Poker Face

Film 2022 | Thriller, +13 89 min.

Regia di Russell Crowe. Un film con Russell Crowe, Liam Hemsworth, Rza, Aden Young, Steve Bastoni. Cast completo Genere Thriller, - USA, 2022, durata 89 minuti. Uscita cinema giovedì 24 novembre 2022 distribuito da Vertice360. Oggi tra i film al cinema in 52 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,60 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Poker Face tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 24 novembre 2022

Un miliardario escogita un pericoloso poker. Ma ben presto si renderà conto che ad essere in pericolo è lui stesso. In Italia al Box Office Poker Face ha incassato 190 mila euro .

Powered by  
Consigliato nì!
2,60/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,19
PUBBLICO
CONSIGLIATO NÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un film affascinante anche quando viene travolto dalla sua stessa ambizione. A Crowe basta un primo piano per raccontare un personaggio.
Recensione di Simone Emiliani
domenica 16 ottobre 2022
Recensione di Simone Emiliani
domenica 16 ottobre 2022

Jake Foley, 57 anni. Professione: giocatore d'azzardo. Quando era adolescente ha avuto una delle esperienze più elettrizzanti della sua vita con i suoi amici: è riuscito infatti a non farsi derubare i soldi di una vincita a poker dal fratello più grande di uno di loro saltando nella cascata del fiume. Nel corso degli anni Jake è diventato miliardario. Ha una villa lussuosa e ipertecnologica a Miami piena di opere d'arte di cui è un grande appassionato. Nasconde però un segreto che non ha detto a nessuno, neanche alla sua famiglia. Decide così di riunire i suoi vecchi quattro amici di un tempo per una partita a poker ad alto rischio. L'incontro inizialmente è rilassato anche se nel gruppo c'è chi ha con Jake un rapporto conflittuale, di amore-odio oppure nasconde dei segreti; l'obiettivo del padrone di casa però è quello di ottenere giustizia su ognuno di loro. I suoi piani però saltano quando dei criminali riescono ad entrare nella sua villa e a quel punto deve fare di nuovo squadra con l'inseparabile gruppo di un tempo.

C'è ancora una vicenda di famiglia. Se nel suo esordio come regista, The Water Diviner, il protagonista andava alla ricerca dei figli scomparsi in guerra, in Poker Face invece mostra in modo impetuoso i legami con le sue famiglie: quella naturale e quella dei suoi amici.

Forse questo suo secondo film dietro la macchina da presa è il suo 'grande freddo'. Non è tanto la storia che lo accomuna al film di Lawrence Kasdan ma è proprio la necessità di ritrovarsi, di non accettare la perdita (ancora The Water Diviner) e di non lasciare che il tempo possa annebbiare il ricordo.

In un museo Jake fissa un dipinto con l'acqua. È come ipnotizzato. Ma non tanto dal quadro ma proprio da un'immagine che resta lì, fissa e che non attiva più il flashback. L'inizio è nel segno della nostalgia. Ancora l'acqua con il salto nella cascata del protagonista e i suoi amici per difendere la vincita a poker da chi gliela voleva sottrarre.

Scorre, forse, il desiderio di quel cinema sulla nostalgia tra gli anni '70 e '80: Peter Bogdganovich (L'ultimo spettacolo), John Milius (Un mercoledì da leoni), Kevin Reynolds e Kevin Costner (Fandango). Sono solo frammenti confusi, che non prendono mai una forma compiuta.

Probabilmente sono i tanti film che Crowe vorrebbe fare lasciandoli a metà. Poker Face, al di là del titolo, non alimenta la tensione sul tavolo da gioco. Inizialmente ci prova, poi cambia strada e prende altre direzioni. Lo scopo di Crowe, come di Jake - alter-ego (?), altra possibile identità dell'attore australiano - è "rimanere nel gioco il più a lungo possibile". Per farlo ha bisogno anche degli altri personaggi che il protagonista vorrebbe muovere come pedine ma in seguito i piani saltano.

Poker Face non è un film lucido ed è travolto dalla sua stessa ambizione, soprattutto a livello di sceneggiatura (scritta dallo stesso attore con Stephen M. Coates) dove ci mette dentro troppe situazioni che fatica a gestire. Ma è proprio la mancanza di compattezza uno dei motivi che lo rendono imprevedibile, sfuggente, affascinante.

La villa di Miami è il set-bunker che contiene insieme dramma terminale, cinema nostalgico ed heist-movie. Dal momento in cui entrano nella casa di Jake i criminali si gioca un'altra partita a poker, dove le carte in gioco sono i tre fucili e l'unico proiettile di una pistola. Insistito nelle allucinazioni, Poker Face è forse meno riuscito ma più sorprendente rispetto a The Water Diviner.

Il finale è uno slancio di generosità. Del protagonista verso gli altri personaggi ma anche di Crowe regista nei confronti degli altri attori che vede tra i protagonisti anche Liam Hemsworth, RZA e Steve Bastoni. Come attore, non ha bisogno di rubare le inquadrature; basta il modo come viene ripreso di nascosto al museo da uno smartphone. Oggi è tra i pochi attori che solo con un primo piano sul suo volto già riesce a raccontare la storia del suo personaggio.

Sei d'accordo con Simone Emiliani?
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 1 dicembre 2022
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Si comincia con i protagonisti che son ragazzi, quindi si salta al presente. Uno degli amici ha fatto i miliardi con il poker, invita gli altri per giocare ma soprattutto per scoprire i segreti di ciascuno e rivelare il proprio (e tragico). Una strana partita, una strana serata. E uno strano film: che cambia pelle a ripetizione. Niente di male, in linea di principio, e d'altro canto in linea di principio [...] Vai alla recensione »

domenica 27 novembre 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

Il gioco d'azzardo, incastonato nel titolo, è un pretesto: «Poker Face» di Russel Crowe parla soprattutto di sentimenti, quindi di dinamiche di potere, di fiducia, di vita. Dopo un prologo ambientato a fine anni 70, in cui assistiamo alla nascita rocambolesca di un'amicizia tra 5 ragazzini australiani, siamo catapultati nel presente opulento di Jake, che ha fatto soldi col poker, ma è diventato miliardario [...] Vai alla recensione »

sabato 26 novembre 2022
Nicola Falcinella
L'Eco di Bergamo

Non è una sana ambizione a mancare a Russell Crowe. L'attore australiano punta da sempre a progetti che lascino il segno, spesso riuscendoci ma, soprattutto nel periodo più recente, non sempre riuscendo a essere abbastanza incisivo e non sempre per demeriti propri. Nel 2015 ha provato il debutto dietro la macchina da presa con il discreto «The Water Diviner», ambientato durante la Prima guerra mondiale [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 novembre 2022
Francesco Del Grosso
Cineclandestino

Il miliardario Jake Foley invita alcuni amici d'infanzia nella sua villa di Miami per una partita a poker. Questi amici hanno un rapporto ambivalente con Jack, che è un manipolatore e ha escogitato un piano per prendersi una rivincita su ognuno di loro. Ma nella tenuta si introduce un pericoloso estraneo armato fino ai denti che vuole mettere le mani sulle preziose opere d'arte in essa custodite, trasforman [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 novembre 2022
Michele Anselmi
Cinemonitor.it

A me sta molto simpatico Russell Crowe, oggi 58 anni, neozelandese, non australiano come molti pensano. Anche perché se ne frega di tutto, specie della linea. Polo scura, barbone bianco e calzoncini corti, l'ex generale Massimo Decimo Meridio lo scorso luglio si mimetizzò alla perfezione tra i turisti della Capitale, era qui per girare "The Pope's Exorcist" nei panni di padre Amorth, facendo selfie [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 novembre 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Il ritorno alla regia di Russell Crowe, a otto anni dal suo esordio dietro la macchina da presa con The Water Diviner, si configura probabilmente come uno dei progetti più sghembi e caotici che la storia del cinema recente ricordi. Un progetto, quello di questo Poker Face, in fondo coerente col ruolo decentrato - e, diciamocelo pure, tale da suscitare un'istintiva simpatia - che l'ex star de Il gladiatore [...] Vai alla recensione »

martedì 22 novembre 2022
Carlo Valeri
Film TV

Jake è un giocatore d'azzardo diventato miliardario con il poker online. Scopre che gli restano pochi mesi di vita e prima di lasciare questo mondo ha in mente un piano che coinvolge i suoi amici di infanzia, ognuno dei quali ha un segreto o un fallimento da rimuovere. Li invita nella sua tenuta (piena di opere d'arte!) per un'ultima partita a carte che forse è una specie di resa dei conti.

domenica 16 ottobre 2022
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

Il pastiche sembra essere la cifra stilistica del Russell Crowe regista. Il precedente Water Diviner si agitava tra il war movie, il film d'avventura e la commedia romantica esotica - stavolta, Crowe si spinge ancora oltre, e il suo Poker Face è un'opera che, proprio come una partita al tavolo verde, svela il suo vero volto solo dopo aver bluffato per un po'.

NEWS
TRAILER
lunedì 17 ottobre 2022
 

Regia di Russell Crowe. Un film con Russell Crowe, Liam Hemsworth, Rza, Aden Young, Steve Bastoni. Da giovedì 24 novembre al cinema. Guarda il trailer »

FESTA DI ROMA
domenica 16 ottobre 2022
Simone Emiliani

Un film affascinante anche quando viene travolto dall'ambizione. In anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Dal 24 novembre al cinema. Vai all'articolo »

NEWS
venerdì 14 ottobre 2022
 

Un miliardiario escogita un pericoloso poker. Ma ben presto si renderà conto che ad essere in pericolo è lui stesso. Vai all'articolo »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 52 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati