Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 26 maggio 2016

Bill Murray

Il comico che amava le donne

Nome: William James Murray
65 anni, 21 Settembre 1950 (Vergine), Wilmette (Illinois - USA)
occhiello
Godimi ora….. Sub-creatura!!!
Vacci piano! Ne ho fatto una regola di non possedere mai… le possedute!!

dal film Ghostbusters - Acchiappafantasmi (1984) Bill Murray è Il dottor Peter Venkman
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Bill Murray
Golden Globes 2015
Nomination miglior attore in un film brillante per il film St. Vincent di Theodore Melfi

Golden Globes 2013
Nomination miglior attore in un film brillante per il film A Royal Weekend di Roger Michell

Torino Film Festival 2009
Premio miglior attore per il film Get Low di Aaron Schneider

Golden Globes 2004
Premio miglior attore per il film Lost in Translation - L'amore tradotto di Sofia Coppola

Premio Oscar 2003
Nomination miglior attore per il film Lost in Translation - L'amore tradotto di Sofia Coppola

Golden Globes 1985
Nomination miglior attore per il film Ghostbusters - Acchiappafantasmi di Ivan Reitman



Attore culto e leggenda urbana, Bill Murray si veste di smoking e broncio e torna a recitare per Sofia Coppola in A Very Murray Christmas. A Natale in streaming su Netflix.
Vai all'articolo - Guardalo subito »

Il divo più cool del firmamento americano

domenica 27 dicembre 2015 - Marzia Gandolfi cinemanews

Il divo più <em>cool</em> del firmamento americano Attore culto e leggenda urbana, Bill Murray è il muro di gomma ruvida contro cui rimbalza Hollywood. Amarlo appassionatamente negli anni Ottanta era una scelta, un piacere alternativo, il frutto di una lunga osservazione. Poi nel 2003 Sofia Coppola lo serve su un piatto d'argento e in una commedia sommamente chic con le modalità d'impiego. Lost in Translation è quasi un manifesto critico sull'attore, che mette in rilievo le sue competenze comiche e le sue nevrosi consacrandolo divo più cool del firmamento americano. Delirio a freddo che si oppone in televisione alla comicità eccedente di John Belushi e al sarcasmo euforico di Eddie Murphy, Bill Murray si guadagna negli anni e coi ruoli un'impunità totale dentro e fuori lo schermo. In perpetuo sfasamento, vittima di una sorta di jetlag esistenziale, l'attore americano può permettersi di fare il verso a John Wayne in Monuments Men, di servire tequila al South by Southwest festival di Austin, di cantare (male) "Gloria" di Van Morrison con Eric Clapton, di cantare (male) in coppia con Clint Eastwood, di cantare (approssimativamente bene) nel 'Christmas special' di Sofia Coppola.

   

L'attore di Lost In Translation compie 60 anni.

Buon compleanno Bill Murray

martedì 21 settembre 2010 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Buon compleanno Bill Murray Chi, dopo aver visto Lost In Translation, non si è immaginato un viaggio a Tokyo per perlustrare in lungo e largo i corridoi di un hotel a cinque stelle e bere un bicchiere di whisky a notte fonda nel bar semideserto dell'albergo, magari scambiando quattro chiacchiere con un attore famoso? Magari proprio con Bill Murray? Lui non sarebbe d'accordo. "Un attore di cinema è spesso costretto a passare lunghi periodi lontano dalla famiglia" ha dichiarato. "Non c'è nulla di attraente in ciò. Essere rinchiuso in un hotel, talvolta a migliaia di chilometri da casa, in un fuso orario del tutto diverso. Non riuscire a dormire, accendere la televisione nel mezzo della notte e non riuscire a capire una parola di quello che dicono...". Sarà anche vero, ma nei suoi viaggi di lavoro in giro per il mondo l'attore di Wilmette, Illinois, ha dato vita a personaggi indimenticabili come Bob Harris (Lost In Translation), Steve Zissou (Le avventure acquatiche di Steve Zissou) e Don Johnston (Broken Flowers). Persino in un piccolissimo cameo che lo ha visto correre dietro Il treno per il Darjeeling nei panni di un uomo d'affari, Bill Murray è riuscito a lasciare un'orma indelebile nella storia del cinema. In occasione del suo sessantesimo compleanno abbiamo pensato di celebrarlo con una carrellata dei suoi migliori ritratti.

Un acchiappafantasmi a New York
Nel 1984 Bill Murray s'infila nella divisa grigia del Dott. Peter Venkman nella commedia soprannaturale Ghostbusters - Acchiappafantasmi. Il ruolo, scritto originariamente per John Belushi, avrebbe portato fortuna ad attore, cast e produzione. Costato poco più di 30 milioni di dollari, il film si rivela il più grande successo dell'anno incassando quasi 435 milioni di dollari in tutto il mondo e guadagnando due nomination agli Oscar (Migliori effetti speciali e Migliore canzone). Dopo essere tornato a vestire i panni dell'esilarante "scienziato psicologo" cinque anni dopo nel sequel Ghostbusters II, Murray è pronto a interpretare il suo fantasma (almeno secondo quanto ha lasciato trapelare Sigourney Weaver in un'intervista) nel terzo capitolo del celeberrimo franchise che persino Michel Gondry ha omaggiato in Be Kind Rewind - Gli acchiappafilm.

Metereologi in trasferta
Phil Connors è un presuntuoso e alquanto insopportabile metereologo televisivo che viene mandato dalla rete per la quale lavora a Punxsutawney, in Pennsylvania, per seguire l'annuale Giorno della marmotta, uno degli eventi più attesi della piccola cittadina. Nel ritrarre il soggetto Bill Murray s'affida al suo inventario di espressioni che finiscono per fare di Phil Connors un personaggio divertentissimo nel suo essere cinico e tronfio. Il successo di Ricomincio da capo è in gran parte dovuto proprio alla sua interpretazione oltre che alla trama che ha ispirato altri film – tra i quali 50 volte il primo bacio – nonché la canzone "Tomorrow Never Comes" di Teddy Geiger. La faccia di Murray e il brano suonato a ripetizione ogni mattina ("I Got You Babe" di Sonny & Cher) sono i segni di riconoscimento di una commedia brillante e portatrice, nella sua apparente leggerezza, di un messaggio sano e positivo tanto da aver guadagnato nel 2006 un posto nel National Film Registry, l'archivio di film conservati nella Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Uomini alla ricerca dei figli
Un ex dongiovanni, dopo aver ricevuto una misteriosa lettera che lo informa di avere un figlio, si mette alla guida della sua auto e, accompagnato dalla musica del jazzista etiope Mulatu Astatke, va alla ricerca del ragazzo. Dopo aver interpretato con successo un celebre attore in declino in quel di Tokyo nel coppoliano Lost In Translation e un famoso oceanografo e documentarista sulle tracce del fantomatico squalo giaguaro nell'andersoniano Le avventure acquatiche di Steve Zissou, Bill Murray si rimette in viaggio per regalare la sua espressione migliore a Don Johnston, protagonista del film di Jim Jarmusch. Attraverso l'incontro con tutte le donne della sua vita Johnston/Murray ritroverà se stesso e si avvierà verso un finale aperto.

   

Acchiappafantasmi per sostituire Belushi, da allora non si è più fermato.

5x1: Bill Murray, il comico triste

martedì 16 dicembre 2008 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Bill Murray, il comico triste Ha la faccia di uno zio buono, uno di quelli che a Natale divertono i bambini con i trucchi da mago ma che sembra nascondere, tra le pieghe del viso, una grande tristezza. Bill Murray ha un solido curriculum da comico dell'irreale e dell'irriverente, un battutista incontinente cresciuto alla scuola del Saturday Night Live. Per il Natale 2008 decide di lanciarsi nell'immaginifico mondo fantascientifico di Ember, una sfida inusuale per un attore che ama confrontarsi con l'ironia e giocare su un'alzata di sopracciglia o un angolo della bocca.
Cresciuto in una famiglia poverissima, quinto di nove figli, Murray si è fatto da sé divertendo e divertendosi ma mantenendo sempre l'eterna maschera dell'artista accigliato, uno di quei comici di cui stenteresti a pensare che a casa riesca a fare un sorriso o almeno a strapparlo agli altri. Nel frattempo, tra Ghostbusters, una momentanea scomparsa e la sua rinascita grazie a Wes Anderson e il suo Rushmore, Murray è riuscito a stupire tutti in film e ruoli anche seri rimanendo sempre se stesso: con la sua faccia svagata e lo spirito mai domo da eterno Peter Pan, un po' triste, del cinema

.

Il libro della giungla

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,72)
Un film di Jon Favreau. Con Idris Elba, Scarlett Johansson, Lupita Nyong'o, Christopher Walken, Giancarlo Esposito.
continua»

Genere Avventura, - USA 2016. Uscita 14/04/2016.

Rock the Kasbah

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Barry Levinson. Con Bill Murray, Bruce Willis, Kate Hudson, Zooey Deschanel, Leem Lubany.
continua»

Genere Commedia, - USA 2015. Uscita 05/11/2015.

St. Vincent

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,71)
Un film di Theodore Melfi. Con Bill Murray, Melissa McCarthy, Naomi Watts, Chris O'Dowd, Terrence Howard.
continua»

Genere Commedia, - USA 2014. Uscita 18/12/2014.

Scemo & più scemo 2

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,94)
Un film di Bobby Farrelly, Peter Farrelly. Con Jim Carrey, Jeff Daniels, Rob Riggle, Laurie Holden, Rachel Melvin.
continua»

Genere Commedia, - USA 2014. Uscita 03/12/2014.

Ghostbusters - Acchiappafantasmi

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,64)
Un film di Ivan Reitman. Con Dan Aykroyd, Bill Murray, Harold Ramis, Ernie Hudson, Sigourney Weaver.
continua»

Genere Commedia, - USA 1984. Uscita 18/11/2014.
Filmografia di Bill Murray »
Ghostbusters 3D (2016) Il libro della giungla (2016)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità