese del 2005 di Laurits Munch-Petersen, intercetta tematiche e umori da mettere in scena in un thriller che sa essere un attimo prima, adrenalinico e mozzafiato, e quello dopo più serio e compassato. In mezzo c'è la solita ironia esibita e scandita da battute in cui si sorride spesso a denti stretti.

Del film danese di partenza, che durava appena un'ora e venti minuti, rimane solo l'idea della fuga di due rapinatori fratelli in un ambulanza con un paziente e un'infermiera dentro. Mentre invece ora, l'adattamento di Chris Fedak costruisce una sceneggiatura che riempie due ore e un quarto, dando molto più spazio sia al racconto del rapporto, anche conflittuale, dei due fratelli protagonisti, con il flashback su quello ex-marine veterano di guerra trattato senza alcun riguardo dalla società (un tema caro a tanta cinematografia statunitense, si pensi a Rambo), sia allo svolgimento del colpo in banca quando risuona la seconda insistita autocitazione del film, dopo quella relativa a Sean Connery in The Rock: «Entriamo insieme come in Bad Boys?».

E, a proposito, nel film ci si chiede: «Rapinano ancora le banche?». Domanda non peregrina dal momento che il mondo è cambiato e Ambulance lo sa bene perché il cinema di Michael Bay, un tempo quasi di propaganda sull'America, ora appare completamente disilluso (ripetuti gli accenni alle falle del sistema sanitario) e non nasconde mai, anche ai lati delle inquadrature rocambolesche, il degrado della sua amata città natale, ad esempio mostrando le tende dei senzatetto.

Il film è un vero e proprio tributo, un atto d'amore a Los Angeles ripresa fin dentro l'immaginario collettivo stesso, quello del suo fiume con il canale di cemento, bianco e semi-asciutto, set prediletto di tanti film d'azione e non solo. Si pensi al videogioco "Grand Theft Auto" che forse è servito anche per la libertà di immaginare un corpo di polizia e agenti dell'FBI ai limiti della macchietta.

Ma è anche grazie a questo sguardo amorevole sulla città che la pur ampia durata del film regge l'ambientazione unica da dentro un'ambulanza grazie anche all'unità di tempo stretta nelle 24 ore del racconto. Senza dimenticare l'apporto narrativo del personaggio della paramedico (ruolo che non esiste da noi) Cam Thompson, interpretata da una convincente Eiza González, ostaggio dei due fratelli a cui prestano corpo e volto Jake Gyllenhaal e Yahya Abdul-Mateen II capaci di giocare con i loro ruoli invertiti rispetto alle abitudini cinematografiche del colore della loro pelle: il primo amante delle rapine e il secondo servitore del suo Paese.

Certo, anche questa volta Bay mette tutto il suo mestiere per accompagnare lo spettatore in alcune delle sequenze d'azione più adrenaliniche che il cinema possa offrire oggi (c'è anche spazio per una operazione chirurgica a cento all'ora...), con la macchina da presa che si muove spesso come una scheggia impazzita quasi a scontrarsi con gli innumerevoli mezzi che la regia a sua volta fa scontrare e poi immediatamente esplodere.

Michael Bay gioca per accumulazione e fa sì che lo spettatore trangugi, ora che fortunatamente si è tornati a poterlo fare, il maggior numero possibile di popcorn al secondo. Giusto in tempo per una conclusione che inserisce un sottofinale di struggente e inedito mélo. Con, poco prima, le note di California Dreamin': «Sarei al sicuro e al caldo/se fossi a Los Angeles».

Sei d'accordo con Pedro Armocida?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 26 marzo 2022
Eugenio

Due fratelli, una crisi, la scelta di una rapina. E poi un’ambulanza, un dolce amore di un paramedico e tanto, tanto inseguimento per una Los Angeles post-modernista. Michael Mann torna al cinema con un genere quasi abbandonato e assai controverso come quello dei “giocattoloni” d’azione hollywoodiani, un genere celebre negli anni ’90 prima di essere soppiantato dai cinecomic, [...] Vai alla recensione »

domenica 27 marzo 2022
THE MOON

Semplicemente un buon film, senza aspettarsi il film dell'anno,spassoso e adrenalinico,con qualche pausa meditativa un po' fuori luogo. La fine è scontata e indebolisce una trama sempliciotta ma ben strutturata in scena. 

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 3 maggio 2022
Gianluca Pelleschi
Gli Spietati

Michael Bay ha un suo stile. Può piacere, può non piacere e lo si può detestare ma è innegabile che il suo cinema non sia genericamente action. Visivamente, il tratto distintivo è il perenne movimento. L'inquadratura fissa non è sostanzialmente contemplata: c'è una predilezione per il "piano ravvicinato nervoso" sui soggetti/oggetti statici e quando i personaggi o i mezzi di trasporto si muovono, la [...] Vai alla recensione »

domenica 10 aprile 2022
Ada Guglielmino
NonSoloCinema

Una rapina andata male, due fratelli in fuga, un'ambulanza e una paramedica in ostaggio. Esplosioni e carambole di auto. Bentornato, Michael Bay! Will Sharp (Yahya Abdul Mateen II) è un veterano di guerra decorato che fatica a trovare lavoro ma ha un disperato bisogno di molto denaro per un costoso intervento chirurgico per sua moglie, che l'assicurazione si rifiuta di pagare.

mercoledì 30 marzo 2022
Davide Di Giorgio
Duels.it

Cosa resta dopo i fantasmi di 6 Underground? Raggiunta la pura astrazione narrativa in nome della messinscena dell'action, non resta che ricominciare daccapo. Ambulance rappresenta, in questo senso, il punto di ripristino della cinematografia di Michael Bay, il ritorno alle origini di un cineasta che ha compiuto la sua parabola e ora cerca il modo di ricominciare.

sabato 26 marzo 2022
Paolo Fossati
Giornale di Brescia

«Doveva essere una semplice rapina», recita lo spot radiofonico della storia dell'ambulanza più pazza del mondo, stimolando l'aspettativa che tutto si complichi. Quanto accade in seguito, benché adrenalinico, è tuttavia lineare: una corsa all'impazzata in sirena, stile videogame. Se c'è qualcosa di semplice, nel nuovo film di Michael Bay, è l'idea di fondo che la missione del cinema sia l'apoteosi [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2022
Paolo Zelati
La Voce di Mantova

È alla disperata ricerca di un lavoro per potersi permettere di pagare le cure mediche necessarie alla moglie, gravemente malata di cancro. Durante una giornata di colloqui, Will Sharp (Yahya Abdul-Mateen II) fa visita a suo fratello Danny (Jake Gyllenhaal), gestore di una concessionaria di auto di lusso ed esperto di rapine. I due, dopo una lunga discussione, decidono di prendere parte, assieme a [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2022
L.O.
La Gazzetta di Parma

Non è uno che gioca sulle sfumature, Michael Bay. Cioè a volte ci prova pure, ma con risultati così così. Siete disposti a salire su una specie di ottovolante dove succede di tutto, con esplosioni e inseguimenti senza sosta e momenti in cui la sospensione dell 'incredulità pare acqua fresca, vedi un intervento chirurgico fatto a cento all' ora, in videochiamata, su un'ambulanza che corre all'impazzata, [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 marzo 2022
Alice Sforza
Il Giornale

I due fratelli Will e Danny rapinano una banca, alla caccia di un bottino da 32 milioni di dollari. Qualcosa va storto e per sfuggire alla polizia che li ha circondati si nascondo in una ambulanza dove lavora Cam. A bordo c'è anche un poliziotto ferito, il che provoca una colossale caccia ad alta velocità nelle vie di Los Angeles. Praticamente, un videogioco fatto e finito, con fastidioso abuso del [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 marzo 2022
Francesco Alò
Il Messaggero

Il veterano di guerra Will Sharp (Yahya Abdul-Mateen II) ha bisogno di 230 mila dollari per sconfiggere il cancro di sua moglie. Mentre l'assicurazione sanitaria latita, rispunta dal passato il fratello adottivo Danny (Jake Gyllenhaal) che propone a Will un colpo in banca da 32 milioni. Nessuno si farà male, tutto meticolosamente studiato, Danny punterà le armi senza sparare e Will guiderà placidamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 marzo 2022
Alessandra De Luca
Avvenire

Will Sharp, veterano di guerra ma vittima di una società che gli dimostra solo ingratitudine, ha disperatamente bisogno di molti soldi per curare la moglie malata di cancro. Per questo si rivolge a Danny, il fratello adottivo, che per aiutarlo gli propone una rapina in banca da 32 milioni di dollari. Ma le cose vanno diversamente dal previsto e i due fratelli salgono a bordo di un'ambulanza prendendo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 marzo 2022
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Tutto in una giornata. Michael Bay produce e dirige Ambulance, approfitta del lockdown 2020 per avere tutte le strade di Los Angeles libere e declina alla sua maniera lo script di Chris Fedak, a sua volta ispirato all'omonimo film danese del 2005 diretto da Laurits Munch-Petersen. Lo spunto è praticamente lo stesso: due rapinatori prendono in ostaggio un'ambulanza per fuggire dopo un colpo che si [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 marzo 2022
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

Il nuovo film di Michael Bay ha la sfortuna di arrivare in sala in un periodo in cui un'ambulanza che si fa strada sotto il tiro incrociato di armi da fuoco e veicoli che si ribaltano non è probabilmente il tipo di catarsi a cui gli spettatori possono ambire per rifugiarsi dalle news quotidiane. E dire che Ambulance è invece proprio quel tipo di film-rifugio: è potentemente emblematico notare come [...] Vai alla recensione »

martedì 22 marzo 2022
Rocco Moccagatta
Film TV

Con Michael Bay anche riscaldare un surgelato nel microonde sembra una scena d'azione (vedere per credere). Per i suoi sorcini (spesso insospettabili), Ambulance, remake di un film danese del 2005 molto più sobrio (su Netflix), è un ritorno in buona forma, dopo tante faide tra Transformers, non prive di una radicalità visiva sui generis, e l'ultimo, lesso, 6 Underground.

martedì 22 marzo 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Remake del film danese omonimo del 2005, questo Ambulance è stato annunciato, fin da quando Michael Bay è entrato nel progetto, come una deviazione dallo stile usuale del regista americano, da quell'ipercinetismo patinato che è ormai marchio di fabbrica per l'uomo che ha creato le saghe di Bad Boys e Transformers. Un annuncio che potrebbe lasciare un giustificato scetticismo, vista l'indubbia coerenza [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 febbraio 2022
Francesco Del Grosso
Cineclandestino

Una coppia di ladri amici di vecchia data cerca di mettere a segno una rapina in banca nel pieno centro di Los Angeles. Quando il colpo va male, i due decidono di dirottare un'ambulanza per tentare di fuggire, non immaginando che al suo interno ci sia un'infermiera e un poliziotto ferito che necessita di andare in ospedale. La fuga ad alta velocità tra le strade della città si fa sempre più rocambolesca [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
venerdì 4 marzo 2022
 

Regia di Michael Bay. Un film con Jake Gyllenhaal, Eiza González, Yahya Abdul-Mateen II, Moses Ingram, Garret Dillahunt. Da mercoledì 23 marzo al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 3 novembre 2021
 

Nell'arco di una giornata sulle strade di Los Angeles, il corso di tre vite cambierà per sempre. Vai all'articolo »

TRAILER
martedì 2 novembre 2021
 

Per la regia di Michael Bay, un action movie con Jake Gyllenhaal. Dal 23 marzo al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
martedì 26 ottobre 2021
 

Jake Gyllenhaal nell'action movie ispirato all'omonimo film danese. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati