Il castello

Film 2001 | Drammatico, Azione 130 min.

Regia di Rod Lurie. Un film con Robert Redford, James Gandolfini, Mark Ruffalo, Steve Burton, Delroy Lindo, Paul Calderon. Cast completo Titolo originale: The Last Castle. Genere Drammatico, Azione - USA, 2001, durata 130 minuti. - MYmonetro 3,20 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il castello tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il generale Eugene Erwing, eroe del Vietnam e del Golfo, uomo d'azione e intellettuale, una vera leggenda dell'esercito americano, viene internato. Al Box Office Usa Il castello ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 18,2 milioni di dollari e 7,1 milioni di dollari nel primo weekend.

Il castello è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,20/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,05
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Redford nella parte di un eroe di guerra ingiustamente incarcerato.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Il generale Eugene Erwing, eroe del Vietnam e del Golfo, uomo d'azione e intellettuale, una vera leggenda dell'esercito americano, per motivi di principio (ha disobbedito a un ordine ingiusto) viene internato in una prigione militare. Il comandante è un colonnello metodico e crudele, forse psicopatico, che vive malissimo la superiorità dell'altro. I detenuti eleggono Erwing loro capo morale e non solo. In una spirale di violenze e ingiustizie sempre più intollerabili, esplode la sfida fra il generale e il comandante, che ricorda quasi quella tra i due colonnelli deIl Ponte sul fiume Qwai. Alla fine Erwing, coi suoi uomini, prende possesso della prigione, con un'azione strepitosa. Naturalmente, come per tutti gli eroi, il prezzo da pagare è la vita. È magnifico rivedere Redford, davvero l'ultimo eroe del cinema, di nuovo forte e vitale (nei suoi 65 anni). La storia è perfetta durante tutta la schermaglia morale e la violenza implosa. Alla fine. quando invece la violenza deve esplodere (bisogna pur vendere i biglietti), il film diventa una specie di Rambo, con bombe, elicotteri e stuntmen. Tuttavia Redford, che ripassa il suo famoso Brubaker, riesce a neutralizzare quasi del tutto anche i fuochi d'artificio finali.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Il leggendario e pluridecorato gen. Erwin è condannato per avere disobbedito a un ordine, causando la morte di otto dei suoi uomini. Rinchiuso in un carcere militare diretto da un colonnello che spinge al sadismo la sua visione pessimistica della natura umana, il detenuto Erwin organizza i compagni per espugnare dall'interno il "castello", cioè il carcere. R. Lurie affronta in questo film carcerario insolito ma piuttosto rigido e schematico, una tematica che conosce bene: la natura enigmatica dell'attitudine al comando; le differenze tra il comandare e l'obbedire; il conflitto tra il capo come uomo d'azione e la burocrazia; due opposte concezioni del carcere. Girato nel penitenziario statale del Tennessee. Redford irradia gli ultimi bagliori di una star al tramonto.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL CASTELLO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 21 giugno 2013
Alessandro Rega

Il castello è un film che consiglio a tutti quelli a cui piacciono i film carcerari e militari (questo film assomiglia un po’ a “Men of honor” e “Le ali della libertà”). Personalmente, il genere carcerario mi piace ma non tantissimo, per tante ragioni: penso che uno di questi motivi sia che molto spesso nei film ambientati in galera ci si imbatte in stereotipi [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 dicembre 2016
ARISTOTELES

Passano gli anni ma Redford rimane sempre una sicurezza. Stavolta veste i panni di un Generale costretto al carcere militare per aver disobbedito al Presidente degli Stati Uniti ed aver fatto morire i propri uomini. Costretto a vivere tra quattro mura troverà l'ennesimo battaglione da comandare,non inizialmente per sua scelta, in una guerra morale contro contro un ingiusto e cinico direttore [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 marzo 2016
Luigi Chierico

Ancora una volta la valutazione di ottimo per questo generoso film è motivata da sentimenti personali ed apprezzamenti soggettivi. Non si può negare che tutti iersonaggi di questa poderosa vicenda, attori protagonisti, non protagonisti e comparse, siano bravi, con particolare rilievo a James Gandolfini nell’odiosa parte del colonnello Wunter,direttore del carcere militare, di Robert Redford nella [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 marzo 2016
elgatoloco

Senz'altro da collocare nell'alveo di quel"cinema civile"che Bob Redford sostiene-"predica"da sempre, "The Last Castle"(più che l'"Ulitmo Castello"; tradurremmo forse meglio"L'ultima fortezza"o"fortilizio", ma sono dettagli)è film che si preoccupa, nel solco della tendenza"democratica"dell'attore(qui [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 dicembre 2019
R.A.F.

Eugene Irwin, eroe di guerra e popolare generale dell’esercito degli Stati Uniti, viene condannato dalla corte marziale per aver disubbidito ad un ordine, che riteneva ingiusto. Viene quindi inviato in un carcere militare di massima sicurezza, diretto con particolare severità dal colonnello Winter. Questi è un burocrate che non ha mai combattuto e che approfitta della divisa per [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 ottobre 2018
qisoneb

sembra abbiamo un film incredibile, il generale irvine con la bandiera rovesciata, scialla gandlfini, con tanto di manuale del regolamento, trovando anche la postilla per scatenare l'offensiva e la rivolta nel carcere definito il castle, non più militare e da recluso organizza l'insurrezione mettendosi al comando del gruppetto recluso, salutando con un gesto insolito sembiante [...] Vai alla recensione »

sabato 7 novembre 2009
Fulvia

La morale c'è, lo spessore pure.Robert Redford sempre affascinante e magistrale. Il finale lascia perplessi. Razionalmente non si può fare altro che pensare" Ma i detenuti come hanno fatto?"Troppe assurdità..che a volte sfociano nel ridicolo.Nessuna preparazione, nessuna anteprima per lo spettatore, che vede all'improvviso catapulte,torri, fionde gigantesche.

mercoledì 9 marzo 2016
ARISTOTELES

È un film molto originale sul carcere. Si parte bene, con il Generale che piano piano "conquista" ed educa i suoi nuovi "compagni di avventura" e si finisce maluccio nel senso che si sfiora la guerra in Vietnam. Poi c'è il solito dirigente corrotto ed odioso che da solo giustificherebbe qualsiasi reazione incivile, anche da cittadini con la fedina penale illibata. Gr [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 febbraio 2016
yoshy311

ciaooooo ,,come si intitola la canzone in mezzo al film quando i carcerati lavorano .....grazie ma non riesco a trovarla

lunedì 27 ottobre 2014
sessantasette

Correzione del riassunto: il generale Irwing non ha disobbedito ad un ordine ingiusto. Peccando da presunzione, ha disobbedito ad un ordine portando a morire i suoi soldati. Non è, quindi, una povera vittima, ma un uomo consapevole del suo errore che accetta perciò la sua condanna. Non è una differenza da poco.

lunedì 15 luglio 2013
Flaviano

Questa volta non siamo di fronte al solito tentativo di evasione progettato nei minimi dettagli giorno per giorno per ottenere la libertà. Una rivisitazione dei film ambientati nelle carceri in chiave patriottica. L'onore, la dignità, combattere per una giusta causa e ottenere il rispetto dei propri diritti. Naturalmente risalta la grandiosità americana, tematiche che per gli [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 ottobre 2017
SCRIGNO MAGICO

Ma ancora c'è gente che fa recensioni sui film svelando che fine farà il protagonista??  Assurdo. 

domenica 28 giugno 2015
Gimbola

All' inizio un po' noioso e retorico, ma nella seconda parte del film è travolgente. Redford che fa il generale , attento e fiero, è uno spettacolo, dietro le pietre del muro, il castello, da cui impartisce gli ordini al suo esercito di carcerati. Bel film! 10 novembre 2014

mercoledì 13 novembre 2013
toty bottalla

La storia che si racconta somiglia tanto a quella di: "sorvegliato speciale" in stile rambo, beh! si c'è sempre stallone di mezzo, solo che sly in questo tipo di cinema è credibile, redford con la faccia da professore universitario no, il corso del racconto non offre emozioni di rilievo, le fasi progressive sembrano indugianti e si va avanti aspettando lo scossone imprevedibile [...] Vai alla recensione »

Frasi
Non venirmi a raccontare che tu sopravvivi: tu ti nascondi!
Il generale Eugene Irwin (Robert Redford)
dal film Il castello
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati