Fight Club

Film 1999 | Drammatico 139 min.

Regia di David Fincher. Un film Da vedere 1999 con Brad Pitt, Helena Bonham Carter, Edward Norton, Meat Loaf, Jared Leto, Ezra Buzzington. Cast completo Titolo originale: Fight Club. Genere Drammatico - USA, 1999, durata 139 minuti. - MYmonetro 4,08 su 208 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fight Club tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Picchiarsi per stare meglio: questo l'assunto del film. Dopo il successo, in parte inaspettato, di Seven, Fincher ripercorre e perfeziona la violenza. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, Al Box Office Usa Fight Club ha incassato 36,9 milioni di dollari .

Passaggio in TV
giovedì 13 dicembre 2018 ore 3,35 su STUDIOUNIVERSAL

Fight Club è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,08/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,93
ASSOLUTAMENTE SÌ
Machismo imperante e violenza per suscitare polemiche, ben diretto e ben interpretato.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Picchiarsi per stare meglio: questo l'assunto del film. Dopo il successo, in parte inaspettato, di Seven, Fincher ripercorre e perfeziona la violenza. Pitt è semplicemente il diavolo: forte, astuto, bello e violento. Norton ne rimane sedotto. Nota di costume sulla pratica di scaricamento delle tensioni con scarico di pugni. Machismo imperante. Suggestioni da palestra di pugilato. Ideologia atta a suscitare polemiche. Ben diretto e ben interpretato.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
FIGHT CLUB
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 3 febbraio 2010
Fabrizio Cirnigliaro

Quando è uscita nelle sale cinematografiche questa pellicola ha suscitato molte polemiche, nonostante non abbia avuto un grande successo al botteghino. “Etichettato” come l’ “Arancia Meccanica” del secondo millennio per la violenza di certe immagini, Fight Club dopo l’uscita in Home video e grazie al passaparola è diventato un vero Cult Movie, e [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 aprile 2009
enzoannio

Luoghi comuni? Fascismo? Ah, al diavolo... Nel caso in cui sei intelligente sai benissimo che non sono opportune generalizzazioni del tipo fascismo=violenza e sai anche benissimo che Stalin è stato il primo uomo su questo pianeta a chiudere i cancelli di un gulag. Se sei uno stupidone antifascista strumentalizzato da qualche idea "filo-socialista" ti do un consiglio: non studiare la storia dei testi [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 luglio 2011
giu/da(g)

Un anonimo impiegatuncolo, che s'attizza col catalogo IKEA e che per sentirsi meno depresso frequenta circoli di malati terminali, fa l'incontro della vita: Tyler Durden, misterioso quanto anarchico personaggio, con cui finirà per legare indissolubilmente la propria vita. Fight Club è essenzialmente un buon cocktail, dove nessun gusto è predominante , ma dove la miriade [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 ottobre 2015
Portiere Volante

Tutti abbiamo il nostro lato oscuro,selvaggio,  che cerchiamo di controllare. Qui il protagonista esplode in una follia contagiosa che coinvolge uomini imprigionati dallo stress della quotidianità. L'insonnia,la ricerca della condivisione,l'ansia della prima parte del film, si trasformano in una reazione al di fuori di ogni schema,solo chi combatte diventa [...] Vai alla recensione »

domenica 25 luglio 2010
taniamarina

Fight club: ovvero come ti descrivo l'uomo di oggi; pressato dalle apparenze, dai suggerimenti imperanti dei mass media, dall'ipercomunicazione, da una società iconorroica che ci allontana dai nostri istinti. La prima parte corre veloce, un film perfetto e violento fino all'inverosimile. Poi si perde in se stesso, facendo della violenza uno strumento non più allegorico, ma il vero must della pellicola. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 agosto 2012
Le noir

Prima regola del Fight Club: mai parlare del Fight Club. Ma se c'è da farlo..come si può  parlarne male? David Fincher lancia 2 personaggi esagerati che a loro modo si completano.Il caos è l'unica arma rimasta all'uomo per far sentire veramente la sua presenza,per far uscire il consumatore medio dalla lavata di  cervello dei Mass Media e delle multinazionali.Adult [...] Vai alla recensione »

martedì 1 aprile 2014
Elia was here

Il film, oltre che a essere un vero e proprio cult, appassiona fin dalle prime scene. Trovo che sia una perfetta metafora della socitá moderna: siamo circondati da martellanti pubblicità, gadget inutili che servono solo a soddisfare unicamente i nostri futili bisogni e soprattutto da molta, troppa ipocrisia. Le persone cercano di creare una falsa immagine di loro, per paura di vivere, [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 agosto 2012
ThePhilosopher

 "Questa è la tua vita e sta finendo un minuto alla volta". "Combatti per sapere chi sei". "Quanto sai di te stesso se non ti sei mai battuto?" "Se si cancella la traccia dei debiti allora torniamo tutti a zero. Si crea il caos totale." "Prima regola del Fight Club: non parlate mai del Fight Club; seconda regola del Fight Club: non [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 luglio 2010
mambù

Un uomo (Edward Norton) soffre molto e la notte non riesce più a dormire. Per scaricare l'ansia si mette a frequentare corsi dove malati gravi si riuniscono e confessano i loro problemi. Conosce due persone importanti per lui: Marla Singer e Tyler Durden (interpretato da un grandissimo Brad Pitt). Tyler fa saltare l'appartamento di Norton a sua insaputa e i due vanno a vivere insieme [...] Vai alla recensione »

martedì 6 aprile 2010
giofredo'

Film disgregante fuori dai canoni,  cinematogragici, tematici, in cui sembra prevalere, in maniera sistematica sino alla fine, inossidabile l'aspetto dei nuovi adpiti formatosi piano piano, pronti a tutto, a rispettare la volonta' del Maestro; ed cio' che faranno. I due Capistipiti, di cui uno di questi e  Brad Pitt, nel ruolo di Tyler, mentre lì'altro [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 giugno 2017
Parsifal

IL romanzo di Chuck Palahniuk diventa , grazie alla regia di Fincher ed alla sceneggiatura di Jin Uhls, uno dei film più rappresentativi e controversi del cinema americano anni '90. IL protagonista, di cui non si conosce il nome (  nulla avviene a caso) è interpretato da un  talentuoso Ed Norton. Incarna il tipico americano medio, single ( molto interessante la digressione [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 agosto 2015
Antonio Assisi

Un CAPOLAVORO. A partire dal protagonista senza nome,dal suo alter-ego che prende vita,dall'inizio del Fight Club. "La prima regola del Fight Club è non parlare MAI del Fight Club." Bhe,credo che per il film sia la cosa inversa. Tutti dovrebbero conoscerlo per conoscere la "canticchiante e danzante me*da" che c'è dentro di noi.

martedì 16 aprile 2013
Hermes V. B. Malavasi

..della mia vita! Esattamente come parte il film dalla fine per spiegare l'inizio. L'ultima parte è stata per me la più incisiva, quella dove Edward lega le sue mani con Maria Singer, molto suggestiva come scena, (mentre i palazzi si riducevano al solo piano terra) e la frase finale come stesse per indicare la riconcigliazione delle due parallele, in un incrocio per proseguerire [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
tdurden96

Potremmo definirlo il nobile intermediario tra il romanzo e il grande pubblico,l'adattatore per modulare la grande e calorosa vampata ideologica del vero fight club,quello di palahniuk,capolavoro che ha necessitato del liofilizzato hollywoodiano per fare breccia nella mente del vasto pubblico che il cinema può garantirgli,imponendosi come un cult movie per antonomasia,legittimando finalmente [...] Vai alla recensione »

martedì 16 ottobre 2012
Maximilione

Ibrido. Spericolato. Meticcio. Il quarto lungometraggio di David Fincher si presenta come un perfetto frullato di visione classica ed estetica contemporanea e s'impone nella storia delle idee come uno dei primi e più importanti capitoli del cinema postmoderno. Il tema gotico del doppio di ascendenza romantica, storicamente legato alle figure di Dottor Jeckill e Mister Hyde, viene riproposto [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 settembre 2011
darkovic

Senza dubbio un Cult allucinante e fantastico David Fincher uno tra i pochi registi a donarci tasselli unici e innovativi nel nostro grande mondo del cinema Naturalmente oltre la fantastica  e particolare storia,degli ottimi attori ...Norton ormai  davvero di diritto tra i grandi,Pitt fantastico,sexi e super, la Carter completa il trio superriuscito di questo film che [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 febbraio 2011
claudus

Sono nato nel 1976 e questo film ci esprime, esprime “ la terra di mezzo “ da cui proveniamo, appartiene alla “generazione limbo”. E vi dirò …:  “Quello che mi spaventa sono le celebrità sulle riviste, la televisione con 500 canali, il nome di un tizio sulle mie mutande, i farmaci per capelli, il viagra, l'arredatrice, poche calorie, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 marzo 2010
vic fontaine

Nel bellissimo "Fight Club" David Fincher prosegue il suo discorso su violenza e senso morale già incardinato in "Seven", attraverso una grande padronanza del mezzo tecnico-cinematografico e un notevolissimo talento scenografico affinato nella palestra dei videoclip e in tutte le sue precedenti fatiche cinematografiche. Il film contiene una critica feroce al sistema capitalistico-pubblicitario che [...] Vai alla recensione »

sabato 17 ottobre 2015
kondor17

Jack è ispettore assicurativo nel campo automobilistico, che vola avanti e indietro per gli Stati Uniti per verificare i mezzi incidentati. Per curare l'insonnia vorrebbe impasticcarsi, mentre il medico lo invita a partecipare, come infiltrato, nei vari gruppi di recupero e di outing. È li che incontra Bob, Meat Loaf, a cui è cresciuto un seno spropositato dopo l' amputazione [...] Vai alla recensione »

domenica 5 agosto 2012
Andy_Bateman

 Il film si incentra su una visione distorta e controversa del consumismo, della società e infine sull'alienazione dell'uomo dei giorni nostri, s tereotipato e macchinoso. Il narratore protagonista (Edward Norton)è un comune uomo americano che lavora per un'azienda automobilistica. Soffre di insonnia, sostiene a malapena i ritmi del Jet Leg ed è estremamente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 marzo 2012
brando fioravanti

Il film parla di un uomo insonne e depresso che trova conforto in un gruppo di malati terminali. Sembra che solo vedendo chi sta peggio può ridimensionare la propria vita. Ma appena conosce uno sbandato viene travolto in una spirale di violenza in cui tutte le voglie più represse prendono vita. Film dai risvolti surreali, in cui non si distinque più il sogno dalla realtà. [...] Vai alla recensione »

domenica 4 marzo 2012
MrWolfSmith

Film perfetto,sotto tutti i punti di vista: trama,perfetta e precisa,mai stancante o noiosa;temi e pensieri ,terribilmenti veri e odierni,che spingono lo spettatore a riflettere per poi giungere alla stessa conclusione di Tyler Durden;regia;attori,tutti perfetti nei loro ruoli,che mi hanno colpito tutti per la loro bravura;violenza nuda,cruda e reale negli scontri che vengono giustificati con l'avversio [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 dicembre 2010
Shadow

Edward Norton interpreta un uomo normale come tanti altri, stravolto da un lavoro che non li piace, una forte insonnia e dalle tante regole del capitalismo che ci vengono imposte. Nella sua vita banale e senza uno scopo, due persone sconvolgeranno totalmente tutto ciò in cui credeva, Tyler Durden, interpretato da uno stratosferico Brad Pitt, e Marla Singer, interpretata invece da Helena B.

mercoledì 2 dicembre 2009
Sinkro

FIGHT CLUB Tyler: Personaggio storico [con cui ti batteresti]? Jack: Mi batterei con Gandhi. Tyler: Ottima risposta! Ritmo incalzante da videoclip, battute fulminanti e genio visivo per questa pellicola del 1999 di Fincher (già noto per Alien e Seven) tratta dal celebre (secondo) romanzo di Chuck Palahniuk. Jack/Norton è un piccolo borghese insoddisfatto tormentato dall'insonnia (come De [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 giugno 2014
Jeff Lebowsky

 The fight club è un film che entra di diritto nella categoria CAPOLAVORI. David Fincher affina la prorpia tecnica e perfeziona il tema della violenza (già affrontato in modo impeccabile nel film seven) mettendo in scena un'opera epocale e meravigliosa, grazie ai suoi concetti molto semplici che sicuramente non tutti possono accettare e la perfezione assoluta della trama fa sorgere [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 aprile 2009
marky88tiz

Un Ed Norton schiavo dei mobili Ikea, il classico borghese ufficioso che combatte con i suoi problemi di insonnia, fin qui niente di così innovativo, ma già appena sperimenta il primo metodo di cura per dormire sonni tranquilli, già sappiamo che la trama sarà geniale. il film è un susseguirsi di emozioni colpi scena, lampi di messaggi subliminali, denuncia al mondo consumista commerciale che lascia [...] Vai alla recensione »

martedì 5 maggio 2015
Mr.Pink321

ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER chiarisco subito che il mio commento e rivolto a chi ha già visto il film. detto questo non resta che infrangere la prima regola e iniziare provocatorio, incisivo, esagerato. un film  che svela la nevrosi di un uomo comune con energia, forza espressiva e umorismo. Preciso subito che, pur avendo letto il geniale romanzo di Chuck Palanniuk cui il film si [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 dicembre 2014
Great Steven

FIGHT CLUB (USA, 1999) diretto da DAVID FINCHER. Interpretato da EDWARD NORTON, BRAD PITT, HELENA BONHAM CARTER, MEAT LOAF ADAY, JARED LETO, EZRA BUZZINGTON, ZACH GRENIER, RICHMON ARQUETTE, DAVID ANDREWS, GEORGE MAGUIRE, CHRISTINA CABOT Tormentato dall’insonnia, alla ricerca disperata di un’identità in un mondo che si avvia ad entrare nella globalizzazione più spersonalizzante [...] Vai alla recensione »

domenica 25 settembre 2011
fra007

avventure di un pazzo. fonda il fight club, una specie di setta dove ogniuno si pesta a sangue e dopo ride beato o meglio "purificato". Bred Pitt come anticonformista non convince, Edward Norton ottimo come sempre. qualche interessante riflessione sull'essere o non essere.. tutto il resto è una cavolata micidiale.

domenica 20 ottobre 2013
Sally Spectra

Anche io ho voluto dare (come se ce ne fosse bisogno) la mia testimonianza su un capolavoro come questo. Il film che più di ogni altro sprizza sensualità maschile, con un Brad Pitt nella sua massima bellezza. Fisico asciutto e tonico, fresco, sodo. Come è Pitt è tutto il film: tonico, fresco, lucido ed arrapante. Una storia impeccabile, accompagnata dagli interpreti calati [...] Vai alla recensione »

sabato 12 ottobre 2013
albydrummer

sia film .che romanzo...!! stupendi!!

venerdì 30 settembre 2011
Maurizio Biondo

...beato chi ancora deve fare l'esperienza di questa visione...l'aspetta un'esperienza irripetibile.

sabato 20 febbraio 2010
ultimoboyscout

Un film che ti fa gonfiare il petto! Ben fatto, bellissima idea, bravo il regista e bravissimi gli interpreti Pitt e Norton. Violento, crudo forte e sanguinolento, ma non è solo snague arena e violenza gratuita:c'è molto da vedere e da divertirsi. 

mercoledì 30 novembre 2011
niky6900

Un capolavoro unico nel suo genere, un bel lavoro fatto dal regista david fincher. Ottimo tutto il cast, a partire da edward norton a brad pitt. Un film sensazionale, ricco di suspance. Questo grande capolavoro ottiene cinque stelline piene.

venerdì 31 dicembre 2010
Andy11

Tyler Durden (Brad Pitt): difficilmente si dimentica il nome di questo produttore e venditore di sapone e facilmente tornano alla nostra mente alcune sue frasi come: " L'auto miglioramento è masturbazione" oppure "Le cose che possiedi alla fine ti possiedono". Intorno a quest'ultima frase, in particolare, ruotano la filosofia e il senso del film, che è e [...] Vai alla recensione »

martedì 21 settembre 2010
Lupus955

La trama è originalissima, la resa è eccezionale, gli attori interpretano al meglio delle loro capacità. Credo che sia un film veramente ben riuscito, e mi sentirei di consigliarlo, mettendo però in guardia chi è particolarmente sensibile alla violenza.

lunedì 14 aprile 2014
lafra1986

da vedere assolutamente

mercoledì 21 settembre 2011
Leonardo Magnani

Fight Club è un film geniale e bellissimo (come il libro) con una regia a dir poco fantastica di un grandissimo David Fincher, ormai uno dei miei registi preferiti (basti guardare questo, Seven, Zodiac, The social network, Il curioso caso di Benjamin Button e tanti altri). Edward Norton e Brad Pitt, soprattutto il primo, sono stati bravissimi e immensi, si sono calati perfettamente nei personaggi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 31 marzo 2010
Dado1987

Senz'altro un film unico, per me è un capolavoro indiscusso; David Fincher è un maestro, e Pitt e Norton sono due Jedi che hanno appreso le tecniche del lato Oscuro della Forza, in Fight Club raggiungono apici di recitazione dualistica molto elevati. Penso che questo film abbia una vena romantica molto marcata, intendendo per romantico, ciò che questa parola significava in origine, la contrapposizione [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 agosto 2013
pipakuk

Bellissimo il film, non si smentiscono gli attori, un applauso al regista che ha saputo rispettare l'idea narrante di Palahniuk. Autore, che adoro e che rappresenta attraverso una scrittura particolare, tagliente, tutte le inquietudini dei nostri tempi. Non tralasciando, attraverso l'esasperazione dei personaggi le psicosi dell'uomo d'oggi.

domenica 14 aprile 2013
no_data

Bellissimo film, con un Brad Pitt ed un Edward Norton spettacolari.

domenica 17 luglio 2011
Prayant

Poco da aggiungere alle recensioni fatte prima di me. Semplicemente, questo film ti sveglia, è un pugno nello stomaco che ti fa riflettere sulla società che ci circonda e su ciò di cui davvero "abbiamo bisogno" per vivere, su chi davvero siamo. 5 stelle.

sabato 10 luglio 2010
ivan91

bellisimo film

domenica 17 gennaio 2010
chriss

Circa dieci anni fa vidi distrattamente Fight Club...Fino a circa mezz' ora dalla fine pareva tutto chiaro: un insonne impiegato trova un certo sollievo, su consiglio di un medico, nel frequentare dei gruppi di persone affette da mali incurabili. Qui conosce Marla Singer, che, come lui, finge di essere ammalata per avere qualche caffè gratuito e qualche abbraccio di conforto.

giovedì 3 dicembre 2009
JacopoKiller95

uno schiaffo a questo mondo conformista, superficiale, falso, egoista, marcio, subdolo e consumista. Edward Norton e Brad Pitt sparano le loro migliori cartucce e David Fincher traspone magnificamente il capolavoro di Chuck Palahniuk. EROICO. da far vedere nelle scuole.

venerdì 15 maggio 2009
sobito

pitt-norton con la regia di fincher sono un cocktail perfetto per un film che diventerà un cult

lunedì 18 agosto 2014
siria22

É un film molto bello si deve. Saper capire e un film molto,psicologico é il mio. Film preferito mi piace molto perché gli attori,sono molto bravi sopratutto,Edward Norton e poi non ha una trama prevedibile e noiosa lo consiglio sempre questo film (non sei mai realmente sveglio e non sei mai veramente addormentato) ve l'ho consiglio vivamente ��

venerdì 3 gennaio 2014
CarloL

Forse l'unico film riuscito meglio del libro da cui è tratto (e il libro è la migliore opera del grande Palahniuk).

domenica 11 agosto 2013
Dardo

L’Everyman Norton è un uomo solo, con un lavoro alienante, che ha coltivato obiettivi deboli quali l’avere un guardaroba rispettabile o moderni mobili Ikea. Per un uomo acuto come lui, la situazione non è sostenibile e il suo inconscio bussa alla porta nelle sembianze di Tyler, una parte della propria Volontà seppellita che riemerge con violenza perché rimasta [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 settembre 2012
paride86

Storia di un impiegato modello che acquista mobili da catalogo, indossa camicie firmate, parla un linguaggio forbito e soffre d'insonnia, d'insoddisfazione e carenza d'affetto. Finché non incontra il suo lato oscuro junghiano. "Fight Club" è certamente uno dei migliori film di David Fincher, permeato di un umorismo beffardo e di tanta violenza liberatoria e catartica, [...] Vai alla recensione »

Frasi
Le cose che possiedi alla fine ti possiedono.
Una frase di Tyler Durden (Brad Pitt)
dal film Fight Club - a cura di Gian Marco Massari
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Largo al sociologo: per giudicare un film come Fight Club, di David Fincher, servono senz’altro di più le analisi dei fenomeni di costume (e quindi largo anche allo psicologo) piuttosto che le consuete categorie estetiche. Perché Fight Club è il sintomo di una malattia, anzi, con ogni probabilità è già esso stesso la malattia. Vuoto assoluto, disastro antropologico, dominio del Male e del non-senso: [...] Vai alla recensione »

Dennis Lim
The New York Times

CULT films, the critic Danny Peary wrote in his 1981 book “Cult Movies,” “are born in controversy” and elicit “a fiery passion in moviegoers that exists long after their initial releases.” By those measures David Fincher’s “Fight Club,” a movie that stirred vitriolic ire when it came out 10 years ago and today inspires obsessive, often worshipful scrutiny in both lowbrow and highbrow quarters, is surely [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Ottovolante di sensazioni forti (come del resto Seven,il film più noto di Fincher), condensato di ammiccamenti “pseudo-alti” (soprattutto da Il sosia di Dostoevskij), ritmo da spot pubblicitario con scenografie visionarie. Chi entra è avvertito: il cocktail servito può essere altamente tossico. Grande o grosso? L’alternativa si poneva già con Seven (1995).

Lietta Tornabuoni
La Stampa

I Fight Club del film di David Fincher (californiano, 36 anni, già regista di Seven e The Game) sono circoli in cui gli uomini si sfidano facendo a pugni con dolore non come sul ring, ma come nelle lotte di galli o di cani. A Edward Norton malato d'insonnia il medico consiglia di frequentare le associazioni di malati terminali (cancerosi, leucemici, afflitti da Aids) e di trovare nel loro dolore la [...] Vai alla recensione »

NEWS
CELEBRITIES
martedì 18 dicembre 2007
Stefano Cocci

Da Gigolo a mito del cinema, bella carriera Brad! Ci sono momenti nella vita e nella carriera delle persone che salvificano e danno un senso a tutta una esistenza oppure, più semplicemente, gettano un colpo di spugna sul passato, e preparano a un futuro [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati