Il castello

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il castello   Dvd Il castello   Blu-Ray Il castello  
Un film di Rod Lurie. Con Robert Redford, James Gandolfini, Mark Ruffalo, Steve Burton, Delroy Lindo.
continua»
Titolo originale The Last Castle. Drammatico, durata 130 min. - USA 2001. MYMONETRO Il castello * * * - - valutazione media: 3,20 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Quando il potere Ŕ nelle mani sbagliate Valutazione 4 stelle su cinque

di R.A.F.


Feedback: 3823 | altri commenti e recensioni di R.A.F.
lunedý 9 dicembre 2019

Eugene Irwin, eroe di guerra e popolare generale dell’esercito degli Stati Uniti, viene condannato dalla corte marziale per aver disubbidito ad un ordine, che riteneva ingiusto. Viene quindi inviato in un carcere militare di massima sicurezza, diretto con particolare severità dal colonnello Winter. Questi è un burocrate che non ha mai combattuto e che approfitta della divisa per esercitare il potere sui detenuti, in modo violento e quasi sadico, avvalendosi della sua posizione di supremazia per umiliare costantemente i sottoposti.
All’arrivo del generale Irwin, il direttore del carcere, da sempre suo grande ammiratore, lo accoglie con una certa deferenza, dovuta soprattutto ai suoi trascorsi militari; ben presto però si accorge che il rispetto non è reciproco, quando sente involontariamente un commento del generale sulla sua collezione di reperti bellici, di cui lui è particolarmente orgoglioso, e che invece Irwin considera un' inutile raccolta di oggetti simbolici, mostrati solo per fare scena, da una persona che evidentemente non ha mai visto un campo di battaglia.
Da questo momento tra i due sarà guerra aperta, alimentata anche dalle simpatie che il generale attira su di sé da parte degli altri prigionieri: vedendo infatti un crescendo di atti di crudeltà ingiustificata sugli uomini da parte del colonnello Winter, Irwin deciderà di guidare i detenuti ad una rivolta per prendere possesso del carcere. Ci riuscirà, ma non senza pagare un caro prezzo.
Gli stereotipi del genere carcerario ci sono un po’ tutti, dal direttore inflessibile che abusa della propria posizione rasentando il sadismo, ai detenuti che in realtà sono sempre migliori di quanto ci si possa aspettare, per non parlare del piano rocambolesco con cui i rivoltosi riusciranno a impadronirsi dell’inespugnabile fortino. La scena del caporale Aguilar in punizione per aver fatto il saluto militare ad Irwin (cosa vietata dal regolamento carcerario), costretto a stare tutta la notte in piedi sotto la pioggia battente, ricorda la scena di Ufficiale e gentiluomo in cui Richard Gere subiva più o meno la stessa sorte.
Tuttavia ci sono anche diversi elementi di novità, che rendono interessante e originale questo film.
Innanzi tutto il regista sottolinea lo scontro tra l’autorità morale del generale e quella disciplinare del colonnello, che si vede sminuito costantemente dalla presenza di questo eroe di guerra, di cui sa di non poter essere all’altezza, e proprio per questo fa di tutto per umiliarlo agli occhi dei detenuti, senza per altro riuscirvi.
Nella prima parte il film è un duello psicologico tra i due militari, fatto di sguardi e frecciatine celati sotto un apparente rispetto formale. I due protagonisti sostengono eccellentemente i loro ruoli, sia Redford che rimane l’ultima leggenda vivente del cinema americano, dopo la morte di Newman, sia Gandolfini che, prima di scomparire prematuramente dalle scene, si è fatto più volte notare per la propria sensibilità interpretativa, in ruoli, come questo, non privi di sfaccettature.
In secondo luogo il film si sofferma sul significato di attitudine al comando, di cui non tutti sono dotati e che non è una questione di gradi. Il generale Irwin, a differenza di Winter, si guadagnerà il rispetto dei detenuti per le sue qualità di coraggio e onestà, e per la sua capacità di amalgamarli in un insieme unico, portando gradatamente un manipolo di uomini allo sbando a formare qualcosa di molto simile ad un esercito, riunito attorno ad una bandiera.

[+] lascia un commento a r.a.f. »
Sei d'accordo con la recensione di R.A.F.?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di R.A.F.:

Vedi tutti i commenti di R.A.F. »
Il castello | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1░ | alessandro rega
  2░ | shingo tamai
  3░ | luigi chierico
  4░ | elgatoloco
  5░ | r.a.f.
  6░ | qisoneb
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedý 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledý 9 settembre
Fantasy Island
martedý 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledý 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedý 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledý 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico Ŕ per se...
giovedý 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledý 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità