Fight Club

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Fight Club   Dvd Fight Club  
Un film di David Fincher. Con Brad Pitt, Helena Bonham Carter, Edward Norton, Meat Loaf, Jared Leto.
continua»
Drammatico, durata 139 min. - USA 1999. MYMONETRO Fight Club * * * * - valutazione media: 4,02 su 189 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,02/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
Picchiarsi per stare meglio: questo l'assunto del film. Dopo il successo, in parte inaspettato, di Seven, Fincher ripercorre e perfeziona la violenza.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Machismo imperante e violenza per suscitare polemiche, ben diretto e ben interpretato
Pino Farinotti     * * * - -

Picchiarsi per stare meglio: questo l'assunto del film. Dopo il successo, in parte inaspettato, di Seven, Fincher ripercorre e perfeziona la violenza. Pitt è semplicemente il diavolo: forte, astuto, bello e violento. Norton ne rimane sedotto. Nota di costume sulla pratica di scaricamento delle tensioni con scarico di pugni. Machismo imperante. Suggestioni da palestra di pugilato. Ideologia atta a suscitare polemiche. Ben diretto e ben interpretato.

Premi e nomination Fight Club MYmovies
il MORANDINI
Primo Weekend Usa: $ 11.035.000
Incasso Totale* Usa: $ 11.035.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 26 settembre 1999
Sei d'accordo con la recensione di Pino Farinotti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
17%
No
83%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Fight Club

premi
nomination
Premio Oscar
0
2
* * * * *

Un capolavoro assoluto

lunedì 21 maggio 2007 di Nichel

Un capolavoro assoluto, non tanto per la tecnica (comunque eccellente) quanto per il contenuto eccezionale e per la trama perfetta, precisa come un orologio. Ma è sul piano del contenuto che il film entra di diritto nel panteon dei capolavori del cinema (e dell'arte in genere). Chi lo critica sotto questo punto di vista lo fa solo perchè lo TEME, teme i concetti semplici, esatti, lapalissiani che trapelano dal film; dall'incontro-scontro sanguinario con sè stessi, alla caduta del capitalismo per continua »

* * * * *

Perchè ci si ostina a fare i critici...?

venerdì 3 agosto 2007 di Raistlin

Da qualche parte ho letto questa frase: "chi sa fare fa, chi non sa fare insegna e chi non sa neanche insegnare fa il critico..." , quando leggo certe recensioni (Lietta Tornabuoni...per intenderci) comprendo il senso di queste parole. E' triste, infatti, vedere certi personaggi nascondersi dietro un falso mestiere per sparare a zero sulle poche cose buone che ci vengono donate (che possono essere film, libri o altro) soltanto per ergersi a ruolo di saccenti. Non si accorgono che sembra, dalle loro continua »

* * * * -

Da uno scrittore eccezionale

martedì 4 settembre 2007 di Moro

Forse si è parlato troppo poco di lui. Forse i critici, gli intellettuali che decidono il valore di un film in una colonnina di giornale non l'hanno mai letto, quel libro. Il suo autore, Chuck Palaniuk, rappresenta praticamente in ogni suo libro quella società malata, quell'individuo avulso dal sogno americano che a loro modo i beat rappresentavano negli anni della contestazione. Si può essere d'accordo o meno con le vie che i suoi personaggi utilizzano per fuggire, scappare e salvarsi alla loro continua »

* * * * *

Si deve combattere!!

lunedì 29 luglio 2002 di Aldo77

Fight Club è un film che lascia il segno, specialmente in coloro che da un determinato punto di vista si rispecchiano nel protagonista principale. Infatti alla fine ti rendi conto (nel mio caso ho rafforzato la mia convinzione) che noi non siamo uomini "liberi", ma macchine manovrate dal sistema e che ognuno di noi (chi più chi meno) ha bisogno di una "guida" che ci faccia capire (in determinate situazioni) se un'azione che stiamo per compiere o che abbiamo compiuto sia veramente partita da noi continua »

Tyler Durden (Brad Pitt)
Le cose che possiedi alla fine ti possiedono.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Tyler Durden (Brad Pitt)
Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca, sei la canticchiante e danzante me**a del mondo!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Tyler Durden (Brad Pitt)
Solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare qualsiasi cosa.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Fight Club oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Fight Club

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 febbraio 2013

Cover Dvd Fight Club A partire da mercoledì 20 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Fight Club di David Fincher con Brad Pitt, Helena Bonham Carter, Edward Norton, Meat Loaf. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Fight Club (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 0,50 €
Aquista on line il dvd del film Fight Club

SOUNDTRACK | Fight Club

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 24 giugno 2003

Cover CD Fight Club A partire da martedì 24 giugno 2003 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Fight Club del regista. David Fincher Distribuita da Ryko, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale. Su internet il cd Fight Club è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 11,99 €
Prezzo di listino: 14,79 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Fight Club

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Largo al sociologo: per giudicare un film come Fight Club, di David Fincher, servono senz’altro di più le analisi dei fenomeni di costume (e quindi largo anche allo psicologo) piuttosto che le consuete categorie estetiche. Perché Fight Club è il sintomo di una malattia, anzi, con ogni probabilità è già esso stesso la malattia. Vuoto assoluto, disastro antropologico, dominio del Male e del non-senso: cosi appare a Fincher la società contemporanea. Non esiste speranza, non si scorge via d’uscita, impossibile rinvenire la minima briciola di spiritualità. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

I Fight Club del film di David Fincher (californiano, 36 anni, già regista di Seven e The Game) sono circoli in cui gli uomini si sfidano facendo a pugni con dolore non come sul ring, ma come nelle lotte di galli o di cani. A Edward Norton malato d'insonnia il medico consiglia di frequentare le associazioni di malati terminali (cancerosi, leucemici, afflitti da Aids) e di trovare nel loro dolore la quiete di cui ha bisogno per poter dormire. Patire il dolore è l'unico rimedio per il caos e la disperazione contemporanei, sostiene un predicatore, mentre l'aggressivo Brad Pitt (che é, naturalmente, la parte oscura del protagonista) intende creare un esercito di ragazzi vandali in lotta contro consumismo, capitalismo, cultura industriale. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Ottovolante di sensazioni forti (come del resto Seven,il film più noto di Fincher), condensato di ammiccamenti “pseudo-alti” (soprattutto da Il sosia di Dostoevskij), ritmo da spot pubblicitario con scenografie visionarie. Chi entra è avvertito: il cocktail servito può essere altamente tossico. Grande o grosso? L’alternativa si poneva già con Seven (1995). Era una discesa nell’inferno del nichilismo metropolitano, quel film, o era solo una manipolazione furbesca di luoghi comuni, l’ennesimo titillamento del voyeurismo della lacerazione dei corpi? C’era, allora, chi sospettava una propensione di David Fincher per la volgarità. »

“Fight Club” Fight goes on

di Dennis Lim The New York Times

CULT films, the critic Danny Peary wrote in his 1981 book “Cult Movies,” “are born in controversy” and elicit “a fiery passion in moviegoers that exists long after their initial releases.” By those measures David Fincher’s “Fight Club,” a movie that stirred vitriolic ire when it came out 10 years ago and today inspires obsessive, often worshipful scrutiny in both lowbrow and highbrow quarters, is surely the defining cult movie of our time. In his memoir Art Linson, a producer of the film, describes the aftermath of the first screening at the 20th Century Fox lot: ashen-faced executives imagining their higher-ups (including Rupert Murdoch ) “flopping around like acid-crazed carp wondering how such a thing could even have happened. »

Fight Club | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | nichel
  2° | raistlin
  3° | moro
  4° | aldo77
  5° | alex
  6° | fabrizio cirnigliaro
  7° | enzoannio
  8° | bevete la grappa di pino
  9° | ale
10° | tony montana
11° | giu/da(g)
12° | taniamarina
13° | soulsteal6
14° | mrpink
15° | nick
16° | salvo \ glicine del cosmo
17° | soulsteal3
18° | le noir
19° | giofredo'
20° | maximilione
21° | mambù
22° | thephilosopher
23° | elia was here
24° | soulsteal
25° | soulsteal2
26° | soulsteal4
27° | claudus
28° | vic fontaine
29° | jeff lebowsky
30° | tdurden96
31° | darkovic
32° | mrwolfsmith
33° | shadow
34° | sinkro
35° | brando fioravanti
36° | andy_bateman
37° | hermes v. b. malavasi
38° | marky88tiz
39° | kant
40° | piernelweb
41° | fra007
Premio Oscar (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità