Il grande freddo

Film 1983 | Commedia 103 min.

Regia di Lawrence Kasdan. Un film Da vedere 1983 con Tom Berenger, Glenn Close, William Hurt, Jeff Goldblum, Kevin Kline, Kevin Costner. Cast completo Titolo originale: The Big Chill. Genere Commedia - USA, 1983, durata 103 minuti. - MYmonetro 4,04 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il grande freddo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una riunione di classe porta nostalgia tra i partecipanti. Il film ha ottenuto 3 candidature a Premi Oscar, 2 candidature a Golden Globes,

Il grande freddo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,04/5
MYMOVIES 3,63
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,86
CONSIGLIATO SÌ

Riunione di vecchi compagni di college in occasione dei funerali di uno di loro, misteriosamente suicidatosi. Tanta nostalgia per i bei tempi andati e tanta voglia di ricominciare in modo diverso fanno da sfondo a rapporti umani che si creano e distruggono con soltanto apparente semplicità. Un gran film sull'insostenibile pesantezza dell'essere.

Recensione di Stefano Lo Verme

Un gruppo di trentenni, ex-compagni di college, si ritrovano dopo diversi anni in occasione del funerale del loro amico Alex, morto suicida. Due di loro, Harold e Sarah, decidono di ospitare gli altri per il week-end; le due giornate trascorse insieme daranno a tutti la possibilità di tracciare un bilancio delle proprie vite, di ricostruire dei rapporti rimasti in sospeso e di riscoprire il valore dell'amicizia.
Uscito nelle sale cinematografiche nel 1983, Il grande freddo è l'opera seconda dello sceneggiatore / regista Lawrence Kasdan, che aveva debuttato dietro la macchina da presa nel 1981 con l'eccellente noir Brivido caldo. Scritto dallo stesso Kasdan con Barbara Benedek, Il grande freddo ha riscosso un incredibile successo di pubblico in tutto il mondo e si è aggiudicato la nomination all'Oscar come miglior film, diventando ben presto un vero e proprio cult ed affermandosi come una delle più famose pellicole del decennio. L'opera di Kasdan ha inoltre avuto il merito di aver lanciato la carriera di molti giovani attori agli esordi che di lì a poco si sarebbero rivelati fra i maggiori talenti del cinema degli anni '80, come Glenn Close, William Hurt, Kevin Kline e Tom Berenger.
Il film si apre con la notizia del suicidio di Alex (interpretato in origine da Kevin Costner, le cui scene sono state tagliate in fase di montaggio), che porta alla riunione di sette dei suoi più cari amici dei tempi del college, i quali con il passare degli anni si erano persi di vista e avevano preso strade diverse: due di loro, Harold (Kline) e Sarah (Close), si sono sposati e sembrano avere una vita serena; Sam (Berenger) è un noto attore televisivo e Karen (JoBeth Williams) una moglie insoddisfatta; Nick (Hurt) ha problemi di droga; Michael (Jeff Goldblum) è un giornalista, mentre Meg (Mary Kay Place) fa l'avvocato e desidera una gravidanza; con loro c'è anche Chloe (Meg Tilly), la giovane fidanzata di Alex. Tutti quanti, in maniere differenti, dovranno fare i conti con la morte del loro ex-compagno, e al tempo stesso avranno modo di rivalutare le proprie esistenze e di metterle a confronto con i sogni e le aspettative della gioventù.
Divertente, toccante e malinconico, Il grande freddo è un meraviglioso ritratto della generazione del '68, e soprattutto un incantevole inno all'importanza dell'amicizia; infatti i vari protagonisti, afflitti dai problemi e le insicurezze dell'età adulta, riusciranno a recuperare la fiducia in se stessi e nel proprio futuro grazie all'affetto che provano l'uno per l'altro e ai reciproci legami di solidarietà. Fra ricordi di un passato messo da parte ma mai dimenticato, nostalgie, amori e qualche rimpianto, il film di Kasdan ha l'innegabile capacità di coinvolgere lo spettatore e di farlo sentire parte della storia narrata, risultando un evergreen che si rivede ogni volta con il medesimo piacere. Assolutamente stupenda la colonna sonora della pellicola, composta da alcune delle più belle canzoni dell'epoca: da I heard it through the grapevine di Marvin Gaye, che fa da sottofondo al memorabile incipit del film, per proseguire con classici di Rolling Stones, Aretha Franklin, Percy Sledge, Beach Boys, Temptations e Procul Harum.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Sette ex studenti contestatori degli ultimi anni '60 all'università del Michigan si ritrovano ai funerali di un amico e passano il weekend insieme. Ricordano i vecchi tempi, parlano del presente e del futuro. È diventato un film di culto per gli ex sessantottini di mezza Europa. Sapiente e un po' ruffiano ritratto collettivo di una generazione disillusa, divertente e amaro, sostenuto da un dialogo scoppiettante e da un'ottima squadra di attori, sebbene "troppo scritto". Presenza virtuale di Kevin Costner come l'amico morto. Figurava in alcuni flashback, eliminati al montaggio dal regista. Scritto da L. Kasdan con Barbara Benedek. Tre nomine agli Oscar (film, sceneggiatura, Close). Sullo stesso tema John Sayles, in Return of the Secaucus 7 (1979), è più autentico e originale.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL GRANDE FREDDO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
NOW TV
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 30 ottobre 2010
antonykal

I personaggi sono inizialmente colpiti dal "freddo" e dal vuoto che viene lasciato da una perdita di un amico molto caro. Decidono poi di passare del tempo assieme per ricordare ciò che erano nel passato ed ognuno reagisce a suo modo, chi si chiede come è stato possibile non accorgersi del malessere di vivere dell'amico perso, chi pensa che la vita sia così, ingiusta e si debba andare avanti e chi [...] Vai alla recensione »

domenica 11 agosto 2013
Filippo Catani

Un gruppo di amici dell'università del Michigan degli anni '60 si riotrova a circa vent'anni di distanza per un triste avvenimento: il suicidio di un membro della comitiva. Al termine del funerale gli amici decidono di trattenersi nella villa di una di loro e questa sarà l'occasione per stilare bilanci sulle proprie vite.

lunedì 12 marzo 2012
Jayan

Non c'è niente da dire: il film è fatto benissimo, interpretato molto bene - dopotutto sono presenti tanti attori che poi diverranno grandi divi del cinema americano. Il film è proprio questo: uno spaccato della vita americana, del culto degli attori (qui ce n'è uno ma basta), che quasi sempre sono gonfiati dagli effetti nelle loro prestazioni fisiche.

lunedì 25 marzo 2013
ShiningEyes

Anche se non è il primo, “Il grande freddo” è il film di maggior ispirazione dei film incentrati sulle rimpatriate dei compagni di scuola/college et similia, che ne ricalcano personaggi e trama. D'altronde il nostro cineasta Carlo Verdone lo omaggia esplicitamente nel suo “Compagni di scuola”, oltre a tutti i film del genere.

venerdì 30 gennaio 2015
Great Steven

IL GRANDE FREDDO (USA, 1983) diretto da LAWRENCE KASDAN. Interpretato da KEVIN KLINE, GLENN CLOSE, WILLIAM HURT, JEFF GOLDBLUM, TOM BERENGER, JOBETH WILLIAMS, MARY KAY PLACE, MEG TILLY Sette ex studenti contestatori, che vissero con ferocia appassionata gli anni della rivoluzione giovanile in pieno Sessantotto, si riuniscono in occasione dei funerali di un loro amico, suicida senza motivo apparente. [...] Vai alla recensione »

Frasi
Come va la tua vita?
D'incanto. E la tua?.
Non d'incanto.
Oh, si dice la verità?.
Dialogo tra Sam Weber (Tom Berenger) - Karen (JoBeth Williams)
dal film Il grande freddo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Stefano Reggiani

Giù il cappello, si tratta di un film generazionale, di quelli che segnano il momento improvviso in cui gli ex giovani si accorgono della maturità che s'avvicina e della fine obbligatoria delle illusioni. Una volta questi momenti generazionali potevano scattare con ritardo, e di solito erano i quarantenni a fare il bilancio delle loro rinunce, adesso i tempi della consapevolezza si sono fatti più stretti [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 26 settembre 2008
Stefano Lo Verme

Esattamente 25 anni fa (era il settembre del 1983) veniva proiettato nelle sale americane il film Il grande freddo, destinato a diventare una delle più importanti e famose pellicole del decennio. Scritto e diretto dal giovane regista Lawrence Kasdan, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati