La prima notte del giudizio

Film 2018 | Azione +13

Titolo originaleThe First Purge
Anno2018
GenereAzione
ProduzioneUSA
Regia diGerard McMurray
AttoriMarisa Tomei, Lauren Velez, Melonie Diaz, Mo McRae, Chyna Layne, Y'lan Noel Lex Scott Davis, Patch Darragh, Aaron V. Williamson, Qurrat Ann Kadwani, David Breda, Steve Harris.
Uscitagiovedì 5 luglio 2018
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro

Regia di Gerard McMurray. Un film con Marisa Tomei, Lauren Velez, Melonie Diaz, Mo McRae, Chyna Layne, Y'lan Noel. Cast completo Titolo originale: The First Purge. Genere Azione - USA, 2018, Uscita cinema giovedì 5 luglio 2018 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13

Condividi

Aggiungi La prima notte del giudizio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Sfogare la propria aggressività in 12 ore durante le quali tutto è concesso. Com'è arrivata la società a decretare questa legge?

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Come sono nate le 'notti del giudizio'? Il prequel della saga ideata da James DeMonaco.
Andrea Fornasiero
martedì 21 febbraio 2017
Andrea Fornasiero
martedì 21 febbraio 2017

Nel 2018, con l'idea di abbassare il tasso di criminalità per il resto dell'anno, i Nuovi Padri Fondatori d'America decidono di mettere alla prova una teoria sociologica, lasciando l'aggressività libera di scaricarsi per una notte in una comunità isolata. Ma quando la violenza degli oppressori si scontra con la rabbia degli emarginati, il contagio esplode oltre i confini della comunità e rischia di incendiare la Nazione.

Ho incontrato Gerard McMurray e siamo subito diventati una coppia artistica perfetta. La sceneggiatura è mia ed è un film al novanta percento con un cast nero. Ho temuto di non essere adatto per la mia prospettiva di bianco italoamericano, ma credo che questa sia una storia universale. Inoltre mi sono informato molto e ho lavorato duro per entrare in una prospettiva diversa dalla mia.
James DeMonaco

Lo sceneggiatore e regista di tutti i precedenti capitoli, James DeMonaco, ha scritto anche questo prequel che sarà però diretto da Gerard McMurray, un autore nero come gran parte del cast, che ha vissuto in prima persona l'esperienza di Katrina a New Orleans. Il modo in cui le forze governative hanno trattato le persone del nono distretto della città ha per altro influenzato lo stesso DeMonaco nella scrittura del primo La notte del giudizio.

Ancora una volta coinvolti come produttori della serie Jason Blum, vero e proprio patrono del cinema di genere a basso costo americano, e Michael Bay. La svolta black della serie con questo prequel non deve per altro stupire, visto che proprio Blum è dietro a Scappa - Get Out, il film che prima di Black Panther, ha indicato come tirasse una nuova aria al box office americano.

Per McMurray si tratta dell'opera seconda dopo Burning Sands: il codice del silenzio, esordio presentato al Sundance Film Festival 2017 e dedicato all'omertà e ai brutali riti di iniziazione tra le confraternite dei college americani. McMurray può vantare inoltre una partecipazione come producer a Prossima fermata Fruitvale Station di Ryan Coogler con Michael B. Jordan, cosa che lo include nella new wave black del cinema Usa.

Ambientato a Staten Island, dov'è cresciuto DeMonaco, The First Purge spiega come siano nate le "notti del giudizio" al centro degli altri film. Lo sceneggiatore racconta qual è stato il problema principale da risolvere: «La gente di Staten Island può facilmente andarsene a Brooklyn per la serata, quindi ho deciso che gli organizzatori avrebbero dovuto offrire denaro alle fasce più povere della comunità perché restassero nella comunità. Si tratta insomma una monetizzazione dell'omicidio e della violenza, si incentiva la gente a uccidere e si fa in modo che ci siano persone intorno che possano fare da vittime. È un'idea del tutto grottesca e purtroppo molto attuale considerato il clima dell'attuale amministrazione americana».

Visto che il personaggio di Frank Grillo, al centro del secondo e del terzo capitolo, è ancora di là da venire, serviva un nuovo protagonista: William, interpretato da Y'lan Noel, vagamente noto solo per un ruolo ricorrente nella comedy Insecure. Il suo personaggio, secondo DeMonaco, è un anti-eroe ispirato al Clint Eastwood di Gli spietati ed è al centro della storia più di quanto accaduto con i protagonisti dei capitoli precedenti. Al film partecipano inoltre il premio Oscar Marisa Tomei e Patch Darragh, recentemente fattosi notare come il preside in Everything Sucks! Su Netflix.

Riguardo all'elemento politico di The First Purge DeMonaco dice di sentirsi come i registi degli anni 40 e 50 che dovevano fare western e film di guerra per contratto, ma cercavano di usarli per veicolare comunque contenuti di attualità. Allo stesso modo i film della serie La notte del giudizio vogliono essere divertenti e ben iscritti all'interno del genere, ma comunque portatori «di un discorso su quello che sta succedendo nella americana, per chi voglia vederlo».

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Frasi
- Lo Sfogo è uno strumento politico?
-… è uno strumento psicologico: per salvare il paese dobbiamo liberare la rabbia in una sola notte.
Una frase di (Marisa Tomei)
dal film La prima notte del giudizio - a cura di MYmovies.it
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati