Spider-Man - Across the Spider-Verse

Film 2023 | Animazione, Avventura, Azione, Film per tutti 140 min.

Titolo originaleSpider-Man - Across the Spider-Verse
Anno2023
GenereAnimazione, Avventura, Azione,
ProduzioneUSA
Durata140 minuti
Regia diJoaquim Dos Santos, Kemp Powers, Justin K. Thompson
AttoriShameik Moore, Hailee Steinfeld, Issa Rae, Oscar Isaac, Jake Johnson Brian Tyree Henry, Lauren Velez, Rachel Dratch, Shea Whigham, Daniel Kaluuya, Jason Schwartzman, Jorma Taccone, Karan Soni.
Uscitagiovedì 1 giugno 2023
TagDa vedere 2023
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 4,16 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Joaquim Dos Santos, Kemp Powers, Justin K. Thompson. Un film Da vedere 2023 con Shameik Moore, Hailee Steinfeld, Issa Rae, Oscar Isaac, Jake Johnson. Cast completo Titolo originale: Spider-Man - Across the Spider-Verse. Genere Animazione, Avventura, Azione, - USA, 2023, durata 140 minuti. Uscita cinema giovedì 1 giugno 2023 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 4,16 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Spider-Man - Across the Spider-Verse tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 5 giugno 2023

240 personaggi all'azione all'interno di sei universi differenti: il secondo capitolo del franchise allarga gli orizzonti. In Italia al Box Office Spider-Man - Across the Spider-Verse ha incassato 6,4 milioni di euro .

Consigliato assolutamente sì!
4,16/5
MYMOVIES 4,50
CRITICA 3,80
PUBBLICO 4,18
ASSOLUTAMENTE SÌ
Cresce Miles e cresce anche la saga, che si fa più grande, colorata e continua a far brillare gli occhi.
Recensione di Luigi Coluccio
mercoledì 31 maggio 2023
Recensione di Luigi Coluccio
mercoledì 31 maggio 2023

Miles Morales è tornato - o meglio, non se n'è mai andato. È da un anno che fa sempre le solite cose che farebbe un supereroe teenager, cioè andare a scuola, litigare con i genitori e salvare il mondo dalle minacce più o meno (im)probabili. Chi se n'è andata, invece, è l'unica cinta di amici che aveva, cioè Gwen, Peter, Peni, Spider-Ham e Spider-Man Noir, gli Spider-Man delle altre dimensioni che l'hanno spalleggiato nella sua prima avventura e che sono tornati ai loro rispettivi universi. Un giorno, però, Gwen riappare nella cameretta di Miles, spiegandogli di essere entrata a far parte della Spider-Society, un gruppo interdimensionale di Spider-Man, capitanati da Miguel O'Hara, il cui intento è impedire il collasso del Multiverso. E una delle anomalie a poterlo provocare è La Macchia, scienziato che ha acquisito il potere di aprire dei portali tra le dimensioni durante l'incidente del primo film, e ora nuovo nemico di Miles...

Cresce Miles, e cresce anche la saga: tutto è più grande e colorato, ma tutto si tiene per la grande scrittura e attenzione ai personaggi.

Quanti multiversi abbiamo attraversato con gli occhi della percezione negli ultimi anni? A caso, c'è la tv di Russian Doll, Devs e - guarda caso - l'animazione della triarchia Rick and Morty/Adventure Time/The Midnight Gospel. La Marvel ha incardinato il concetto come suo nuovo motore narrativo con l'altra triade Loki / Spider-Man: No Way Home / Doctor Strange nel Multiverso della Follia, mentre i The Daniels l'hanno reso profittevole a livello autoriale con Everything Everywhere All at Once. Tante forme tutte assieme da sbirciare, esplorare e magari riportare indietro. Eppure non è questione di forme, no, ma di forma.

È questo che ha mosso fin dall'inizio Phil Lord e Christopher Miller quando nel 2018, con le spalle ben coperte dalla Sony Pictures Animation, hanno sbattuto in faccia ai cinema Spider-Man: Un nuovo universo, successo di pubblico e critica senza freni che ha, e non in modo figurato, spostato in avanti i confini dell'animazione mainstream occidentale forse troppo ancorata al modello-mondo Pixar. Ed è questo che hanno cercato di rifare con Spider-Man: Across the Spider-Verse, capitolo di mezzo della trilogia ragnesca dedicata a Miles Morales, a cui seguirà Spider-Man: Beyond the Spider-Verse a marzo 2024.

Riuscendoci a pieno e continuando a dare, letteralmente, spettacolo, lavorando ancora e ancora non sulle forme ma sulla forma. Già, perché il senso dell'operazione degli sceneggiatori/produttori Lord e Miller (alla scrittura con David Callaham), i registi Joaquim Dos Santos, Kemp Powers, Justin K. Thompson e gli animatori tutti della Sony Pictures Imageworks, è sempre stato quello di sfruttare al massimo il topos del Multiverso non attraverso una proliferazione esponenziale degli stessi segni (una volta siamo in un western e la volta dopo in un horror) o storie (le versioni differenti di un personaggio), quanto quello più radicale di avere l'intera forma-film in continuo cambiamento.

Che senso ha, infatti, inserire uno Spider-Ham o uno Spider-Man Noir se poi il modo di vedere loro e quello che gli sta attorno è sempre uguale? La combinazione immaginifica e maniacale assieme di animazione 2D e CGI, Kirby Krackle, assenza di motion blur, Ben-Day dots e via elencando, dà a Spider-Man: Across the Spider-Verse una quantità di visioni, tutte insieme e tutte contemporaneamente, che raramente si era anche soltanto assommata prima.

E rispetto al primo capitolo, stavolta è Miles a viaggiare tra le dimensioni "altre", quindi è il nostro sistema estetico-percettivo a virare: dalla Mumbattan dello Spider-Man Pavitr Prabhakar ispirata alla serie Indrajal Comics degli anni '60/'70, alla Nueva York di Miguel O'Hara tirata fuori dalle illustrazioni di Syd Mead, passando per i collage e le Xerox di Spider-Punk o i pastelli di Gwen, è un vero Multiverso di forme quello che si schiude davanti a noi e che altera in modo estremo la nostra, di forma.

Spider-Man: Across the Spider-Verse però non si regge soltanto sullo strappo dato dal comparto estetico, perché vicende e protagonisti sono anche loro scolpiti in profondità - e questo a partire dallo stesso spirito che ha infiammato l'animazione del film. Se infatti la foresta di simboli su cui si reggono alcuni titoli sul multiverso è quella puramente cinematografica - come in Everything Everywhere per i riferimenti a Wong Kar-wai e Bollywood o in Spider-Man: No Way Home con i ganci alla filmografia interna all'eroe stesso -, la saga di Miles Morales ha avuto fin da subito come stella polare solo e unicamente il fumetto, tanto che la texture stessa dei film è infarcita di onomatopee, linee di forza e mezzi toni, e questo è sempre stato presente anche in sede di scrittura.

I vati Lord e Miller, bravi, molto bravi a scrivere e produrre, sono bravi, bravissimi nel cogliere appieno l'aura unica e inscalfibile del personaggio di Spider-Man, battezzando l'unica operazione possibile: non mettere in piedi l'ennesimo aggiornamento del personaggio quanto raccoglierne l'eredità per portarla avanti in modo nuovo e personalissimo. Questo non è di nuovo Peter Parker, questo è Miles Morales da Brooklyn, afro-ispanico, street artist, con uno zio delinquente e una madre da Puerto Rico che è sempre Stati Uniti ma è come se non lo fosse.

È un coming of age continuo, quello di Miles. Se nel primo Spider-Man: Un nuovo universo la bussola era data dalla definizione di chi si è, in questo Spider-Man: Across the Spider-Verse la sfida è quella di difendere quello che si è diventati dal mondo esterno, per non dimenticare da cosa si è venuti e prepararsi a tutto il resto. E Miles lo fa attraverso i momenti di passaggio che per forza di cosa attendono chi raccoglie il senso di ragno di Peter Parker, cioè il sacrificio e la perdita, a volte, delle persone che ti stanno accanto.

Questo è quello che ha sempre significato essere Spider-Man, questo è quello che preoccupa sopra ogni cosa Miguel O'Hara e tutta la Spider-Society. Perché non è da grandi poteri che derivano grandi responsabilità, ma da grandi affetti.

Sei d'accordo con Luigi Coluccio?
Nuovi personaggi, troupe ampliata e un budget maggiore.
Overview di Silvia Guzzo
lunedì 27 marzo 2023

Sequel del film di animazione del 2018 Spider-Man - Un nuovo universo, Spider-Man Across the Spider-Verse prosegue la storia di Miles Morales, alle prese con un multiverso pieno di pericoli e di altri uomini-ragno simili a lui. La nuova avventura della saga metterà al centro la relazione tra il protagonista e Gwen Stacy: i due partiranno infatti per un'avventura ricca di azione e nemici da affrontare.

Dopo il trionfo del primo lungometraggio dedicato allo Spider-Man di Miles Morales - grandissimo successo al botteghino e vincitore nel 2019 di molteplici premi, tra cui un Oscar, un Golden Globe, un BAFTA e un Critics' Choice Awards per il Miglior film d'animazione - il secondo capitolo del franchise allarga i propri orizzonti.

In primo luogo, molti di più saranno i protagonisti: se Spider-Man - Un nuovo universo ne contava quaranta, il sequel vedrà in azione 240 personaggi all'interno di sei universi differenti. Tra i cattivi tornerà sicuramente il Doctor Octopus Olivia Octavius e il manipolatore di portali interdimensionali Spot. Miles dovrà inoltre fronteggiare Spider-Man 2099, una versione futuristica dell'Uomo-Ragno e alter ego di Miguel O'Hara. Nei sei universi della narrazione, comparirà anche la Spider-Woman di Jessica Drew e i genitori di Miles saranno tra i personaggi principali del lungometraggio.

In secondo luogo, il nuovo film a tema supereroi prodotto da Columbia Pictures, Sony Pictures Animation e Marvel Entertainment e distribuito da Sony e Warner Bros avrà anche una troupe molto più numerosa rispetto al capitolo precedente: anzi, sarà la più nutrita di sempre per quel che riguarda il mondo dell'animazione, con mille persone al lavoro sul nuovo film.

Le musiche sono sempre quelle del compositore britannico Daniel Pemberton - già autore della colonna sonora del primo film della saga - mentre la regia è affidata al trio composto da Joaquim Dos Santos, Kemp Powers e Justin K. Thompson. Tra i doppiatori, invece, ritroviamo Shameik Moore (Miles Morales), Hailee Steinfeld (Gwen Stacy) e Oscar Isaac (Miguel O'Hara); il premio Oscar Daniel Kaluuya darà inoltre la voce a Spider-Punk. Nella versione italiana al doppiaggio di Miles e Gwen ci sono Tommaso Di Giacomo e Roisin Nicosia, mentre Miguel O'Hara avrà la voce di Emanuele Ruzza.

Grande è quindi l'attesa per il sequel di un film di enorme successo come Spider-Man - Un nuovo universo, di cui è già stato annunciato anche un terzo capitolo, che sarà intitolato Spider-Man: Beyond the Spider-Verse e arriverà nel 2024. Costato all'incirca cento milioni di dollari, Spider-Man Across the Spider-Verse supera di poco il budget del primo film della saga, che nel 2018 aveva incassato ben 375 milioni a livello globale. Tra nuovi personaggi in azione, una troupe ampliata e un maggior budget a disposizione, la nuova avventura di Miles Morales lascia ben sperare i fan del franchise d'animazione.

Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 5 giugno 2023
Imperior Max

Di cose da dire ne sono tante, ad esempio che l’animazione può essere altro oltre a cazzatine melense e bambinesche, oppure che il genere cinecomic può essere altro oltre a tizi in calzamaglia che si menano a vicenda tra lucine e storie piatte, oppure ancora che la Sony riesce ad essere di alta qualità incredibile oltre che di merda pura.E questo riesce a dimostrarlo SPIDER-MAN: ACROSS THE SPIDER-VERSE.Dopo [...] Vai alla recensione »

sabato 22 luglio 2023
Umberto

 SPIDER-MAN: ACROSS THE SPIDER-VERSE... Dopo 5 anni di attesa, finalmente arriva nelle sale il sequel di quello che molti considerano il più bel film sull'arrampicamuri di New York mai realizzato, giudizio che ritenevo eccessivo dato che lo consideravo un prodotto più per i ragazzi che per gli adulti. Non a caso ho evitato di vederlo al cinema, salvo poi ricredermi clamorosamente [...] Vai alla recensione »

martedì 6 giugno 2023
Samuele

Se il titolo del 2018 'spider-man into the universe' è un film d'animazione innovativo (parere personale) al pari del 3d di toy story, questo 'across the spider-verse' è la conferma che questo modo di sviluppare il cinema d'animazione è la strada giusta e vincente.  Il film è pieno di adrenalina, intricato ma mai complesso, personaggi sono ben [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 3 luglio 2023
Emanuele Bucci
Ciak

Torna l'adolescente Miles Morales, ovvero lo Spider-Man di Brooklyn nella dimensione nota come Terra- 1610. Ormai prossimo al college, il ragazzo si destreggia tra la lotta al crimine e i (super-)problemi della vita quotidiana, incluso il difficile rapporto con la madre Rio e il padre poliziotto Jefferson, ignari della sua doppia identità. Torna però a fargli visita Gwen Stacy, la Spider-Woman di Terra-65, [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 giugno 2023
Eleonora Forsinetti
Cabiria Magazine

Già il primo capitolo aveva stupito tutti, ma Spider-Man: Across the Spider Verse alza l'asticella, sia per lo spettacolo visivo che per la trama, degna del grande schermo. Con Spider-Man Across the Spider Verse torna Miles Morales, protagonista del fortunatissimo Spider-Man: Un Nuovo Universo del 2018 (vincitore del premio Oscar come miglior film d'animazione), ma l'universo in cui si muove stavolta [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 giugno 2023
Fausto Bona
Brescia Oggi

Chi aveva amato il primo sapeva che tirava aria di grande film. Troppo sorprendente e riuscito «Spider-Man: Into the Spider-Verse» per non essere più che convinti che il secondo sarebbe stato qualcosa di fenomenale. Magari non così perfetto e irresistibile, d'accordo, perché certi trucchi - di solito - riescono una volta soltanto, ma capace per lo meno di reggere il confronto, senza vergognarsi troppo, [...] Vai alla recensione »

martedì 13 giugno 2023
Davide Di Giorgio
Duels.it

A margine della campagna promozionale per Guardiani della Galassia vol. 3, James Gunn si è fatto notare di recente per un video dedicato ai suoi cinecomic preferiti, dove a svettare sui tanti lungometraggi prodotti dalla fine degli anni Settanta al presente, è stato Spider-Man: Un nuovo universo. L'aspetto più sorprendente dell'incoronazione è come non tenga volutamente conto della differenza linguistica [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 giugno 2023
Wendy Ide
The Observer

È possibile competere con un film tanto creativo, audace e semplicemente fico come Spider-Man. Into the spider-verse? Un sequel può uguagliare la freschezza e l'energia del film da cui è generato? In questo caso la risposta è sì: Across the spider-verse è un film ricco, abbagliante, fantastico. Riprende i temi alla base del primo film (l'isolamento adolescenziale, i problemi a comunicare, il disordinato [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 giugno 2023
Valentina Holtkamp
Close-up

Dopo il grande successo di Spider-Man: Un nuovo Universo, film capace di strappare nel 2018 un Oscar alla Disney e di segnare un'evoluzione importante nell'animazione contemporanea, Spider-Man: Across the Spider-Verse rappresenta il secondo capitolo di una trilogia che si concluderà nel 2024 con Beyond the Spider-Verse. Prodotto dalla Sony, il film segna dunque il ritorno di Miles Morales, personaggio [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 giugno 2023
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Il secondo capitolo della trilogia inaugurata dal seminale "Spider-Man: Un nuovo universo" è un esaltante bombardamento dei sensi che non dà tregua non lascia scampo, e manifestazione di potenza industriale che si fa arte d'avanguardia (e fa a pezzi Jeff Koons). Un capolavoro mutante che però rispetta la mitologia di Spider-Man. Costruito sul principio di espansione del prototipo.

mercoledì 7 giugno 2023
Fabio Canessa
Il Tirreno

La Provvidenza secondo la Marvel: è giusto sacrificare la vita di una persona cara per salvare quel complicato mondo dell'esistenza che si squaderna nel multiverso? La risposta alla prossima puntata perché, nonostante la durata (eccessiva) di due ore e mezza, il film si interrompe nel bel mezzo dell'azione. Ammirevole l'ambizione di trasferire i fumetti dei supereroi in una animazione sofisticata, [...] Vai alla recensione »

martedì 6 giugno 2023
Giona A. Nazzaro
Film TV

Ci sono la tradizione testuale - il Canone, come lo si definisce nel film - e le variazioni (le note a piè di pagina... che appaiono anche come testo sull'immagine). Ma, comunque, tutto questo proliferare di testo non può non rispettare i punti di svolta del racconto. Si possono moltiplicare gli universi, variare costumi, culture e gender, ma i punti chiave devono essere gli stessi: la mitologia è [...] Vai alla recensione »

domenica 4 giugno 2023
Alberto Mazzoni
OndaCinema

La prima animazione di "Spider-Man: Across the Spider-Verse" è astratta: su uno sfondo nero, dei tratti ondulati vibrano rappresentando il suono della batteria di Gwen Stacy. Dura un istante, ma sembra di esser più in un film di avanguardia che in un blockbuster hollywoodiano. Il livello dell'animazione del film a partire da quel momento non scende per un istante.

domenica 4 giugno 2023
Marco Minniti
Quinlan

Diciamolo chiaramente: il concetto di multiverso, al cinema, non ha più lo stesso appeal che aveva solo pochi anni fa. Lo sdoganamento di questo costrutto presso il grande pubblico, iniziato col primo Spider-Man - Un nuovo universo, è proseguito negli anni successivi a spron battuto, innanzitutto col suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe - prima con Spider-Man: No Way Home e poi con Doctor Strange [...] Vai alla recensione »

sabato 3 giugno 2023
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Sono stati gli ultimi scorsi mesi duri per l'animazione: poveri d'offerta, sicché il Gatto con gli stivali 2 ha spadroneggiato facile, e grami di qualità, su tutti il flop Disney Strange World. Ora va meglio, Super Mario Bros. ha superato i 20 milioni di euro al botteghino, La Sirenetta non è un cartoon ma così viene fruito, e il 21 giugno arriverà il Disney-pixar Elemental, battezzato senza crisma [...] Vai alla recensione »

sabato 3 giugno 2023
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Lode ai tre registi (e ai tre sceneggiatori Phil Lord, Christopher Miller, David Callaham) per una fantasmagoria che va vista al cinema senza aspettare il momento dello streaming, quando sarà. Nessun altro film si potrebbe permettere di fare a pezzi il "Balloon dog" di Jeff Koons, in una breve inquadratura, mentre intorno infuria la battaglia di Spider-man.

sabato 3 giugno 2023
Gloria Sanzogni
La Gazzetta di Parma

Il supereroe creato da Stan Lee torna nella sua versione animata con «Spider-Man: across the spider-verse», secondo capitolo della trilogia inaugurata nel 2018 da «Spider-Man - Un nuovo universo». Il film d'animazione è un omaggio diretto al suo creatore che, quando era ancora in vita, partecipava sempre ai cinecomic basati sui suoi personaggi con numerosi cameo.

venerdì 2 giugno 2023
Davide Di Francesco
Ciak

Arriva finalmente nelle sale Spider-Man: Across the Spider-Verse, l'atteso film di animazione Sony Pictures e secondo capitolo della pellicola premiata con il premio Oscar Spider-Man: Un nuovo universo. Il lungometraggio è diretto da Joaquim Dos Santos (La leggenda di Korra), Kemp Powers (Soul) e Justin K. Thompson (Star Wars: Clone Wars, Spider-Man: Un nuovo universo).

venerdì 2 giugno 2023
Marco Minniti
Asbury Movies

Col concetto di multiverso, negli ultimi anni, abbiamo ormai ampiamente familiarizzato. Una manciata di titoli, tra grande e piccolo schermo (coronati dalla pioggia di Oscar tributati a Everything Everywhere All at Once) sono bastati a renderci familiare - e quasi consueto - un concetto che precedentemente era appannaggio di uno sparuto gruppo di nerd (prevalentemente) fumettari.

giovedì 1 giugno 2023
Beppe Musicco
Sentieri del Cinema

Quando arrivò nelle sale Spider-Man: un nuovo universo nel 2018, il concetto di multiverso introdotto dal Marvel Cinematic Universe (MCU) era già ampiamente accettato nella cultura mainstream. È stato un punto importante della trama nella maggior parte dei recenti film Marvel, ma ha anche svolto un ruolo cruciale in Everything Everywhere All at Once, vincitore dell'Oscar come miglior film 2023.

giovedì 1 giugno 2023
Francesco Alò
Il Messaggero

Spider-Man: Un nuovo universo (2018) era stato un cartoon rivoluzionario. L'Uomo Ragno poteva essere un pischello mezzo afroamericano e metà portoricano, di nome Miles Morales. L'inaspettato successo (incassò 384 milioni nel mondo su budget al di sotto dei 100) di quella stravaganza basata su infinite alternative di Uomini Ragno (c'era anche quello al maiale ovvero Spider-Ham) avrebbe influenzato Spider-Man [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 giugno 2023
Mazzino Montinari
Il Manifesto

Per chi aveva molto apprezzato Spider-Man - Un nuovo universo (attualmente visibile sulla piattaforma Disney+), l'attesa è terminata. Quattro anni e mezzo dopo la sorprendente avventura (premiata con un Oscar) legata al celebre personaggio della Marvel, piegata alla logica del Multiverso e con protagonista Miles Morales, il ragazzino di Brooklyn punto dal ragno radioattivo e destinato a prendere l'eredità [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 giugno 2023
Federico Pontiggia
La Rivista del Cinematografo

Lustriamoci gli occhi. Brindiamo alle sorti magnifiche e progressive dell'animazione mondiale, che da tempo non può più contare su Pixar - torna John Lasseter, tutto è perdonato... - e di certo non può bearsi, box office a parte, di Super Mario Bros. - Il film. Il secondo capitolo della trilogia Spider-Verse di Miles Morales conferma, e persino, amplifica le ottime impressioni suscitate dal primo, [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 giugno 2023
Stefano Giani
Il Giornale

Si chiama polimultiverso aracno-umanoide ed è una frittura mista di cloni dove anche Spiderman scopre di non essere l'unico. Sa di lottare contro la Macchia - la sua nemesi - e di trovare simili dal volto, pardon, dalla ragnatela cattiva. Sconclusionato come un discorso di Elly Schlein, sincopato come un rap e assurdo come il calciomercato, mescola cartoon e animazione facendo degli avatar e del multiverso [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 giugno 2023
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

"Ci sono buchi nel mezzo delle cose", scriveva Stephen King tanto tempo fa ne La scorciatoia della signora Todd. "Proprio nel bel mezzo delle cose, non a destra o a sinistra, alla periferia, dove uno non ci farebbe gran caso. Se ne stanno piantati lì nel mezzo e uno ci gira intorno senza capirci niente. Poi te ne dimentichi". Il nuovo capitolo delle avventure animate di Miles Morales è ambientato esattament [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 giugno 2023
Livia Paccarié
The Hollywood Reporter Roma

Prima di Spider-Man: A New Universe, Sony Pictures Animation era uno studio di animazione con dei complessi di inferiorità rispetto ai giganti. Quando è arrivato Miles Morales a fare l'uomo ragno è cambiato tutto, e il sequel Spider-Man: Across the Spider-Verse conferma che lo studio continua oggi a fare scuola. Il film del 2018 ha rappresentato una rottura con l'animazione allora imperante, tale da [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
martedì 13 giugno 2023
Andrea Chirichelli

Il film Warner la spunta sulla concorrenza con altri 149mila euro, davanti a La sirenettaTransformers - Il risveglio. Giù dal podio Fast XScopri la classifica »

BOX OFFICE
sabato 10 giugno 2023
Andrea Chirichelli

Il podio non cambia: al secondo posto Transformers - Il risveglio, seguito da La sirenettaScopri la classifica »

BOX OFFICE
venerdì 9 giugno 2023
Andrea Chirichelli

Transformers - Il risveglio incassa altri 146mila euro e sale al secondo posto, sopravanzando La sirenetta. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
venerdì 2 giugno 2023
Andrea Chirichelli

Non molla La sirenetta, che aggiunge 468mila euro e raggiunge i 6 milioni complessivi. Guarda la classifica »

TRAILER
martedì 4 aprile 2023
 

Regia di Joaquim Dos Santos, Kemp Powers, Justin K. Thompson. Un film con Shameik Moore, Hailee Steinfeld, Issa Rae, Oscar Isaac, Jake Johnson. Da giovedì 1 giugno al cinema. Guarda il trailer »

OVERVIEW
lunedì 27 marzo 2023
Silvia Guzzo

240 personaggi in sei universi differenti. Dal 1° giugno in sala. Vai all'articolo »

TRAILER
martedì 13 dicembre 2022
 

Il nuovo capitolo della saga SpiderVerse è diretto da Joaquim Dos Santos, Kemp Powers e Justin K. Thompson. Al cinema dal 1° giugno. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati