Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 21 febbraio 2017

Isabelle Huppert

Lady noire

Nome: Isabelle Ann Huppert
61 anni, 16 Marzo 1955 (Pesci), Parigi (Francia)
occhiello
...Sognano di avere cose che non hanno, e si confortano con il bene e con il male. Ma poi al mattino sarà tutto svanito.
dal film La pianista (2001) Isabelle Huppert è Erika Kohut
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Isabelle Huppert
Golden Globes 2017
Nomination miglior attrice in un film drammatico per il film Elle di Paul Verhoeven (I)

London Critics 2017
Nomination miglior attrice per il film Le cose che verranno - L'avenir di Mia Hansen-Løve

London Critics 2017
Premio miglior attrice per il film Le cose che verranno - L'avenir di Mia Hansen-Løve

Premio Oscar 2017
Nomination miglior attrice per il film Elle di Paul Verhoeven (I)

Cesar 2017
Nomination miglior attrice per il film Elle di Paul Verhoeven (I)

Cesar 2016
Nomination miglior attrice per il film Valley of Love di Guillaume Nicloux

Cesar 2013
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Amour di Michael Haneke

Festival di Cannes 2001
Premio miglior attrice per il film La pianista di Michael Haneke

Festival di Venezia 1995
Premio coppa volpi migliore interpretazione femminile per il film Il buio nella mente di Claude Chabrol

Festival di Venezia 1988
Premio coppa volpi migliore interpretazione femminile per il film Un affare di donne di Claude Chabrol

David di Donatello 1980
Premio miglior attrice straniera per il film La merlettaia di Claude Goretta

David di Donatello 1980
Nomination miglior attrice straniera per il film La merlettaia di Claude Goretta

Festival di Cannes 1978
Premio miglior attrice per il film Violette Nozière di Claude Chabrol



Dopo aspre vicissitudini distributive, esce nelle sale il film con Isabelle Huppert presentato a Roma nel 2007.

L'amore nascosto: le ombre della maternità

venerdì 5 giugno 2009 - Edoardo Becattini cinemanews

L'amore nascosto: le ombre della maternità La maternità come trauma, come origine di un rapporto conflittuale e di una patologia che può tramandarsi di generazione in generazione. L'amore nascosto affronta in modo diretto proprio questo tabù: l'idea appunto che l'amore materno possa restare "nascosto", celato da un desiderio di autodistruzione, e che il "miracolo della nascita" possa anche convivere con delle ombre che non hanno niente di idilliaco. Raccontare un dramma psicologico di tale profondità significa principalmente fare forza su una regia sobria e soprattutto su attori pronti a scavare fino in fondo al buio della propria personalità, e la vera forza del film del regista italiano Alessandro Capone sta infatti nell'avere come protagonista un'attrice come Isabelle Huppert. Medea per eccellenza del cinema europeo e non solo, la Huppert trova nel personaggio di Danielle, madre costantemente sull'orlo del suicidio per non riuscire ad amare la figlia che non avrebbe voluto, quelle pulsioni autodistruttive e selvagge che sono ciò che la rendono una delle interpreti più coraggiose e straordinarie di sempre e che le hanno permesso di proseguire una volta di più nella sua personale indagine sulle pulsioni più irrazionali dell'animo umano.
E che le sono valse anche il Nastro d'Argento Europeo consegnatole in occasione dell'incontro animato a Palazzo Farnese a Roma per la presentazione del film.

Presentato a Cannes 2008 nella Semaine de la Critique, Home è una "horrorcommedy" a due passi dall'autostrada.

Home: Gruppo di famiglia in un interno esterno

venerdì 16 gennaio 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

Home: Gruppo di famiglia in un interno esterno Attrice feticcio del "suo" Chabrol e attrice prediletta di grandi registi internazionali, dal polacco Wajda all'americano Cimino, dal tedesco Schroeter all'austriaco Haneke, Isabelle Huppert è l'interprete ideale dei personaggi femminili più travagliati, oscuri, maledetti e nevrotici. A due passi dall'autostrada e da una crisi di nervi, l'attrice francese è la protagonista di una "horror-commedy" a gestione familiare. Avviato come una commedia leggera, Home è la "favola" di una famiglia felice minacciata dal ripristino di un'autostrada e da una minaccia interna che si incarna in una figura classica di film dell'orrore. L'autostrada diventa allora la proiezione esterna e rumorosa delle colpe e delle nevrosi della famiglia protagonista, colpe e nevrosi che tornano come zombie, riemergendo dal terreno del rimosso per incarnarsi nel corpo del silenzio e dell'isolamento. A Roma per presentare il loro film, Isabelle Huppert e Ursula Meier ci raccontano il caos generato da un'autostrada e il ristabilirsi di un ordine (familiare).

I cancelli del cielo

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,94)
Un film di Michael Cimino. Con Christopher Walken, Isabelle Huppert, Kris Kristofferson, Terry O'Quinn, Jeff Bridges.
continua»

Genere Western, - USA 1980. Uscita 25/08/2016.

Segreti di famiglia

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,64)
Un film di Joachim Trier. Con Isabelle Huppert, Gabriel Byrne, Jesse Eisenberg, Devin Druid, Amy Ryan.
continua»

Genere Drammatico, - Norvegia, Francia, Danimarca, USA 2015. Uscita 23/06/2016.

Il condominio dei cuori infranti

* * * - -
(mymonetro: 3,35)
Un film di Samuel Benchetrit. Con Isabelle Huppert, Gustave Kervern, Valeria Bruni Tedeschi, Tassadit Mandi, Jules Benchetrit.
continua»

Genere Commedia drammatica, - Francia, Gran Bretagna 2015. Uscita 24/03/2016.

La religiosa

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,85)
Un film di Guillaume Nicloux. Con Pauline Etienne, Isabelle Huppert, Louise Bourgoin, Martina Gedeck, Françoise Lebrun.
continua»

Genere Drammatico, - Francia, Germania, Belgio 2013. Uscita 05/09/2013.

In Another Country

* * - - -
(mymonetro: 2,25)
Un film di Hong Sang-soo. Con Isabelle Huppert, Kwon Hye Hyo, Jung Yu-mi, So-ri Moon, Moon Sung-keun.
continua»

Genere Commedia, - Corea del sud 2012. Uscita 22/08/2013.
Filmografia di Isabelle Huppert »

martedì 7 febbraio 2017 - Prima del film di James Foley, dal 9 febbraio al cinema, il cinema ha spesso raccontato storie di sadomaso e perversione. Da Mario Bava a Pedro Almodovar, ecco la nostra selezione.

Oltre le 50 sfumature: 8 film che esplorano i misteri dell'eros

Andreina Di Sanzo cinemanews

Oltre le 50 sfumature: 8 film che esplorano i misteri dell'eros La relazione pericolosa tra Anastasia Steele e Christian Grey torna al cinema il 9 febbraio con Cinquanta sfumature di nero, la storia della coppia riprende da dove l'avevamo lasciata nel capitolo precedente, Cinquanta sfumature di grigio. Dopo la fine del loro legame il "dominatore" Christian ritorna da Anastasia, promettendo di cambiare e di accantonare le particolari pratiche erotiche a cui era dedito. Ma ancora oscuri segreti dal suo passato torneranno a riemergere mettendo nuovamente alla prova la ragazza. Mr Grey sarà capace di reprimere i suoi desideri più reconditi accettando un amore più soft? Tra i maggiori successi, prima letterario e poi cinematografico, di una storia che mette a nudo un altro erotismo, una diversa sessualità, 50 Sfumature è un esempio tra tanti di come al cinema viene raccontata certa perversione, certo amore. Ripercorriamo insieme alcuni film che sondano i territori oscuri dell'eros, del sadomaso e delle perversioni. Tutti accomunati da amori estremi messo a nudo.

mercoledì 25 gennaio 2017 - Il film di Gianfranco Rosi in corsa come Miglior Documentario agli Oscar francesi. 11 candidature a testa per Elle e Frantz. Il 24 febbraio la premiazione.

Fuocoammare, arriva la nomination anche ai César

a cura della redazione cinemanews

Fuocoammare, arriva la nomination anche ai César Dopo quella agli Oscar, Fuocoammare ottiene la nomination anche per i César, la massima ricompensa francese per il cinema. Nella lista diffusa oggi dall'organizzazione del premio edizione 2017, che sarà consegnato in una serata di gala alla Salle Pleyel di Parigi il 24 febbraio, compare anche il film di Gianfranco Rosi come candidato nella sezione "Miglior Documentario". Attraverso la Storia del dodicenne Samuele, Gianfranco Rosi racconta in Fuocoammare l'isola di Lampedusa e la tragedia delle migrazioni. I film più nominati ai César sono Elle di Paul Verhoeven e Frantz di François Ozon, entrambi con 11 nomination. Tra i candidati anche Valeria Bruni Tedeschi, in corsa come Miglior Attrice Non Protagonista per Ma Loute.

martedì 24 gennaio 2017 - Il film di Gianfranco Rosi è in corsa per la conquista della statuetta. Record La La Land con 14 nomination, 8 per Moonlight e Arrival. Il 26 febbraio la premiazione.

Oscar 2017, Fuocoammare candidato come Miglior Documentario

a cura della redazione cinemanews

Oscar 2017, Fuocoammare candidato come Miglior Documentario Continua la corsa verso l'Oscar di Fuocoammare: il lavoro è tra i cinque candidati per il Miglior Documentario. Già vincitore di svariati riconoscimenti - primo fra tutti l'Orso d'oro a Berlino 2016 - il film di Gianfranco Rosi racconta, attraverso la storia del dodicenne Samuele, l'isola di Lampedusa e la tragedia delle migrazioni. Come da pronostico, il film che ha conquistato il maggior numero di nomination (14, è record!) è La La Land di Damien Chazelle. Oltre che come Miglior Film, il musical con Ryan Gosling ed Emma Stone è candidato anche per Miglior Regia, Miglior Attore, Miglior Attrice e Miglior Sceneggiatura. Già vincitore del Golden Globe come Miglior Commedia, La La Land è una moderna versione della classica storia d'amore ambientata a Hollywood, resa più intensa da numeri spettacolari di canto e danza. Tra gli altri film con maggiori nomination troviamo Arrival di Denis Villeneuve e Moonlight di Barry Jenkins (8 nomination). Seguono Lion - La strada verso casa di Garth Davis, La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson, Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan e Barriere di (e con) Denzel Washington.

Una piccola rivoluzione ha caratterizzato quest'anno le modalità di annuncio delle candidature: le nomination non sono più state annunciate al pubblico di giornalisti e addetti ai lavori dal teatro della sede dell'Academy, a Beverly Hills, ma rese pubbliche via streaming. Sostanzialmente non è cambiato molto, se non la mancanza di quel ristretto pubblico di giornalisti, agenti e pubblicisti ad applaudire e esultare per la candidatura del film al quale si è lavorato.

Il prossimo appuntamento con gli Oscar è la cerimonia di premiazione, in programma il prossimo 26 febbraio e condotta da Jimmy Kimmel (che raccoglie il testimone dall'attore afroamericano Chris Rock).

lunedì 9 gennaio 2017 - 7 premi per il film di Damien Chazelle. Meryl Streep, premio alla carriera, attacca duramente Donald Trump.

Golden Globes 2017, trionfa La La Land

a cura della redazione cinemanews

Golden Globes 2017, trionfa La La Land

Altre news e collegamenti a Isabelle Huppert »
Le cose che verranno - L'avenir (2016) Elle (2016)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità