•  
  •  
Apri le opzioni

Jason Schwartzman

Jason Schwartzman (Jason Francesco Schwartzman) è un attore statunitense, produttore esecutivo, scrittore, sceneggiatore, musicista, è nato il 26 giugno 1980 a Los Angeles, California (USA). Jason Schwartzman ha oggi 43 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Con quella faccia un po' così..

A cura di Fiaba Di Martino

Francis Ford Coppola, Nicolas Cage, Sofia Coppola e... Jason Schwartzman. Ma chi è l'ultimo lato del quadrangolo familiare del clan Coppola, questo giovane attore dal cognome impronunciabile e con una faccia che sembra scolpita contemporaneamente da Picasso assieme a Walt Disney colti da eccesso di virtuosismo post sbornia? Prima di tutto, un musicista: Jason fonda il gruppo dei Phantom Planet, sua prima passione e primo lavoro, e ne è il batterista a lungo. Col tempo però, l'attrazione verso il cinema che da sempre gli scorre nelle vene lo porta a lasciare la sua band e tentare il grande passo della recitazione; dopotutto Schwartzman ce l'ha nel sangue, membro di cotanta famiglia - e per la precisione nipote di un grande regista (Francis Ford Coppola), cugino di un attore (Cage), e soprattutto figlio di un'attrice (Talia Shire) e di un abile produttore (Jack Schwartzman). Il legame con la musica rimarrà inalterato e tornerà spesso ad emergere nella carriera (iniziata di recente e già piuttosto nutrita) di Jason: una canzone della soundtrack di Funny People (2009), insolita commedia malinconica di Judd Apatow, e varie altre di The O.C. (il tema di California sarà utilizzato per la sigla della quarta stagione del serial televisivo), Smallville e delle recenti pellicole Cloverfield (2008) di Matt Reeves e A proposito di Steve (2009) di Phil Traill, sono farina del suo sacco.

Siamo la coppia più bella del mondo...
Il debutto cinematografico di Schwartzman è coi fiocchi: in Rushmore (1998), scritto e diretto da Wes Anderson, è il nerd energico, adrenalinico e fiero di esserlo Max Fischer. Il film, nel quale Jason condivide la scena con Bill Murray (poi candidato all'Oscar per Lost in translation della cugina Coppola) e Olivia Williams, segna l'inizio della fiorente collaborazione dell'attore con Anderson, che sarà suo mentore anche in vari suoi film successivi: Jason è uno dei tre fratelli (gli altri sono Adrien Brody e Owen Wilson) in viaggio per scoprire se stessi e il loro rapporto, e che vive un'intensa love story ne Il treno per il Darjeeling; ed è il volpacchiotto solitario, imbronciato, spelacchiato e per sua stessa ammissione "diverso" in Fantastic Mr. Fox (che doppia assieme a George Clooney e Meryl Streep, suoi 'genitori' nella finzione animata).

Compagni di set
A qualche anno di distanza da Rushmore, entra a far parte del cast di C.Q. (2001), dramma firmato dal cugino Roman Coppola e con una variegata sfilza di attori, da Gerard Depardieu a Massimo Ghini; nel 2002 è protagonista della demenziale comedy Slackers di Dewey Nicks, ancora inedita in Italia, protagonista di Spun di Jonas Åkerlund e soprattutto affianca Al Pacino (lanciato anni prima proprio dal capolavoro di 'zio Francis' Il padrino), Catherine Keener e Winona Ryder in S1mOne, inquietante riflessione sulla produzione di una donna perfetta ma virtuale. In seguito lavorerà con altra creme de la creme degli attori hollywoodiani e non: affianca Andy Garcia e Marcia Gay Harden in Just like Mona (2003) di Joe Pantoliano, anch'esso mai distribuito in Italia, e con Dustin Hoffman e Isabelle Huppert in I heart Huckabees (2004) di David O. Russell, una dark comedy in cui i due interpretano detective strampalati che fanno saltare le rotelle a un Jude Law e una Naomi Watts spassosamente sopra le righe, mentre Jason è l'ombroso, schivo ed emotivamente implosivo Albert Markovski.

Due cuori e un film
Pur non essendo esattamente un adone, ma dotato anch'egli di uno charme sbilenco, Schwartzman in una manciata di film è in coppia con strepitose e bellissime partners, del calibro di Nicole Kidman in Vita da strega (2005) di Nora Ephron, in cui l'attore ha il compito di spronare un imbranato Will Ferrell a dichiararsi; è il fidanzato insicuro e innamorato di Claire Danes contesa fra lui e Steve Martin, l'autore del libro da cui è tratto Shopgirl (2005) di Anand Tucker; è il freddo, algido e austero re Luigi XVI che prende in moglie la scatenata e ingenua Kirsten Dunst / Maria Antonietta nel film omonimo Marie Antoinette (2006) della cugina Sofia, una pellicola pop e rock dai riflessi femministi. br/> L'attore collabora anche a diversi corti, come Hotel Chevalier (2007), sempre del fido Anderson, in cui vive una breve ma profonda storia d'amore impossibile con una sfuggente Natalie Portman; mentre non è accreditato nei cammei in Guida galattica per autostoppisti di Garth Jennings e in Walk hard - la storia di Dewey Cox di Jake Kasdan (2007). Inoltre in vari periodi della sua carriera lavorativa si segnalano parecchie partecipazioni a serie tv come Freaks and geeks (2000), The X's (2005), Cracking up (in 6 episodi, 2004-2006), ed ha un ruolo fisso in Bored to death (2009-2010).

Jason and... the world
Nel 2009 oltre a scrivere un pezzo per la colonna sonora di Funny People, ha una parte nel lungometraggio, ed è coinvolto nel triangolo amoroso di Un microfono per due di Todd Louiso (2009), che ha al centro la vispa Anna Kendrick (Twilight, Tra le nuvole), alla quale è interessato anche il 'rivale' Ben Stiller. Al contrario, in Scott Pilgrim vs. the world di Edgar Wright tocca a Schwartzman interpretare l'antagonista sentimentale del protagonista Michael Cera: è uno dei sette ex della sospirata Mary Elisabeth Winstead, sorta di bulli con superpoteri. Mancava giusto questo personaggio alla galleria di caratteri sempre più estremi, assurdi e irresistibili nella lista dei ruoli di Jason: restiamo in attesa di scoprire quali altri aspetti del suo 'essere nerd' ci rivelerà ancora.
Non mancherà nemmeno nei successivi film di Wes Anderson, Moonrise Kingdom (2012) e The Grand Budapest Hotel (2014), partecipando anche a un film per lui più mainstream come Saving Mr. Banks. Dopo Big Eyes di Tim Burton, partecipa allo show natalizio del 2015 firmato dalla cugina Sofia Coppola A Very Murray Christmas.
Molte le esperienze successive nel doppiaggio di film d'animazione (Trolls, Klaus), e nei successivi film dell'amico Wes Anderson tornerà a lavorare sia come interprete (Asteroid City) che come sceneggiatore (The French Dispatch).

Ultimi film

Commedia, Sentimentale - (USA - 2023), 104 min.

Focus

Vai alla home di MYmovies.it »
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati