Fargo

Film 1996 | Drammatico 98 min.

Regia di Joel Coen, Ethan Coen. Un film Da vedere 1996 con William H. Macy, Steve Buscemi, Frances McDormand, Peter Stormare, Kristin Rudrüd. Cast completo Genere Drammatico - USA, 1996, durata 98 minuti. - MYmonetro 3,56 su 71 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fargo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Jerry Lundegaard gestisce una concessionaria d'auto e ha un impellente bisogno di denaro liquido. Escogita il rapimento della moglie per ottenere un cospicuo riscatto dal suocero ostile. Il film ha ottenuto 7 candidature e vinto 2 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Cannes e 4 candidature a Golden Globes. Al Box Office Usa Fargo ha incassato nelle prime 11 settimane di programmazione 18,4 milioni di dollari e 730 mila dollari nel primo weekend.

Fargo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,56/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,59
CONSIGLIATO SÌ
Un film 'congelato' con una straordinaria Frances McDormand.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Jerry Lundegaard gestisce una concessionaria d'auto e ha un impellente bisogno di denaro liquido. Escogita il rapimento della moglie per ottenere un cospicuo riscatto dal suocero ostile. Ingaggia due crudeli quanto incapaci malviventi che riescono a tramutare il dramma in tragedia. Sarà l'intervento di Marge Gunderson, capo della polizia locale, in avanzato stato di gravidanza, a risolvere la situazione.
I Coen, come tutti i registi di razza, si divertono a spiazzare. Se Mr. Hula-hoop aveva marcato un netto stacco dalle ricerche linguistiche di un Barton Fink pur conservando un elevato tasso di cinefilia, con Fargo, presentato a Cannes 1996 senza suscitare particolari reazioni, sembrano cambiare registro. Anzi c'è chi, in cerca di sicurezze, è andato citando il loro film d'esordio, quel Blood Simple che in realtà non ha con questo film nient'altro che una superficiale affinità. Entrambi sono dei thriller, ma se il primo si rifaceva alle atmosfere alla James M. Cain, quest'ultimo è un'analisi spietata della profonda stupidità di gran parte della violenza contemporanea.
I due criminali, interpretati da Steve Buscemi e Peter Stormare, sono al contempo troppo cinematografici per essere "veri" (fanno spesso venire in mente i due ladri rapitori dei dalmata de La carica dei 101) e troppo tragicamente reali per essere solo frutto della finzione. Su quella distesa di neve senza fine, destinata a macchiarsi di sangue versato senza un briciolo di quella strategia del delitto che faceva grandi gli omicidi hitchockiani, si va a rappresentare la storia di una Twin Peaks in sedicesimo in cui i fatti sono accaduti nella realtà e che è luogo di origine dei due fratelli.
Fargo è un film "congelato" come gli spazi e i personaggi che mette in scena. Le loro origini scandinave costituiscono quasi un certificato di garanzia della loro capacità di controllarsi (si veda in proposito la sequenza in cui Marge incontra nel bar il compagno di scuola di origine giapponese) e questa discendenza viene sottolineata, nell'edizione originale, dall'accento richiesto agli interpreti. È quasi come se i Coen, a dispetto del loro cognome, ci volessero parlare della loro infanzia, delle origini, della loro idea di un cinema che, per quanto onnivoro sia, ha in Kubrick e in Hitchcock dei punti di riferimento che paiono ineludibili. È il personaggio di Marge (moglie nella realtà di Joel Coen) che sfida le leggi dell'equilibrio e della gravità, che segna il film. Non è particolarmente intelligente né si avvale di grandi strategie investigative, eppure riesce a risolvere un caso che, proprio per l'ottusità che sembra connaturata all'ambiente, ha già raggiunto e superato il limite della tragedia. Ma tutto si svolge in una routine in cui, alla fine, il detective ne sa meno di noi. Eccoci allora collocati in una prospettiva hitchockiana in cui le reali dimensioni dell'accadimento sono note al nostro sguardo da voyeurs consapevoli che il bambino che si trova in quella pancia sta per entrare in un mondo ancora più tragicamente assurdo di quel che sembra. Oscar a Frances McDormand.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
FARGO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 23 luglio 2010
ivan91

un gran bel film che mette in evidenza la stupidità della violenza contemporanea; al giono d' oggi su uccide per poco e assolutamente ingiustificata queta violenza si uccide "per quattro biglietti di banca " come dice la poliziotta alla fine del film: purtroppo queta eè anche la realtà quotidiana in cui oggi il mondo è dominato alla violenza e il messaggio [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 agosto 2011
ultimoboyscout

Film assolutamente ben fatto, seri e divertente al tempo stesso, con due attori alla miglior interpretazione della carriera: Macy è perfetto (in generale anche molto sottovalutato ad Hollywood), sembra che il personaggio sia nato proprio per lui e la McDormand, poliziotta senza talento e qualità investigative che al limite del parto, tra una mangiata e l'altra arriva in fondo, senza [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 gennaio 2016
Gino64

Trama riportata da mymovies: "Jerry Lundegaard gestisce una concessionaria d'auto e ha un impellente bisogno di denaro liquido. Escogita il rapimento della moglie per ottenere un cospicuo riscatto dal suocero ostile". Già da qui si capisce che è un film dei due fratelli di Minneapolis. Fargo è infatti la storia di un perdente (Jerry) che per dare una svolta alla propria [...] Vai alla recensione »

martedì 15 ottobre 2013
Fabal

Jerry, direttore vendite di una concessionaria, è al verde: per ottenere quattrini decide di ingaggiare due malviventi per rapire la moglie e far pagare il riscatto al facoltoso suocero. Il piano però viene gestito in modo grossolano e si trasforma ben presto in tragedia. Con Fargo si ha la sensazione che i fratelli Coen pongano una stesura dei capisaldi del loro cinema, caratteristico [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2011
Bella Earl!

Ottimo film e ottimi Fratelli Coen. Il cinema indipendente ha un sapore indimenticabile se ci sono questi due qui al timone della produzione. Il film non è magistrale ma conserva quella magia caratteristica della produzione dei Coen. Lontano dai fasti di "Non E' Un Paese Per Vecchi" rimane comunque un'ottima produzione.

sabato 30 giugno 2012
Luca Scialo

Jerry Lundegaard è un venditore di auto presso la concessionaria del suocero, uomo schivo e freddo. Jerry è insoddisfatto del proprio tenore di vita e della considerazione che il suo capo-suocero nutre per lui. Così decide un gesto estremo: far sequestrare la moglie per poi intascare parte del riscatto. Ingaggia una coppia di malfattori, tanto pasticcioni quanto violenti.

mercoledì 20 luglio 2011
Filippo Catani

Un uomo, continuamente umiliato dal suocero, decide di organizzare il rapimento della moglie per cercare di spillare soldi al vecchio. Si affida così a due malviventi a cui la situazione scapperà velocemente di mano. Ad una detective incinta il compito di rimettere le cose a posto. Un film geniale questo dei Coen che ci porta a sviluppare diverse riflessioni.

giovedì 6 febbraio 2014
cizeta

Lo ammetto, ho una simpatia per i Coen... ma chiunque giudichi in modo negativo questa pelliccola, beh...dovrebbe farsi vedere da uno bravo! Il film appare gelido, intenso e forte... tanta quantità di sangue (quella giusta), l'ispirazione ad una storia vera (...ma non è vero) ed il duo Joel/Ethan ci regalano un film assolutamente da vedere.

sabato 19 ottobre 2013
jacopo b98

 1987, Minnesota. Il venditore d’auto Jerry Lundegaard (Macy) fa rapire sua moglie (Rudrüd) da due balordi (Buscemi e Stormare) per chiedere al suocero (Pressnel) un milione di dollari di riscatto, ma tutto va storto e finisce in un massacro. I Coen scrivono insieme la sceneggiatura per questo noir tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto, Joel dirige e Ethan produce.

mercoledì 22 aprile 2009
esaminatore

vincitore di due oscar di cui uno per la sceneggiatura (originale naturalmente che qui è incredibile, i coen al loro massimo. non voglio raccontarvi una trama ma solo di come questo capolavoro SMONTI letteralmente il mito dell'america , che si il nord dakota o la california, ci fa guardare in faccia qunto si possa tocare il fondo e a cosa si è disposti a fare pur di risalire, il senso senso di angoscia [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 luglio 2015
Great Steven

FARGO (USA, 1996) diretto da JOEL & ETHAN COEN. Interpretato da FRANCES MCDORMAND, WILLIAM H. MACY, STEVE BUSCEMI, PETER STORMARE, KRISTIN RUDRUD, HARVE PRESNELL, TONY DENMAN, GARY HOUSTON, JOHN CARROLL LYNCH, LARRY BRANDENBURG, SALLY WINGERT, LARISSA KOKERNOT, KURT SCHWEICKHARDT Un concessionario spiantato, sposato con una ricca ereditiera il cui padre è pruprietario della catena automobilis [...] Vai alla recensione »

sabato 13 luglio 2013
Nick Simon

Attraverso un geniale e collaudato meccanismo di frantumazione-miscuglio-riassemblaggio di stili e generi, Joel e Ethan Coen creano un'opera imprevedibile, costantemente al limite dell'assurdo, ma brillante. Gli elementi chiave sono il consueto umorismo macabro, il grottesco e le tragiche spirali di eventi dalle conseguenze inaspettate. I personaggi, con le loro azioni, tentano disperatamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 dicembre 2010
Reservoir Dogs

In una cittadina innevata del Minnesota, un venditore d'auto con grossi debiti (Macy) , assume due tipi poco affidabili (Buscemi e Stormare) per rapire la moglie in modo da far pagare il riscatto al padre di lei (Presnell), un ricco possedente. Le cose non andranno come previsto ed una poliziotta (McDormand), pur venendo a conoscenza della verità non potrà impedire che il Caso agisca [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 novembre 2016
biso 93

Questi prima citati, sono i quattro cardini di questo noir in salsa Coen. Fargo e' un film del 1996, scritto e diretto dai fratelli Coen ed interpretato tra gli altri da William H.Macy, Francis Mcdormand, Steve Buscemi e Peter Stornare. Fargo e' un noir tratto da eventi realmente accaduti, velato della solita ironia sottile e nera dei registi, i quali grazie a Fargo ottennero fama e oscar.

lunedì 11 luglio 2016
AlexManfrex

Ho sempre sentito parlare tanto di questo film in ambiente cinefilo. Convinto dalla curiosità, mi sono deciso a vederlo. Si sente pesante la mano del cinema dei fratelli Coen, che vogliono raccontare di una storia drammatica ma volutamente surreale e a tratti comica. Non c'è il mistero e l'atmosfera dei film di Hitchock, ma ci sono le location e alcuni topos: il rapimento inscenato, [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 luglio 2015
pie9701

. Così Marge parla allo psicopatico Gaear, facendoci capire , che in fondo ciò che conta nella vita non sono i soldi, le donne e il potere, ma la freschezza che si sente in una bella giornata invernale piuttosto che la soddisfazione della vincita della gara del marito Norm.Essa ci mostra la morale del film in un'unica frase, facendosi spazio tra coloro che non comprendono il valore di ciò che hanno [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 marzo 2010
G. Romagna

Jerry (William Macy), in difficoltà economica, fa anonimamente rapire la moglie per poi dividere il riscatto, ottantamila dollari pagati dal ricco suocero, a metà con i sequestratori (Steve Buscemi e Peter Stormare). L'imperizia di questi ultimi li porta, per non essere scoperti, ad uccidere un poliziotto ed una coppia. Una detective della polizia, Marge, si mette sulla [...] Vai alla recensione »

martedì 19 febbraio 2013
Paolo_89

Fargo è un bel film nonostante sia difficile classificarlo o forse proprio per questo motivo, come una buona parte dei film dei fratelli Coen. Anche la dicitura "tratto da una storia vera" non aiuta molto, dato che la realtà si permette delle licenze che una storia, spesso, non può reggere. In questo caso, caratteristiche che a volte compaiono involontariamente in [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 ottobre 2011
mauro bologna

amo i fratelli Coen al punto di riguardarmi i loro film ciclicamente negli anni a rotazione....in Fargo ci sono talmente tante componenti su cui soffermarsi da nn riuscire ad elencarle tutte,  la McDormand incinta e implacabile nella sua ricerca è irresistibile, umor nero che rasenta in certi momenti la comicità e il grottesco. Viva i Coen ne vogliamo a pacchi!!!

mercoledì 14 settembre 2011
tiamaster

sei stelle.uno dei miei film preferiti,un ottima sceneggiatura,il ritmo incalzante,umorismo nero e battute taglianti quanto una katana dialoghi geniali, grandi attori, ottime idee e scene da antologia,un film irrepetibile,il miglior film dei fratelli coen un cult spaziale e imperdibile:voto 10.

sabato 18 dicembre 2010
ivan91

belllisma commedia grottesca originale e divertente eccezionale la mcdormand un altro capolavoro dei coen.

sabato 10 maggio 2014
Trammina93

Uno dei più dei film dei Coen! Se la gioca con Non è un paese per vecchi pere il film dei Coen che mi è piaciuto di più. La storia è agghiacciante. E' un film tragicomico. A tratti ridi, a tratti hai paura, poi ridi, poi c'è suospance. Ti appassiona dal primo all'ultimo minuto. Già l'inizio è intrigante con la premessa della storia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 settembre 2010
luca r.

come dire ....manca qualcosa....nn riuscito fino in fondo e un po un ibrido questo e il limite del flm....nn e pulp fino in fondo nn fa ridere fino in fondo pero affascina sicuramente.bravissimi buscemi e macy...vedetelo ma nn aspettatevi un capolavoro

sabato 19 aprile 2014
danielsan_109

Capolavoro.

domenica 31 gennaio 2010
Alex41

Arizona Junior è una spassosa commedia di strada, Non è un paese per vecchi è un thriller inquietante stile western, e Il Grande Lebowksi è una commedia grottesca quasi impossibile. Io penso che Fargo sia il miglior film del duetto americano più grande del cinema moderno. Una trama stupenda, quasi teatrale, i personaggi buffi e insoliti (come Steve Buscemi), e una storia di sangue, violenza, divertimento [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 maggio 2016
aabbaa

Capolavoro da vedere e rivedere firmato Coen. 

lunedì 22 febbraio 2016
Stephcurry30

L'idea di base del film è ottima, così come l'ambientazione e i personaggi surreali, peró i Coen hanno secondo me una pecca che si ripete costantemente ed è la sceneggiatura. Insomma bel film, ma non ti prende a tal punto da catturare la tua curiosità (finale abbastanza scontato) e si sarebbe potuto lavorare di più sui dialoghi perchè i personaggi [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 novembre 2015
zeruel97

Solitamente steve buscemi si ritaglia ruoli marginali e spesso molto strani nei suoi film. In Fargo però la capacità esperssiva particolare dell'attore gli permetee in qualche modo di diventare il simbolo del film .Buscemi interpreta un criminale nevrotico sempre in agitazione e molto scapestrato che però risulta essere quella parte di comicità che i coen inseriscono in ogni loro film anche drammatico. [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 marzo 2015
il befe

bello

sabato 18 febbraio 2012
Supercazzola

Dire che è un film capolavoro e dire poco per il capolavoro dei fratelli coen Parla della violenza che circonda la realtà di oggi che è sopratutto fatta di killer seriali e ingiustficati motivi

lunedì 5 luglio 2010
ivan91

una memorabile commedia grottesca con un pizzico di dramma che vi farà tenere con il fiato sospeso fino all' ultimo minuto. eccezionale la sceneggiatura l'interpreti la regia e la fotografia. capolavoro

martedì 25 dicembre 2012
andre89LOST

Film molto carino che scorre via molto velocemente. Alcuni dialoghi sono davvero stupendi (come ad esempio quello con cui finisce il film). Molto bello, consigliato. voto: 8

martedì 29 settembre 2009
Hal 9000

I fratelli Coen si confrontano di nuovo con quello che è forse il marchio di fabbrica del loro cinema: gli orrori della provincia americana, realizzando quello che da buona parte ndella critica è stato acclamato come il loro film migliore. Con una prospettiva cinica e qualche tocco di humor nero finissimo (davanti a cui non si sa se ridere o piangere) i Coen riprendono la società di un mondo che ha [...] Vai alla recensione »

domenica 28 giugno 2009
Manuel M.72

Sono d’accordo con chi dice che Fargo gioca ad opporre la normalità del bene alla normalità del male. Da una parte abbiamo infatti i “cattivi” per eccellenza (i “criminali” Carl e Gear), che rappresentano il male. Il primo è isterico e superficiale, cattivo per scelta. Il secondo è silenzioso e profondo, cattivo per natura. Stanno dalla stessa parte, ma non c’entrano niente uno con l’altro.

giovedì 15 marzo 2012
molenga

Inverno nel midwest, neve a perdita d'occhio,. Un uomo, assoggettato al suocero ricco, è in bolletta e, per rimediare un bel malloppo, decide di far inscenare il rapimento della moglie. la coppia che deve  mettere in atto la farsa, però, è male assortita e si lascia alle spalle il morto sbagliato, un poliziotto: iniziano le indagini e continua il rapimento/recita, tutto [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 dicembre 2009
ivan91

CAPOLAVORO DEI FRATELLI COEN BELLISSIMO MAI SCONTATO, CRUDO E PROFONDAMENTE REALISTICO, SULLA VIOLENZA CONTEMPORANEA. BRAVISSIMI TUTTI GLI ATTORI: DA NON PERDERE QUESTO PICCOLO GIOIELLO DEGLI ANNI 90

lunedì 16 novembre 2009
packmen

incredibilmente bello.Il miglior film dei Coen è comico e drammatico allo stesso tempo,battute e dialoghi sono bellissime.Mi ha colpito molto la musica.Questo film meritava l'oscar.Stupende le interpretazioni di Macy e Buscemi

sabato 12 settembre 2009
ivan91

stupendo film che rappresenta la violenza della societa americana contemporanea.da vedere e rivedere

lunedì 19 luglio 2010
ivan91

film stupndo grottesco questa commedia drammatica risulta coinvolgente dall' inizio alla fine brava farances mcdormand che si è meritata l'oscar

mercoledì 9 settembre 2009
ivan91

LA NEVE E IL SANGUECOME IL BEBE E IL MALE CHE SEMBRANO NON DISTINGUERSI IN QUESTO FILM MITICO CHE RAPPRESENTA LA VIOLENZA E LA STUPIDITA CONTEMPORANEA CHE GLI UOMINI SONO PRONTI A TIRAR FUORI PER POCHI SOLDI SENZA NEANCHE RENDERSI CONTO DI QUANTI INNOCENTI CI RIMETTONO.CAPOLAVORO IL MIGLIORE DEI COEN DOVVA ESSERE PREMIATO CON PIU OSCAR.

giovedì 26 dicembre 2013
PANperFOCACCIA

Ha avuto l'incasso che si meritava.. al di là delle solite intenzioni di critica sociale blabla è un polpettone..

martedì 1 settembre 2009
ivan91

Non ci sono parole per descrivere questo capolavoro degli anni 90 semplicemente subilbe e recitato benissimo da tutti gli attori:I coen realizzano il miglior film su una societa' violenta e stupida e accecata dal denaro!!!! da vedere 1000 volte!!!

mercoledì 26 agosto 2009
ivan91

UNO DEI MIGLIORI FILM DEI FRATELLI COEN CHE CON QUESTA OPERA CI HANNO MOSTRATO LA VIOLENZA DELLA SOCIETA CONTEMPORANEA CHE UCCIDE PER "QUATRRO BIGLIETTI DI BANCA" COME DICE LA POLIZIOTTA ALLA FINE DEL FILM,INFATTI I PERSONAGGI DI QUESTO FILM SONO TUTTI VIOLENTI E STUPIDI MA L'UNICA CHE SI SALVA E APPUNTO LA POLIZIOTTA CHE E' LA CHIAVE DEL FILM, E SOPRATTUTTO QUELLA CHE SI RENDE CONTO DI QUANTO SIA [...] Vai alla recensione »

martedì 8 settembre 2009
ivan91

Una sola parola:CAPOLAVOROOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!

martedì 22 novembre 2011
denzel for ever

io che mi aspettavo di vedere un capolavoro....ia...ma per favore...se qst è un capolavoro......stiamo inguaiati.......trama al di poco ridicola......l'unica cosa positiva è che nn durava molto...si salva sl l'interpretazione della poliziotta incinta...ma che film sopravvalutato....recitatato anche malissimo

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Cieli lattescenti, sconfinate distese di neve, gelo, nebbie candide, paesaggi piatti immensamente bianchi: il Grande Inverno americano è l'invenzione figurativa bellissima di Fargo di Joel Coen. Altre immagini straordinarie: un gangster che tentando di triturare il cadavere del suo compagno nella macchina per fare la segatura arrossa la neve d'una pioggia di sangue; un capo della polizia che è una [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Nel gelo d’un orizzonte bianco e piatto, lentamente qualcosa si fa visibile, forse mostro irreale o forse incubo astratto. Poi, dall’indifferenza opaca d’una sterminata distesa di neve, a fatica emerge una forma. Pian piano, si riconosce un’auto che ne traina un’altra. Tuttavia, non svanisce l’emozione visiva che apre Fargo. Al contrario, perdurano l’irrealtà mostruosa e l’indifferenza astratta d’una [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Questa è una storia di pazzi. I protagonisti hanno nomi scandinavi (Lundegaard, Gunderson, Grimsrud, Gustafson), ma vivono nel Minnesota, nel piatto e immenso Midwest degli Stati Uniti. Una storia realmente accaduta, nel 1987, e ora fedelmente raccontata nel film Fargo dai fratelli Joel ed Ethan Coen (il primo, oltre alla sceneggiatura, firma anche la regia).

winner
miglior attrice
Premio Oscar
1996
winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
1996
winner
miglior regia
Festival di Cannes
1996
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati