Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 23 ottobre 2017

Jared Leto

Ritratti di ragazzi allo sbando

Nome: Jared Joseph Leto
45 anni, 26 Dicembre 1971 (Capricorno), Bossier City (Louisiana - USA)
occhiello
Il re è caduto!
dal film Alexander (2004) Jared Leto è Efestione
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jared Leto
Razzie Awards 2017
Nomination peggior attore non protagonista per il film Suicide Squad di David Ayer

Golden Globes 2014
Nomination miglior attore non protagonista per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Golden Globes 2014
Premio miglior attore non protagonista per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Premio Oscar 2014
Nomination miglior attore non protagonista per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Premio Oscar 2014
Premio miglior attore non protagonista per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée



Blade Runner 2049

* * * - -
(mymonetro: 3,22)
Un film di Denis Villeneuve. Con Ryan Gosling, Harrison Ford, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright.
continua»

Genere Fantascienza, - USA 2017. Uscita 05/10/2017.

Suicide Squad

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,77)
Un film di David Ayer. Con Jared Leto, Ben Affleck, Will Smith, Margot Robbie, Joel Kinnaman.
continua»

Genere Azione, - USA 2016. Uscita 13/08/2016.

Dallas Buyers Club

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,70)
Un film di Jean-Marc Vallée. Con Matthew McConaughey, Jared Leto, Jennifer Garner, Denis O'Hare, Steve Zahn.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2013. Uscita 30/01/2014.

Lord of War

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,72)
Un film di Andrew Niccol. Con Nicolas Cage, Ethan Hawke, Jared Leto, Bridget Moynahan, Ian Holm.
continua»

Genere Azione, - USA 2005. Uscita 18/11/2005.

Alexander

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,80)
Un film di Oliver Stone. Con Colin Farrell, Angelina Jolie, Val Kilmer, Rosario Dawson, Jared Leto.
continua»

Genere Biografico, - USA, Gran Bretagna 2004. Uscita 14/01/2005.
Filmografia di Jared Leto »

mercoledì 20 settembre 2017 - Denis Villeneuve e Sylvia Hoeks raccontano il film e rispondono sulla possibilità di altri sequel. Dal 5 ottobre al cinema.

Blade Runner 2049: «è un noir esistenziale, come l'originale»

Andrea Fornasiero cinemanews

Blade Runner 2049: «è un noir esistenziale, come l'originale» Dopo la proiezione di alcune scene in anteprima di Blade Runner 2049, di cui però ci è tassativamente proibito parlare, Denis Villeneuve e l'attrice Sylvia Hoeks, che nel film interpreta Luv, hanno concesso un generoso incontro alla stampa romana. Si è partiti da un riepilogo di alcuni assunti già del film precedente, come il ruolo dei replicanti: «Sono esseri sintetici, sviluppati dalla bio-ingegneria per essere schiavi, pensati per sfruttare le risorse di altri pianeti, al di fuori del sistema solare, e renderli abitabili per gli esseri umani», ha detto il regista, «Inizialmente erano vietati per legge e soprattutto era vietato che si aggirassero non registrati sulla Terra, per questo ci sono poliziotti speciali, chiamati Blade Runner, il cui compito è scovarli e "ritirarli"». Dal 2019 del primo capitolo al 2049 del secondo diverse cose sono cambiate: «Già nel film di Ridley Scott il mondo era di grande atmosfera ma pure un incubo e il nostro porta avanti quell'idea, dove le cose hanno continuato ad andare male: il clima è impazzito tanto che a Los Angeles nevica e i mari si sono alzati (al punto che serve una diga per tenere la città al sicuro)". "Volendo restare fedeli allo spirito noir della pellicola originale abbiamo dovuto affrontare il problema di Internet. Perché non c'è niente di più noioso di un detective che sta a digitare guardando uno schermo, così i nostri sceneggiatori hanno avuto l'idea di un grande blackout, un enorme disturbo elettromagnetico che ha distrutto tutti i dati digitali, facendo sopravvivere quasi solo quelli analogici. È anche una riflessione sulla fragilità del nostro mondo informatico, ma soprattutto mi piace che nel nostro film l'eroe debba incontrare le persone, camminare anche nel fango e via dicendo».

martedì 19 settembre 2017 - In 2048: Nowhere to Run Luke Scott presenta il personaggio interpretato dal wrestler Dave Bautista.

Blade Runner 2049, la rabbia incontenibile di Sapper nel corto prequel

Olivia Fanfani cinemanews

Blade Runner 2049, la rabbia incontenibile di Sapper nel corto prequel In attesa dell'uscita di Blade Runner 2049, nelle sale dal 5 ottobre, Warner Bros presenta un nuovo cortometraggio prequel dell'attesissimo film di Denis Villeneuve. Il regista canadese ha commissionato tre diversi cortometraggi per "colmare le lacune e spiegare l'origine degli eventi" che separano il primo film di Ridley Scott dal "suo" sequel con Ryan Gosling e Harrison Ford. Dopo 2036: Nexus Dawn, con protagonista il Niander Wallace di Jared Leto impegnato a presentare a un gruppo di esperti la nuova linea di replicanti Nexus9, così sofisticati da rasentare l'essere perfetto, Luke Scott (figlio di Ridley) dirige 2048: Nowhere Run. Ambientato un anno prima degli eventi narrati nel film di Villeneuve, il cortometraggio introduce Sapper, un replicante costretto a vivere ai margini della società per mantenere l'anonimato. Interpretato dal wrestler Dave Bautista, il massiccio replicante è messo in difficoltà da un gruppo di teppisti che cercano in tutti i modi d'infastidire le uniche due persone con cui ha stretto un rapporto sincero. Sapper si troverà quindi costretto a scatenare tutta la sua ira, facendo saltare sovente quella copertura di uomo tacito e tranquillo che aveva faticosamente costruito per dimenticare il passato.

   

Altre news e collegamenti a Jared Leto »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità