Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 23 aprile 2018

Benoît Poelvoorde

Un grande interprete tra commedia e thriller

Altri nomi: Bernard Frédéric / Benoit Poelvoorde
53 anni, 22 Settembre 1964 (Vergine), Namur (Belgio)
occhiello
Non so che età darle, 16, 25?
Quando mi annoio mi sento vecchissima
E ora quanti anni si sente?
Mille.

dal film Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito (2008) Benoît Poelvoorde è Étienne Balsan
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Benoît Poelvoorde
Cesar 2010
Nomination miglior attore non protagonista per il film Coco Avant Chanel - L'amore prima del mito di Anne Fontaine



Un artista che si espone e si prende un rischio permanente: è il Padre Eterno in Dio esiste e vive a Bruxelles. Dal 26 novembre al cinema.
Vai all'articolo

Benoît Poelvoorde, bomba a fissione emozionale

martedì 24 novembre 2015 - Marzia Gandolfi cinemanews

Benoît Poelvoorde, bomba a fissione emozionale Dio esiste, abita a Bruxelles e ha il volto di Benoît Poelvoorde. Attore belga e clown febbrile, ha una personalità che bascula tra mostruosità comica e vulnerabilità infantile. Questa reversibilità perfetta, l'attitudine fuori norma, la furia compulsiva che trascina tutto al suo passaggio, sono la sua forza e corroborano ogni film che interpreta. Uomo ordinario o straordinario, amante folle o punkabbestia, Bruto o assassino, Poelvoorde può essere tutto e può recitare tutto. Corpo di estrema fragilità materializzato in una faccia di bronzo, per non sfuggire e poter comparire davanti a noi sullo schermo, Jaco Van Dormael lo fa Padre Eterno e ne fa la volontà in cielo e al cinema. Dio belga e irascibile tiranneggia un delirio poetico sul tempo che ci resta da vivere (Dio esiste e vive a Bruxelles), premiato al Fantastic Fest di Austin e selezionato per rappresentare il Belgio agli Oscar nella categoria del 'migliore film straniero'. Bomba a fissione emozionale, che esplode a ogni apparizione, Poelvoorde è un artista che si espone e si prende un rischio permanente. È questa attitudine a spiegare l'attrazione che i suoi personaggi esercitano sullo spettatore e che probabilmente è da ricercare nella distanza che separa la sua storia personale dalla sua guadagnata notorietà.

   

Il film sarà il 4 maggio in streaming su MYMOVIESLIVE e il 7 maggio in dvd e bluray.

Tre cuori, geometria del triangolo

venerdì 1 maggio 2015 - Marzia Gandolfi cinemanews

Tre cuori, geometria del triangolo Storia d'amore intensa e crudele, Tre cuori nasce dal caso, quello che non lascia scampo ai protagonisti, ma sembra uscito da un racconto della letteratura francese del XIX secolo. Una novella inedita di Maupassant che François Truffaut avrebbe certamente adattato per lo schermo. Un uomo innamorato follemente di una donna mancherà l'appuntamento con lei e finirà per sposare, senza saperlo, la sorella. E proprio a Truffaut, il film di Benoît Jacquot rende visibilmente omaggio, attraverso la voce off, che commenta i soprassalti sentimentali dei protagonisti, e la musica lirica di Bruno Coulais, prossima a quella di Georges Delerue. E ancora l'atmosfera funebre, la dissolvenza in nero come segno di interpunzione e il tema della 'sorellanza', cuore de Le due inglesi e vincolo affettivo condiviso con le sorelle più celebri del cinema francese del suo tempo (Françoise Dorléac e Catherine Deneuve). Continua »

   

Saint Amour

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Benoît Delépine, Gustave Kervern. Con Gérard Depardieu, Benoît Poelvoorde, Vincent Lacoste, Céline Sallette, Gustave Kervern.
continua»

Genere Commedia, - Francia, Belgio 2016. Uscita 27/10/2016.

Dio esiste e vive a Bruxelles

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,51)
Un film di Jaco Van Dormael. Con Pili Groyne, Benoît Poelvoorde, Catherine Deneuve, François Damiens, Yolande Moreau.
continua»

Genere Commedia, - Lussemburgo, Francia, Belgio 2015. Uscita 26/11/2015.

Il prezzo della gloria

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,78)
Un film di Xavier Beauvois. Con Peter Coyote, Nadine Labaki, Chiara Mastroianni, Benoît Poelvoorde, Roschdy Zem.
continua»

Genere Drammatico, - Francia, Belgio, Svizzera 2014. Uscita 05/11/2015.

Tre cuori

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,61)
Un film di Benoît Jacquot. Con Benoît Poelvoorde, Charlotte Gainsbourg, Chiara Mastroianni, Catherine Deneuve, André Marcon.
continua»

Genere Drammatico, - Francia 2014. Uscita 06/11/2014.

Il mio migliore incubo!

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,80)
Un film di Anne Fontaine. Con Isabelle Huppert, Benoît Poelvoorde, André Dussollier, Virginie Efira, Corentin Devroey.
continua»

Genere Commedia, - Francia, Belgio 2010. Uscita 30/03/2012.
Filmografia di Benoît Poelvoorde »

martedì 3 aprile 2018 - Ricco, anzi ricchissimo, Paul-André decide di rompere la noia regalandosi... una famiglia. Ora in streaming su Infinity.

Una famiglia in affitto, condividere la vita non è poi così male!

Alessandro Buttitta cinemanews

Una famiglia in affitto, condividere la vita non è poi così male! Siamo in Francia. Da una parte c'è Paul-André: è ricco, ha una casa di lusso con un maggiordomo in servizio, ma si sente profondamente solo ed annoiato. Dall'altra parte c'è Violette: è piena di debiti, rischia di perdere la custodia dei figli, ma dentro di sé conserva una grandissima riserva di energia. I due, per gli strani casi della vita, incrociano le loro strade. Capita così che l'uomo un po' avanti negli anni proponga un accordo che la giovane donna non riesce proprio a rifiutare. Il patto prevede che per tre mesi Paul-André "affitti" la famiglia di Violette. In questo lasso di tempo i due abiteranno sotto lo stesso tetto: lui potrà vivere le gioie della routine familiare e della paternità; lei potrà saldare i diversi debiti che affliggono la sua vita. La convivenza non sarà tra le più facili ma riuscirà a garantire più di un sorriso ad entrambi. La finta relazione, con tutti gli imprevisti del caso, arricchirà le loro vite con esiti difficilmente prevedibili all'inizio della messa in scena. Commedia gradevole che ha nel ribaltamento dei punti di vista il suo maggior pregio, Una famiglia in affitto regge sulle interpretazioni di Virginie Efira e Benoît Poelvoorde. I due attori, che già avevano lavorato insieme nel simpatico Il mio migliore incubo! (2011), hanno un'ottima intesa e si trovano a meraviglia sul set. Lo testimoniano gli adorabili battibecchi di cui si rendono protagonisti. In tal senso aiuta la guida di Jean-Pierre Améris, regista francese che i più attenti ricordano dietro la macchina da presa di Emotivi anonimi (2010).

Il film, permeato da una leggerezza di fondo, prova a ritagliarsi degli spazi di critica sociale, evidenziando le contraddizioni e le incongruenze della società francese. Ne consegue la ricerca di un dialogo tra persone provenienti da opposti ceti sociali che hanno esperienze di vita difficilmente compatibili. Ciò nonostante Una famiglia in affitto riesce a cogliere nel segno, soprattutto quando mostra Violette e Paul-André alle prese con problemi di vita quotidiana. Si veda l'annosa questione di un frigorifero che non vuole saperne di chiudersi correttamente.

Tipico esempio di commedia francese che gioca sul confronto tra ambienti diversi, il film di Jean-Pierre Améris si può accostare a titoli transalpini di enorme successo come Quasi amici e Giù al nord, famoso in Italia per il remake dal titolo Benvenuti al sud con protagonisti Claudio Bisio e Alessandro Siani. Di queste opere Una famiglia in affitto condivide la capacità descrittiva della realtà, il rovesciamento delle posizioni iniziali, il ricorso al buon senso e una piacevole ironia.

   

Altre news e collegamenti a Benoît Poelvoorde »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità