Hamlet

   
   
   

C'Ŕ del nuovo in Danimarca Valutazione 4 stelle su cinque

di R.A.F.


Feedback: 3823 | altri commenti e recensioni di R.A.F.
lunedý 11 novembre 2019

Affascinante e singolare versione della tragedia shakespeariana, ambientata a fine ‘800, con un’insolita Ofelia di colore e un Amleto, una volta tanto, non ossigenato.
Diretto e interpretato da uno splendido Campbell Scott, che si cala nel ruolo di Amleto con sensibilità e impeto emotivo senza paragoni, il film è fedele al testo di Shakespeare e si avvale di attori molto validi, nonostante provengano quasi tutti da esperienze più televisive che cinematografiche.
Inevitabile il confronto con le due trasposizioni precedenti, quella di Zeffirelli del ’90 e quella di Branagh del ’96 (trascurando il film di Olivier del ’48). A differenza della versione di Zeffirelli, che era particolarmente spettacolare, con splendidi paesaggi e maestose scene girate in esterno, qui l’ambientazione è più teatrale, anche perché il film è una produzione Hallmark destinata alla televisione: quasi tutto si svolge all’interno del palazzo, elegante ma molto più spartano e meno sfarzoso di quello luccicante di Branagh, con abiti semplici, dominati dal grigio e dal beige, lontani dagli splendidi costumi medievali di Zeffirelli, e sottolineato da una colonna sonora martellante e ossessiva che nei momenti clou accentua il ritmo drammatico delle battute.
Scott è un Amleto moderno ed efficace, espressivo ma sempre misurato, mai eccessivo, più dignitoso e sensibile dell’irruento Gibson, e un po’ meno ingessato di Branagh. E’ un Amleto in lutto, dall’inizio alla fine, tormentato dal dolore e dal desiderio di vendetta, e costantemente accompagnato dalla spettrale presenza del padre, che non si limita all’apparizione iniziale, ma compare più volte fino alla fine, desolato spettatore dell’eccidio conclusivo. Particolarmente originale rispetto ai precedenti è la scena in cui il fantasma del padre rivela ad Amleto il modo in cui è stato ucciso: mentre Branagh mostrava l’omicidio con un flashback, Scott rivive fisicamente la sofferenza del padre, urlando fino a lacerare l’aria con le grida, mentre vede il sangue scorrere dal suo orecchio, e infine sviene. La sua visione non è qualcosa a cui assiste, ma che vive in prima persona, quasi una possessione.
L’Amleto di Scott è malinconico ma anche cinico, debole e insicuro, ma anche spietato giudice di chiunque intorno a lui. E’ l’unica voce di verità in un luogo avvelenato dalle bugie.
Lisa Gay Hamilton incarna con molta naturalezza la dolcezza e l’ingenuità di una giovane Ofelia innamorata, ed esprime la sua tragica follia in modo realistico ma molto contenuto, mai sopra le righe, più vicina alla grazia della Bonham Carter che agli eccessi sguaiati della Winslet. La scena della pazzia, dopo la morte del padre, arriva dritto al cuore ed è straziante.
Sheridan è un po’ tiepido nell’interpretazione del re usurpatore, rispetto alla malvagità infida di Alan Bates e alla sfrontata arroganza di Derek Jacobi, mentre Blair Brown rappresenta più l’amore materno che la lussuria di un’adultera: forse le mancano il fascino della Christie e la sensualità della Close, ma il suo pentimento sembra più sincero e commuove.
Nella scena finale, Scott rappresenta la morte del protagonista in maniera estremamente naturale, composta, nonostante la sofferenza fisica sia tangibile, come pure il dolore della separazione; a differenza di Branagh, non mostra più rabbia nelle parole e nei gesti, ma solo rassegnazione.
E’ sicuramente la versione meno conosciuta delle tre, ma rimane uno dei migliori adattamenti della tragedia originale. Splendido e da vedere.
 

[+] lascia un commento a r.a.f. »
Sei d'accordo con la recensione di R.A.F.?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di R.A.F.:

Vedi tutti i commenti di R.A.F. »
Hamlet | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | r.a.f.
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedý 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledý 9 settembre
Fantasy Island
martedý 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledý 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedý 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledý 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico Ŕ per se...
giovedý 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledý 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità