Panic Room

Film 2002 | Thriller 100 min.

Regia di David Fincher. Un film con Jodie Foster, Forest Whitaker, Jared Leto, Kristen Stewart, Dwight Yoakam, Patrick Bauchau. Cast completo Titolo originale: Panic Room. Genere Thriller - USA, 2002, durata 100 minuti. - MYmonetro 3,21 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Panic Room tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Quando un rifugio può diventare una trappola. Un'ottima Jodie Foster in un thriller claustrofobico che rende omaggio a Hitchcock, e mette in scena una delle nostre più ataviche paure. Al Box Office Usa Panic Room ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 95,3 milioni di dollari e 30,1 milioni di dollari nel primo weekend.

Panic Room è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,21/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,31
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Thriller claustrofobico girato con perizia che tiene incollati alla sedia gli spettatori giostrando un perfetto congegno ad orologeria.
Recensione di Nelly Baiamonte
Recensione di Nelly Baiamonte

Per Meg Altman (Jodie Foster) e sua figlia Sarah è la prima notte nella nuova casa: papà se n'è andato con una modella, ma ha lasciato loro sufficienti soldi per comprarsi una magnifica palazzina ai confini di Central Park. Quattro piani, giardino, un'infinità di camere da letto e, come optional, una "panic room", ossia una camera blindata inespugnabile dove ci si può rinchiudere in caso di necessità, osservando il resto della casa attraverso dei monitor. Ed è lì che si rifugiano costernate le due donne quando, nel cuore della notte, scoprono che in casa sono penetrati tre rapinatori. Peccato che ciò che essi cercano si trovi proprio in quella stanza: ma loro non possono entrarci e Meg e Sarah non possono uscirne. Inizia così un sottile e perverso gioco del gatto col topo, dove la panic room, dapprima sicuro rifugio, si trasforma in una trappola infernale: la ragazzina infatti soffre di diabete, ma le iniezioni di insulina si trovano al piano di sopra... Thriller claustrofobico, è girato con estrema perizia da David Fincher, che, come un maestro di scacchi, tiene incollati alla sedia gli spettatori giostrando un perfetto congegno ad orologeria.

Sei d'accordo con Nelly Baiamonte?
Daniela Azzola

Alla soglia dei quarant'anni, l'attrice può davvero essere soddisfatta di sé stessa. Per la carriera, la vita e il carattere di ferro. Fa cinema esattamente da trent'anni, e non ne ha neppure quaranta. È un record. Ma non è l'unico che appartenga a Jodie Foster. Non ha mai sbagliato un colpo, neppure quando era bambina e, dicono, leggeva i copioni con attenzione maniacale. Chi non ricorda la prostituta dodicenne di Taxi Driver? E la cantante bambina in Piccoli Gangster? Bruciare le tappe, può rivelarsi pericoloso per chiunque. A meno che non si abbia la maturità di un adulto. E Jodie ce l'ha, insieme a una sconfinata sicurezza. Così arriva il momento in cui decide di vincere un Oscar. E ci riesce con Sotto accusa. Aveva 26 anni. La seconda statuetta arrivò solo tre anni dopo, col celebre Silenzio degli innocenti. Due Oscar prima dei 40 anni. C'è molto di sogno americano. Ricordiamo che il record appartiene a Katharine Hepburn, con quattro vittorie, l'ultima a 74 anni. Per Jodie c'è tutto il tempo. In Panic Room è una madre che va a vivere con la sua bambina in una casa a Manhattan. Nella casa c'è una stanza particolare, inviolabile. Ed è proprio quella stanza che si trasforma in un incubo. Jodie sta bene dovunque, anche nel thriller ritrovato. Anche se non è da lei ripetersi.

Sei d'accordo con Daniela Azzola?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In un lussuoso appartamento a quattro livelli, dotato di una stanza blindata, s'installano Meg Altman, da poco divorziata da un miliardario, e sua figlia Sarah. Quando, durante la prima notte "buia e tempestosa", irrompono tre ladri, le due si rifugiano nella panic room dove, però, è nascosta un'ingente somma, obiettivo del colpo ladresco. 5° film di D. Fincher, coprodotto da David Koepp, girato in 22 settimane (previste 10) con J. Foster incinta in sostituzione di N. Kidman, ritiratasi per un ginocchio fuori uso. È un esercizio di stile in forma di thriller a suspense in cui la casa (scene di Arthur Max, già in Seven , e fotografia del veterano Conrad W. Hall e Darius Khondki) è importante quasi quanto i personaggi e il loro violento gioco del gatto col topo. Una sola lacuna: non si dice a che cifra ammonti l'affitto. Originali titoli di testa.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PANIC ROOM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 7 giugno 2009
Paolo Ciarpaglini

Ottimo thriller, girato interamente con maestria all'interno di un appartamento da sogno. Grandissimo, immenso Whitacker. Forse l'unica vera vittima del dramma. Il malloppo, ben 22 milioni di dollari, sono infatti nascosti all'interno di una stanza blindata, che la sua ditta installa. La casa doveva essere vuota, ma la Foster, appena divorziata, disgraziatamente occupa l'appartamento con qualche giorno [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 gennaio 2016
Luigi Chierico

Un buon risultato ottenuto con un minimo sforzo dal regista David Fincher, infatti come tutti i protagonisti di questo tryller, deve rimanere anche lui sempre in casa, anzi per la gran parte nella Panic Room. Jodie Foster, nella parte di Meg Altman questa volta deve vedersela con Burnham,un ottimo Forest Whitaker, e non più col dott. Hannibal Lecter del famoso film Il silenzio degli innocenti che [...] Vai alla recensione »

domenica 30 settembre 2012
paride86

David Fincher è un regista di talento e lo dimostra ancora una volta con questo "Panic Room": thriller lineare e pieno di tensione, popolato da personaggi ben definiti e da un intreccio sorprendentemente hitchcockiano. Attori tutti in parte.

sabato 2 gennaio 2010
stego

thriller claustrofobico dalla trama originale, ottimi gli attori il film nei suoi 100 min circa tiene incollati alla sedia e la voglia di sapere come va a finire cresce sempre più, strepitoso whitaker.

venerdì 8 aprile 2016
Fabal

Meg è fresca di separazione dal ricchissimo marito, e si trasferisce con la piccola Sarah in una mega villetta nel centro di Manhattan. La casa è dotata di una stanza particolare: la panic room, una sorta di bunker in cui rifugiarsi in caso di aggressione, collegato direttamente con la centrale di polizia. I tre malviventi che fanno irruzione durante la prima notte dovranno sostenere [...] Vai alla recensione »

martedì 17 aprile 2012
brando fioravanti

Madre e figlia si ritrovano rinchiuse al sicuro in una camera blindata mentre tre rapinatori si aggirano per casa. Il problema è che hai rapinatori interessa solamente ciò che è contenuto nella stanza blindata e sono intensionati a entrarci. Il film entra in tensione sin dalle prime scene fino alla fine. Buoni gli spunti psicologici dei rapinatori occasionali.

lunedì 16 maggio 2011
=Ester=

Secondo me Panic room è un film con una sceneggiatura che da tanti spunti, può decisamente vantare delle interpretazioni notevoli da parte degli attori. Trovo che la regia di Fincher sia decisamente funzionale al film, mi spiego meglio: i lunghi piani sequenza (anche se l'uso della tecnologia prende un po' troppo il sopravvento)  ti lasciano in sospeso il tempo giusto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 25 gennaio 2017
carrone

felcy ,hai perfettamente ragione il film e deludente trama inverosimile.alcune situazioni al limite del ridicolo(il ladro buono che aiuta la figlia della protagonista , uno dei deliquenti per mezzora con il passamontagna in testa, ma non ha caldo'?....il marito sanguinaute che spara all impazzata.banale

venerdì 25 settembre 2009
Turkish

Un film con una sceneggiatura scadente e noiosa, e ripetuta farcita dal virtuosismo esasperato di regia di Fincher certamente troppo per un film del genere.

Frasi
No. Scusami tu, cercavo di non dirtelo:Ho fame e ho le vertigini.
Sarah Altman (Kristen Stewart)
dal film Panic Room - a cura di pic
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Venezia
Panorama

È tempo di cambiamenti per Meg Altman (Jodle Foster). Dopo il divorzio dal marito, ricco industriale farmaceutico, è in cerca di una nuova casa per lei e la figlia Sarah (Kristen Stewart). La trova nel cuore di Manhattan e non appena ne varca la soglia è amore a prima vista: tre piani, stanze eleganti, ascensore interno e una stanza segreta, la panic room.

Paolo Boschi
Scanner

Pericolo, oscurità e claustrofobia: sono gli ingredienti vincenti di Panic Room di David Fincher, un regista che in passato ha dimostrato di trovarsi decisamente a proprio agio con il genere thriller (vedere in merito Seven e The Game). La storia affonda le sue radici narrative in una delle preoccupazioni più pressanti ed attuali negli Stati Uniti, ovvero l'ossessione per la sicurezza della casa, per [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Era una notte buia e tempestosa... Come nel romanzo (sempre solo iniziato) del bracchetto-filosofo Snoopy, anche nel film Panic Room di David Fincher ci si immaginano tenebre da tregenda. In quel di Manhattan piove e tira vento, con i bagliori dei lampi che illuminano a sprazzi la scena del delitto. Scena ben fornita di sponsor, ovviamente: se ne contano almeno quattro, dalle sigarette al whisky di [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

L’idea è promettente: raccontare la paura, o meglio quella sua forma diffusa nell’immaginario che induce uomini e donne a fuggire dalla dimensione pubblica per chiudersi sempre più nella precaria sicurezza dell’isolamento domestico. E poi ancora: raccontare come questo isolamento si trasformi in una prigione essa stessa angosciante, essa stessa causa di paura ulteriore.

Mauro Gervasini
Film TV

Mamma lasciata sola dal marito con figlia adolescente e diabetica. Prima notte in una grande casa del!a zona residenziale di New York. La passeranno nella “panic room”, una camera blindata a tenuta stagna, assediate da tre criminali (a dire il vero, due e mezzo...) che giocano alla caccia al tesoro. Da una sceneggiatura scolastica di David Koepp (che ha scritto Carlito’s Way e Spider Man), un thriller [...] Vai alla recensione »

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati